Polizza Casa incendio 2018: come proteggere la nostra abitazione, tutte le FAQ

fondo di garanzia

Per l’anno 2018 non è mai stato così facile sottoscrivere una polizza assicurativa casa incendio e scoppio, la quale viene spesso e volentieri commercializzata ed abbinata contestualmente alla sottoscrizione del mutuo casa. Le banche, grazie a questo interessante e remunerativo prodotto, tutelano il valore dell’immobile e il mutuo concesso dai rischi potenzialmente lesivi del diritto di credito nei confronti del cliente.

Come funziona una Polizza Incendio e scoppio? Quali sono i danni materiali e diretti e quelli consequenziali che sono assicurati? Ecco le FAQ utili che la Redazione di WebEconomia ha approntato per conoscere tutte le informazioni utili prima di sottoscrivere una polizza Casa Incendio o scoppio per il 2018.

Polizza Casa Incendio o scoppio 2018: quali sono i danni materiali e diretti assicurati?

Proteggere la nostra abitazione non è mai stato così semplice con la sottoscrizione della polizza casa incendio e scoppio, grazie alla quale sono assicurati tutti i danni materiali e diretti cagionati alle cose assicurate, anche se di proprietà di terzi soggetti da eventi quali:

  • incendio,
  • fulmine
  • esplosione e scoppio non cagionati da ordigni esplosivi,
  • caduta di aeromobili, loro parti o cose trasportate.

I danni consequenziali con la Polizza casa Incendio e scoppio sono assicurati?

Sono altresì assicurati:

  • i danni consequenziali, derivanti non dall’azione diretta degli eventi assicurati ma ad essi conseguenti e, più specificatamente i danni cagionati alle cose assicurate da sviluppo di fumi, gas, vapori, mancata o anormale produzione o distribuzione di energia elettrica, termica o idraulica, mancato o anormale funzionamento di apparecchiature elettroniche, di impianti di riscaldamento p di condizionamento, colaggio o fuoriuscita di liquidi purchè conseguenti agli eventi che abbiano colpito le cose assicurate oppure enti posti nell’ambito di 20 metri da esse,
  • i guasti cagionati per ordine dell’Autorità allo scopo di inibire o di arrestare l’incendio.

Quali sono i danni esclusi dalle Polizze Casa Incendio?

Nelle polizze incendio sono esclusi tutti i danni:

  • che si verificano in occasione di guerra e simili, di tumulti popolari, di scioperi, di sommosse, occupazione militare, invasione, salvo che il soggetto contraente o l’assicurato provi che il sinistro non ebbe alcun rapporto con tali eventi;
  • verificatisi in occasione di esplosione o di radiazione nucleare,
  • cagionati da atti dolosi, di terzi compresi quelli vandalici, di terrorismo o di sabotaggio organizzato,
  • cagionati dall’assicurato con dolo o colpa grave del contraente o dell’assicurato, dei rappresentanti legali o dei soci a responsabilità limitata,
  • cagionati da terremoti, eruzioni vulcaniche, da inondazioni o alluvioni,
  • patiti a seguito di uno smarrimento o furto delle cose assicurate accaduti in occasione di eventi per i quali è stipulata l’assicurazione,
  • subiti da macchine o impianti nei quali si è verificato uno scoppio conseguente ad usura, corrosione o difetti di materiali,
  • cagionati da un fenomeno elettrico a macchine ed impianti elettrici ed elettronici, apparecchi e circuiti compresi, anche se conseguente a fulmine o altri eventi per cui è prestata l’assicurazione,
  • subiti dalle merci in refrigerazione, in conseguenza di mancata o anomala produzione o distribuzione del freddo o fuoriuscita del fluido frigorifero,
  • indiretti, quali cambiamenti di costruzione, mancanza di locazione, di godimento, o di reddito commerciale o industriale, sospensione di lavoro o qualsiasi altro danno che non riguardi la materialità delle cose assicurate.

Sono escluse le spese di demolizione e di sgombero dei residui del sinistro; tuttavia, alcune di queste esclusioni possono essere derogate mediante pattuizione speciale quali:

  • autocombustione, un’estensione che consente di assicurare i danni diretti e materiali che possono colpire alcuni beni che, per loro natura, sono soggetti a combustione spontanea, senza influenza di fattori esterni,
  • danni a merci in refrigerazione, la garanzia copre i danni materiali e diretti subiti da merci in refrigerazione, conservate in celle frigorifere, quando il danno è conseguente ad un evento assicurato o ad un guasto o ad una rottura accidentale che interessi l’impianto frigorifero, purchè gli eventi che lo hanno cagionato non rientrino tra le esclusioni,
  • fenomeno elettrico, la garanzia interessa i danni materiali e diretti subiti da macchine ed impianti elettrici, apparecchi e circuiti avvenuti per effetto di correnti, scariche e di altri fenomeni elettrici da qualsiasi motivo occasionati,
  • urto veicoli stradali in transito sulla pubblica via, purchè non appartenenti all’assicurato; questa garanzia copre i danni che i fabbricati assicurati possono subire da terzi soggetti, conseguenti alla circolazione dei medesimi.,
  • danni derivanti da pigione ovvero del canone di locazione dei locali regolarmente affittati, rimasti danneggiati dagli eventi assicurati o mancato godimento del fabbricato abitato dall’assicurato proprietario rimasto danneggiato per il tempo necessario al loro ripristino (massimo un anno).

Come assicurare i rischi industriali?

La crescente sensibilità alla protezione assicurativa e l’influenza dei mercati europei e dei broker circa l’adozione di forme di assicurazione sempre più complete, hanno permesso alle aziende di ottenere l’inserimento, nella garanzia incendio, di una serie di garanzie un tempo escluse e di molte altre che hanno scarsa attinenza con l’evento incendio. Le principali esclusioni di garanzia non previste dalle Tariffe dette garanzie di mercato che possono essere acquistate in forma globale o separata sono:

  • gli eventi socio/politici e terrorismo
  • eventi atmosferici (uragano, tromba d’aria, grandine, bufera, etc.)
  • sovraccarico di neve,
  • terremoto,
  • fumo,
  • colaggio acqua da impianti automatici di estinzione,
  • acqua condotta,
  • spese per la ricerca e riparazione di guasti,
  • oneri di urbanizzazione,
  • anticipo indennizzi,
  • maggiori spese.

LEAVE A REPLY