Oro, possibile rally di fine anno? Intanto Iran aumenta estrazioni

I prezzi dell’oro sono diminuiti mentre gli investitori hanno guadagnato un po’ di profitto dopo che il metallo è salito per quattro sessioni consecutive la scorsa settimana. Anche se i prezzi sono stati sostenuti da un dollaro smorzato sulle preoccupazioni della Federal Reserve sull’economia globale.

L’oro rosso è sceso dello 0.1 percento a 1.219,98 dollari l’oncia, di 0745 GMT, avendo guadagnato circa lo 0,7 percento nella sessione precedente. I future americani sull’oro sono scesi dello 0,3 percento a $ 1,219,6 l’oncia. “Dopo quattro giorni di rialzo, l’oro è a un normale livello di profitto. 1,225-1,230 è una zona di resistenza per l’oro”, ha detto Vandana Bharti, vice presidente della commodity research, SMC Comtrade Ltd.

Il dollaro è diminuito di circa lo 0,5 percento nella sessione precedente in quanto i responsabili delle politiche della Fed hanno segnalato ulteriori aumenti dei tassi d’interesse, ma hanno anche sollevato serie preoccupazioni su un potenziale rallentamento globale, portando i mercati a sospettare che il ciclo di restrizione potrebbe non avere molto.

La possibilità che la Fed possa tenere una prospettiva neutrale oltre il 2018, e un rallentamento dell’economia globale tra il commercio USA-Cina in corso, manterrà gli investitori un po’ più interessati al ricorso al paradiso sicuro dell’oro, ha detto Benjamin Lu, analista di materie prime per Phillip Futures.

Il prossimo rialzo dei tassi per quest’anno è previsto per il prossimo mese e i policymaker ne avevano già indicati altri due entro giugno 2019. “Per dicembre il rialzo dei tassi è già scontato ed è più probabile “Ciò che la gente starà a guardare è un eventuale declino degli indicatori economici che potrebbe comportare un indebolimento del dollaro, (che sarebbe) aiutare il guadagno dell’oro”, ha affermato.

I tassi sono negativi per l’oro dal prezzo del dollaro in quanto aumentano il costo opportunità di detenere il lingotto. Gli investitori sono stati anche cauti su segnali contrastanti sulla possibilità di una tregua nella disputa commerciale sino-americana. L’oro potenziale potrebbe terminare il suo rimbalzo attuale sotto una resistenza $ 1,231,28, ha detto l’analista tecnico Reuters Wang Tao.Holdings presso lo SPDR Gold Trust, il più grande fondo scambiato in oro a livello mondiale, sceso dello 0,19% a 759,68 tonnellate il venerdì. ha aumentato la loro posizione corta netta in oro di 33.378 contratti a 70.864 contratti, in base ai dati della Commissione USA sui futures sulle commissioni di trading.

Questa è stata la posizione corta netta più alta in cinque settimane. Tra gli altri metalli preziosi, il palladio è stato leggermente cambiato a $ 1,176,97 l’oncia, salendo a un massimo storico di $ 1,185,40 nella sessione precedente. L’ondata di venerdì ha messo il palladio in un soffio di parità con l’oro per la prima volta in 16 anni. L’argento è scivolato dello 0,4 percento a $ 14,36 l’oncia, mentre il platino è sceso dello 0,8 percento a $ 840,00 l’oncia.

Oro, ci sarà rally a fine dicembre?

Con l’oro che mostra ancora una volta una certa trazione al rialzo, il metallo giallo potrebbe essere pronto per un rally di fine Dicembre, ha affermato Sprott. “[Durante] gli ultimi quattro anni, una volta arrivati metà dicembre e la vendita di perdite fiscali, la riunione del FOMC di dicembre era alle nostre spalle, avevamo raduni a fine dicembre e a gennaio. Sembra che ci stiano preparando di nuovo “, ha detto Craig Hemke di TF Metals nel segmento di wrap-up settimanale di Sprott con Eric Sprott, investitore di metalli preziosi miliardario e fondatore di Sprott Inc.

A partire da mercoledì, i future d’oro Comex di dicembre hanno iniziato a salire, passando da poco meno di $ 1.200 a livello di oncia a sopra $ 1.220, in quanto il metallo prezioso ha beneficiato di una maggiore domanda di rifugio sicuro a causa della caduta dell’indice del dollaro USA. L’oro di dicembre è stato scambiato l’ultima volta a $ 1,222,90, in calo dello 0,01% il giorno.

Con la possibilità del rally di fine anno, gli investitori dovrebbero pensare a ciò che non è attualmente quotato sul mercato quando si effettuano le proprie scelte di trading in vacanza, Sprott e Hemke hanno detto: “E il fattore più importante che probabilmente viene trascurato al momento è l’alloggiamento degli Stati Uniti” Armageddon “, ha osservato Sprott. L’intera questione dei tassi di interesse è di gran lunga la più importante. Il fatto che i tassi ipotecari sono passati dal 3,6% al 5,2%. L’ultima volta che l’ho verificato, si tratta di un aumento del 45% dei costi degli interessi”, ha detto.

Il mercato immobiliare statunitense è anch’esso sotto i riflettori, con il rilascio dei dati sugli alloggi negli Stati Uniti e gli analisti che avvertono che i rapporti potrebbero aggiungere altra volatilità a un mercato già ombroso.

Oltre a ciò, c’è un ulteriore stress nel mercato obbligazionario che gli investitori dovrebbero tenere d’occhio, ha aggiunto Sprott. “Alcuni dei migliori commentatori suggeriscono che ci sono dei punti deboli fondamentali. Infatti, uno dei migliori dice; “Sai, sapevamo tutti che era fasullo. Zero tassi di interesse e la stampa di denaro. L’intero raduno di nove anni dal ’09 ad oggi, sapevamo che era fasullo. Era, come si dice in gergo, l’elefante nella stanza. Ma poiché i mercati continuavano a salire, non ci siamo preoccupati. Ora che abbiamo invertito le cose, vediamo l’elefante nella stanza, che è: tassi d’interesse più alti e restrizioni nella crescita del denaro “, ha spiegato.

“Stiamo vedendo cose che suggeriscono che il mercato a cui siamo abituati negli ultimi nove anni non è il mercato in cui ci troviamo oggi” conclude.

Piattaforme per investire sull’oro

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

Tre interessanti Gold Stocks su cui investire

Se vuoi ottenere reazioni viscerali da parte degli investitori, chiedi loro della loro posizione sull’oro. Alcuni giureranno per la sua capacità di proteggersi contro la volatilità del prezzo delle azioni, mentre altri lo considerano solo un altro metallo estratto che è soggetto alle stesse regole di qualsiasi altra merce.

Del resto, ci sono pochi titoli che gli investitori dovrebbero guardare nell’industria dell’oro. Tra questi, sono consigliati dagli analisti 3 in particolare:

  • Barrick Gold (NYSE: ABX)
  • iShares Gold Trust (NYSEMKT: IAU)
  • Wheaton Precious Metals (NYSE: WPM)

Barrick Gold

La storia di Barrick Gold è sembrata meno atroce di una volta. Le azioni di Barrick Gold sono aumentate del 30% da allora. In realtà non è una meraviglia. Le classifiche azionarie hanno avuto una corsa miserabile nel mese di ottobre, mentre il grafico per i prezzi dell’oro sembrava un po ‘migliore in quanto gli investitori hanno abbandonato i mercati azionari per la sicurezza percepita delle rocce lucenti. I prezzi dell’oro sono aumentati del 4% rispetto ai minimi di inizio ottobre.

Non a caso, penso, anche la storia di Barrick Gold continua a migliorare. Un paio di settimane fa, Barrick ha riportato i guadagni del terzo trimestre. La società ha registrato una perdita netta GAAP di $ 0,35 per azione, ma ha generato $ 319 milioni in un flusso di cassa libero positivo, con il risultato che FCF negli ultimi 12 mesi è ora di $ 568 milioni, rispetto a un quarto fa. Rapporto di cash flow price-to-free di 27 volte, non riesco ancora a chiamare Barrick Gold “economico”.

Ma con i prezzi dell’oro in aumento, e Barrick promettendo di produrre fino a 5.000 once di oro alla fine dell’anno (più di quattro volte la produzione dello scorso trimestre), è probabile che il flusso di cassa libero cresca di nuovo fino a novembre e anche nel quarto trimestre. Più a lungo accadrà, più le azioni di Barrick Gold brilleranno per gli investitori d’oro.

iShares Gold Trust

Come potete vedere, l’iShares Gold Trust, che tiene traccia dei prezzi dell’oro negli Stati Uniti abbastanza da vicino, ha fatto esattamente quello che ci si aspetterebbe che facesse durante una svendita del mercato azionario, tenendo il valore e persino guadagnando un po ‘durante i giorni peggiori. Ma come puoi anche vedere, ha perso un po’ del suo splendore negli ultimi giorni, quando gli investitori sono tornati alle azioni.

Quindi, come dovrebbero gli investitori oggi vedere il Gold Trust, e perché dovresti guardarlo? In breve, se sei preoccupato di proteggere parte del tuo portafoglio dai cali a breve termine nel mercato azionario, c’è ancora un buon motivo per questo investimento come buon proxy per possedere oro. Inoltre, c’è anche un potenziale rialzo se le azioni precipitano in modo prolungato, poiché ciò probabilmente porterebbe ancora più interesse all’oro durante l’alta incertezza del mercato. Il rovescio della medaglia è che se gli stock fanno quello che fanno la maggior parte del tempo e salgono, il vostro investimento in oro potrebbe perdere valore Ma se lo stai usando solo per coprire una piccola parte del tuo portafoglio, allora hai un “problema di alta classe” dal momento che le tue azioni sono aumentate.

Wheaton Precious Metals

Per gli investitori individuali in cerca di esposizione ai metalli preziosi, le società di streaming sono quasi sempre un’opzione molto più attraente rispetto ai minatori regolari o possedere oro fisico. Come finanzieri specializzati che operano nel mondo dei metalli preziosi, fornisce un capitale essenziale ai minatori che cercano di sviluppare una nuova miniera. Invece di prestiti convenzionali, tuttavia, le società di streaming negoziano contratti che danno diritto a comprare una certa quantità di metallo prezioso dalla particolare miniera a un profondo sconto sul prezzo spot del metallo.

Ciò porta a risultati più coerenti attraverso gli alti e bassi del ciclo delle materie prime e maggiori tassi di rendimento. Naturalmente, rendimenti più elevati e prestazioni più coerenti hanno generalmente un prezzo, in quanto gli investitori tendono a pagare una valutazione premium per questi titoli. Questo non è il caso in questo momento con Wheaton Precious Metals, anche se, come le sue azioni si scambiano a un prezzo tangibile di 1,37 volte.

Da quando la società è diventata pubblica nel 2005, è stata scambiata solo con una valutazione inferiore rispetto a quella durante la Grande Recessione e il recente calo dei prezzi dell’oro e dell’argento nel 2016. Lo stock di Wheaton si è ampiamente spostato con gli alti e bassi dei prezzi dell’argento, che aiuta a spiegare il tuffo più recente dato che il prezzo del metallo è sceso di recente a $ 14,60 per oncia troy.

Ciò non rende giustizia all’azienda, tuttavia, poiché Wheaton si è deliberatamente spostato dall’essere un semplice streamer argentato con grandi investimenti in flussi d’oro e altri metalli di valore elevato come il cobalto e il palladio. Infatti, dopo diversi recenti accordi di streaming, l’oro costituisce il 49% del flusso di entrate di Wheaton mentre l’argento è sceso al 46%.

Sembra che ultimamente il mercato non abbia attirato esattamente i cambiamenti di Wheaton, e questo potrebbe essere a vantaggio degli investitori se sono alla ricerca di un interessante investimento in metalli preziosi che vende a un prezzo ragionevole.

Iran risponde a sanzioni americane con nuova estrazione di Oro

L’Iran sta pianificando di rivitalizzare la sua estrazione artigianale sviluppando sei miniere di oro e rame su piccola scala. Ad annunciarlo la Iran Minerals Production and Supply Company, che è una sussidiaria dello Stato di proprietà delle miniere iraniane e Mining Industries Development and Renovation Organization (IMIDRO).

L’annuncio è stato fatto attraverso l’emittente pubblica nazionale e ha lo scopo di legittimare alcune attività illecite di estrazione dell’oro nel paese, oltre a creare più posti di lavoro e dare una spinta all’economia. “Il programma citato è stato proposto per aumentare l’occupazione, aumentare i minerali produzione, risoluzione delle problematiche relative alle miniere su piccola scala, supporto alla trasformazione e creazione di valore aggiunto e infine raggiungimento degli obiettivi di un’economia resiliente, oltre a sfruttare le capacità e le capacità scientifiche e operative esistenti del Paese”, riporta Tehran Times.

La provincia centrale di Isfahan, la provincia orientale del Khorasan meridionale, la provincia nord-orientale dell’Azerbaijan e la provincia nord-occidentale dell’Azerbaijan. L’Iran ha avuto a che fare con il lancio di nuove sanzioni statunitensi quest’anno, con l’ultimo round incentrato sul petrolio, che ha preso il via durante la prima settimana di novembre. il primo round di sanzioni in agosto, che aveva come obiettivo il commercio di metalli del paese e il settore automobilistico, era una corsa all’oro.

“L’indebolimento dell’economia dell’Iran, il crescente senso di insicurezza e una valuta che ha quasi dimezzato il valore, ha aumentato la domanda di bar e monete”, ha detto il World Gold Council (WGC) nel suo report Q2 sulle tendenze della domanda d’oro. 200% su base annua, raggiungendo 15,2 tonnellate, il livello più alto in più di quattro anni.

“La domanda di moneta è risultata salutare mentre la banca centrale iraniana ha aumentato la quantità di monete d’oro immesse sul mercato. Le monete d’oro si sono comportate bene negli ultimi trimestri poiché, a differenza della gioielleria d’oro, non attraggono il 9% di IVA”, ha aggiunto il WGC.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY