Mutui: per giovani coppie 30 milioni dal fondo Garanzia

Novità importanti per i mutui: dal Fondo di Garanzia sono previsti 30 milioni di euro da destinare alle giovani coppie. L’Abi, l’associazione delle banche italiane, ha reso noto gli ultimi dati che interessano proprio i mutui e i giovani. Ciò che è emerso è senza dubbio positivo. Ma andiamo a ripercorrere questi ultimi step.

Secondo l’Abi, tra febbraio e maggio di quest’anno sono stati accesi mutui garantiti per 30 milioni di euro, ed altri 82 milioni sono in fase di erogazione. Questi dati sono supportati dal fatto che il 53% dei mutui erogati nei mesi scorsi hanno alla base la garanzia del Fondo. Inoltre, la maggior parte dei finanziamenti è compresa tra i 100 e i 150 mila euro, mentre i tempi di erogazione sono ormai ridotti a soli 27 giorni.

Ma cos’è questo Fondo di Garanzia? Il Fondo è gestito dalla Consap (ovvero la Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici) insieme alla collaborazione tra banche ed Istituzioni, e si pone l’obiettivo di aiutare le famiglie che, ad oggi, vivono la crisi nel peggiore dei modi, ma mirano ad acquistare ugualmente la propria abitazione principale.

Infatti, il Fondo cerca proprio di favorire l’accesso al credito per i nuclei in difficoltà. Questo riguarda in particolar modo le giovani coppie: la dotazione da 600 milioni di euro prevista, quindi, potrebbe garantire finanziamenti potenziali per 12/15 miliardi di euro.

L’Abi, a questo proposito, ha specificato che il Fondo di Garanzia per la casa è controgarantito dallo Stato, e prevede il rilascio di garanzie a copertura del 50% della quota capitale dei mutui ipotecari. Questi vengono erogati per l’acquisto della prima abitazione, per la sua ristrutturazione o destinati ai nuclei familiari monogenitoriali con figli minori.

E’ importante ricordare, però, che si ha accesso al Fondo solo se il richiedente, o i richiedenti, alla data della presentazione del mutuo non siano proprietari di altri immobili utilizzati ad uso abitativo (esclusi quelli di cui abbiano acquistato la proprietà per successione e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli).

La richiesta di accesso al Fondo può contenere al suo interno al massimo due beneficiari. In caso di altri richiedenti, invece, è necessario compilare moduli aggiuntivi da allegare alla domanda.

Di sicuro, il Fondo di Garanzia rappresenta una certezza in più per le giovani coppie desiderose di iniziare la loro vita coniugale insieme. I dati presentati dall’Abi, a questo proposito, sono molto incoraggianti e fanno sperare in una continua evoluzione positiva e, soprattutto, in una crescita costante.