P101 investe un milione di euro in Borsa del Credito

P101, società di venture capital attiva e specializzata in investimenti in ambito digital, ha investito un milione di euro in BorsadelCredito.it, il primo marketplace italiano dove aziende e risparmiatori si “incontrano” e collaborano tra loro per ottenere credito.

Borsa del credito.it come funziona?

Borsadelcredito.it è stato fondato nell’ottobre 2013 ed è nata come piattaforma digitale di brokeraggio per la concessione di credito alle aziende. Nello scorso mese di settembre è stato aperto il canale del P2P lending, divenendo così il primo operatore per le aziende nel nostro paese ed Istituto di pagamento autorizzato dalla Banca d’Italia. Il meccanismo di funzionamento è piuttosto semplice.

A fronte di una domanda di investimento presente sulla piattaforma, è possibile inoltrare una richiesta di finanziamento online. Nel giro di 24 ore si riceverà una analisi gratuita della domanda e, se la valutazione sarà positiva, entro il termine di 3 giorni lavorativi si otterrà, materialmente, il prestito richiesto.

Dal 2013 sono state raccolte le domande di finanziamento di oltre 10mila PMI italiane e di oltre 500 investitori.

Grazie all’arrivo del nuovo apporto di capitale, si procederà ad un ulteriore sviluppo dei servizi, cercando di approfittare della crescita del P2P lending che nel 2015 ha oltrepassato quota 30 miliardi di dollari, con volumi praticamente triplicati rispetto al 2014.

P101 il Venture Capital

P101, come anticipato, è una società di venture capital specializzata nell’impiegare i propri capitali in altre aziende appartententi all’area digital e technology.

L’operazione di investimento di 1 milione di euro sarà effettiva dopo aver ottenuto il via libera da parte di Bankitalia.

Grazie all’investimento in BorsadelCredito.it, il fondo guidato da Andrea Di Camillo potrà accedere nel comparto del Fintech, settore in cui gli investimenti sono cresciuti del 215% lo scorso anno in Europa.

Andrea Di Camillo, Managing Partner di P101, ha a tal riguardo affermato: “Con questo nuovo e promettente investimento inseriamo in portafoglio una società che opera in uno dei settori più dinamici dell’attuale contesto economico. I servizi di prestito P2P, grazie alla loro semplicità e velocità, rendono estremamente efficiente il servizio verso la clientela delle PMI rispetto ai tradizionali canali bancari”.

Il 2016 sarà un anno di crescita importante per tutto il settore del Fintech e per le piattaforme di P2P lending in particolare. Oggi quindi è sempre più necessario investire prontamente in nuovi strumenti che sfruttino al massimo le tecnologie digitali, per offrire servizi di accesso al credito moderni e veloci dando uno strumento concreto e alternativo per i risparmiatori italiani”: è quanto  dichiarato da Ivan Pellegrini, Ceo di BorsadelCredito.it