Plus500 sbarca su listino principale Borsa di Londra, cosa cambia

Plus500, la piattaforma di trading online, ha in programma di quotarsi sul mercato principale della London Stock Exchange, dopo che il prezzo delle sue azioni è più che quadruplicato negli ultimi 18 mesi grazie in parte alla popolarità dei suoi derivati di criptovaluta.

Il gruppo israeliano, attualmente quotato sul mercato junior londinese di Aim, ha fatto sapere in una nota ufficiale di giovedì 24 maggio che intende fare domanda per una quotazione premium sulla LSE, al fine di rafforzare il suo profilo e attirare nuovi investitori. La società ha anche segnalato che era aperta al consolidamento, aggiungendo che la mossa sarebbe “risultato nelle azioni ordinarie diventando una valuta migliorata per eventuali acquisizioni, a seconda dei casi”.

L’annuncio arriva poche settimane dopo che Plus500 ha registrato un triplo salto di entrate e profitti nei risultati del primo trimestre, sostenuti dalla popolarità dei suoi strumenti di criptovaluta. la società è stata prolifica nell’offrire numerosi derivati crittografici nell’ultimo anno e addebitare commissioni considerevoli per commerciarli in un momento di crescente interesse al dettaglio nei prodotti.

Le vendite di Plus500 sono aumentate di un ulteriore 4,2% nel giorno dell’annuncio a £ 16,89, dando alla società una capitalizzazione di mercato di £ 1,92 miliardi. La mossa pianificata per il mercato principale arriva quando il settore del trading online deve affrontare nuove e severe regole europee. Per proteggere gli investitori al dettaglio e che dovrebbero entrare in vigore entro la fine dell’anno, gli analisti affermano che colpiranno la redditività a breve termine.

Il Gruppo IG ha affermato che prevede ricavi inferiori – circa il 10% – e premi inferiori nel prossimo anno finanziario a causa del crackdown. Plus500 ha ammonito che le sue “prestazioni eccezionali” potrebbero rallentare mentre la criptoprazione si esaurisce. Tuttavia, non ha commentato in quale misura le nuove regole europee potrebbero influenzare la sua attività in futuro, affermando che valuterà l’impatto “una volta che tutti i cambiamenti saranno pienamente operativi”.

Asaf Elimelech, amministratore delegato di Plus 500, ha detto oggi che le regole “hanno assicurato che il framework in cui operiamo è ora il più chiaro che sia mai stato”. Ha aggiunto: “Dal momento che la nostra IPO AIM è avvenuta nel 2013, abbiamo aumentato il business molte volte e siamo diventati un business più maturo nella governance, e riferire i termini. Riteniamo che la quotazione e le nostre azioni scambiate sul mercato principale offriranno una serie di vantaggi per gli azionisti, tra cui l’aumento del profilo e dello status dell’azienda, fornendo valuta per la crescita e facilitando l’inclusione potenziale negli indici FTSE.”

La società ha dichiarato di aspettarsi di pubblicare un prospetto durante la settimana che inizia il 18 giugno e che le sue azioni saranno ammesse al mercato principale e cancellate simultaneamente su Aim il 25 giugno, salvo approvazione ufficiale. Liberum agirebbe da sponsor, ha aggiunto.

Plus500 perché arriva sulla Borsa di Londra

Queste le motivazioni che hanno spinto Plus500 ad approdare sulla London Stock Exchange:

Plus500 ha dichiarato in che crede che il mercato principale sia la piattaforma di trading più appropriata per la continua crescita del gruppo e, insieme a una quotazione premium. In particolare per:

