Qualcomm, chi è nuovo Ceo della società leader indiscussa del 5G

Le azioni Qualcomm (NASDAQ: QCOM), in coerenza con quanto fatto da altri titoli tecnologici, hanno fatto registrare un raddoppio dei prezzi tra aprile 2020 e febbraio 2021, passando da 75 dollari a 163 dollari.

Per poi registrare una flessione, arrivando al momento della scrittura intorno ai 138 dollari di prezzo. Trovando un muro per ora invalicato sul livello dei 140 dollari.

A trainare le azioni Qualcomm la tecnologia 5G, resa necessaria dalle nuove esigenze comunicative imposte dal Covid-19, che ci sta costringendo alle distanze fisiche.

Attualmente la soluzione migliore per investire in Borsa è quella di sfruttare i CFDs utilizzando broker come Capital.com. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi che permettono di orientare con successo le proprie operazioni.
Per saperne di più sui servizi di Capital.com clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Azioni Qualcomm e l’importanza del 5G

Qualcomm possiede il più ampio portafoglio di brevetti wireless a livello mondiale. A differenza di Nokia, che deve competere con aziende del calibro di Ericsson e Juniper Networks, questi brevetti collocano Qualcomm in una posizione di mercato dominante.

Grazie alla sua influenza nel mercato dei chipset, gli utenti di smartphone non possono accedere al 5G senza passare in qualche modo da Qualcomm.

Grand View Research prevede un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 63% per i chipset per smartphone. Allo stato attuale delle condizioni di mercato, tutto questo vantaggio va a Qualcomm.

La Federal Trade Commission (FTC) ha citato in giudizio Qualcomm per questo potere di monopolio, così come aziende come Apple (NASDAQ: AAPL). Tuttavia, gli avvocati di Qualcomm hanno convinto la corte d’appello a ribaltare la precedente sentenza di “monopolio” e Apple alla fine ha ritirato le sue azioni legali contro il gigante dei chip wireless.

Tuttavia, Qualcomm dovrà rimanere vigile. Dopo aver ritirato le sue cause, Apple ha acquistato l’unità chipset per smartphone Intel (NASDAQ: INTC), presumibilmente per ridurre o eliminare la sua dipendenza dai chipset Qualcomm.

Inoltre, NVIDIA (qui trovi l’articolo su come comprare azioni NVIDIA) ha tentato di acquistare la società di chip con sede nel Regno Unito Arm Holdings. Abilitare in licenza i progetti di chip a basso consumo a Qualcomm. Poiché ciò probabilmente comprometterebbe la posizione di mercato di Qualcomm, Qualcomm non può permettersi di lasciare che NVIDIA acquisisca Arm.

Migliori piattaforme per negoziare sulle azioni

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy trading, CFD azioni
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
CFD su azioni, demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFD azioniSocial tradingISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
Servizio CFD su azioni e indiciConto demo illimitatoISCRIVITI
Forex, azioni, criptovaluteSocial tradingISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

I dati finanziari di Qualcomm

Tuttavia, queste minacce finora hanno fatto poco per fermare Qualcomm. Per il primo trimestre dell’anno fiscale 2021, i ricavi GAAP sono aumentati del 62% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Poiché le spese operative sono aumentate solo del 14% durante questo periodo, l’utile netto è aumentato del 165%.

Le entrate sono aumentate solo del 35% durante l’anno fiscale 2020 e del 73% rispetto ai livelli di un anno fa nel quarto trimestre, mostrando un significativo miglioramento della crescita dei ricavi 5G dopo che Apple ha rilasciato il suo iPhone 5G lo scorso autunno.

La crescita di Qualcomm ha anche portato a $ 2,7 miliardi di flusso di cassa gratuito nel solo trimestre precedente. Ciò ha lasciato la società facilmente in grado di coprire $ 141 milioni di pagamenti di interessi. Inoltre, il suo debito totale di $ 15,7 miliardi, sebbene significativo, non rappresenta una minaccia per il suo bilancio.

Il flusso di cassa ha anche coperto il pagamento di dividendi trimestrali di $ 739 milioni, o $ 0,65 per azione. Ciò ammonta a $ 2,60 all’anno, per un ritorno in contanti di circa l’1,9%. Sebbene non elevato, questo pagamento supera in modo significativo il rendimento medio in contanti del dividendo S&P 500 di circa l’1,4%.

Il successo ha anche aiutato le azioni Qualcomm a guadagnare poco meno del 90% negli ultimi 12 mesi. Grazie a questo aumento, si confronta favorevolmente con Nokia, che è aumentata di quasi il 30% nello stesso periodo.

Vediamo qual è la quotazione attuale di Qualcomm in Borsa:



Nonostante questo aumento sostanziale, il rapporto P / E di Qualcomm si attesta a circa 23. Ciò porta i guadagni multipli vicino ai minimi dello scorso anno, quando le azioni erano scese a causa di un massiccio calo dei titoli tecnologici. Inoltre, il potenziale concorrente NVIDIA vende per circa 90 volte i guadagni, rendendo Qualcomm un’alternativa più interessante. Qualcomm sfoggia anche un multiplo inferiore rispetto a Nokia, che vende per circa 26 volte i suoi guadagni.

Qualcomm leader indisturbato del 5 G

Il dominio del mercato e un multiplo basso fanno di Qualcomm uno dei titoli 5G più redditizi. Mentre Nokia vende a un prezzo nominale basso, la sua crescita delle azioni e la posizione di mercato non sono paragonabili a Qualcomm.

Certo, se un peer può finalmente sviluppare un chipset concorrente, potrebbe raffreddare la crescita delle azioni Qualcomm. Tuttavia, il ciclo di aggiornamento 5G sembra destinato a continuare.

Anche se NVIDIA, Apple o un’altra azienda possono guadagnare quote di mercato, l’enorme crescita nel mercato dei chipset per smartphone dovrebbe mantenere Qualcomm in crescita.

Ecco chi è nuovo Ceo Qualcomm

Cristiano Amon, CEO eletto di Qualcomm, prenderà le redini del più grande produttore mondiale di chip per smartphone a giugno, mentre l’azienda di San Diego si è finalmente lasciata alle spalle cinque anni di conflitti legali e normativi.

La promozione dell’energico brasiliano, che ha scalato i ranghi della divisione chip dell’azienda, non è una sorpresa. È presidente di Qualcomm dal 2018, e prende il posto dell’attuale CEO Steve Mollenkopf, che ha annunciato il suo pensionamento all’inizio di quest’anno.

Un ingegnere con una profonda esperienza tecnica e di mercato, Amon, 50 anni, ha svolto un ruolo chiave per anni nello sviluppo della strategia dei prodotti semiconduttori dell’azienda.

L’ascensione di Amon, tuttavia, rafforza l’evoluzione in corso a Qualcomm. La narrativa della crescita dell’azienda si è allontanata dalla sua attività altamente redditizia di licenze di brevetti, l’obiettivo di molte delle sue recenti battaglie legali e normative.

Ora, la storia di crescita di Qualcomm è in gran parte basata sul 5G e sull’espansione della sua impronta di semiconduttori negli smartphone e altri dispositivi connessi.

Ciò significa che Amon deve navigare in un mercato in cui i produttori di smartphone si sono consolidati in una manciata di marchi dominanti, il più grande dei quali aspira a progettare i propri processori per sostituire i chip di Qualcomm.

Amon ha notato che Qualcomm è ben posizionato con la tecnologia cellulare. Anche se Samsung produce i propri chip cellulari, utilizza ancora Qualcomm in mercati chiave come gli Stati Uniti e Qualcomm continua a guadagnare quote nei dispositivi Samsung in tutto il mondo.

Pertanto, è fondamentale che la tecnologia dell’azienda rimanga un passo avanti rispetto a questi players integrati verticalmente come Samsung e alla fine Apple, in modo che continuino ad acquistare chip Qualcomm.

Inoltre, l’azienda ha cercato a lungo di diversificare oltre gli smartphone portando la sua tecnologia mobile in settori adiacenti come automobilistico, telemedicina, robot / droni, realtà virtuale e fabbriche intelligenti, tra gli altri.

Amon è cresciuto vicino a San Paolo, conseguendo una laurea in ingegneria elettrica presso l’Universidade Estadual de Campinas, o Unicamp. All’inizio della sua carriera, ha lavorato per i produttori di stazioni base cellulari NEC in Giappone ed Ericsson.

Successivamente, è entrato a far parte di una telecom venture capital firm del Colorado e ha aiutato a ristrutturare un operatore wireless in bancarotta, Vesper, nel suo nativo Brasile.

È stato un difficile lavoro di tre anni. Amon ha ricoperto il ruolo di chief technology officer e chief operating officer di Vesper, aiutando la società a ottenere un flusso di cassa positivo prima di venderla a Embratel nel 2003.

Oltre a Qualcomm, Amon fa parte del comitato consultivo digitale di una banca in Brasile. Ama le auto d’epoca e le arti marziali.

Fare trading sulle azioni Qualcomm

Puoi provare col trading CFD sulle azioni Qualcomm su questi broker: