NFT (non-fungible token): come funzionano e come investire [2021]

Cosa sono gli NFT? Come investire sugli NFT? In questa guida completa sugli NFT ci occupiamo dei non-fungible token. In sostanza delle criptovalute che rispecchiano un’opera d’arte virtuale che può essere oggetto di compravendita ma di fatto non sono veri e propri token spendibili.

Di recente, per esempio, un caso simbolo è stato quello di Pringles, società produttrice di snacks salati che ha lanciato la prima patatina al sapor di criptovaluta.

Vediamo dunque come investire sugli NFT, se conviene farlo e su quali broker.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

NFT: definizione

NFT è l’acronimo di non-fungible token. Balzato agli onori delle cryptocronache dopo che un’opera d’arte digitale è stata venduta per quasi settanta milioni di dollari. Si tratta di “Everydays – The First 5000 Days” di Beeple.

Un NFT rappresenta un dato contenuto all’interno di una blockchain. Le cui principali caratteristiche sono da unicità e infungibilità. Quindi, non sono come i token delle criptovalute.

Un NFT è anche una sorta di smart contract – contratto digitale – ideato al fine di garantire l’immutabilità del dato digitale e certificarne così il passaggio di proprietà tra due soggetti.

La blockchain che ne è alla base permette di rimuovere gli intermediari, così da generare un rapporto diretto tra chi crea l’opera digitale e l’acquirente.

Del resto, la blockchain sta aiutando molto la realizzazione di questa nuova realtà culturale. Dove chi propone un contenuto digitale non deve passare per intermediari che possono inficiarne il profitto o il risultato finale.

Broker per investire in criptovalute

Prima di continuare con questa guida sugli NTF vi segnaliamo quelli che sono i migliori broker per investire attualmente in criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
Social trading
*75% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Come funzionano i Non-fungible token

Un NFT si basa su una sequenza binaria sottoposta a hashing. Che restituirà una stringa alfanumerica dalla lunghezza predefinita. Impossibile è invece il procedimento opposto.

NFT
Conviene investire sui Non-Fungible Tokens?

L’hash viene memorizzato all’interno di una blockchain mediante un token (per esempio sulla blockchain Ethereum lo standard utilizzato è ERC-721).

Il token sarà poi inserito in un wallet che potrà circolare e registrerà al suo interno ogni scambio per garantirne l’autenticità e determinati diritti sul dato contenuto.

L’autenticità e la titolarità del token sarà consentita tramite consultazione all’interno della blockchain di riferimento, senza necessità di intermediari e preservandone l’immutabilità.

Un NFT non garantisce la proprietà di un contenuto culturale come si intendeva prima, bensì la proprietà digitale. In inglese i bragging rights.

Ecco alcuni esempi di utilizzi degli NFT:

  • rappresentazione digitale di un bene reale e sua (c.d. tokenizzazione)
  • gestione delle identità in base ai criteri di maggior efficienza consentiti dall’unicità e dall’immodificabilità di un NFT legata ad un individuo
  • facilitazione del frazionamento della proprietà del bene fisico legato al NFT, nonchéincorporazione nei metadati di un NFT di una serie di caratteristiche legate a più beni distinti
  • valorizzazione della digital art

C’è comunque da dire che l’assenza di una gestione organizzata dello strumento può provocare non pochi problemi. Per esempio, copie di un’opera digitale o snaturalizzazione della stessa con usi impropri.

Ciò significa, dunque, che il rapporto tra autore ed acquirente di un NFT si basi sulla fiducia.

Nel caso in cui si verificasse la tokenizzazione di un bene fisico, si potrebbe anche venire a verificare una coesistenza di un diritto sul token e uno sul bene fisico, che però sarebbero tra loro slegati.

Dunque, occorre ancora fare chiarezza da parte del legislatore, su diversi aspetti dell’NFT. Riguardo soprattutto il suo uso improprio ed illecito, oltre alla reale tutela del copyright.

Per quanto gli NFT puntino proprio ad andare oltre queste esigenze, alla fine la realtà rende necessarie trattarli.

Essendo questo uno strumento molto recente, non mancano vuoti normativi. Del resto, lo stesso discorso vale per le criptovalute, malgrado siano in circolazione dal 2009.

Gli standard ERC

ERC sta per Ethereum Request for Comment. Si tratta di documenti tecnici che definiscono gli standard di programmazione su Ethereum.

Non vanno confusi con Ethereum Improvement Proposal (noto anche con l’acronimo EIP) che, come i BIP di Bitcoin, suggeriscono miglioramenti al protocollo stesso.

Gli ERC hanno il compito di stabilire convenzioni finalizzate a semplificare l’interazione tra applicazioni e contratti.

Realizzato dallo stesso fondatore di Ethereum, il russo naturalizzato canadese Vitalik Buterin, coadiuvato da Fabian Vogelsteller, ERC-20 propone un formato semplice per i token che circolano nell’ecosistema Ethereum.

I nuovi token ERC-20 possono essere interoperabili con servizi e software che supportano il loro standard ERC-20.

Per appronfimenti: Come funziona il trading su Ethereum.

Come si crea un token NFT

La prima operazione da eseguire è scaricare un portafoglio MetaMask, il quale offre l’integrazione avanzata di dApp. Il quale permette agli utenti di effettuare acquisti mediante applicazioni DeFi usando una apposita estensione Chrome.

Annota poi la tua passphrase su un foglio di carta.

Ricorda anche che dovrai pagare le commissioni del gas per inviare e convalidare il token.

Dovrai inviare token di Ethereum ETH al nuovo portafoglio MetaMask o acquistane alcuni usando la piattaforma Wyre integrata.

Tra le piattaforme consigliabili troviamo OpenSea, chiamato non a caso il “più grande mercato NFT” ed è pure gratuito.

Dovrai inviare il file .JPG per trasformarlo in NFT e dopo scegliere la commissione che il creatore riceverà ogni volta che viene trasferito tra gli utenti.

Questi ultimi possono anche aggiungere collegamenti ipertestuali, il numero di copie da creare e messaggi segreti accessibili solo al proprietario dell’NTF.

Conviene investire in NFT?

Illuminante è il parere di Keld Van Schreven, un collezionista d’arte e co-fondatore di KR1 Europe, principale società di investimenti in asset digitali del continente Van Schreven.

Secondo quest’ultimo, infatti, uno dei problemi principali del mondo dell’arte è la difficoltà di vendere le opere d’arte. Un po’ per la crisi economica, un po’ per il disinteresse crescente verso l’arte in una società appiattita dal digitale, un po’ perché i proprietari delle gallerie preferiscono andare sul sicuro cedendo spazi solo ad autori già noti.

Per Van Schreven gli NFT eliminano questi problemi. Tuttavia, occorre anche rendersi conto che siamo di fronte ad un asset digiale con i suoi rischi. Per esempio, le truffe sulle piattaforme. Inoltre, ad oggi i tassi di commissione sono alti ed arrivano anche al 5%. oltre al problema del furto di proprietà, nonché dell’adulterazione rispetto al prodotto originario. Problemi prima menzionati.

Meglio dunque affidarsi a piattaforme sicure e conosciute, come Nifty Gateway, Super Rare e Foundation. Un po’ il discorso che si fa quando si parla di broker ed exchange.

Ecco i migliori exchange se volete operare con le criptovalute:

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Più semplice da usarePrincipali criptovaluteISCRIVITI
PIù grande exchangeNumerose criptovaluteISCRIVITI
App facile da usareCarta VISA e tante cryptoISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Queste piattaforme rendono anche noti i dati di trading precedenti per singole opere, artisti e collezionisti.

Se il mondo degli NFT ti perplime, del resto è ancora una novità, puoi comunque investire in Ethereum, dato che è la criptovaluta con la quale sono coniati tutti gli NFT.

Dove comprare Non-Fungible Token

Vediamo di seguito le migliori piattaforme per comprare gli NFT

OpenSea

Questa piattaforma è molto semplice e somiglia molto a eBay. Si tratta di un grande marketplace che aggrega varie piattaforme NFT. E proprio come eBay, lascia due opzioni:

  • fai un’offerta
  • acquista subito

Gli artisti, possono facilmente creare NFT tramite questo sito. Il cosiddetto minting.

I prezzi sono espressi in ETH in default, sebbene non manchino in alcuni casi prezzi espressi in USDC o DAI.

Rarible

Rarible è una piattafforma decentralizzata utile al fine di creare, vendere o acquistare oggetti da collezione digitali, protetti e certificati utilizzando una blockchain.

Rarible risulta essere il primo mercato al mondo di NFT e utilizza il suo token interno RARI.

Rarible è estremamente user-friendly e consente con pochi passaggi la connessione ad un wallet decentralizzato come MetaMask, Wallet-Connect, Fortmatic e WalletLink.

SuperRare vuole proporre un “collezionismo sociale” per permettere agli artisti di interagire facilmente attorno alla loro passione condivisa.

Su SuperRare è possibile valutare quali sono i migliori collezionisti e artisti di tendenza, una loro descrizione, oltre ovviamente a quella del prodotto culturale proposto. Che sarebbe più giusto definire opera.

Enjin marketplace

Enjin Marketplace è the official marketplace per gli NFT basati su Enjin. Permette agli utenti di scoprire, acquistare e vendere NFT sulla versione web-based e anche da Enjin Wallet proprietario.

Consente agli utenti di pagare in ENJ, token Enjin nativo. Anche se ETH resta necessario per elaborare le transazioni.

Enjin Marketplace si rivolge soprattutto al target di utenti gamers. Conta un volume di scambi molto importante e vanta molte risorse digitali disponibili.

La piattaforma eToro

eToro per ora non prevede la compravendita di NFT, ma è probabile che presto lo farà dato che questo broker è sempre attento alle novità più importanti del trading online.

Altrimenti, non sarebbe sulla cresta dell’onda da un quindicennio e non vanterebbe quasi 7 milioni di trader iscritti.

eToro non si propone solo come piattaforma di trading CFD per le criptovalute, ma anche come vero e proprio Exchange. Oltre che come semplice wallet.

Qui potrai trovare tantissime criptovalute, investire in modo sicuro rispetto ai pericoli di attacchi Hacker e con commissioni e spread ridotti.

Potrai contare su una piattaforma che ha tre licenze per operare, quindi molto sicura dal punto di vista della gestione dei fondi e dei dati personali degli utenti:

  • eToro
  • CySEC
  • FCA
Per creare il tuo account gratuito su eToro clicca qui e visita il sito ufficiale.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

eToro ha anche un suo wallet crypto, per saperne di più consultate la nostra guida sul wallet di eToro.

Progetti che supportano NFT

Vediamo di seguito i progetti più interessanti del mondo NFT.

Theta

Theta punta ad offrire una piattaforma di tipo verticale e distribuita, anche per Dapps. Propone una blockchain in grado di offrire supporto allo streaming video e che ha già trovato forte interesse di colossi come Apple, Google o Binance.

Theta punta a premiare gli utenti che condividono i video streaming attraverso l’omonimo token.

Per approfondimenti: Comprare Theta, la guida completa.

Binance

Binance è un Exchange di criptovalute, risultante, in aprile 2021, come il più grande al mondo in termini di volume di scambi.

Binance è stato fondato da Changpeng Zhao, sviluppatore che aveva precedentemente creato software di trading ad alta frequenza.

Binance ha anche lanciato una propria criptovaluta, che si è subito attestata nella Top 10 per capitalizzazione di mercato e si trova nei pressi del podio.

Puoi consultare qui la nostra recensione sull’exchange Binance.

Chiliz

Chiliz è una delle più grandi blockchain per gli eSport e il crowdfunding di giochi.

Nato nel 2019, sebbene il concept risalga al 2016. Si tratta di un token ideato per consentire ai fan di sostenere le loro squadre del cuore tramite la blockchain

La piattaforma Socios.com mira anche a consentire i fan di acquistare diritti di voto tokenizzati. Proprio una squadra italiana, la Juventus, è stata la prima a farlo.

Da allora, più di cento team diversi si sono uniti alla piattaforma.

Flow : gli NFT sul basket NBA

Anche le prodezze del basket NBA diventano NTF.

E già sono oltre 100.000 gli utenti che hanno acquistato NBA Top Shot.

I prezzi variano molto. Si va da $ 14 per una schiacciata di Rudy Gay a $ 240.000 per quella compiuta da Ja Morant.

Le dimensioni possono variare, sebbene i più piccoli sono proprio i più rari e valgono di più.

Ci sono diversi livelli di pacchetti:

  • da 10.000 in su
  • 150-4.999
  • 25-499

Ogni carta ha il proprio numero di serie. Per esempio, la serie “For The Win” comprende 10 momenti specifici da uno dei tiri in sospensione di Spencer Dinwiddie a un tiro da tre punti di Nemanja Bjelica.

Le NBA Top Shot sono archiviate sulla blockchain Flow realizzata da Dapper Labs. Lo stesso di NFT CryptoKitties.

SuperRare: il marketplace per gli artisti digitali

SuperRare” è uno dei marketplace di NFT principale, con un volume di scambi che viaggia verso i 2 milioni di dollari.

La crescita esponenziale si è avuta nel 2020. Quando ad inizio anno contava un market cap di 344.000$, cresciuto poi in 7 mesi fino a 1,6 milioni di dollari.

NFT dell’artista Beeple, per ora il più costoso della Storia

Gli artisti possono creare un certificato tokenizzato e metterlo all’asta, e i collezionisti possono acquistare e poi rivendere le opere sui mercati secondari.

Sorare: il fantacalcio basato su Ether

Sorare è un mercato di carte collezionabili basato su blockchain Ethereum per la compravendita di giocatori dai 20 campionati più importanti del mondo. Per ottenere così remunerazioni in base al punteggio in classifica.

L’utente può creare diverse formazioni con le carte possedute, partecipando anche a varie competizioni dedicate.

Il tutto però, collegato alle prestazioni reali dei calciatori nelle gare. Le valutazioni sono quelle fornite da Opta, un provider di dati sportivi che di recente ha pure rilevato la startup italiana Wyscout.

Esempi di impiego degli NFT

Gli NFT possono essere adoperati per diverse opere. Come le seguenti.

Videogiochi

Gli esperti di eSport e gaming in generale sono convinti che gli NFT miglioreranno le opportunità di monetizzazione dei videogiochi per editori e sviluppatori. Ma porteranno anche vantaggi agli stessi giocatori poiché questi potranno possedere risorse di gioco non possedute da nessun’altro. Oltre a creare proprie armi, venderle ad altri e trasferirle tra i giochi.

Arte digitale

Abbiamo detto in precedenza come gli NFT possano essere molto importanti per il mondo dell’arte, giacché consentono agli autori di opere di renderle digitali e quindi direttamente vendibili senza passare per intermediari che possono anche mettere becco sull’opera stessa oltre che essere un costo.

Inoltre, per chi crea opere d’arte è diventato sempre più difficile trovare sbocchi e visibilità. Dunque, gli NFT sono la risponda ad un mondo tradizionale ostico.

Il legislatore dovrà però risolvere problemi come la proprietà intellettuale e l’autenticità.

Collezionabili

Gli NTF sono anche il futuro hobby per collezionisti, anche se già ormai una realtà presente molto dinamica.

Abbiamo visto come nel caso dell’NBA sono nate delle carte digitali proprio come quelle classiche, con prezzi che variano in base a ciò che raffigurano e alla loro rarità.

Investire in NFT: le domande frequenti

Cosa sono gliNFT?

NFT è l’acronimo di non-fungible token. Un NFT rappresenta un dato contenuto all’interno di una blockchain. Le cui principali caratteristiche sono la unicità e infungibilità. Si distinguono quindi dai token delle criptovalute.

E’ una sorta di smart contract – contratto digitale – ideato al fine di garantire l’immutabilità del dato digitale e certificarne così il passaggio di proprietà tra due soggetti.

A cosa servono gli NFT?

Stanno assolvendo sempre più funzioni: dalla vendita di opere d’arte alla collezione di calcio, passando per il gaming.

Conviene investire sugli NFT?

Sicuramente siamo di fronte ad un bene del futuro, che si sta facendo sempre più spazio.Come ogni investimento, però, ha i suoi rischi. Come quelli legati alle piattaforme poco sicure, al rischio di comprare opere false, e così via.

Non-Fungible Token: Opinioni

Le opinioni sugli Non-Fungible Token sono sostanzialmente positive, perché sono visti un po’ come la risposta data dalle criptovalute al sistema economico vigente. Concentrato in poche mani e pochi poteri.

Gli NFT danno la possibilità di esprimersi a livello culturale, nonché si prestano a molte funzioni.

Certo, non manca chi pone l’accento sui rischi e sulle poche tutele date a proprietari e creatori. Del resto, i vuoti normativi sono dovuti alla novità della risorsa digitale.

Conclusioni

Gli NFT – acronimo di Non-Fungible Token – sono uno dei tanti frutti della blockchain. Risorse digitali che consentono tante funzioni e opportunità.

Si pensi alla creazione di opere d’arte e di poterle vendere direttamente senza alcun intermediario. O al gaming, dove ogni utente può realizzare propri armi e personaggi e rivenderli. O, ancora, nel mondo dei collezionisti, sotto forma di carte. E così via.

I limiti e i rischi maggiori riguardano il fatto che non mancano piattaforme poco sicure e che alcuni prodotti siano facilmente contraffatti.

Tuttavia, sono una grande opportunità da sfruttare. Se volete avvicinarvi al mondo delle criptovalute vi consigliamo di partire da Binance, il miglior exchange per comprare criptovalute e da eToro se volete fare trading sulle principali valute digitali ed altri asset.