  • fornire una piattaforma più appropriata per la continua crescita del Gruppo e migliorare ulteriormente il suo profilo e lo status
  • aumentare il profilo del Gruppo nel Regno Unito e a livello internazionale, contribuendo così ad attrarre nuovi clienti
  • garantire un ulteriore beneficio per gli azionisti grazie al miglioramento delle politiche di governo societario, regolamentari e di reporting del Gruppo
  • migliorare la posizione della società al fine di conseguire una migliore liquidità e valutazione delle sue azioni ordinarie, in seguito all’aumento del numero di investitori istituzionali che negoziano regolarmente le azioni delle società ammesse al segmento di quotazione premium
  • facilitare l’inclusione potenziale negli indici FTSE
  • fornire una diversificazione delle fonti di finanziamento per sostenere la crescita a lungo termine del Gruppo
  • facilitare eventuali acquisizioni pagandole eventualmente in azioni

aumentare l’incentivazione e la fidelizzazione di dirigenti e dipendenti chiave

Come avverrà quotazione Plus500 su Borsa di Londra

L’ammissione sarà effettuata attraverso l’introduzione di tutte le azioni ordinarie emesse esistenti. La Società non emetterà nuove Azioni Ordinarie in concomitanza con l’Ammissione proposta.

Plus500 pubblicherà un prospetto in connessione con l’ammissione intorno alla settimana che inizierà il 18 giugno 2018 e che le Azioni Ordinarie saranno ammesse al listino ufficiale e inizieranno le negoziazioni sul Mercato Principale, mentre le negoziazioni saranno annullate su AIM , alle 8:00 del 25 giugno 2018 (trascorsi almeno 20 giorni lavorativi dalla data del presente annuncio), subordinatamente al ricevimento delle necessarie autorizzazioni da parte dell’Autorità di vigilanza del Regno Unito e della Borsa di Londra.

Le Azioni Ordinarie continueranno ad essere registrate con il numero ISIN esistente IL0011284465 e il numero SEDOL BBT3PS9.

Liberum Capital Limited funge da advisore per l’azienda in connessione con l’ammissione.

Gli attuali azionisti della società dovrebbero consultare i propri consulenti fiscali in merito alle implicazioni fiscali del trasferimento proposto dalla società al mercato principale. Per quanto riguarda i residenti in UK, nel passaggio al mercato principale, gli interessi di deposito che rappresentano le Azioni Ordinarie (“DI”) continueranno a essere esclusi da “titoli imponibili” e, di conseguenza, gli acquirenti non pagheranno alcuna imposta sulla tassa di bollo (SDRT).

Le nuove normative ESMA non hanno spaventato Plus500

L’approdo di Plus500 sulla Borsa di Londra arriva in contemporanea con l’entrata in vigore della nuova normativa EMA. Cosa prevede la normativa ESMA?

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) è un’autorità indipendente dell’UE istituita il 1 ° gennaio 2011. L’ESMA collabora strettamente con le altre autorità europee di vigilanza responsabili per le banche (EBA), le assicurazioni e le pensioni aziendali e professionali (EIOPA) e il Comitato europeo per il rischio sistemico (ESRB) – insieme formano il Sistema europeo di vigilanza finanziaria (ESFS).

Il sistema è una rete che riunisce autorità di regolamentazione e autorità di vigilanza europee e nazionali di tutta l’UE. La missione dell’ESMA è di rafforzare la protezione degli investitori e promuovere mercati finanziari stabili e ben funzionanti nell’UE. In quanto istituzione indipendente, l’ESMA raggiunge questo obiettivo creando un regolamento unico per i mercati finanziari dell’UE e assicurandone un’applicazione coerente in tutta l’UE.

L’ESMA è governata dai due organi decisionali: il consiglio delle autorità di vigilanza e il consiglio di amministrazione. L’ESMA ha una cattedra a tempo pieno, Steven Maijoor, e un direttore esecutivo, Verena Ross. Entrambi hanno sede presso l’ESMA a Parigi. Si tratta di termini quinquennali soggetti a rinnovo una tantum. Il presidente è responsabile della preparazione del lavoro del consiglio delle autorità di vigilanza e presiede sia le riunioni del consiglio delle autorità di vigilanza sia il consiglio di amministrazione.

Rappresenta anche l’ESMA esternamente. Il direttore esecutivo è responsabile della gestione quotidiana dell’ESMA, comprese le questioni relative al personale, lo sviluppo e l’attuazione del programma di lavoro annuale, lo sviluppo del progetto di bilancio dell’Autorità e la preparazione dei lavori del consiglio di amministrazione.

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) è un’autorità indipendente dell’UE il cui scopo è migliorare la protezione degli investitori e promuovere mercati finanziari stabili e ordinati.

Ha 3 obiettivi:

  1. tutela degli investitori – per garantire che i bisogni dei consumatori finanziari siano meglio serviti e rafforzare i loro diritti di investitori, riconoscendo allo stesso tempo le loro responsabilità
  2. mercati ordinati – per promuovere l’integrità, la trasparenza, l’efficienza e il corretto funzionamento dei mercati finanziari e solida infrastruttura di mercato
  3. stabilità finanziaria – rafforzare il sistema finanziario in modo che possa sopportare gli shock e il disfacimento degli squilibri finanziari e incoraggiare la crescita economica.

ESMA è anche responsabile del coordinamento delle misure adottate dalle autorità di vigilanza dei valori mobiliari o dell’adozione di misure di emergenza in caso di crisi.

Il consiglio delle autorità di vigilanza, che prende tutte le decisioni politiche ed è responsabile dell’approvazione del lavoro dell’ESMA, comprende:

  • i capi di 28 autorità nazionali
  • osservatori provenienti dall’Islanda, Liechtenstein e Norvegia
  • Osservatori della Commissione europea
  • rappresentanti dell’European Banking Authority (EBA), the European Insurance and Occupational Pensions Authority (EIOPA) & the European Systemic Risk Board (ESRB)

Un consiglio di amministrazione composto dal presidente dell’ESMA, dai rappresentanti delle autorità nazionali di vigilanza e dai delegati della Commissione garantisce che l’ESMA assolva correttamente le sue funzioni.

Le sue attività sono quadruplicate:

  1. Valutazione dei rischi per gli investitori, mercati e stabilità finanziaria per promuovere la trasparenza e la protezione degli investitori mettendo le informazioni a disposizione degli investitori tramite i nostri registri pubblici e banche dati e inviando avvertimenti agli investitori.
  2. Completamento di un unico regolamento per i mercati finanziari dell’UE per migliorare il mercato unico dell’UE sviluppando norme tecniche e consigliando le istituzioni dell’UE a sviluppare nuove leggi.
  3. Promuovere la standardizzazione delle pratiche di vigilanza condividendo le migliori prassi e migliorando l’efficienza per quanto riguarda le ANC e l’industria finanziaria.
  4. Sorveglianza diretta di organismi finanziari specifici, credito agenzie di rating e repertori di dati sulle negoziazioni

ESMA coinvolge le seguenti parti:

  • l’economia
  • i clienti
  • regolatori dei mercati mobiliari
  • il settore dei servizi finanziari
  • investitori al dettaglio, istituzionali e consumatori
  • fornitori di servizi finanziari
  • utenti dei mercati finanziari

Quando le nuove direttive ESMA sono entrate in vigore, si è temuto che potrebbero andare contro gli interessi dei Broker. Soprattutto perché limita molto l’utilizzo della leva finanziaria. In questo modo:

  • i CFD sulle coppie valutarie principali avranno una leva massima di 30:1
  • per gli indici, le altre coppie valutarie la leva massima sarà di 20:1
  • per le altre materie prime e gli indici non importanti il rapporto massimo è di 10:1
  • titoli azionari con leva 5:1
  • criptovaluta con leva massima a 2:1
  • I broker dovranno anche fornire una protezione dal saldo negativo e chiudere le posizioni a margine ogni volta che l’account raggiunge il 50% del margine minimo richiesto.

Vietati poi i bonus e altre forme di incentivi all’attività di trading. Con i Broker che sono obbligati a sviluppare un avviso standardizzato sul rischio di tale attività con tanto di percentuale sui clienti che stanno perdendo soldi.

Plus500 e un 2018 da incorniciare

Questa notizia fa il paio con quanto successo nel primo trimestre. La piattaforma di trading online Plus500 ha goduto di un eccezionale primo trimestre nel 2018, con un balzo delle entrate del 284%, raggiungendo $ 297,3 milioni. L’esplosione arriva quando la piattaforma introduce una nuova opzione di trading di criptovaluta, con 72.960 nuovi clienti che si registrano con lo scambio. Già quest’anno, Plus500 ha ottenuto il 68% di quanto guadagnato durante tutto il 2017.

Ha iniziato a offrire contratti per differenza (CFD) , che hanno dimostrato di essere molto popolari con i suoi clienti. Il lancio di CFD è stato implementato grazie alle richieste dei clienti e alla continua revisione delle pratiche di Plus500 per rimanere in cima alle classifiche. Asaf Elimelech, CEO di Plus500, ha dichiarato: “Avere un modello di business flessibile e una struttura snella dei costi ci consente di ottimizzare le nostre prestazioni in base alle necessità, nonostante le modifiche normative annunciate di recente. Avere la struttura leader del settore ci consente di essere fiduciosi riguardo al futuro.”

Elimelech si riferiva alle modifiche normative introdotte quest’anno dall’European Securities and Markets Authority (EMSA). I nuovi regolamenti hanno bloccato la negoziazione di opzioni binarie e hanno implementato limitazioni ai CFD progettati per aiutare a proteggere gli investitori. Un CFD è un veicolo di investimento che consente alle persone di investire in un prodotto senza che sia necessario possederlo. Nonostante il valore sbalorditivo della compagnia, Elimelech non prevede che continuerà per tutto il resto dell’anno.

Nel suo report di trading, Plus500 ha commentato: “Da allora abbiamo visto le condizioni di mercato tornare a livelli più normali negli ultimi due mesi.” Ha aggiunto che le nuove regole implementate dall’EMSA potrebbero significare che “le prestazioni potrebbero essere ulteriormente influenzate dal tasso al quale i clienti scelgono di essere riclassificati come investitori professionali.”

La mania della criptovaluta e un accordo di sponsorizzazione con la squadra spagnola di calcio Atletico de Madrid si stanno rivelando una combinazione vincente per la società di trading online Plus500 Ltd. Le vendite aumentate fino al 12 percento, aggiungendo guadagni superiori al 200 percento dall’inizio del 2017, dopo Plus500 ha riferito che le aggiunte di nuovi clienti sono aumentate del 136% l’anno scorso. Più del 60% dei nuovi clienti è entrato nel quarto trimestre ha detto in una nota mercoledì la Haifa, società con sede in Israele quotata alla Borsa di Londra,. L’utile dell’intero anno è salito del 70 percento, ha detto.

Plus500 è stata fondata nel 2008, offrendo una piattaforma di trading online basata su PC. L’azienda ha iniziato a offrire CFD l’anno successivo e nel 2010 ha lanciato una versione del suo software basata sul Web. Nello stesso anno ha anche introdotto la negoziazione in fondi negoziati in borsa (EFT). È stato concesso in licenza alla Australian Securities and Investment Commission (ASIC) ed è diventato pubblico alla Borsa di Londra nel 2013, lanciando i CFD di Bitcoin poco dopo.

Plus500 e l’importanza delle criptovalute

Il picco di interesse per le criptovalute è stato “un grande esercizio di marketing” per la società, ha detto l’amministratore delegato Asaf Elimelech in un’intervista dopo i risultati. Mentre gli utenti erano allettati dalle valute digitali, l’85% dei ricavi proveniva da altri asset class, ha detto Elimelech. “Quando i nuovi clienti arrivarono alla piattaforma Plus500, la loro prima posizione è aperta sulle criptovalute, ma poi passano a negoziare più strumenti tradizionali come indici o materie prime “, ha aggiunto Elimelech.

Plus500 – così come rivali come CMC Markets Plc e IG Group Holdings Plc – consentono agli utenti di speculare sui mercati finanziari attraverso contratti per differenza (CFD), senza possedere titoli sottostanti. L’industria delle criptovalute ha subito un crescente controllo da parte dei regolatori europei, dato che espone i clienti a perdite potenzialmente enormi, in quanto il denaro preso a prestito può essere utilizzato per ingrandire le dimensioni delle scommesse.

Plus500 e l’Atletico Madrid

La crescita di Plus500 negli utenti europei è stata anche aiutata dal suo accordo di sponsorizzazione con la squadra spagnola di calcio Atletico de Madrid, secondo Elimelech. La partnership, annunciata per la prima volta nel 2015, è stata estesa fino alla stagione 2020/2021 nel novembre novembre. Il tie-up è stato siglato in un momento emozionante per l’Atletico: il team si trovava 10 punti di vantaggio rispetto ai rivali del Real Madrid nella Liga, e ha un nuovo stadio da 68.000 posti che ospiterà la finale di UEFA Champions League nel 2019.

L’Atletico ha poi vinto proprio questa competizione nella stagione 2017-2018. Finendo seconda nella Liga, avanti di tre punti aai rivali del Real Madrid (poi vincitori della Champions) ma ben 14 punti dietro il Barcellona.

Tutto ciò significa anche più pubblicità per Plus500. “Il successo del team negli ultimi anni è stato una motivazione chiave per la partnership”, ha aggiunto Elimelech. “Plus500 è spesso la prima piattaforma di trading che viene in mente ai potenziali clienti europei.”

Borsa di Londra cos’è

La London Stock Exchange (LSE) è una borsa situata nella città di Londra, in Inghilterra. A partire da dicembre 2014, la Borsa aveva una capitalizzazione di mercato di 6,06 miliardi di USD, rendendola la terza più grande borsa del mondo con questa misurazione (la più grande in Europa prima di Euronext). La Borsa è stata fondata nel 1801 e la sua sede attuale si trova in piazza Paternoster vicino alla cattedrale di St Paul nella città di Londra. La Borsa fa parte del London Stock Exchange Group. London Stock Exchange è una delle borse più vecchie del mondo e può risalire alla sua storia indietro di oltre 300 anni. Il London Stock Exchange Group è stato creato nell’ottobre 2007 quando la Borsa di Londra si è fusa con Borsa Italiana.

Borsa di Londra storia

Il Royal Exchange era stato fondato dal finanziere inglese Thomas Gresham sul modello della Borsa di Anversa, come borsa valori. Fu aperta da Elisabetta I d’Inghilterra nel 1571. Nel corso del 17 ° secolo, gli agenti di cambio non furono ammessi nella Borsa Reale a causa dei loro modi rudi. Dovevano operare da altri stabilimenti nelle vicinanze, in particolare da Jonathan’s Coffee-House.

 

A quella Coffee-House, un broker di nome John Casting iniziò a elencare i prezzi di alcune materie prime, come sale, carbone e carta, e i tassi di cambio nel 1698. In origine, questo non era un elenco giornaliero e fu pubblicato solo pochi giorni di la settimana. Questo elenco e attività sono stati successivamente spostati nella caffetteria di Garraway. Le aste pubbliche durante questo periodo furono condotte per la durata che una lunghezza della candela di sego poteva bruciare; queste erano conosciute come aste “per pollice di candela”. Con la crescita delle azioni, con l’arrivo di nuove società per la raccolta di capitali, la corte reale ha anche raccolto alcuni soldi. Queste sono le prime prove del commercio organizzato di titoli negoziabili a Londra.

Dopo che l’edificio di Gresham’s Royal Exchange fu distrutto nel Grande Incendio di Londra, fu ricostruito e ristabilito nel 1669. Questo fu un allontanamento dai caffè e un passo verso il modello moderno della borsa.

Il Royal Exchange ospitava non solo broker ma anche mercanti e merchandise. Questa fu la nascita di un mercato azionario regolamentato, che aveva problemi iniziali sotto forma di intermediari senza licenza. Per regolarli, il Parlamento emanò una legge nel 1697 che imponeva pesanti sanzioni, sia finanziarie che fisiche, a coloro che facevano intermediazione senza licenza. Stabiliva anche un numero fisso di mediatori (a 100), ma questo è stato successivamente aumentato con l’aumentare delle dimensioni del commercio.

Questo limite portò a diversi problemi, uno dei quali fu che i commercianti iniziarono a lasciare il Royal Exchange, o con la loro stessa decisione o attraverso l’espulsione, e iniziarono a commerciare nelle strade di Londra. La strada in cui stavano ora trattando era conosciuta come “Alley Exchange” o “Alley Change”; è stato opportunamente collocato vicino alla Banca d’Inghilterra. Il Parlamento ha cercato di regolamentare questo divieto e bandisce i commercianti non ufficiali dalle strade del Cambiamento.

I trader si sono stancati delle “bolle” quando le aziende sono aumentate rapidamente e sono cadute, così hanno convinto il Parlamento a approvare una clausola che impedisce alle società “inesplorate” di formarsi. Dopo i sette anni Guerra (1756-1763), il commercio presso la Coffee House di Jonathan risuonò di nuovo. Nel 1773, Jonathan, insieme ad altri 150 broker, formò un club e aprì una nuova “Borsa” più formale in Sweeting’s Alley.

Questo ora aveva una tariffa d’ingresso stabilita, con la quale i commercianti potevano entrare nel magazzino e scambiare titoli. Non era, tuttavia, un luogo esclusivo per il commercio, poiché il commercio avveniva anche nella Rotonda della Bank of England. La frode è stata diffusa anche durante questi periodi e, al fine di dissuadere tali rapporti, è stato suggerito che gli utenti del magazzino pagassero una maggiorazione.

Ciò non è stato soddisfatto e alla fine la soluzione è arrivata sotto forma di canoni annuali e ha trasformato lo scambio in una stanza Subscription. La stanza Subscription creata nel 1801 è stata la prima borsa regolamentata di Londra, ma la trasformazione non è stata accolta da tutte le parti.

Il primo giorno di negoziazione, i non membri dovevano essere espulsi da un agente. Nonostante il disordine, a Capel Court è stato progettato un nuovo e più grande edificio. William Hammond ha posato la prima pietra per il nuovo edificio il 18 maggio. Era finito il 30 dicembre quando la scritta “The Stock Exchange” era incisa sull’ingresso.

Nei primi anni operativi della Borsa, in diverse occasioni non vi era un chiaro insieme di regolamenti o leggi fondamentali per il commercio di Capel Court. Nel febbraio 1812, il comitato per gli scopi generali confermò una serie di raccomandazioni, che in seguito divennero il fondamento del primo libro delle regole codificato della Borsa. Anche se il documento non era complesso, argomenti come l’insediamento e l’inadempienza erano, in effetti, abbastanza completi.

Con i suoi nuovi comandamenti governativi e l’aumento del volume degli scambi, lo scambio stava diventando progressivamente una parte accettata della vita finanziaria nella città. Nonostante le continue critiche da parte dei giornali e del pubblico, il governo ha utilizzato il mercato organizzato della Borsa (e molto probabilmente non ce l’avrebbe fatta a meno) per aumentare l’enorme quantità di denaro richiesta per le guerre contro Napoleone.

Arrivando a tempi più recenti, il più grande evento è stata l’improvvisa deregolamentazione dei mercati finanziari nel Regno Unito nel 1986. L’espressione “Big Bang” è stata coniata per descrivere misure, tra cui l’abolizione delle commissioni fisse e la distinzione tra stockjobbers e agenti di cambio sul London Stock Scambio, così come il passaggio da una protesta aperta a uno scambio elettronico basato su schermi.

Nel 1995 la Borsa ha lanciato l’Alternative Investment Market, l’AIM, per consentire alle aziende in espansione di espandersi nei mercati internazionali. Due anni dopo è stato lanciato il servizio di trading elettronico (SETS), che ha portato maggiore velocità ed efficienza sul mercato. Successivamente, è stato lanciato il servizio di liquidazione CREST.

Nel 2000, gli azionisti di Exchange hanno votato per diventare una società per azioni pubblica, London Stock Exchange plc. La LSE ha anche trasferito il suo ruolo di autorità di quotazione nel Regno Unito alla Financial Services Authority (FSA-UKLA). EDX London, una nuova divisione internazionale di derivati azionari, è stata creata nel 2003 in collaborazione con OM Group. The Exchange ha anche acquisito Proquote Limited, un fornitore di nuova generazione di dati di mercato e sistemi di trading in tempo reale.

La vecchia torre della Borsa è diventata ampiamente ridondante con il Big Bang, che ha deregolamentato molte delle attività della Borsa: sistemi informatizzati e sale di negoziazione sostituiti dove avveniva il commercio faccia a faccia. Nel 2004 la Borsa si trasferì in una nuova sede a Paternoster Square, vicino alla Cattedrale di St Paul.

Nel 2007 la Borsa di Londra si fuse con Borsa Italiana, creando il Gruppo di London Stock Exchange (LSEG). Il Gruppo opera fuori dal quartier generale della Borsa di Paternoster Square.

Plus500 chi è

Plus500 è un broker CFD, in quanto sono disponibili solo i CFD. È una compagnia israeliana, quotata alla sezione AIM di Borsa di Londra. Le sue filiali sono regolate da FCA (Plus500UK Ltd) e Cysec (Plus500CY Ltd). La protezione dell’investitore dipende dalla residenza in quanto Plus500 serve i clienti attraverso queste filiali.

Plus500 ha una piattaforma di trading semplice e facile da usare, la piattaforma mobile è particolarmente ben progettata. Il processo di apertura dell’account è completamente digitale e senza interruzioni. Gli spread FX sono competitivi e Plus500 ha alcune soluzioni innovative da offrire, come i CFD di criptovaluta. Il rovescio della medagliaPlus500 fornisce solo CFD. La struttura delle commissioni non è la più trasparente in quanto tutte le commissioni legate al trading sono incorporate nello spread e il metodo di calcolo del tasso overnight è nascosto.

Le raccomandazioni degli analisti, i dati fondamentali, i feed di notizie rilevanti sono totalmente assenti dalla piattaforma. I CFD sono in genere prodotti con leva finanziaria ad alto rischio.

Broker consigliato per operatori esperti che cercano una piattaforma facile da usare, con una grande esperienza utente. Lo scalping su Plus500 è definito come “Una strategia di trading in cui una parte significativa delle posizioni del cliente viene aperta e chiusa da lui / lei entro 2 minuti. ” Se Plus500 ritiene che tu stia seguendo questa strategia, il tuo account potrebbe essere bloccato e chiuso. Quindi se hai intenzione di eseguire operazioni entro 2 minuti, Plus500 non è il broker che fa per te.

Tutti i cittadini europei possono aprire un account. Solo i residenti in Belgio non sono autorizzati ad aprire un conto in Europa. In Francia, è possibile aprire solo un conto a rischio limitato che prevede un ordine di arresto garantito con costi aggiuntivi. Vengono anche serviti clienti australiani, neozelandesi, singaporiani edal Medio Oriente. I cittadini statunitensi non sono accettati in quanto in Usa i CFD non sono accettati.

Il deposito minimo è di € 100 sulla maggior parte dei metodi di deposito (portafogli elettronici e auto di debito / credito) e un minimo di € 500 sui bonifici bancari. Plus500 offre una vasta gamma di valute di base.

Oltre all’account live, puoi provare l’account demo di Plus500 finché non acquisisci familiarità con il programma. Plus500 offre un account demo gratuito e riteniamo che questo sia un ottimo modo per i principianti di familiarizzare con la piattaforma di trading di Plus500 e di aiutare a capire i punti chiave del trading online senza mettere a rischio i propri soldi reali. Plus500 ha un tipo di account live e serve solo account individuali, non vengono offerti account aziendali.

Le criptovalute disponibili su Plus500:

LEAVE A REPLY