Passa a Wind: dal 25 agosto 2017 nuove offerte: quali sono e scadenze

“L’estate sta finendo” cantavano i Righera, duo anni ‘80 che con ironia e ritmica incalzante descriveva la malinconica fine della stagione estiva e il passaggio all’età adulta. Ma per fortuna, a fine estate arrivano anche le ottime notizie. Come quelle da parte dell’operatore Wind, divenuto un importante colosso della telefonia mobile italiana dopo la fusione con un altro importante attore: Tre.

Wind ha lanciato infatti dallo scorso 25 agosto le offerte Wind Smart, esclusive per quanti effettueranno il passaggio da TIM e operatori virtuali. Offerte molto allettanti, con le quali l’operatore offre tanti Giga e minuti di chiamate vocali. Vediamo in cosa consistono e quando scadono.

Passa a Wind: dal 25 agosto al 10 settembre

Prima di passare in rassegna le offerte per chi decide di passare a Wind, iniziamo col dire che esse sono già partite venerdì 28 agosto scorso e fino a domenica 10 settembre 2017. Salvo possibile proroghe che non sono mai da escludere.

Passa a Wind: ecco l’offerta Wind Smart 5 Gold

Partiamo con l’offerta Wind Smart 5 Gold, la quale mette a disposizione di chi decide di passare da Tim o operatori virtuali ben 1000 minuti verso tutti i numeri nazionali e 10 GB di internet in LTE/4G a soli 5 euro scalati ogni 4 settimane.

Wind Smart 7 Star

Ecco invece Wind Smart 7 Star, la quale, ad un costo di 7 euro pagato sempre ogni 4 settimane, offre sempre 1000 minuti verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali e 10 Giga sempre in LTE/4G.

Wind Smart 7 Gold

Wind Smart 7 Gold è invece la tariffa winback, ideata per quanti arrivano dal colosso Tim, la quale offre loro mille minuti verso tutti i numeri nazionali sia fissi che mobili, e dieci Giga in 4G ad un prezzo di 7 euro scalati dal credito residuo ogni 4 settimane.

Costi e Condizioni di attivazione delle Wind Smart

Tutte le Wind Smart passate in rassegna prevedono un costo per essere attivate corrispondente a nove euro, scontati da 19 euro per quanti decidono di passare a Wind conservando il proprio numero seppur portandolo su una nuova sim ricaricabile e mantenendo tale sim attiva per almeno 24 mesi.

Invece, se decidono di recedere prima dei 2 anni minimi previsti per lo sconto, allora dovranno sborsare anche i restanti dieci euro inizialmente risparmiati. Occorre poi aggiungere che le offerte Wind Smart non sono beneficiabili da chi è già un cliente Wind ed attiva un nuovo numero. Ribadiamo che le offerte sono valide solo da chi passa da Wind ed operatori virtuali.

Qualora i pur tanti gigabyte venissero consumati prima della fine della quarta settimana, la connessione web viene bloccata fino al successivo rinnovo. O attivando una nuova offerta per i dati internet. Discorso diverso per i minuti voce. Qualora infatti venga superata la soglia, il costo delle chiamate vocali sarà di 29 centesimi al minuto senza scatto alla risposta.

Per quanti necessitano di ulteriori minuti, è comunque sempre possibile personalizzare l’offerta aggiungendo minuti illimitati con un costo ulteriore di 5 euro ogni 4 settimane. Ancora, per quanti necessitano anche di sms malgrado le varie app di messaggistica, è possibile averne 200 per 4 settimane pagando solo 1 euro in più alla tariffa scelta. Non sono previsti costi di attivazione.

I minuti messi a disposizione da tutte le offerte Smart di Wind riguardano tutti i numeri nazionali, mobile e rete fissa, effettivi secondi di conversazione effettuati e sono privi di scatto alla risposta. Il traffico internet a livello nazionale è calcolato per ogni KB effettivo consumato.

Con quali offerte sono compatibili le promo Wind Smart

Per quanti hanno già altre offerte attive, ricordiamo che le succitate Wind Smart sono compatibili con altre promo già attive quali:

  • Porta i tuoi amici in Wind
  • Powered Infostrada
  • Wind Unlimited
  • Internet 5 Giga
  • Internet 10 Giga
  • Internet 20 Giga
  • Internet 30 Giga
  • Giga International
  • Smartphone Box
  • Internet Box
  • Summer Card Now TV Edition.

Chi può attivare le offerte Wind Smart entro il 10 settembre

Ribadiamo che non tutti possono attivare le nuove offerte Wind Smart con scadenza 10 settembre 2017. Abbiamo detto che possono farlo i clienti dell’operatore Tim, mentre per quanto concerne gli operatori virtuali, ricordiamo che possono farlo quanti arrivano da FastWeb Mobile, CoopVoce, Tiscali Mobile, LycaMobile, Erg Mobile e altri Operatori Virtuali (escluso PosteMobile) possono attivare Wind Smart 5 Gold o l’oferta Wind Smart 7 Star.

I clienti Tim, invece, possono attivare Wind Smart 7 Gold, la quale come detto offre mille minuti verso tutti i numeri nazionali e 10 Giga in 4G a 7€/4 settimane.

Come attivare le offerte Wind Smart

Vediamo infine a come fare per poter sottoscrivere le sopracitate offerte Wind Smart. Intanto, occorre aver ricevuto un invito da Wind che arriva tramite il classico SMS. Se ricevuto, occorre poi recarsi in un punto vendita Wind, mostrando l’sms contenente il codice di invito ricevuto sul proprio cellulare. Si ricorda altresì che i prezzi delle offerte sono già incluse di IVA. Ricordiamo altresì che per attivare le promozioni occorre avere anche con sé sempre il proprio documento d’identità valido e il proprio codice fiscale. Non basta infatti solo l’sms col codice di attivazione.

Come controllare minuti e Giga a disposizione

Per chi decide di passare a Wind per aderire a una di queste offerte Smart, ricordiamo che può controllare Giga e minuti rimanenti tramite la APP MyWind, dall’Area Clienti Wind sul sito dell’operatore, dall’App Veon by Wind o inviando un SMS al 4155 con testo “DATI”.

Passa a Wind: alcuni dettagli delle offerte da tenere presenti

Vediamo adesso le note che spesso finiscono per sfuggire ai clienti degli operatori telefonici ammaliati dai grandi numeri delle pubblicità. Partiamo col dire che le offerte “Wind Smart” si possono abilitare in automatico anche alla tecnologia 4G LTE. Per poter usufruire di questi ultimi, occorre poter disporre di un dispositivo per la navigazione abilitato ed essere sotto copertura di Rete 4G LTE Ready. Per chi fosse interessato al 4G e sapere se la propria zona è coperta da esso, può consultare il sito ufficiale di Wind o contattare il Servizio Clienti 155 seguendo la voce guida. E’ possibile navigare con la stessa offerta anche tramite GPRS, EDGE, UMTS e HSDPA.

Il traffico voce previsto dalle offerte succitate non è inclusivo del roaming internazionale (tranne i Paesi dell’Unione Europea), le chiamate effettuate verso i numeri con tariffazione speciale, le chiamate dati/fax e i numeri di gestori esteri.

Per quanto concerne gli Sms come visto aggiungibili al costi di 1 euro, sono esclusi quelli inviati in roaming internazionale (tranne sempre gli Stati che provengono dall’area Ue), verso i numeri di gestori esteri, gli SMS inviati per ottenere i servizi informativi e di intrattenimento, gli SMS ricevuti per le notifiche, gli SMS verso indirizzi e-mail, fax e numeri Wind Tandem & SMS, verso numeri fissi, e gli SMS che iniziano con un * (asterisco).

Vieppiù, occorre sapere che il traffico proveniente dai bonus non viene calcolato per raggiungere soglie di sconto e bonus legati ad altre offerte. Occorre anche sapere che per beneficiare delle offerte Wind Smart bisogna avere sempre credito, il quale non può essere quindi uguale o inferiore a zero euro. Per poter beneficiare di offerte nazionali quando si è in Paesi europei senza subire sovrapprezzi, occorre effettuare viaggi occasionali, quindi non trovarsi all’estero stabilmente. Ciò andrebbe contro le regole previste per il tanto decantato abbattimento del Roaming. Così come devono essere rispettate le politiche di uso corretto definite ai sensi del Regolamento Europeo 2016/2286.

Fusione Wind e Tre: cosa cambia

A proposito di Wind e Tre, giusto anche un accenno alla fusione avvenuta lo scorso aprile. Cosa cambia per chi è già cliente dei due operatori? E per chi passa?

Intanto, entrambi i marchi Wind Tre resteranno per non disorientare i rispettivi clienti. E a quanto pare per un medio-lungo periodo. I due operatori resteranno anche con rispettive tariffe distinte, anche per aggredire il mercato su due fronti. Wind, ad esempio, è da sempre forte sul mercato delle famiglie, dato che fin dall’inizio ha offerto tariffe molto vantaggiose tra gli stessi clienti Wind ed essendo sul mercato ormai da anni con Infostrada per quanto concerne il fisso domestico. Tre invece punta da sempre sull’innovazione e un mercato giovanile. 3 Italia, inoltre, ne beneficerà inglobando nel proprio pacchetto anche una tariffa da casa e dovrebbe migliorare la propria copertura non dovendo più poggiare sul roaming Tim (anche se da ex cliente fino a luglio non ho riscontrato questo miglioramento).

Da parte sua, Wind potrà accattivare la clientela giovane Tre, notoriamente più squattrinata ed attratta quindi dalle mega offerte del gruppo. Inoltre, beneficerà delle antenne Tre in quelle zone dove è ancora priva di copertura. Insomma, un matrimonio a tutti gli effetti, nel quale entrambi i coniugi si migliorano reciprocamente. O, almeno, ciò è quanto sperano i dirigenti di entrambi gli operatori e, ovviamente, i rispettivi clienti.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY