Come pagare IMU online

Il 16 dicembre scadono i termini per versare la seconda tranche o saldo TASI e IMU 2015. Il metodo più rapido e sicuro è il pagamento online, anche con carte di credito. Ecco come fare.

L’IMU, imposta municipale sugli immobili, cambia di continuo nome e forma ma si dimostra dura a morire, nonostante le continue promesse della politica. Arriva così una nuova scadenza e a molti contribuenti, proprietari e affittuari, tocca mettere ancora mano al portafoglio.
L’IMU può essere saldata utilizzando indifferentemente un bollettino postale o il modello F24. In entrambi i casi il pagamento può essere effettuato direttamente online tramite i servizi di home banking degli istituti bancari o gli strumenti messi a disposizione dal portale di Poste Italiane, con carte di credito o addebito diretto sui conti correnti e BancoPosta. Metodi di pagamento rapidi e sicuri perché consentono di richiedere alle banche il pagamento delle F24 anche in anticipo rispetto alla scadenza – l’addebito sul conto avverrà comunque nella data prefissata – sempre con la possibilità di annullarlo, fino al penultimo giorno lavorativo antecedente, qualora nel frattempo ci si accorga di aver fatto degli errori nella compilazione.

Pagamento IMU online con addebito sul conto

Molti istituti di credito offrono servizi di home banking per pagare comodamente da casa tutte le incombenze fiscali, ma anche qualora non si disponga di tali servizi si può versare il saldo dell’IMU accedendo e registrandosi al portale dell’Agenzia delle Entrate.
Se non hai mai usufruito dei servizi online dell’Agenzia delle Entrate (F24 Web, Fisconline o Entratel) sarà necessario attendere qualche giorno, il tempo di ricevere a casa mezzo raccomandata una parte del codice PIN e la password. Dopo l’autenticazione, potrai facilmente accedere allo spazio di compilazione del modello F24, inviarlo telematicamente e provvedere al pagamento fornendo l’IBAN del tuo conto corrente bancario.
I servizi “F24 Web” dell’AdE sono convenienti, visto che permettono di risparmiare sulle spese di versamento bancarie e postali, e sicuri, poiché  dopo l’inserimento del codice Pin da parte degli utenti, i dati viaggiano cifrati e possono essere “letti” soltanto dall’Agenzia delle Entrate.
Il sistema fornirà una ricevuta dell’avvenuto pagamento, che sostituisce appieno il cartaceo: occorrerà stamparla e conservarla.
Questa procedura è obbligatoria qualora il saldo finale del modello F24 sia pari a zero o superiore ai 1000 euro: in questo modo si comunica ufficialmente all’Agenzia delle Entrate la propria intenzione di compensare i propri crediti con il debito IMU.

Pagamento IMU online con carta di credito

Pagamento Imu carta di credito poste online

Per pagare online l’imposta sugli immobili si può fare ricorso anche al servizio predisposto al pagamento dell’ IMU con carta di credito sul portale di Poste Italiane. Il contribuente dovrà altresì registrarsi inserendo i propri dati e attendere la ricezione del codice PIN con la password, il che avviene per mezzo email dopo pochi minuti. Una volta ottenuto l’accesso all’area di compilazione del modello F24 e averlo completato e inviato, si potrà procedere al pagamento attraverso il proprio conto BancoPosta, una carta PostePay, ma anche con una comune carta di credito Visa o Mastercard.
Il sistema telematico restituirà al contribuente un’immagine di bollettino postale, del tutto simile agli originali cartacei, con tanto di bollo d’accettazione: stampatelo e conservatelo insieme all’altra documentazione fiscale. Vi ricordiamo che esiste un limite di 600 euro per il pagamento con Visa o Master Card negli uffici postali.