Prestiti cambializzati a domicilio: cosa sono e come richiederli

Vediamo come funziona questo particolare strumento di accesso al credito

prestiti cambializzati a domicilio
Denaro ottenuto con prestito

Per cattivo pagatore si intende colui che ha pagato in ritardo una o più rate di un finanziamento richiesto. Se si diventa cattivi pagatori si viene registrati nei Sistemi di Informazioni Creditizie, conosciuti anche con l’acronimo SIC. Ovviamente, se già hai dimostrato in una occasione precedente di non essere un debitore affidabile, si renderà molto difficile ottenere di nuovo credito, almeno almeno fino a quando i dati relativi al mancato pagamento rimangono registrati. Comunque, non è uno status che rimane a vita, soprattutto se dimostriamo successivamente un comportamento corretto. Inoltre, esistono altre forme di finanziamento che vengono incontro proprio a chi è stato segnalato come tale al registro SIC. Tra questi, troviamo i prestiti cambializzati a domicilio. Vediamo di seguito in cosa consistono.

Prestiti cambializzati a domicilio: cosa sono e come funzionano

prestiti cambializzati a domicilio
Denaro ottenuto con prestito

I prestiti cambializzati a domicilio consistono in finanziamenti pensati proprio per i cattivi pagatori, i quali, nelle vesti scomode di protestati, non hanno altre vie di accesso al credito. Prima erano gli stessi protestati a rivolgersi alle società finanziarie come ultima istanza. Ora, dato che gli alti tassi di interesse applicati sui prestiti cambializzati li ha profondamente cambiati, sono stati resi a domicilio. Ossia, sono le stesse società finanziarie ad inviare, per pubblicizzarla, la loro proposta ai principali siti online dediti a tematiche economiche e finanziarie, oltre che ai principali giornali economici. Il cattivo pagatore, visto l’annuncio, chiama al numero indicato, oppure compila l’apposito form chiedendo un appuntamento alla banca in questione e l’importo che vorrebbe eventualmente richiedere in prestito.

Prestiti cambializzati a domicilio: come funziona

Fatta la richiesta, un incaricato  della società finanziaria arriverà a casa del richiedente (ecco perché vengono definiti a domicilio, come accade per altri prodotti) per offrire tutte le informazioni sull’offerta finanziaria in questione. Se il protestato le troverà di suo interesse, il finanziamento gli verrà immediatamente erogato mediante assegno o bonifico bancario direttamente dall’incaricato della società finanziaria.

Prestiti cambializzati a domicilio: cosa serve

essere protestati
Anche un protestato può ottenere un prestito

er richiedere questa particolare forma di finanziamento, non occorrono tante scartoffie. E’ sufficiente una fotocopia del documento di riconoscimento e dell’ultima busta paga ricevuta, anche se pignorata. Va però specificato che per ottenere i prestiti cambializzati a domicilio, il protestato non dovrà avere precedenti con cambiali non pagate. Giacché non sarà credibile nemmeno per la società finanziaria verso cui vorrebbe ottenerli. Ma non disperi, c’è una soluzione anche per questo: potrà ottenere una formula di consolidamento del debito con un tasso fisso. Come si sol dire: solo alla morte non c’è rimedio…

Salva

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY