Parte lo Smau a Milano

SMAU-Milano

Parte oggi la 52a edizione dello Smau (Salone Macchine e Attrezzature per l’Ufficio) di Milano che terminerà venerdì 23 ottobre.

La manifestazione internazionale si svolge nei padiglioni 1 e 2 della Fiera di Milano City e si apre con una conferenza inaugurale in cui saranno presenti tra gli altri il direttore di Vodafone Italia Manlio Costantini per discutere di Stati generali dell’innovazione delle regioni italiane.

Particolare attenzione viene dedicata alle startup, di cui Milano è la protagonista italiana, nuova forza in campo del settore tecnologico e dell’innovazione.

In questo le Regioni saranno fondamentali nel sostenere queste PMI attraverso le infrastrutture e gli investimenti, fanno sapere gli organizzatori della manifestazione. Occorre migliorare l’accesso al digitale ed investire in ricerca e innovazione per far crescere queste nuove realtà.

L’Italia dovrà investire in questi campi se vorrà essere protagonista dell’innovazione nel futuro. Non è un caso che alla kermesse milanese saranno presenti ben 300 startup oltre a 400 imprese e 300 laboratori a cui si affiancheranno molte università in una serie di incontri incentrati sull’innovazione e il digitale.

Una delle startup sarà la lombarda Xoonia, ideatrice del camerino virtuale che sostituisce lo specchio. Poi RevOilution, ideatrice di un macchinario per la produzione casalinga dell’olio a costi familiari, oppure la calabrese Age, impegnata nell’industria agroalimentare.

I negozi multimarca di abbigliamento, anche sportivo, saranno interessati alla Hopstock, creatrice di piattaforme informatiche dedicate alle merci invendute, che in Italia si aggirano intorno ai 4 miliardi di valore.

La manifestazione vedrà nella giornata di chiusura anche l’incontro con Intesa Sanpaolo StartUp Initiative, che si rivolge proprio a queste PMI che lavorano ai programmi digitali e mobili in Italia.

Ci saranno anche sue camper per il faccia a faccia innovativo, nel Barcamper di Dpixel e in Startup Italia camper, organizzatore del bando Social Innovation del Miur che designera 56 progetti vincitori.

Nella chiusura di venerdì infine l’evento tra imprese affermate e nuove imprese al Premio Nazionale Innovazione ICT e Premio Lamarck.