Tegole fotovoltaiche: quali scegliere, i vantaggi

Impianto tradizionale e tegole fotovoltaiche: i pro ed i contro

Prima di comprendere meglio cosa siano le tegole fotovoltaiche e se sia o meno conveniente installarle sulla propria abitazione, ricordiamo che ormai da diversi anni si parla sempre di più di impianti fotovoltaici e pannelli solari quali strumenti utili a far risparmiare le famiglie italiane in termini di costi dell’energia elettrica.

Tegole Fotovoltaiche: quali scegliere
Tegole fotovoltaiche, quali scegliere?

Il fotovoltaico, infatti, ha il potere di trasformare l’energia solare in elettrica, permettendo lo sfruttamento dello stesso per i consumi della casa, nonché, la possibile rivendita della stessa al gestore qualora la sua produzione ecceda l’effettivo fabbisogno dell’edificio.

Cosa sono le tegole fotovoltaiche

Anche le tegole fotovoltaiche vengono prodotte allo stesso scopo (fornire energia elettrica alle abitazioni) ed attualmente sono sempre più adottate al fine di promuovere l’integrazione di impianti fotovoltaici dal punto di vista architettonico.

Al di là del ben noto vantaggio legato al risparmio sulle finanze domestiche, esse sono più belle da un punto di vista estetico e consentono l’impermeabilizzazione degli edifici come succede con le normali tegole.

Le celle facenti parte delle tegole solari sono realizzate in vari tipi, fra cui le più diffuse sono quelle in silicio monocristallino (silicio puro), che offrono prestazioni ottimali pur se ad un prezzo maggiore rispetto ad altre.

Ma si trovano anche celle in silicio policristallino, a silicio amorfo, a CIS o a GCIS (formate da uno strato sottilissimo di seleniuro).

Quali tegole fotovoltaiche scegliere

In commercio è possibile trovare tegole fotovoltaiche in varie forme e materiali e le più comuni sono:

  • Le marsigliesi – dalla classica forma delle tegole marsigliesi e realizzate sia in plastica che in laterizio;
  • Coppi fotovoltaici – in cotto ed adatti ad edifici storici, perché possono essere antichizzati;
  • Le solari portoghesi – realizzate sia in materiale plastico che in cotto e dalla forma uguale alle classiche tegole portoghesi;
  • Trasparenti – composte da sali organici che emettono una luce simile all’infrarosso.

Meglio il fotovoltaico tradizionale o le tegole fotovoltaiche: vantaggi – svantaggi e prezzi

Volendo parlare di vantaggi concreti di queste tegole, si può senz’altro affermare che uno dei principali riguarda l’impermeabilità delle stesse, importante nel garantire protezione da acqua, vento ed altri agenti atmosferici, oltre che la garanzia di un buon isolamento acustico.

Altro vantaggio fondamentale riguarda l’estetica dell’edificio su cui esse vengono installate, soprattutto se situato in centri storici dove i classici pannelli solari non possono essere utilizzati a causa dei vincoli paesaggistici.

Ma di contro, rispetto al fotovoltaico tradizionale, nelle tegole fotovoltaiche si riscontra una minore efficienza dal punto di vista del rendimento energetico dovuto a vari fattori, come gli ombreggiamenti causati da camini, antenne ed altro, che impediscono ai raggi solari di arrivare fino alle celle.

Da annoverare fra gli svantaggi, infine, vi è il costo delle tegole che dipende dal tipo di materiale e dalla grandezza delle stesse; il prezzo di un singolo pezzo non scende al di sotto dei 50 euro ed arriva sino a 100 euro, a cui bisogna aggiungere la spesa di manodopera.