Novartis assume un ruolo da protagonista nella lotta al Covid-19

Subito dopo che Sanofi è intervenuta per aiutare a produrre vaccini contro il coronavirus Pfizer / BioNTech in Europa, Novartis sta valutando se può implementare la propria rete di produzione per aumentare le forniture di vaccini contro il COVID-19. Separatamente, gli Stati Uniti stanno valutando il Defence Production Act per obbligare i produttori di farmaci a produrre vaccini mRNA Pfizer o Moderna.

Attualmente la soluzione migliore per investire in Borsa è quella di sfruttare i CFDs utilizzando broker come Capital.com. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi che permettono di orientare con successo le proprie operazioni.
Per saperne di più sui servizi di Capital.com clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Novartis e la situazione attuale

Novartis è “attualmente in trattative con diverse aziende al fine di supportare la produzione di vaccini e componenti per i test per Covid-19”, ha detto un portavoce.

Novartis vede il controllo della pandemia come “una delle preoccupazioni più pressanti per leader, aziende e individui in tutto il mondo”, ha affermato. Quindi la società “sta esplorando modi in cui possiamo collaborare con i nostri partner del settore e sfruttare il nostro capacità di produzione e capacità di contribuire allo sforzo pandemico “.

Sebbene Novartis non sia in prima linea nello sviluppo di vaccini o farmaci COVID-19, è coinvolto nella lotta. L’anno scorso, AveXis, società di terapia genica di Novartis, si è iscritta per produrre una terapia genica COVID-19 in fase iniziale, studiata dai ricercatori del Massachusetts General Hospital e del Massachusetts Eye and Ear, per esempio.

Nel frattempo, il governo degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di intercettare i produttori di farmaci che non stanno già facendo vaccini per produrre dosi di mRNA Pfizer o Moderna tramite il Defense Production Act, riferisce Reuters. Entrambi i vaccini sono provvisti di autorizzazioni di emergenza della FDA, ma scorte limitate e ostacoli logistici ne hanno complicato l’implementazione.

In una conferenza stampa di questa settimana, Andy Slavitt, consigliere senior del COVID-19 della Casa Bianca, ha affermato di non voler “parlare di nomi specifici”, come citato dal servizio di notizie. Ma ha detto che l’amministrazione “non ha paura di esplorare ogni opzione per ottenere più vaccini al pubblico il più rapidamente possibile “. Prima di entrare in carica, i consiglieri del presidente Joe Biden hanno detto che il nuovo presidente avrebbe invocato la legge sulla produzione della difesa per aumentare le forniture di vaccini.

I colloqui arrivano subito dopo che il produttore francese di farmaci Sanofi si è iscritto per produrre 100 milioni di dosi del vaccino Pfizer / BioNTech per l’Europa. Dopo che Sanofi alla fine dello scorso anno ha subito una battuta d’arresto in ricerca e sviluppo per il proprio programma di vaccini, la società ha contattato Pfizer per vedere se poteva aiutare con la produzione. I primi lotti saranno consegnati dal sito di Sanofi a Francoforte, in Germania, entro agosto, ha detto un portavoce.

Anche se il team di Biden considera il Defence Production Act, gli esperti hanno recentemente sollevato preoccupazioni a Kaiser Health News sulla legalità del piano e sulla complessità della produzione di vaccini con mRNA.

La conversione di un impianto di produzione farmaceutica esistente richiederebbe tempo significativo, pulizia rigorosa, attrezzature di conversione e personale di formazione, hanno affermato. Inoltre, non c’è modo di essere sicuri che i vaccini che provengono dal nuovo impianto siano sicuri ed efficaci senza test, ha detto un esperto a KHN.

In una mossa separata per affrontare i problemi di fornitura, l’amministrazione Biden questa settimana ha ordinato altri 200 milioni di dosi di vaccino mRNA da Pfizer e Moderna, portando il bottino totale degli Stati Uniti fino a 600 milioni di dosi. Quella fornitura, una volta consegnata, sarà sufficiente per vaccinare 300 milioni di persone, o quasi l’intera popolazione degli Stati Uniti. Le nuove dosi sono in arrivo per essere consegnate questa estate.

L’amministrazione sta anche valutando di portare a bordo più distributori per rafforzare le consegne, riferisce Reuters.

Piattaforme per investire in Novartis

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Social trading, copy trading
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
Conto demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFDSocial tradingISCRIVITI
Servizio CFDDemoISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Novartis investe in Credence MedSystems

La società di consegna di farmaci Credence MedSystems ha annunciato che Novartis ha effettuato un investimento strategico nella società. L’investimento promuoverà lo sviluppo e la scalabilità in corso degli innovativi sistemi di somministrazione dei farmaci di Credence, con un focus iniziale sul sistema di siringhe di sicurezza Credence Companion.

Credence Companion consente ai produttori farmaceutici di fornire funzionalità critiche di usabilità e sicurezza ai propri utenti finali. Al termine dell’iniezione, l’utente riceve segnali di fine dose che indicano che la dose completa è stata erogata e l’ago si ritrae automaticamente nel cilindro della siringa. La maggiore usabilità può contribuire a una migliore aderenza, mentre la retrazione passiva dell’ago aiuta a proteggere gli utenti da aghi accidentali e impedisce il riutilizzo della siringa.

La tecnologia Credence Companion si integra con la siringa prima che il farmaco venga riempito. Per facilitare l’implementazione per i produttori farmaceutici e offrire questa tecnologia per una varietà di applicazioni e campi terapeutici, una soluzione completamente integrata compatibile con vari serbatoi di siringhe è un prerequisito.

L’approccio integrato alla sicurezza, in cui non è necessario assemblare dispositivi aggiuntivi dopo il riempimento della siringa, porta l’efficienza operativa ai produttori di farmaci. A sostegno di questo approccio più efficiente al mercato, è stata recentemente annunciata una collaborazione tra Credence e SCHOTT AG per l’applicazione della tecnologia Credence Companion con i sistemi di siringhe in polimero e vetro pre-riempibili di SCHOTT.

Jeff Tillack e John Merhige, COO e CCO di Credence, hanno dichiarato congiuntamente:

“Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Novartis come investitore strategico. Ciò rappresenta un’importante convalida della tecnologia Credence nel mercato e aiuta a supportare la nostra continua crescita. Non vediamo l’ora di collaborare con Novartis per migliorare l’esperienza dell’utente e contribuire a migliori risultati per i pazienti”.

Brutte notizie dalla Turchia per Novartis

The Turkish Competition Board (“the Board”) ha annunciato la sua decisione finale in merito alle indagini su Novartis Saglık Gida ve Tarim Urunleri San. ve Tic. COME. (“Novartis”) e Roche Mustahzarlari San. COME. (“Roche”).

Il Consiglio aveva avviato un’indagine approfondita su due società farmaceutiche, Novartis e Roche, a causa delle loro attività che cercavano di aumentare ed espandere l’uso di Lucentis, che è il più costoso dei due farmaci delle società designati per il trattamento delle malattie degli occhi. Nella sua indagine, il Board ha valutato se Roche e Novartis avessero violato l’articolo 4 della legge n. 4054 sulla protezione della concorrenza che vieta gli accordi restrittivi tra i concorrenti.

Nella riunione del 21 gennaio 2021, il Consiglio ha concluso le indagini e ha deciso all’unanimità che Roche e Novartis avevano violato l’articolo 4 della legge. No: 4054. Come risultato dei loro risultati, il Board ha imposto multe monetarie basate sul fatturato, pari a TRY 165.464.716 per Roche e TRY 112.972.552 per Novartis, nella sua decisione numerata 21-04 / 52-21.

Il Consiglio pubblicherà la motivazione della sua decisione in un secondo momento. Resta comunque una importante battuta d’arresto.

Azioni Novartis: quotazione in tempo reale

Qui sotto nel grafico possiamo vedere l’andamento delle azioni Novartis:

Per approfondimenti: Come comprare azioni Novartis.

Le azioni Novartis hanno beneficiato come altre multinazionali del farmaco della Pandemia Covid-19. Mantenendosi intorno agli 80 CHF da quando è esplosa a marzo. Ha toccato poi i 85 CHF a gennaio 2021.

Dopo la notizia di un suo ruolo in prima linea nella produzione del vaccino contro il Covid-19, tutto lascia presagire che anche lungo il 2021 viaggerà su interessanti medie di prezzo. Con un target price superiore agli 80 CHF.