Prezzi e tariffe: nel 2016 aumenti per 551 euro a famiglia

Prezzi e tariffe in risalita, nonostante crisi e deflazione: per il Codacons nel 2016 ogni famiglia pagherà 551 euro in più.

Mettiamo mano al portafoglio, perché nel 2016 ci aspetta una “stangata”, a detta del Codacons. Tra balzelli alle tariffe e aumenti dei prezzi, ogni famiglia dovrà sborsare circa 840 euro in più rispetto al 2015. Certo, qualche spesa in meno la avremo, a partire dall’eliminazione della Tasi sulla prima casa, ma il saldo resta comunque negativo: 551 euro in più a famiglia.
I fattori per tenere bassi i prezzi ci sarebbero, a cominciare dalla contrazione del costo del petrolio e da un’inflazione che nel 2015 ha registrato il segno negativo. Nel primo caso, tuttavia, il crollo sotto i 40 dollari al barile non è servito a frenare l’avanzata del costo dei carburanti alla pompa, mentre nel caso dell’inflazione molti analisti prevedono una sua ripresa già nell’anno entrante, per attestarsi intorno all’uno per cento.

Prezzi e tariffe: cosa sale e cosa scende nel 2016

A dispetto della crisi economica, gli italiani nel 2016 si troveranno così a dover pagare di più anche per i beni essenziali. I prezzi al dettaglio cresceranno di circa 300 euro, compresi quasi 190 euro per la spesa alimentare, con ripercussioni immediate nel mondo della ristorazione. Le tariffe di acqua e rifiuti conosceranno un’impennata pari a 137 euro a famiglia, e si pagherà di più anche per l’istruzione, i trasporti (aerei, treni, taxi, mezzi pubblici, traghetti, tariffe autostradali), i servizi bancari e quelli postali. Persino le bollette di luce e gas, che in linea teorica dovrebbero beneficiare del basso prezzo del petrolio, nella pratica in media saliranno, a causa del nuovo metodo tariffario varato dall’Autorità per l’energia e in vigore dal 1 gennaio.
Le uniche spese che registrano una diminuzione sostanziale sono quelle sulla prima casa, che grazie all’abolizione della Tasi scendono in media di 194 euro a famiglia. Ben più modesto il beneficio economico della riforma del canone Rai ( 13,5 euro), mentre i possessori di auto nel 2016 potrebbero risparmiare fino a 80 euro, sempre che le quotazioni del petrolio rispettino la previsione di ulteriori ribassi e che il governo non decida di aggiungere nuove accise sui carburanti.

Questo, secondo il Codacons, il dettaglio degli andamenti per il 2016:

Prezzi e tariffe in aumento:

Prezzi al dettaglio +298 EURO
Alimentari +189 EURO
Acqua e rifiuti +137 EURO
Istruzione +79 EURO
Trasporti +44 EURO
Tariffe autostradali +27 EURO
Ristorazione +26 EURO
Banche +18 EURO
Luce e gas +12 EURO
Tariffe postali +9 EURO

Prezzi e tariffe in discesa:

Tasi (prima casa) -194 Euro
Carburanti -68 Euro
Canone Rai -13,5 Euro
Rc Auto -12 euro

Totale +551,5 euro a famiglia