Netflix, lanciata petizione per salvare serie Daredevil

Il settore dello streaming video può essere facilmente descritto come uno spazio affollato con incumbent affermati come Netflix (NFLX), Amazon (AMZN) Video, Hulu e YouTube. Tutti messi alla prova da infiltrati come AT & T (T) e Disney (DIS). Il panorama competitivo sembrava essere abbastanza prevedibile con solo gli incumbent, e sicuramente le dinamiche del settore si sono evolute. Ma quando due grandi attori fanno acquisizioni importanti che includono contenuti, lo stato del settore è suscettibile di cambiare considerevolmente, per non dire altro.

Con grandi attori come AT & T e Disney che entrano nel campo di gioco, può destare maggiore interesse per gli investitori in Netflix. In quanto le opzioni disponibili per i consumatori continuano a crescere e, soprattutto, alcuni dei contenuti che Netflix riceve da Disney, Time Warner e Fox potrebbe andare via o diventare molto più costoso.

Il 2018 è stato un grande anno per il mondo dello streaming, poiché i consumatori hanno continuato a mostrare il loro desiderio di “tagliare il cavo” e di liberarsi dai tradizionali fornitori di servizi via cavo. Mentre Netflix continua a competere con Amazon Prime, Hulu e HBO, diversi altri nuovi servizi sono stati annunciati durante il 2018 e dovrebbero essere lanciati entro i prossimi 12 mesi.

L‘annuncio più importante è venuto da Disney, che ha annunciato durante una conferenza stampa che offrirà un servizio a prezzo di famiglia al di sotto di Netflix composto esclusivamente da contenuti Disney. Inoltre, Disney ha annunciato che i suoi contenuti attualmente su Netflix saranno disponibili esclusivamente sul suo nuovo servizio una volta scaduto l’accordo di licenza nel 2019.

Il nuovo servizio Disney, Disney +, è previsto per il 2019. Ciò che rende l’ingresso della Disney nel mondo dello streaming ancora di più interessante è la chiusura dell’acquisizione di Century Fox da parte della Disney, che dovrebbe avvenire all’inizio del 2019. Alla chiusura, ciò renderà la Disney l’azionista di maggioranza di Hulu. Data la grande scala della Disney (specialmente includendo Century Fox e Hulu), le sue tasche profonde gli consentiranno di confrontarsi più strettamente con Netflix per un valore di produzione senza vincoli di capitale da investire nel business.

Piattaforme per investire sul titolo Netflix

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500Trading bitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

Netflix, l’interessante film Extremely Wicked, Shockingly Evil e Vile

Il Sundance Film Festival del 2019 potrebbe essere completo, ma le acquisizioni non sono ancora finite. Uno dei titoli di vendita più interessanti è sicuramente Extremely Wicked, Shockingly Evil e Vile. Thriller che vede Zac Efron nei panni di Ted Bundy.

Il film ha debuttato con recensioni abbastanza positive, anche se alcuni critici hanno espresso le loro riserve sul valore di una tale storia raccontata. Ora THR riferisce che Netflix è in trattativa per acquisire i diritti degli Stati Uniti e alcuni diritti internazionali per distribuire il film per ben 9 milioni di dollari, battendo concorrenti come Lionsgate e STXfilms.

Mentre quel numero è inferiore a quello che Amazon ha pagato per i crowdpleasers Late Night e Brittany Corre una maratona al Sundance, è ancora una cifra abbastanza alta per quanto riguarda le acquisizioni del Sundance. E Netflix è una scelta sensata per Extremely Wicked, che proviene dal regista Joe Berlinger, che ha anche diretto il documentario di Ted Bundy di Netflix Ted Bundy.

Così ora il servizio di streaming può presentare sia una cronaca immaginaria del regno del terrore del serial killer, sia un documentario più completo che descrive dettagliatamente i suoi crimini.

Extremely Wicked, Shockingly Evil and Vile prende la traccia unica di raccontare la storia di Ted Bundy dal punto di vista della sua fidanzata di lunga data, Elizabeth Kloepfer, ha recitato nel film di Lily Collins.

Invece di sensazionalizzare i crimini di Bundy, l’account fittizio ha lo scopo di mostrare come si possa essere ingannati da una persona cara, e perché riconciliare i crimini denunciati con l’uomo che Liz conosceva e amava era così difficile. Infatti, il film non mostra Bundy che commette i crimini. Invece sentiamo parlare delle sue orribili azioni come ha fatto Liz, e allo stesso modo ascoltiamo anche le suppliche sincere di innocenza di Ted.

Il film si propone di riconciliare perché ci sia voluto così tanto tempo prima che Liz ammettesse la colpevolezza di Ted, e così facendo offre una prospettiva unica sul famigerato serial killer. Efron è perfetto per la parte nel ruolo, e mentre il film cade un po ‘a corto di attaccare con successo il suo atterraggio, rimane un avvincente orologio. E in coppia con i Ted Bundy Tapes, offre un quadro più completo dei crimini di Bundy.

Nessuna data di rilascio è stata ancora stabilita da quando l’accordo non è ancora chiuso. Ma THR dice che Netflix intende dare a Extremely Wicked, Shockingly Evil e Vile un premio stagione correre questo autunno.

Potremmo guardare Zac Efron candidato agli Oscar l’anno prossimo?

Netflix protagonista del Sundance film festival

Nonostante le temperature gelide, il Sundance Film Festival a Park City, nello Utah, rimane una destinazione chiave per lo stile. Come vetrina per il meglio del cinema indipendente, l’evento mette in risalto gli innovatori della moda di Hollywood, tra cui la giurata di rischio Tessa Thompson e le stelle perennemente chic come Lupita Nyong’o e Naomi Watts.

Tra i nuovi arrivati ben vestiti, nessuno ha brillato più dell’attrice di Stranger Things, Natalia Dyer. Meglio conosciuto per aver interpretato la pessima adolescente degli anni ’80, Nancy Wheeler, Dyer ha battuto Sundance per promuovere Velvet Buzzsaw, il film horror incentrato sull’arte contemporanea del regista Dan Gilroy. Un film slasher per gli abbonati ArtForum, il progetto di alta concept ha richiesto un guardaroba di designer all’avanguardia e Dyer ha sicuramente mantenuto il suo slancio futuristico sul red carpet.

Insieme allo stilista Brad Goreski, Dyer ha scelto una serie di look inaspettati. Ha messo a strati i separé ispirati al menswear da Thom Browne per sfidare il freddo in rotta verso una tavola rotonda con i co-protagonisti Renee Russo e Zawe Ashton.

Il cappotto marrone con bordino nero è stato indubbiamente uno dei momenti migliori della tuta sportiva della settimana, in particolare in abbinamento alle strisce rosse, bianche e blu di Browne. Per la premiere del film più tardi lo stesso giorno, ha scelto un pezzo della collaborazione di Moncler con Simone Rocha.

Il motivo floreale e la gonna fluida sono stati creati per il mix notturno di insolito e tradizionale e si abbinano bene con il bottone bianco indossato sotto.Dyer ha chiaramente preso quell’approccio eclettico per vestirsi in strada con lei. È stata avvistata con il suo fidanzato Charlie Heaton alla premiere di Los Angeles per il film questo fine settimana nello stesso cappotto di Thom Browne, solo che questa volta l’ha abbinata a un numero civettuolo di Oscar de la Renta.

Con Heaton vestita con i lussureggianti fiori della collezione Primavera 2019 di Dior Men e Dyer con fioriture di anemone, la coppia si completava perfettamente.

Netflix, il regista di ‘Narcos’ Jose Padilha realizzerà la versione brasiliana di ‘Dead or Alive’

Il jiu-jitsu brasiliano avrà la sua storia d’origine raccontata da José Padilha, il regista dietro il thriller poliziesco Elite Squad e il film drammatico di Netflix Narcos. Padilha dirigerà Dead or Alive, prodotto da Netflix, e scriverà la sceneggiatura con Peter Maguire. Padilha produrrà anche la sceneggiatura d’epoca con Greg Silverman e il suo banner Stampede.

Dead or Alive è incentrato su due uomini, Mitsuyo Maeda e Rickson Gracie, poiché la storia racconta un’epica storia che va dal Giappone dell’800 agli Usa di oggi. Si concentra su due uomini provenienti da mondi molto diversi che hanno sviluppato e diffuso un’arte marziale mista che divenne noto come jiu-jitsu brasiliano.

Maeda era una sorta di ambasciatore di arti marziali che viaggiava dal Giappone alle Americhe per mostrare l’arte del combattimento, arrivando in Brasile attraverso un circo nel 1914. In una manifestazione ha incontrato Carlos Gracie, con i due che diventano maestro e allievo. Gracie in seguito ha insegnato ai suoi fratelli, alla fine creando una dinastia di famiglia di praticanti e campioni di MMA che dura fino ad oggi. Rickson Gracie, nipote di Carlos Gracie, è un combattente ormai in pensione che ha vinto numerosi campioni ed è un membro della MMA Hall of Fame.

“Questo è un film con un fascino universale con personaggi straordinari della vita reale”, ha detto Silverman in una nota. “Rickson Gracie è uno dei più grandi combattenti di tutti i tempi e siamo onorati di condividere la sua storia.”

Ha aggiunto: “Sono stato un ammiratore di José per anni, e siamo onorati che abbia scelto Stampede per collaborare con Dead o Vive e condividilo con il pubblico globale di Netflix.” Padilha è il regista brasiliano che ha riscosso successo internazionale con i suoi film Elite Squad. Ha diretto il remake del 2014 di Robocop prima di diventare un produttore esecutivo e direttore di Narcos, il grintoso e acclamato film drammatico sul crimine del cartello della droga realizzato da Netflix.

L’accordo per Dead or Alive approfondisce i legami di Padilha con Netflix poiché è anche il co-creatore del dramma criminale politico brasiliano O Mecanismo, che è pronto a lanciarlo per la seconda stagione.

Netflix, in arrivo terza stagione di Stranger Things più oscura delle precedenti

Stranger Things ha lasciato le cose su una nota criptica, con il mostro ultraterreno Mind Flyer che incombe sulla versione Upside Down della scuola media Hawkins. E mentre il nostro eterogeneo gruppo di ragazzi è apparentemente felice per il momento, le cose stanno per prendere una svolta drastica verso la terza stagione.

MTV News ha parlato con Noah Schnapp (Will Byers) al Sundance Film Festival, e ha chiesto della nuova minaccia soprannaturale i bambini si troveranno ad affrontare questa volta. “Oh sì, è brutale”, ha detto Schnapp. “Diventa cattivo, è molto grande. Sento che in ogni stagione è più come se stesse prendendo il controllo di Hawkins.”

Se hai seguito la serie dall’inizio, sai che Stranger Things diventa molto, molto caotico, con i cittadini di Hawkins sempre afflitti da un orrore, dal Demogorgon al Mind Flayer al goth di Eleven.

Aspettiamoci di più nella terza stagione, e si spera meno l’eyeliner pesante. “Non penso che nessuno nel nostro show si conceda una pausa”, ha continuato Schnapp. “Quindi non posso davvero dire che posso rilassarmi sulla spiaggia. Devo sempre darmi da fare, altrimenti la gente smetterà di guardarlo”.

Pensiamo che potrebbero liberarsi della felicità senza emorragia di spettatori, anche se sì, prima o poi avremo voglia di angoscia e mistero.

Nel frattempo, Natalia Dyer, che interpreta Nancy Wheeler nello show, ha parlato con Newsweek delle sfide uniche che affronta. Sul set di Stranger Things, parla di esseri interdimensionali che i bambini locali picchiano a morte con mazze da baseball a spillo: odio i thriller. “Beh, non li odio. Ma i film paurosi li evito quanto posso davvero. Ma mi sembra di trovare il modo di farlo. A volte con Stranger Things, sai, quando lavori non è spaventoso. È sempre molto di più sui personaggi. Ma è divertente. L’anno scorso ho scoperto di aver urlato molto”.

Netflix, Vincent D’Onofrio lancia petizione per salvare Daredevil

Lo stesso Kingpin vuole salvare Daredevil. Con Vincent D’Onofrio che ha ufficialmente appoggiato una petizione per riportare la serie della Marvel, che è stata recentemente annullata da Netflix a novembre dopo l’uscita della stagione 3.

La petizione recita così: “Daredevil è stato cancellato dopo una terza stagione acclamata dalla critica, in quella che sembra essere una mossa unilaterale di Netflix. Nonostante il successo dello show, Netflix ha concluso che andare avanti con una quarta stagione già pianificata non serve il loro lungo interessi commerciali”.

“Come appassionati e consumatori esperti di intrattenimento di genere, siamo convinti che Marvel’s Daredevil abbia un grande valore e, in quanto consumatori dedicati, rappresentiamo un valore per qualsiasi media che vorrebbe continuare il viaggio per questi personaggi e il loro cast. E’ che la Marvel Television, e la sua casa madre Disney, raggiungono un accordo con Netflix che consente allo spettacolo, nel suo formato attuale e con il cast e la troupe attuali, di continuare su una piattaforma diversa il prima possibile.”

I motivi del perché gli show di Netflix sono stati cancellati sono un po’ loschi. Mentre è stato detto che ci sono state differenze creative tra Netflix e Marvel TV, allo stesso tempo è stato insinuato che Disney ha cancellato gli spettacoli. Non è noto se la petizione per salvare Daredevil aiuterà, ma certamente non può far male. A novembre, quando Netflix annunciò la cancellazione, la loro dichiarazione ufficiale diceva: “Le tre stagioni esistenti rimarranno nel servizio per gli anni a venire”, ma ha anche detto: “Il personaggio di Daredevil vivrà nei progetti futuri per la Marvel”.

Forse dopo un paio d’anni in cui i diritti scadono su Netflix, i personaggi e gli attori possono tornare a casa dalla Marvel attraverso l’MCU o persino l’imminente servizio di streaming di Disney Plus.

Se vuoi firmare la petizione per salvare la serie Daredevil su Netflix, puoi contribuire su Charge.org.

Quotazione Netflix in tempo reale

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY