Prestiti cambializzati a domicilio: cosa sono e come richiederli

Vediamo come funziona questo particolare strumento di accesso al credito

Per cattivo pagatore si intende colui che ha pagato in ritardo una o più rate di un finanziamento richiesto. Se si diventa cattivi pagatori si viene registrati nei Sistemi di Informazioni Creditizie, conosciuti anche con l’acronimo SIC. Ovviamente, se già hai dimostrato in una occasione precedente di non essere un debitore affidabile, si renderà molto difficile ottenere di nuovo credito, almeno almeno fino a quando i dati relativi al mancato pagamento rimangono registrati. Comunque, non è uno status che rimane a vita, soprattutto se dimostriamo successivamente un comportamento corretto. Inoltre, esistono altre forme di finanziamento che vengono incontro proprio a chi è stato segnalato come tale al registro SIC. Tra questi, troviamo i prestiti cambializzati a domicilio. Vediamo di seguito in cosa consistono.

Prestiti cambializzati a domicilio: cosa sono e come funzionano

prestiti cambializzati a domicilio
Denaro ottenuto con prestito

I prestiti cambializzati a domicilio consistono in finanziamenti pensati proprio per i cattivi pagatori, i quali, nelle vesti scomode di protestati, non hanno altre vie di accesso al credito. Prima erano gli stessi protestati a rivolgersi alle società finanziarie come ultima istanza. Ora, dato che gli alti tassi di interesse applicati sui prestiti cambializzati li ha profondamente cambiati, sono stati resi a domicilio. Ossia, sono le stesse società finanziarie ad inviare, per pubblicizzarla, la loro proposta ai principali siti online dediti a tematiche economiche e finanziarie, oltre che ai principali giornali economici. Il cattivo pagatore, visto l’annuncio, chiama al numero indicato, oppure compila l’apposito form chiedendo un appuntamento alla banca in questione e l’importo che vorrebbe eventualmente richiedere in prestito.

Prestiti cambializzati a domicilio: come funziona

Fatta la richiesta, un incaricato  della società finanziaria arriverà a casa del richiedente (ecco perché vengono definiti a domicilio, come accade per altri prodotti) per offrire tutte le informazioni sull’offerta finanziaria in questione. Se il protestato le troverà di suo interesse, il finanziamento gli verrà immediatamente erogato mediante assegno o bonifico bancario direttamente dall’incaricato della società finanziaria.

Prestiti cambializzati a domicilio: cosa serve

essere protestati
Anche un protestato può ottenere un prestito

er richiedere questa particolare forma di finanziamento, non occorrono tante scartoffie. E’ sufficiente una fotocopia del documento di riconoscimento e dell’ultima busta paga ricevuta, anche se pignorata. Va però specificato che per ottenere i prestiti cambializzati a domicilio, il protestato non dovrà avere precedenti con cambiali non pagate. Giacché non sarà credibile nemmeno per la società finanziaria verso cui vorrebbe ottenerli. Ma non disperi, c’è una soluzione anche per questo: potrà ottenere una formula di consolidamento del debito con un tasso fisso. Come si sol dire: solo alla morte non c’è rimedio…

  • Joe Tempest

    Scrivo nella qualità di Marketing Manager della CooperFin S.p.A. per chiarire la questione dei “Prestiti Cambializzati”. Essi sono dei Prestiti personali ordinari che, per abbattere il rischio credito, usano la “Cambiale” ai fini dell’esatto pagamento del rateo rispetto ai più conosciuti “Bollettini Postali” ovvero “RID”. Pertanto NON VENGONO CONCESSI a coloro i quali sono segnalati in Centrali Rischio private come “Cattivi Pagatori” cioè come soggetti che NON ONORANO I DEBITI CONTRATTI ! Tuttavia abbiamo una elasticità nella valutazione di coloro i quali hanno avuto pregresse segnalazioni ma che HANNO ONORATO I DEBITI e quindi hanno PAGATO TUTTO IL DEBITO con un altro Intermediario Finanziario senza chiusure “A SALDO E STRALCIO”…. Infine desidero sfatare una “Leggenda di Internet” relativamente all’IMPOSSIBILITA’ DI CONCEDERE CREDITO SENZA UN REDDITO DIMOSTRABILE perchè è ILLEGALE sovraindebitare un soggetto specie se chi concede il credito è un PROFESSIONISTA. Sperando di essere stato esaustivo, cordialmente saluto e resto a Vs. disposizione all’indirizzo marketing@cooperfin.com