Oro in rialzo. E’ la fine del rally in discesa o ci sarà una ripresa?

Il grafico parla chiaro: oro in rialzo rispetto alle giornate precedenti. Ma possiamo fidarci? La risposta è assolutamente no, visto il trend ribassista su cui si attesta l’oro a partire da maggio, in caduta libera.

Da cosa è provocato il calo dell’oro, accentuato negli ultimi giorni?

L’oro è da sempre considerato un bene rifugio, ossia, nel momento in cui gli investitori non trovano “asset” migliori su cui puntare, tornano sull’oro, ma la notizia e quindi il timore che la Yellen, presidente della Federal Reserve, possa tornare ad aumentare i tassi di interessa, disincentiva gli investimenti in questa materia prima. oro in rialzo

Andando ad analizzare il sentiment collettivo dei mercativi finanziari, si può constatare come il 59% delle opzioni dei futures sull’oro siano short. Aspettarsi oro in rialzo è dunque veramente una visione utopistica.

Oro in rialzo anche analizzando in grafici da un punto di vista strettamente tecnico?

Al di là di queste considerazioni macroeconomiche, andando semplicemente a guardare il grafico con un time frame a 15 minuti, possiamo identificare questo mini trend rialzista che potrebbe illuderci del oro in rialzo, ma senza lasciarci ingannare, possiamo notare la delineazione di una di quella figure nominata testa spalle, creatasi lungo l’arco dell’intera giornata e che anticipa l’inversione di trend. Motivazione in più per cui è molto probabile la continua discesa dell’oro. Ecco perché la maggior parte dei traders continua a mantenersi su posizioni short e non pensa minimamente ad entrare long su questa materia prima.