Morto Bernardo Capriotti, il re dei supermercati in Italia

Si è spento Bernardo Capriotti, imprenditore il nome, per tanti, è legato all’impero di Esselunga, ma che in realtà ha un background molto più profondo, in quanto precursore dei supermercati in Italia.

A 91 anni è’ morto Bernardo Capriotti, imprenditore di grande successo, inventore dei supermercati e artefice di una vera e propria rivoluzione culturale in Italia. Il nome di Capriotti è infatti strettamente legato alla grande distribuzione, della quale è stato il percursore ed il primo grande artefice in Italia.Morto Bernardo Capriotti

Nel 1957 a Milano inaugura il primo supermercato italiano, Rockefeller, e dà lì è iniziata la sua crescita, che lo ha portato a creare e dirigere con successo la prestigiosa catena Esselunga. Sul nome Esselunga circola un divertente aneddoto: pare che il nome, infatti, sia stato scelto dallo stesso Capriotti quando scoprì che i clienti identificavano i suoi locali come “supermercati…con la esse lunga”. Lungimirante, ambizioso ed esperto di marketing, ha saputo, dal nulla, creare un impero.

In molti lo ricorderanno, oltre che per Esselunga, anche per le battaglie che negli anni ha portato avanti contro le Coop, spesso accusate di illecita concorrenza. Proprio per evidenziare e denuciare le Coop, nel 2007 Capriotti ha pubblicato un libro “Falce e carrello. Le mani sulla spesa degli italiani” edizioni Marsilio.

Saldo e deciso, ha rappresentato uno dei massimi esponenti della grande generazione imprenditoriale italiana del dopoguerra. Fino a tre anni fa, è sempre rimasto al timone dell’azienda in maniera attiva, senza alcuna sosta. Dipendenti e collaboratori lo ricorderanno proprio per la sua innata capacità decisionale e per l’assidua ed instancabile presenza.

E ora, cosa succederà a Esselunga?

Proprio in coincidenza con la morte dell’imprenditore, Esselunga sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti, in particolare legata alla possibile cessione. Dopo aver resistito, in passato, alle advances degli americani di Walmart e gli spagnoli Mercadona, c’è oggi al vaglio la possiblità in vendita ad insegne del calibro di Cvc e Blackstone, con una valutazione che oscilla tra i quattro ed i sei milioni di euro.

Esselunga ha un fatturato oggi di oltre 7 miliardi di euro, conta oltre 20.000 dipendenti distribuiti nei 152 punti vendita di tutto il nord ed il centro Italia.

Morto Bernardo Capriotti, rimangono i problemi legati alla successione e all’eredità

In merito alla successione è tutt’ora aperto un contenzioso tra i figli del primo matrimonio di Bernardo Capriotti, Giuseppe e Violetta, tenuti estranei al controllo della società.