Previsioni Bitcoin 2019: ecco cosa dicono esperti

investire in bitcoin senza comprarli

Quali sono le previsioni sul Bitcoin per il 2019? Dopo aver toccato i 2800 dollari a fine 2018, per un trend inverso rispetto a quello del 2017, quando partì su quel prezzo e sfiorò i 20mila dollari a fine anno, il Bitcoin ha conosciuto una nuova crescita di prezzo entusiasmante in questo 2019.

Al momento della scrittura, ha superato gli 8mila dollari e tutto lascia presagire che la sua crescita proseguirà per tutto il 2019. Come approfittarne con due tra i migliori Broker come Plus500 e 24Option? Cosa dicono gli esperti in merito? Vediamolo di seguito.

Bitcoin previsioni 2019

Quali sono le previsioni degli esperti per il Bitcoin per l’anno 2019? Riteniamo realistico aspettarsi un prezzo di $ 25.000 Bitcoin tra la fine del 2019 ed inizio 2020. I massimi storici precedenti saranno eliminati, ma l’ascesa di Bitcoin non sarà così ripida come i precedenti mercati rialzisti a causa del futuro dei Bitcoin.

Negli ultimi 4 anni, Bitcoin non è mai caduto nella sua “banda di supporto”, il che implica che vi era ancora un ampio potenziale al ribasso prima che il mercato toro a lungo termine sarebbe finito. Questo certamente non è il modo in cui gli investitori di criptovalute si sono sentiti a riguardo, al contrario.

Bitcoin è ora nella sua ‘banda di transizione’, dal maggio di quest’anno. Crediamo che la “banda di transizione” sarà quella in cui Bitcoin sarà scambiato per la maggior parte del tempo. Probabilmente, quando inizierà il prossimo forte periodo di slancio delle criptovalute, Bitcoin passerà alla sua “banda rialzista”.

Ecco perché crediamo che sia molto realistico aspettarsi un prezzo Bitcoin di $ 25.000 da raggiungere nel 2019, supponendo che il crypto crash sia finito. I massimi precedenti saranno eliminati, ma crediamo che il Bitcoin sarà scambiato all’interno della sua “banda rialzista”, non più in alto.

Previsioni Bitcoin 2019, perché rialziste

Da più parti le previsioni inerenti al Bitcoin per il 2019 sono rialziste. Motivo? In primo luogo, Bitcoin è maturato come veicolo di investimento, principalmente con l’introduzione dei futures Bitcoin. In secondo luogo, il crypto crash ha comportato un notevole livello di pulizia e ha notevolmente modificato le dinamiche del mercato crittografico. Terzo, si è iniziato a vedere una tendenza nel tipo di ETF di Bitcoin che sono sottoposti alla SEC, che, a parere degli esperti, fornisce una visione importante.

Alla luce di ciò, qualcuno si spinge anche ben oltre. Ritenendo che il prezzo Bitcoin salirà fino a $ 160.000 entro il 2022.

Uno dei motivi più importanti di questo ottimismo è l’introduzione dei futures Bitcoin. Ciò consente ai grandi investitori di fare pressione sul prezzo di Bitcoin in un modo non visto prima.

Inoltre, con così tante proposte ETF di Bitcoin presentate alla SEC quest’anno si comincia a vedere una tendenza che è in qualche modo preoccupante per le previsioni sui prezzi dei Bitcoin. Come detto, un ETF fisico di Bitcoin è stato respinto nell’aprile di quest’anno. Dopo i tanti rifiuti registrati nell’agosto 2018, ben 9.

I nove ETF negati questa volta provenivano da tre sponsor: ProShare Capital Management, GraniteShares Advisors e Direxion Asset Management. Tutti questi fondi hanno cercato di utilizzare i contratti a termine per ottenere un’esposizione, con diversi progetti di short Bitcoin. Il regolatore ha avuto una scadenza difficile per negare o approvare tutti questi prodotti nel corso del mese successivo; le loro richieste di elencare erano in sospeso da dicembre e gennaio. Le speranze degli investitori per un ETF Bitcoin si basano ora su un solo fondo di VanEck Associates Corp. e SolidX Partners Inc. L’autorità di regolamentazione di questo mese ha respinto una decisione su quel prodotto almeno fino a settembre e potrebbe infine arrivare a febbraio del prossimo anno per prendere una decisione.

Quello che vediamo è un’enfasi sugli ETF bitcoin non fisici. Gli ETF presentati sono principalmente derivati. Possono andare in corto, o sono correlati ai futures Bitcoin. Tuttavia, solo gli ETF fisici Bitcoin sono buoni per il mercato Bitcoin, i derivati portano un mercato in un altro stato.

Sul rovescio della medaglia, tuttavia, gli investimenti istituzionali entreranno probabilmente in Bitcoin nel 2019. Pensiamo alla piattaforma Bakkt e al Nasdaq che offre criptovaluta investendo in istituzioni. Il che è positivo

Nel complesso, riteniamo che l’aumento dei derivati nel mercato di Bitcoin eserciterà pressioni sui rendimenti. Alla luce di ciò, la previsione dei prezzi del bitcoin da $ 160.000 fissata entro il 2022 non è realistica nelle attuali circostanze.

Secondo le statistiche sull’utilizzo e l’adozione di Bitcoin su Statista.com, la proprietà di Bitcoin è ancora molto bassa.

Occorre comunque dire che il possesso di Bitcoin era molto basso negli Stati Uniti quando si è verificato il sorprendente aumento dei prezzi dei Bitcoin. Sebbene secondo le statistiche la disponibilità ad usare Bitcoin per le transazioni fosse significativa e le quote degli adulti statunitensi che pianificavano di investire in Bitcoin era chiaramente un fenomeno circoscritto soprattutto alle giovani generazioni. Le quali probabilmente considerano la criptovaluta come un prodotto della “loro” era digitale.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo di ATM Bitcoin in tutto il mondo, si registra statisticamente una stagnazione negli ultimi mesi. Questo è il primo segno di stagnazione. Ci suggerisce che l’idea di utilizzare Bitcoin come metodo di pagamento è attualmente in discussione. Con l’avvento dello stablecoin crediamo che Bitcoin abbia un serio concorrente per i pagamenti e le transazioni.

Quello che probabilmente sta succedendo con Bitcoin, ancora la criptovaluta più capitalizzata, può essere riassunto con i seguenti punti:

  1. Il bitcoin come investimento sta maturando, con i future che sono già stati introdotti e altri prodotti derivati saranno in arrivo nel 2019 e oltre.
  2. L’adozione di Bitcoin come mezzo per la transazione non continuerà probabilmente. Questo perché Bitcoin non ha le caratteristiche obbligatorie di un metodo di pagamento. Ecco perché il numero di ATM Bitcoin in tutto il mondo inizia a ristagnare.
  3. Soprattutto la giovane generazione è aperta all’utilizzo di Bitcoin poiché la considerano un prodotto della loro età. La vecchia generazione è scettica.

 

Detto questo, Bitcoin si è evoluto nelle vesti di indicatore principale per il mercato criptato all’inizio di quest’anno. Pertanto, Bitcoin funzionerà solo come indicatore principale per il mercato crittografico, stabilendo la direzione di alto livello, secondo la sua struttura grafica. Niente di più, niente di meno.

Ovviamente, se questo è vero, la regina delle criptovalute fornisce informazioni critiche per qualsiasi investimento correlato alla crittografia. Quindi non solo strettamente al mondo delle criptovalute, ma anche alla blockchain. Tecnologia vista in maniera sempre più dislegata alle criptovalute proprio perché si sta espandendo il suo raggio di utilizzo.

Bitcoin previsioni 2019 esperti

Cosa dicono invece gli esperti riguardo alle previsioni Bitcoin 2019? Vediamone 3:

John McAfee

John McAfee è il pittoresco fondatore del famoso software antivirus free omonimo McAfee. Nonché un fervente seguace di Bitcoin, al punto che qualche anno fa si era anche avanzata l’ipotesi che fosse lui il misterioso Satoshi Nakamoto. Orbene, egli ha predetto che Bitcoin raggiungerà $ 1 milione entro il 2020. Un azzardo, forse, ma che alla luce di quanto detto fino ad ora non è da escludere.

Sonny Singh

Sonny Singh – chief commercial officer della piattaforma di pagamenti Bitpay – ha commentato il futuro di Bitcoin e perché è giusto non farsi prendere dal panico guardando le condizioni attuali del mercato. È convinto che ci sia un’alta possibilità che BTC raggiunga $ 15.000 – $ 20.000 entro il giorno del Ringraziamento di quest’anno spiegando. Per due motivi principali: il possibile lancio di un ETF Bitcoin e l’afflusso di finanziamenti a base di bitcoin in favore delle startup

Tom Lee

Tom Lee, ex Equity Strategist Chief Strategic JP Morgan, e Co-fondatore e capo della ricerca di Fundstrat, è ottimista sul fatto che l’aumento dei riconoscimenti istituzionali potrebbe aiutare a trasformare molto presto il futuro di BTC. Prevede che entro il 2019 BTC potrebbe raggiungere quota $ 36.000, con una probabilità massima di $ 64.000 e minima di $ 20.000.

Bitcoin previsioni 2019, come investire con eToro

E’ possibile cogliere questa grande opportunità rialzista – sempre ipotetica, ovviamente – investendo con un Broker affidabile come eToro.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Esso vanta ormai oltre 10 milioni di clienti, maturati nel suo oltre anno di attività aggiungendo novità su novità importanti. Le ultimissime, la rimozione delle commissioni per chi fa trading su azioni ed ETF nei Paesi europei.

Tra i vantaggi principali del Broker eToro, il fatto che goda di licenza CySEC, offra una serie di servizi in favore del cliente come Conto demo, assistenza clienti, grafici, segnali di trading, tanti asset su cui poter investire oltre le criptovalute, e-book, corsi e-learning e Webinar per potersi formare.

Due poi sono le chicche: i servizi copytrading e copyportfolios. Il primo per copiare i trader più in gamba. E il copyportfolios, per investire in interi panieri di asset.

Per investire su Bitcoin con eToro, occorre ovviamente registrarsi alla piattaforma, versare sul Conto un minimo di 200 euro, con differenti e comode modalità di pagamento.

Scegliere la criptovaluta desiderata dal menù cCripto, selezionare Bitcoin e cliccare su “Investi”, ed inserire l’importo che si intende negoziare.

Oltre che il Bitcoin, su eToro troviamo anche le seguenti criptovalute:

  • Ethereum
  • Litecoin
  • Ethereum classic
  • Dash
  • Ripple
  • Bitcoin Cash
  • Stellar
  • NEO

Bitcoin previsioni 2019, come investire con 24Option

Altro Broker che ci sentiamo di suggerirvi per approfittare di questo (ipotetico) trend rialzista della Regina delle criptovalute è 24Option.

Sponsor della Juventus 24Option offre strumenti formativi appannaggio dei trader neofiti, come gli eBook, per giunta gratuitamente.

Una vera chicca che distingue 24Option dagli altri Broker sono i segnali di trading, elaborati dalla società specializzata in materia Trading Central.

Ancora, 24Option fornisce una raffinata consulenza telefonica gratuita e personalizzata. Un Conto demo, per impratichirsi senza rischiare i propri soldi reali.

24Option richiede un deposito minimo di 100 euro. Dunque inferiore alla media del mercato.

Interessante poi è la popolarissima piattaforma di trading MetaTrader 4 (MT4), sebbene questo Broker metta pure a disposizione una piattaforma propria, anche essa apprezzata e ritenuta dalle recensioni superiore alla media della concorrenza.

Ritenuta molto valida anche l’assistenza clienti, raggiungibile mediante chat online integrata sulla piattaforma e tradizionale numero telefonico, disponibile dal lunedì al giovedì. Nel weekend, però, l’assistenza è affidata ad un supporto automatizzato che troverete sulla parte in basso a destra del sito. Non manca poi il classico elenco di domande più frequenti poste dagli utenti sul sito: le cosiddette FAQ.

Come eToro, anche 24Option gode della licenza CySEC. Oltre al Bitcoin, è possibile fare trading sulle seguenti criptovalute:

  • Ethereum
  • Dash
  • Ethereum classic
  • Litecoin
  • Ripple
  • Bitcoin Cash
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY