Oscillatore Aroon: Ecco come si utilizza nel Trading

Cos’è l’Oscillatore Aroon? Come si usa l’oscillatore Aroon?

Gli oscillatori e gli indicatori vanno immaginati come frecce a disposizione per l’arco del trader. Armi che deve usare al meglio per colpire il proprio obiettivo. In questo caso, non gli yankees americani, ma i profitti.

Indicatori ed oscillatori non vanno pensati come strumenti dall’uso esclusivo, in quanto ognuno ci dà un valore su un determinato asset. Che poi messi insieme ci danno un quadro completo da sfruttare per fare il miglior investimento.

Questi strumenti sono molto utili per mettere in pratica la cosiddetta analisi tecnica. Ossia quella analisi che osserva i movimenti dei prezzi degli asset sui grafici, nonché si basa su calcoli matematici. Ciò per individuare il valore insito dei prezzi degli asset.

Tuttavia, anche l’analisi tecnica va affiancata ad una analisi fondamentale. Ossia quel tipo di analisi qualitativa (quella tecnica va considerata quantitativa), che prende in considerazione le notizie che provengono all’in fuori del mercato finanziario. E che possono influenzare il prezzo dell’asset.

Per esempio, per il petrolio (una commodity hard) potrebbe essere l’esplosione di un conflitto che coinvolga uno o più paesi produttori. Oppure, eventi clamitici avversi per i raccolti di alcuni prodotti agricoli (le commodities soft).

Oppure, per le azioni di una società di telefonia, il lancio di un nuovo modello della stessa. O da parte della concorrenza. O, ancora, i dati manifatturieri per le valute Forex.

Analisi tecnica e analisi fondamentale si completano a vicenda.

Tra questi, troviamo l’oscillatore Aroon di cui ci occupiamo in questo articolo. Con un ulteriore passaggio riguardo ai segnali di trading e al Broker ForexTB che li offre gratuiti.

Attualmente la soluzione migliore per fare trading online è quella di sfruttare le piattaforme CFD. Ad esempio una ottima è quella del broker ForexTB. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello dei segnali che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie attività di trading on line ed essere più profittevoli. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Oscillatore Aroon significato

Cosa significa Oscillatore Aroon? Si tratta di uno strumento molto utile per l’analisi tecnica, ideato da Tushar Chande a metà anni ’90. Aroon si traduce in «la luce precoce dell’alba».

Ciò in quanto questo oscillatore riesce a dare al trader la possibilità di conoscere anzitempo una inversione di tendenza che sta per iniziare.

Alla base dell’Oscillatore Aroon vi è l’assunto che in fase di uptrend, si costituiscono massimi crescenti. Invece, all’opposto, in fase di downtrend saranno realizzati con regolarità nuovi minimi.

Oscillatore Aroon come funziona

Come funziona l’oscillatore Aroon? Si tratta di uno strumento grafico mediante il quale si tracciano 2 linee: «AroonUp» e «AroonDown».

Entrambi sono in realtà algoritmi e tracciano il numero di periodi intercorsi tra un massimo e un minimo, in un range di x barre.

Oscillatore Aroon come si calcola

Come si calcola l’Oscillatore Aroon? I valori di AroonUp e AroonDown si calcolano in questo modo:

AroonUp = 100* (N – (numero osservazioni dall’ultimo massimo) )/N

AroonDown = 100* (N – (numero osservazioni dall’ultimo minimo) )/N

N sta per il numero di osservazioni prese in esame al fine di effettuare le valutazioni.

Entrambi raggiungono valori massimi 0 e 100. Solo che AroonUp arriva al valore 100 qualora il massimo sia raggiunto vicino all’ultima osservazione. Il valore 0 viene raggiunto quando il top registra N sessioni precedenti.

Invece, AroonDown arriva a 100 qualora il minimo nel range di x periodi viene assegnato nei pressi dell’ultima osservazione. Arriva a 0 all’opposto.

In virtù di ciò, il valore definitivo dell’oscillatore Aroon scaturisce dalla differenza tra i valori AroonUp e AroonDown. Il continumm va da -100 a +100. Mentre il valore neutro è pari a zero.

Migliori piattaforme per fare trading con grafici

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
eToro social trading
Social trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
plus500
Servizio CFDDemoISCRIVITI
fxtb
Corso trading gratis, CFDSegnali gratuitiISCRIVITI
Trade.com
Forex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Tushar Chande chi è

Chi è Tushar Chande, autore di questo oscillatore? Chande è un trader, autore e co-fondatore e responsabile della ricerca presso la Rho Asset Management in Svizzera.

Chande ha avuto una lunga e distinta carriera nell’analisi tecnica. Offre infatti una prospettiva unica su come considerare i mercati come un trader che segue la tendenza.

Chande è nato in India e ha iniziato la sua carriera con l’intenzione di diventare un ingegnere. È venuto in America e ha conseguito il dottorato di ricerca. in ingegneria metallurgica presso l’Università dell’Illinois nel 1984. Tuttavia, quando arrivò alla fine del suo dottorato di ricerca, ha iniziato a guardare fuori dal suo percorso di carriera prescelto e ha trovato il mondo della finanza.

Le capacità di ricerca di Chande come ingegnere furono facilmente trasferite nell’analisi dei numeri in finanza, cosa che gli diede un vantaggio nei suoi primi giorni di negoziazione.

Chande ha avanzato anche interessanti tesi sull’analogia tra sport e trading, in che modo i migliori sportivi si basano sull’avere un ambiente stabile e prevedibile (a differenza dei mercati).

Ed, ancora, come valutare le prestazioni nel contesto del mercato. Spiega la differenza intercorrente tra negoziazione discrezionale v. negoziazione sistematica. Come apprendere attraverso il cosiddetto “trial and terror”.

Ha approfondito il barometro Rho Trend e la capacità di quantificare l’ambiente, il problema degli indici, il rapporto di Sharpe, l’importanza del movimento del mercato alla tendenza successiva alla negoziazione.

Nel suo percorso di trader, ha anche approfondito la cosiddetta “the black box disease”, come fidarsi del proprio sistema. Ha toccato anche temi come i pregiudizi cognitivi; il vantaggio del “cigno nero” e degli eventi anomali. E perché, contrariamente a quanto si pensi, questi eventi sono così vantaggiosi per un sistema che segue la tendenza.

Oscillatore Aroon a cosa serve

A cosa serve l’Oscillatore Aroon? Somiglia molto concettualmente all’indicatore ADX. Infatti, prende in considerazione 2 indicazioni opposte: i massimi e i minimi in un determinato intervallo. Ciò in quanto, questo strumento per l’analisi tecnica misura le spinte di acquisto e di in corso in un determinato periodo.

L’oscillatore poggia su un tipo di calcolo alquanto semplice, dato che dipende dai massimi e dai minimi. L’oscillatore Aroon considera solo i prezzi di chiusura. Tralasciando quindi le variazioni intraday.

In caso di un titolo che balza del 20% al ribasso o, di contro, al rialzo, per poi effettuare un movimento in grado di riassorbire questo movimento, per l’oscillatore Aroon non è da prendere in considerazione. Eppure, un movimento del genere può innescare dei profitti molto importanti. Questa in effetti è una pecca.

Come detto, questo peccato originale di questo oscillatore, è insito nel fatto che ha come scopo solo quello di anticipare l’inversione di tendenza. Nel caso in cui l’algoritmo finisca per tagliare dal basso verso l’alto, o viceversa, la “0 line”.

Sicuramente, ha come punto di forza il fatto di essere discretamente attendibile quando si tratta di percepire i cambiamenti di trend tramite un indebolimento di quello precedente. Con il consolidamento di quello opposto.

Come usare Oscillatore Aroon

Questo indicatore offre 2 tipi di segnali:

  • dà al trader la possibilità di capire quale sia la forza di un trend di un asset in corso
  • il trader può essere in grado di capire dai segnali che offre se un trend sta per cambiare

Il suo utilizzo è più semplice di quanto si pensi.

Per quanto concerne il primo utilizzo, qualora il valore ottenuto sia dai 70 punti in su o inferiore ad esso, vuol dire che il trend in corso sia molto consistente.

Invece, per quanto concerne il secondo utilizzo, quindi per capire se un trend sta invertendo la rotta, il valore dovrà essere superiore o inferiore a zero.

Il segnale sarà di tipo bullish, nel caso in cui l’oscillatore Aroon passi da valori di tipo negativo a valori di tipo positivo

Viceversa, il segnale di inversione sarà di tipo bearish, nel caso in cui l’oscillatore Aroon passi appunto da valori di tipo positivo a valori di tipo negativo.

Ecco perché dicevamo che l’oscillatore Aroon è molto simile all’indicatore MACD. In quanto il trader deve valutare se il valore è sopra o sotto il livello zero.

Segnali di trading gratis

Molti trader sono alla ricerca di segnali di trading che li aiutino nel loro lavoro.

I segnali di trading sono suggerimenti che esperti di trading online inviano a quanti ne fanno richiesta – tramite sms, email, chiamata diretta o più di recente anche tramite chat WhaysApp – per aiutarli ad individuare delle ottime opportunità di guadagno sui mercati finanziari.

Investendo su trend appena iniziati o che stanno per iniziare. Così da accodarsi nel modo giusto. Ovviamente, il suggerimento va colto il prima possibile, prima che il trend perda la propria forza o addirittura ci sia una versione di trend.

Per arrivare a questi segnali, gli esperti svolgono una analisi tecnica e una analisi fondamentale. La prima trova il valore insito dell’asset, analizzando i grafici e vari indicatori (tra cui, appunto, l’oscillatore Aroon). La seconda, invece, analizza i fattori esterni al mercato finanziario ma che potrebbero influenzare il prezzo degli asset.

Esistono poi i segnali di trading automatici, elaborati da sistemi computerizzati. I quali svolgono solo una analisi tecnica ma hanno il vantaggio di eliminare i fattori “umani”, come l’emotività e i sentimenti.

Occorre però stare attenti alle truffe, da parte di chi spaccia piattaforme truffa parlando di segnali di trading infallibili.

Alcuni Broker offrono segnali di trading gratis, e hanno anche regolare licenza per operare. Come per esempio Trade.com ma anche ForexTB. Che offrono la possibilità di beneficiare gratuitamente dei segnali di trading di un colosso del settore come Trading Central.

Segnali di trading con ForexTB

Il Broker ForexTB (clicca qui per il sito ufficiale) ha regolare licenza CySEC, è una piattaforma spread-only e con commissioni tra le più basse del mercato.

ForexTB offre come detto i segnali di trading elaborati da Trading Central, i cui segnali riescono a raggiungere fino all’ottanta per cento di successo. Una percentuale molto alta, e sicuramente veritiera rispetto a chi parla del cento per cento.

Oltre a ciò, ForexTB offre anche un Conto demo per fare pratica senza rischiare i propri soldi reali. Il conto ha 100mila euro virtuali.

Spazio poi anche alla formazione teorica, con un manuale sotto forma di eBook. Un glossario con tutti i termini più importanti attinenti al trading. Dei video on demand caricati sulla piattaforma.

ForexTB offre fino a 4 account tra i quali scegliere, con un deposito minimo per l’account base di 250 euro.

Per aprire un account gratuito su ForexTB clicca qui.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.