Previsioni Criptovalute Aprile 2018: Bitcoin, Ethereum e Ripple

Quali sono le previsioni sulle criptovalute di aprile 2018? Quali sono le previsioni su Bitcoin? Quali sono le previsioni su Ethereum? Quali sono le previsioni su Ripple?

Malgrado il fatto che, allo stato attuale, le performance registrate dal Bitcoin nel corso del 2017 sembrano un lontano ricordo, visto che il Bitcoin era arrivato a sfiorare i 20mila dollari a metà dicembre e ora si piazza ormai a meno della metà (8mila dollari), sicuramente le criptovalute interessano ancora molto. Anche perché tutto lascia presagire che esse siano il futuro e nuovi trand rialzisti siano tutt’altro che una chimera.

Del resto, sempre più colossi bancari e finanziari si stanno interessando ad esse. Consapevoli che siano una ottima occasione da non lasciarsi sfuggire. Mentre le istituzioni politiche ed economiche hanno capito che occorre regolamentare questo settore. Il che non è detto che sia un male, in quanto finirà per inquadrarle legalmente dando ad esse un ruolo più attendibile e meno “grigio”.

Dunque, quali sono le previsioni su Bitcoin, Ethereum e Ripple? Cerchiamo di capirlo di seguito.

Previsioni sulle criptovalute aprile 2018, l’opinione di Panos Mourdoukoutas

Quali sono le previsioni sulle criptovalute in aprile 2018? Panos Mourdoukoutas, su Forbes, rammenta come gli impieghi in tali asset siano stati sia buoni che cattivi investimenti. Nel primo caso, in quanto coloro che li hanno acquistati prima della loro grande “corsa”, e li hanno venduti vicino ai massimi storici, alla fine del 2017 hanno conseguito straordinari rendimenti. Ma anche cattivi, in quanto coloro che li hanno acquistati vicino ai massimi storici, e li hanno venduti nelle ultime settimane quando i prezzi sono scesi drasticamente, o continuano a trattenerli in portafoglio, stanno andando incontro a pesanti perdite.

Previsioni Bitcoin, Ethereum, Ripple secondo Nathan Worsley

Nathan Worsley, CTO di LocalCoinSwap fa parte della frangia degli ottimisti, sebbene ritenga le criptovalute più come innovazioni tecnologiche piuttosto che dei sistemi per poter ottenere ricchi guadagni nel breve termine.

Egli la vede come una rivoluzione tecnologica con la capacità di scardinare i principi fondamentali alla base dei sistemi finanziari globali.

Worsley ritiene che la criptovaluta su cui conviene investire sia ancora il Bitcoin. In quanto la prima criptovaluta lanciata nel 2009 dall’ancora misterioso Satoshi Nakamoto, ha resistito alla prova del tempo e agli attacchi multipli di avversari dotati di risorse importanti. Sono infatti oltre mille le criptovalute sorte dopo. Anche più veloci e convenienti. Ma fatto sta che il Bitcoin resta ancora saldamente al comando in termini di capitalizzazione del mercato. Inoltre, con l’arrivo della rete Lightning, secondo Worlsey arriveranno ulteriori cambiamenti positivi e quindi benefici.

Anche Ethereum, però, gode di ottima fama. Da ormai 3 anni ritenuta la vera rivale di Bitcoin, e fondata su una Blockchain in grado di produrre i cosiddetti smart contracts, Ethereum viene visto anche per il futuro capace di rivaleggiare col Bitcoin.

Creata dalla mente del giovanissimo (solo 19 anni all’epoca) russo emigrato in Canada Vitalik Buterin, Ethereum non è stata scalfita da altre criptovalute innovative in termini di smart contracts (come NEM) né da un fork che ha determinato la nascita di Ethereum Classic.

Worsley resta ottimista anche su Ripple, criptovaluta da tempo tra il terzo e il quarto posto in termini di capitalizzazione di mercato. Ripple si distingue dalle precedenti e da tutte le altre criptovalute per due fattori: viene emessa da un mining centralizzato con sede a San Francisco, quindi emula la centralità delle valute tradizionali e non persegue la decentralizzazione delle altre criptovalute. Secondo aspetto, viene utilizzata da diverse banche e money transfer. Quindi, invece di fare loro la guerra, collabora e piace.

Worsley si mantiene più cauto su Litecoin, primo Fork di Bitcoin e uno dei primi veri ‘Altcoin’. Partito molto bene quando uscì, nel 2013, si è mantenuto sul quarto o quindi posto per capitalizzazione. Ma si è fermato, senza ulteriori sviluppi tecnologici. Tuttavia, resta un elemento permanente nell’ecosistema crittografico ancora per molti anni a venire.

Bitcoin, Ethereum e Ripple previsioni: il parere di Oz Sultan

Diversa l’opinione di Oz Sultan, capo stratega di CG Blockchain, il quale si mantiene rialzista su Bitcoin ma non su Ethereum.

Sultan ritiene che la correzione di Bitcoin si dovuta a una serie di straordinarie pressioni sul mercato, ma resti comunque un asset sicuro.

Invece Ethereum ha subito una correzione importante dopo importanti spostamenti del mercato in numerosi ICO di alto profilo e si trova di fronte alle pressioni esercitate da Bitcoin. Quindi non mantiene lo stesso ottimismo rialzista della regina delle criptovalute.

Previsioni rialziste di David Sapper

David Sapper, COO di Blockbid, scommette invece su posizioni rialziste. Sebbene non per tutti i tipi di criptovalute. Ritiene che le principali criptovalute torneranno su un trend rialzista, ricompensando chi le ha trattenute in portafoglio. Mentre il valore di alcune criptomonete e token alternativi meno conosciuti sono destinati per Sapper a svanire. Come del resto hanno fatto la stragrande maggioranza delle criptovalute sorte fino ad oggi.

Infine, John Hagensen, fondatore e amministratore delegato di Keystone Wealth Partners, non è d’accordo con tutti gli analisti precedenti. Infatti, egli resta molto più scettico sull’investire in criptovalute.

Previsioni Bitcoin aprile 2018, pesano ancora i vari ban dei Social

Il forte ribasso che sta contraddistinguendo il Bitcoin potrebbe essere individuato anche nelle recente decisione di Reddit di bloccare l’accettazione della criptovaluta come mezzo di pagamento per iscrizione alla versione Premium del programma.

Reddit è una delle piattaforme di social media che sono maggiormente preferite da investitori ed esperti in criptovalute e questo induce a porsi serie domande sulle prospettive che il Bitcoin e le altre altcoin possono avere se la più importante piattaforma di confronto tra utenti chiude ai pagamenti in BTC.

E la decisione di Reddit è solo l’ultima di una lunga serie. Ricordiamo infatti, che colossi come Google, Facebook e Twitter hanno deciso di bannare le pubblicità riguardanti criptovalute. Il tutto, nel giro di 7-10 giorni. Decisioni pesanti che vanno a sommarsi a quelle prese già da tempo da superpotenze come Cina e Russia e più di recente dal terzo mercato di criptovalute: la Corea del Sud. Paese che non ha proprio bannato le criptovalute, ma ha impostato una forte stretta sugli Exchange.

Tuttavia, il duro colpo al Bitcoin di queste settimane non ha solo colpito la principale criptovaluta, ma di riflesso anche tutte le altre criptovalute: dalle principali rivali Ripple ed Ethereum fino alle varie altcoin sorte in questi anni.

Dunque, queste notizie negative non favoriscono certo le previsioni sulle criptovalute. Ancora viste come qualcosa da cui diffidare.

Bitcoin previsioni 2018

Nel momento in cui scriviamo, Bitcoin sta proseguendo un timido rialzo, superata quota 9mila dollari. Dopo molte settimane passate sugli 8mila dollari, scendendo anche sotto i 7mila dollari. Il trend rialzista fa presagire previsioni sul Bitcoin 2018 tra i 15mila e i 20mila dollari.

Anzi, c’è chi si spinge oltre, ritenendo che il trend rialzista proseguirà nel 2019 arrivando a quota 50mila dollari. Il 2020 potrebbe essere invece un anno interessante, in quanto ogni 4 anni, si dimezza la disponibilità giornaliera di bitcoin estratti. Questo fenomeno si chiama Halving.

Si passerà quindi da 1800 bitcoin a 900 monete disponibili ogni giorno. Se la domanda sarà ancora in forte crescita, ecco che anche le quotazioni bitcoin potranno salire nuovamente forse a record storici ottenuti fino ad oggi. Basandosi questa previsione su una legge economica classica: la scarsità dei beni comporta un aumento dei suoi prezzi.

Se così fosse, nel 2020 il Bitcoin potrebbe tocca la fatidica cifra di 100.000 dollari.

Previsioni Ethereum 2018

Per quanto riguarda le previsioni Ethereum 2018, per la fine del 2017 è arrivata a quota oltre 700 dollari. Entro la fine del 2018 potremmo vedere Ethereum a circa 1500 dollari. Un valore peraltro già stato quasi raggiunto ad inizio 2018.

Il 2019 sembra essere molto ottimistico e varie fonti come Steemit e Smartereum, vedono ETH a circa 14,000 dollari. Sebbene ci sia anche molto scetticismo e si ritenga che non si vada oltre i 3mila dollari.

L’andamento per il 2020 è previsto sulla soglia dei 31,000 dollari. Ma anche qui c’è maggiore scetticismo, dato che non manca chi la quota sui 10mila dollari.

Previsioni Litecoin 2018

Per quanto concerne Litecoin, c’è chi prevede che il suo valore cresca fino a circa 300-400 dollari entro il 2018. praticamente un valore raggiunto a fine 2017. Pertanto entro la fine del 2018 visto il crollo dei primi mesi dell’anno potrebbe rintracciare e ritornare a 400, magari superandolo di un pò. Non si esclude anche quota 500 dollari. Dipende da dove si spingerà questo mercato. Per Litecoin si prevede insomma più un recupero che un nuovo rilancio.

Nel 2019, Litecoin potrebbe arrivare a quota 1000 dollari, mentre per il 2020 Litecoin potrebbe di riflesso beneficiare del fatto che si dimezzeranno come detto i bitcoin a disposizione.

Dunque la previsione per il 2020 potrebbe essere con una quotazione di 3500 dollari.

Previsione Monero 2018

Monero è una criptovaluta che ha fatto molto bene parlare di sé a metà 2017. Poi l’entusiasmo sembra essersi affievolito. Si prevede comunque che entro l’anno 2018, il valore e prezzo di Monero potrebbe anche raggiungere i 600 dollari visto il suo massimo storico che è stato di circa 500 dollari.

Monero nel 2019 potrebbe raggiungere soglia 700 dollari, considerando gli alti e bassi che potrà avere uscendo da un 2018 a 600 dollari. Seguendo questo trend, nel 2020 potrebbe raggiungere quota 1500 dollari.

Previsione Ripple 2018

Ripple ha raggiunto un valore di oltre 3 dollari ad inizio 2018, poi però come per le altre criptovalute ha subito un crollo. Le prospettive per Ripple restano buone in quanto, come detto, questa criptovaluta viene utilizzata da banche e da money transfer. Quindi si spera che possa recuperare sui 3 dollari a fine 2018 ma c’è anche chi si spinge ben oltre, prevedendo che raggiungerà quota 7 dollari. Tuttavia, la previsione più ottimistica resta tra i 3 e i 4 dollari.

Ricordiamo che Ripple, oltre ad essere una criptovaluta, offre anche una Blockchain per cambio valuta. Veloce, economico e senza passare per il dollaro come avviene per i sistemi bancari tradizionali. Ciò lo rende quindi preferibile da molte banche che così possono essere più accattivanti rispetto alla concorrenza, offrendo un servizio economico e rapido.

Nel 2019 Ripple dovrebbe mantenersi stabile, quindi tra i 4 e i 5 dollari.

Nel 2020, anche Ripple potrebbe beneficiare del dimezzamento dei bitcoin emessi. Quindi sì che in quell’anno il suo valore possa raggiungere quota 7 dollari.

Ripple fa sempre caso a sé, come detto, per l’utilizzo degli istituti bancari. Anche di nomi come Bank of America, RBC, UBS. Come è facile capire partendo da questo presupposto, il punto di svolta di un altcoin arriva quando la sua funzione è “ufficializzata” come strumento sui mercati finanziari, una fiducia che arriva, a sua volta, quando la moneta stessa dimostra di essere stabile (per quanto possa esserlo una criptovaluta) ed affidabile anche sul fronte della sicurezza.

Peraltro, ad inizio anno, Garlinghouse aveva dichiarato che in questo 2018 provvederà ad emissioni mensili controllate per evitare oscillazioni estreme.

Conviene investire in Bitcoin nel 2018?

Con il prezzo che cambia così tanto in così poco tempo, come decidere qual è il momento migliore per investire in Bitcoin? Prova a trovare le risposte guardando ad alcuni importanti eventi passati. Ovvero quando il prezzo è aumentato o diminuito di molto.

Un evento importante è stato quando Bitcoin si è diviso in due criptovalute: Bitcoin e Bitcoin Cash. Questo è accaduto il 1 ° agosto 2017. Gli investitori che hanno saputo di questo hanno investito i loro soldi prima della scissione e fatto enormi profitti, quasi raddoppiando il loro investimento! Il prezzo del Bitcoin è sceso a circa $ 10.000 nel gennaio 2018, quasi la metà dei $ 20.000 di fine dicembre 2017.

Molti investitori si sono preoccupati a questo punto e hanno iniziato a vendere i loro Bitcoin. Ciò ha fatto sì che il prezzo scendesse a circa $ 6.000 nel febbraio 2018. Se hai effettuato un investimento in Bitcoin quando i prezzi sono scesi a febbraio 2018, avresti già realizzato circa il 100% del profitto sul tuo investimento. Investimento in investimenti.

Se desideri investire in Bitcoin allora devi essere aggiornato con le ultime notizie e le tendenze su Bitcoin. Quando vengono rilasciate notizie su un nuovo miglioramento tecnico, potresti voler pensare all’acquisto di Bitcoin. Se c’è un enorme calo del prezzo di Bitcoin, allora anche quello potrebbe essere un buon momento per comprare Bitcoin perché puoi comprarlo a basso prezzo. Se hai già deciso di investire in criptovalute, allora potrebbe essere una buona idea iniziare investendo in Bitcoin.

Anche se hai perso la prima grande opportunità di investire, investire in Bitcoin potrebbe essere comunque una buona idea. Tutto dipende dal fatto che tu creda nel futuro di Bitcoin.

Fare previsioni sul Bitcoin e sulle criptovalute è molto difficile. Certo, il fatto che oggi sia sotto i 10mila dollari e potrebbe iniziare un nuovo trend, fa pensare che forse potrebbe essere una buona idea.

Conviene investire su Ethereum nel 2018?

Verso la fine dello scorso anno, il prezzo di Ethereum era leggermente superiore a $ 720, con una capitalizzazione totale di mercato di circa $ 70 miliardi. All’inizio del 2018, Ethereum ha scalato e ha raggiunto il suo prezzo più alto di $ 1423 il 4 gennaio. In questo momento, la capitalizzazione totale per Ethereum era di $ 69 miliardi.

Ethereum è cresciuta del 3000% circa nel 2017 ed è diventata la seconda più grande criptovaluta , piazzandosi seconda dietro a Bitcoin. Stai chiedendo a te stesso: “Dovrei investire in Ethereum?” oppure “Il prezzo di Ethereum è già al suo apice?”. Bene, la verità è che nessuno lo sa.

Tuttavia, le seguenti informazioni dovrebbero aiutarti a decidere se investire in Ethereum è una buona opzione per te.

Gli eventi chiave che hanno colpito maggiormente il prezzo di Ethereum sono avvenuti negli ultimi anni. Ethereum ha ricevuto un investimento di circa $ 150 milioni a maggio 2016. Di conseguenza, il suo prezzo è passato da $ 1 a gennaio 2016 a circa $ 14,80 a maggio 2016. Tuttavia, il 18 giugno 2016, i membri della comunità di Ethereum hanno scoperto che Ethereum era stato violato di circa $ 60 milioni di dollari di etere (la valuta di Ethereum) sono stati rubati a causa di un difetto in un portafoglio.

Ciò ha causato un calo del prezzo di Ethereum dal massimo di $ 21,52 del 17 giugno 2016, a $ 9,96 del 18 giugno 2016.

A differenza di Bitcoin, Ethereum non è solo una valuta digitale. È un progetto blockchain più avanzato. Questo perché Ethereum offre qualcosa di speciale: utilizzando la piattaforma di Ethereum, gli sviluppatori possono creare le proprie criptovalute. Immagina di voler creare una soluzione basata su blockchain per gestire la catena di approvvigionamento della tua attività. Bene, grazie a Ethereum, non hai bisogno di ricominciare dall’inizio. Invece, puoi semplicemente creare un’applicazione sulla blockchain di Ethereum. Ethereum rende molto più facile l’avvio di nuovi progetti blockchain.

Quindi, Ethereum è la tua prossima criptovaluta su cui investire nel 2018? .Julian Hosp, un esperto di blockchain, ha detto che la capitalizzazione di mercato di Ethereum potrebbe salire a $ 200 miliardi entro la fine del 2018. Se la previsione di Hosp è corretta, il prezzo di Ethereum sarà quasi il doppio di $ 2000. La ragione di Hosp alla base della previsione è basata principalmente sulle ICO (Initial Coin Offerings) che decidono di utilizzare la blockchain di Ethereum nel 2018.

Ethereum prevede anche di migliorare la propria tecnologia molto quest’anno, con nuovi protocolli peraltro quasi pronti. Quindi, attenzione ad Ethereum.

Conviene investire su Ripple nel 2018?

Ripple, nota anche come XRP, è stata una delle criptovalute più performanti del 2017 con una crescita di circa il 36.000%. Cresceva di quasi $ 0 all’inizio del 2017 e raggiungeva i $ 2,4 a dicembre 2017.

Come tutte le altre criptovalute, anche il prezzo di Ripple è diminuito nel 2018. Attualmente è fissato a $ 0,91. Forse stai pensando di aver perso una grande opportunità non investendo Ripple all’inizio del 2017. Se questo tutto sommato è vero, Ripple potrebbe comunque essere una buona opzione da considerare come la tua prossima criptovaluta da investire nel 2018.

Anche se il prezzo di un XRP è un molto più basso del prezzo di un Bitcoin, XRP è ancora la terza più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato. In questo momento, ha una capitalizzazione totale di mercato di circa $ 35 miliardi.

Quindi, cosa ha reso Ripple così popolare per gli investitori? La ragione principale della popolarità di Ripple è che non è solo una valuta digitale , ma anche un sistema di pagamento. Ripple utilizza la tecnologia blockchain per rendere i pagamenti internazionali più sicuri e veloci. Se hai provato a effettuare un pagamento bancario internazionale oggi, ci vorranno circa 2-10 giorni affinché la transazione venga elaborata. Lo stesso pagamento, una volta completato utilizzando Ripple, richiede alcuni secondi.

Ma ci sono altre buone notizie: molte grandi istituzioni finanziarie come American Express, JP Morgan e Santander stanno già utilizzando la tecnologia di Ripple. Inoltre, Ripple ha lavorato con la Banca centrale dell’Arabia Saudita, con la cinese LianLian International e con altre banche di tutto il mondo.

Quindi, se ti stai chiedendo come investire in blockchain, allora Ripple potrebbe essere la risposta migliore. Basandomi su quello che ho appena ha spiegato, il futuro di Ripple nel settore finanziario potrebbe essere buono. Dovresti stare attento a Ripple e saperne di più sulle loro partnership. Se Ripple stipula un contratto con un’altra grande banca, allora potrebbe aumentare il prezzo di XRP. Gli investitori, che hanno compreso i servizi offerti da Ripple, hanno fatto un sacco di soldi.

Dopo un fantastico 2017, Ripple potrebbe essere la migliore criptovaluta su cui investire nel 2018.

Conviene investire su Litecoin nel 2018?

La nostra lista su qual è la migliore criptovaluta su cui investire nel 2018 non può essere completa senza Litecoin. Proprio come Ripple, Litecoin ha mostrato ottime prestazioni nel 2017 con una crescita di quasi l’8000%. Il prezzo di Litecoin è cresciuto da circa $ 4 all’inizio del 2017 a un massimo di $ 358 a dicembre 2017.

Tuttavia, proprio come la maggior parte delle criptovalute, anche Litecoin ha seguito l’andamento dei prezzi è sceso a $ 110 nel febbraio 2018. Dai un’occhiata al grafico dei prezzi di Litecoin qui sotto – puoi vedere il rapido aumento del prezzo di Litecoin all’inizio del 2018. Il prezzo sia di Litecoin che di Bitcoin ha seguito una tendenza simile l’ultimo anno.

Litecoin è la quinta più grande criptovaluta con una capitalizzazione di mercato di circa $ 9 miliardi. Litecoin continua a interessare gli investitori a causa della sua stretta connessione con Bitcoin. Fornire una buona ragione perché Litecoin sia sulla nostra lista per la prossima criptovaluta da investire nel 2018? Litecoin è stata creata nel 2011 per migliorare la tecnologia di Bitcoin. Litecoin completa una transazione 4 volte più veloce di Bitcoin. Tuttavia, a differenza di Bitcoin, il numero massimo di Litecoin è limitato a 84 milioni. Ovvero 4 volte di più della fornitura di Bitcoin (21 milioni). Litecoin è stata la prima criptovaluta a eseguire una transazione Lightning Network nel maggio 2017. Utilizzando la rete Lightning, 0,00000001 Litecoin sono stati trasferito da Zurigo a San Francisco in meno di un secondo! Una volta che Litecoin inizia a utilizzare la rete Lightning, potrebbe aumentare il prezzo di Litecoin.

Conviene investire in criptovalute sul lungo termine?

Un investimento a lungo termine è quello in cui si prevede che una criptovaluta migliori in un periodo di tempo più lungo. Normalmente, il tempo minimo per l’investimento a lungo termine va da 6 mesi a 1 anno. Anche se, alcune persone prevedono di mantenere i loro investimenti per 5-10 anni.

Sta a te decidere come investire; puoi effettuare il tuo investimento completo in una volta sola oppure puoi investire in momenti diversi. Ancora una volta, prima di investire qualsiasi importo, devi avere un’idea chiara di quali sono i tuoi obiettivi di investimento: venderai la criptovaluta dopo una certa quantità di tempo o la venderai quando raggiungerà un certo prezzo? Vuoi vendere il tuo investimento in una volta o venderai parti di esso in momenti diversi? In quale occasione venderai l’investimento a lungo termine nel breve termine?

Ad esempio, se entrano in vigore nuove leggi che potrebbero influire sul prezzo a lungo termine del tuo investimento, potresti considerare di venderlo prima. Successivamente, dovresti fare qualche ricerca per decidere quali criptovalute sono le migliori come investimenti a lungo termine.

Ti consiglio di controllare quanto segue: La loro tecnologia è migliore rispetto ai loro concorrenti? Hanno un forte gruppo di fondatori e sviluppatori? Quanto è buono il loro piano? Stanno risolvendo eventuali problemi del mondo reale?

Se davvero credi nella criptovaluta in cui investi, dovresti imparare a mantenere il tuo investimento anche quando i prezzi scendono. Se ci si “lascia prendere dal panico”, allora si potrebbero perdere soldi e rimpiangere la vendita.

Motivi per fare investimenti a lungo termine? Gli investimenti a lungo termine rendono la vita più facile di quanto non si necessario guardare il mercato tutto il tempo. Si crede che alcune criptovalute daranno un migliore ritorno nel lungo termine. Un esempio potrebbe essere Ripple.

Conviene investire in criptovalute nel breve termine?

Gli investimenti a breve termine sono effettuati su periodi di tempo più brevi nella speranza di ottenere profitti rapidi. Quindi, quanto è breve un investimento a breve termine? Gli investimenti a breve termine possono richiedere secondi, minuti, giorni o anche pochi mesi.

Come funzionano gli investimenti a breve termine? Proprio come gli investimenti a lungo termine, è necessario avere obiettivi chiari per il tuo investimento. Devi chiedertelo: quale profitto ti aspetti di realizzare da questo investimento? Questo ti darà un’idea del prezzo a cui dovresti comprare / vendere la criptovaluta. Fino a che punto accetterò una perdita?

Questo ti aiuterà a controllare le tue perdite se il prezzo della criptovaluta crolla all’improvviso. Hai tempo per studiare e seguire il cripto-mercato e le notizie? Puoi fare analisi tecniche del cripto-mercato? In caso contrario, dovresti imparare prima di investire. La tua strategia a breve termine ti darà rendimenti più elevati rispetto a una strategia a lungo termine?

Postoti queste domande, devi scoprire qual è la migliore criptovaluta per investire 2018 a breve termine.

Mentre le criptovalute come Bitcoin ed Ethereum possono anche essere scambiate a breve termine, dovresti pensare di investire nelle nuove criptovalute. Gli investitori hanno realizzato enormi profitti in passato con investimenti a breve termine, inclusi alcuni dei principali, ma più recenti, investimenti in criptovaluta come NEO, Stellar, IOTA e NEM. Il principale vantaggio degli investimenti a breve termine è che si possono fare molti soldi in un breve lasso di tempo e hanno reso molte persone ricche in fretta.

Tuttavia, hanno ancora i loro svantaggi. Quali sono? Richiedono un sacco di tempo e fatica in quanto è necessario guardare i prezzi di mercato in modo costante. È un investimento più rischioso e può comportare maggiori perdite a causa di quanto cambia il prezzo data la volatilità delle criptovalute. In più, può essere molto stressante ed emotivo.

Criptovalute, previsione aprile 2018: meglio long o short?

È difficile dire quale sia l’opzione migliore per le due strategie di investimento. Tutto dipende dai tuoi obiettivi e dalla tua esperienza nel mercato delle criptovalute. Se credi davvero in un progetto, allora ti consiglio di investire a lungo termine. Tuttavia, se un progetto è nuovo e sta generando molta attenzione, il trading a breve termine potrebbe essere l’opzione migliore.

LEAVE A REPLY