Oro, sta per consumarsi la più grande fusione tra società del settore

L’uomo che propone di acquistare Newmont Mining Corp. nella più grande acquisizione d’oro del mondo, è la stessa persona che è stata accusata di aver fallito cinque anni fa: il presidente di Barrick Gold Corp., John Thornton.

Lunedì, Barrick è diventato ostile nel suo tentativo di acquisire Newmont in un’offerta di $ 17,8 miliardi che valuta il minatore d’oro con base in Colorado con uno sconto dell’8% fino alla chiusura di venerdì. L’offerta è stata fatta saltare dall’amministratore delegato di Newmont Gary Goldberg, definendola una mossa “disperata” e “bizzarra” di Barrick.

“Quello che abbiamo appena visto qui nell’ultimo giorno suggerisce che John ha ancora il controllo e sta provando a guidare le cose come lui le vede meglio “, ha detto Goldberg in un’intervista televisiva a Bloomberg lunedì. Rferendosi a Thornton. Se si confrontano i rendimenti complessivi degli azionisti per le due società dal 2014, è chiaro che Barrick ha “distrutto il valore per gli azionisti”, ha aggiunto.

Una fusione di successo tra Newmont e Barrick combinerebbe i due maggiori produttori di oro. L’offerta ostile di lunedì chiarisce una cosa: nonostante gli oppositori e i critici che hanno sfidato Thornton da quando è entrato in Barrick, la sua ambizione rimane incerta.

Thornton sta utilizzando la stessa strategia con Newmont che ha usato con Randgold Resources Ltd. – un premio zero per la società target. Mark Bristow – che ha fondato e diretto Randgold prima di diventare CEO di Barrick dopo la fusione – ha criticato il settore dell’oro per “crescita indisciplinata e ritorni poveri”, promettendo che la “New Barrick” sarà diversa.

Al contrario, Newmont ha offerto un premio del 17% per Goldcorp Inc. a gennaio. Barrick e Newmont hanno discusso della fusione molte volte e si sono avvicinati nel 2014. Quando quei colloqui si sono dissolti, Newmont ha puntato il dito contro Thornton, un ex presidente di Goldman che è entrato a far parte del settore nel 2012.

Il presidente di Newmont all’epoca, Vincent Calarco, lo ha accusato di non aver dimostrato la “visione e i valori” necessari per una partnership di successo quando l’accordo è stato annullato. “Mentre il nostro team ha trovato il coinvolgimento del team di gestione costruttivo e professionale, non si può dire la stessa natura costruttiva delle nostre discussioni con il vostro co-presidente “, ha scritto Calarco di Thornton.

Tra le ragioni per cui i negoziati sono falliti, Thornton è stato percepito come colui che spingeva troppo lontano nel tentativo di diventare presidente esecutivo della società fusa. Secondo quanto pensano persone che hanno familiarità con i colloqui che hanno chiesto di non essere identificati perché le discussioni erano private.

Questa volta, con sede a Toronto Barrick ha accumulato una piccola partecipazione in Newmont e ha avvertito la società di Greenwood Village, in Colorado, che prevede di proporre modifiche al suo statuto. Tra cui una riduzione della quantità di azioni necessarie per convocare una riunione speciale a Newmont. Un incontro del genere potrebbe essere utilizzato per votare i membri del consiglio di Newmont.

La lettera al consiglio di Newmont ha anche detto che Barrick avrebbe chiesto l’introduzione di una legge locale che avrebbe represso gli sforzi di Newmont per migliorare le sue difese di acquisizione, secondo le persone a conoscenza della questione. Thornton “ha tentato ripetutamente” di coinvolgere Newmont attorno alle sinergie che potrebbero essere risolte in Nevada. E lo ha fatto di nuovo poco prima che Barrick avesse annunciato la sua offerta ostile, Bristow ha detto lunedì durante una conference call con gli analisti.

Bristow rimarrebbe CEO della società incorporata, che può gestire le attività del Nevada meglio di Newmont, ha detto nelle interviste della conferenza.

Thornton è stato scelto dal fondatore di Barrick Peter Munk per succedergli, ma in una fitta comunità mineraria canadese costellata di geologi come amministratori delegati, il suo pedigree bancario lo ha reso estraneo fin dall’inizio. E il suo pacchetto salariale ha sollevato manette – gli investitori hanno gestito quasi un miliardo di dollari in attività, riuniti per combatterlo per compensazione nel 2013, chiamando il suo bonus di firma $ 11,9 milioni “senza precedenti” in Canada. Era lo stesso anno in cui il debito della compagnia raggiungeva il picco di 15,8 miliardi di dollari. Thtonton alla fine cedette per pagare le preoccupazioni, tagliando il suo compenso del 76%.

Nel frattempo, stava anche riducendo i costi e il personale per ridurre il debito di Barrick. Mentre il prezzo delle azioni della società toccava il minimo nel 2015 accanto ai prezzi dell’oro, Thornton si concentrava sulla creazione di relazioni all’estero, sulla negoziazione di joint-venture e sulla scelta di un accordo per vendere un flusso – produzione futura per contanti anticipati – dalla sua principale miniera di Pueblo Viejo. la Repubblica Dominicana.

Quella strategia gli ha permesso di strappare valore dai beni senza venderli a titolo definitivo, ha detto recentemente Bristow. “Ha davvero spinto la busta sul flusso di cassa”. A settembre, Thornton ha messo in ombra i suoi colleghi minatori d’oro – tra cui Newmont – ad una conferenza sull’oro in Colorado con notizie di un affare da 5,4 miliardi di dollari per Randgold.

La conferma di venerdì che sta pensando a un acquisto “nil premium” di Newmont non solo sarebbe il suo acquisto più audace, ma potrebbe anche minacciare l’affare di Newmont, annunciato lo scorso mese, di spendere $ 10 miliardi su Goldcorp.

“Thtonton è una figura polarizzante ma la fusione di Randgold ha creato quasi un valore istantaneo per gli azionisti”, David Neuhauser, amministratore delegato di Livermore Partners, proprietario delle azioni di Barrick, ha dichiarato al telefono con Bloomberg.

Se un legame con Newmont placherebbe i suoi critici, potrebbero volerci alcuni anni per determinare: “Avresti bisogno di tempo per vedere se lo giustifica”, ha detto Neuhauser. “È un ragazzo che le persone tendono ad amare o odiare”.

Piattaforme per fare trading sull’oro

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>

Oro, come è iniziata la settimana e prospettive future

I prezzi dell’oro e dell’argento sono moderatamente inferiori nel primo lunedì negli Stati Uniti. I metalli rifugio sono messi sotto pressione da atteggiamenti ottimistici tra trader e investitori per iniziare la settimana di trading. I futures dell’oro di aprile sono scesi di $ 5,00 l’oncia a $ 1,327,80. Maggio Comex argento era sceso di $ 0,099 a $ 15,82 l’oncia.U.S. Gli indici azionari hanno raggiunto i massimi di tre mesi oggi e hanno un trend decisamente più alto, per sottolineare gli atteggiamenti positivi nel mercato che sono negativi per i metalli rifugio. Anche i mercati azionari asiatici ed europei sono rimasti per lo più in rialzo durante la notte, con le azioni della Cina nettamente più alte e registrando i maggiori guadagni in quasi quattro anni.

I trader e gli investitori di tutto il mondo sono rallegrati dai sostanziali progressi raggiunti nei colloqui commerciali tra Cina e Stati Uniti che si sono svolti nelle scorse settimane. Domenica scorsa, il presidente Trump ha twittato che sta ritardando la scadenza originariamente imposta all’inizio di marzo per le nuove tariffe USA sulle importazioni della Cina. A causa dei progressi compiuti finora. I principali mercati al di fuori dei mercati oggi vedono l’indice del dollaro USA leggermente più saldo.

I prezzi del greggio Nymex sono nettamente diminuiti e si scambiano intorno a $ 55,25 al barile. Questi due “mercati esterni” chiave erano anche in una posizione ribassista quotidiana per i metalli preziosi oggi.

Dal punto di vista tecnico, i prezzi dei futures dell’oro di aprile si sono chiusi più vicino alla sessione a un livello più basso di profitti dopo aver toccato un massimo di 10 mesi la scorsa settimana. I tori hanno ancora il vantaggio tecnico a breve termine nel complesso. Non ci sono ancora indizi precoci sul grafico secondo cui il mercato è a portata di mano. Un grafico al rialzo del prezzo di 3,5 mesi è ancora in vigore sul grafico a barre giornaliero.

L’obiettivo prossimo al rialzo dei prezzi a breve termine dei tori d’oro è quello di produrre una chiusura al di sopra della solida resistenza tecnica a $ 1.350,00. Il prossimo obiettivo a breve termine di ribasso dei prezzi degli investitori di Bears sta spingendo i prezzi sotto un solido supporto tecnico al minimo di febbraio di $ 1.304,70.

La prima resistenza è vista al massimo di oggi di $ 1,334,90 e poi a $ 1,340.00. Il primo supporto è visto al minimo di venerdì di $ 1,323.80 e poi a $ 1320,00.

I prezzi dei futures di maggio dell’argento si sono chiusi vicino alla sessione in ribasso sugli utili dopo la chiusura a un massimo di sette mesi la scorsa settimana. I tori d’argento hanno ancora il vantaggio tecnico a breve termine. I prezzi sono in rialzo del prezzo di 3,5 mesi sul grafico a barre giornaliero. Il prossimo obiettivo di breakout dei prezzi al rialzo dei tori d’argento è la chiusura dei prezzi al di sopra della solida resistenza tecnica al massimo della scorsa settimana di $ 16,295 l’oncia.

Il prossimo obiettivo di ribasso dei prezzi al ribasso per gli orsi è la chiusura dei prezzi al di sotto del solido supporto al minimo di febbraio di $ 15,545. La prima resistenza è vista al massimo di oggi di 16,06 $ e quindi al massimo di oggi di 16,175 $. Il prossimo supporto è visto a $ 15,85 e poi a $ 15,75. Il rame ha chiuso 45 punti a 294,35 centesimi oggi. I prezzi si sono chiusi vicino alla sessione in basso, con una lieve ripresa degli utili dopo aver toccato un high di otto mesi all’inizio.

I tori di rame hanno il vantaggio tecnico a breve termine nel complesso. I prezzi sono aumentati di due mesi. Il prossimo obiettivo dei prezzi al rialzo dei tori di rame sta spingendo e chiudendo i prezzi al di sopra della solida resistenza tecnica a 300,00 centesimi. Il prossimo obiettivo dei prezzi al ribasso per gli orsi è la chiusura dei prezzi sotto il solido supporto tecnico a 275,00 centesimi.

La prima resistenza è vista al massimo di oggi di 297,75 centesimi e poi a 300,00 centesimi. Il primo supporto è visto a 292.50 centesimi e poi a 290.00 centesimi.

Prezzi dell’oro più deboli, i tori sperano in Dovish Powell

I prezzi dell’oro sono scesi leggermente nei primi scambi statunitensi martedì. I tori hanno bisogno di una nuova scintilla di notizie fondamentali, tra il recente ottimismo e le attitudini degli investitori che hanno allontanato gli acquirenti dai metalli di rifugio sicuro. Quella scintilla rialzista potrebbe venire da alcuni “annunci della Fed” oggi. I futures dell’oro di aprile sono scesi di $ 1,80 l’oncia a $ 1,327,70. Il Silver Comex May era sceso di $ 0,055 a $ 15,775 l’oncia.

Le notizie economiche statunitensi del giorno di martedì saranno la testimonianza mattutina del Presidente della Federal Reserve Jerome Powell sull’economia degli Stati Uniti al Comitato Bancario del Senato. Il suo testo preparato sarà pubblicato alle 9:45 am EST. Parla alla Camera dei rappresentanti mercoledì.

La maggior parte degli osservatori del mercato ritiene che Powell sembrerà un po’ più accomodante per quanto riguarda la politica monetaria rispetto a pochi mesi fa. Ciò seguirebbe una recente tendenza dei funzionari della Fed che offrono un tono più accomodante sulla politica monetaria degli Stati Uniti. I mercati azionari asiatici ed europei sono stati per lo più più deboli da un giorno all’altro, in seguito a ritiri correttivi dovuti ai recenti guadagni. Anche gli indici azionari statunitensi sono puntati verso aperture leggermente inferiori quando inizia la sessione del giorno di New York.

Gli indici statunitensi hanno toccato i massimi di tre mesi lunedì tra i trader ottimistici e gli atteggiamenti degli investitori, e senza i principali incendi geopolitici attualmente in fiamme. Nelle notizie della notte, la sterlina britannica è stata sostenuta da rapporti che il Primo Ministro Theresa May lavorerà su un altro accordo Brexit e potrebbe ritardare la data di uscita dall’Unione Europea del 29 marzo. Includendo eventualmente un altro referendum sulla questione al fine di evitare un “no-deal Brexit”.

I principali mercati al di fuori dei mercati oggi vedono l’indice del dollaro USA leggermente inferiore. I prezzi del greggio Nymex sono leggermente inferiori e si scambiano intorno a $ 55,50 al barile. I prezzi del petrolio sono calati bruscamente lunedì, in parte su un tweet del presidente Trump che ha detto che i prezzi del petrolio sono troppo alti e potrebbero danneggiare l’economia globale.

I rapporti economici previsti per il rilascio di martedì includono i rapporti settimanali di vendita al dettaglio Goldman Sachs e Johnson Redbook, la nuova edilizia residenziale, la S&P/Case-Shiller indice di fiducia dei consumatori e indici dei prezzi delle abitazioni negli Stati Uniti mensili e trimestrali.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY