Miliardari con le criptovalute: la classifica dei più ricchi

Investire nelle criptovalute oltre ad essere rischioso è, al contempo, un’ottima opportunità per introitare e guadagnare anche tanti tanti soldi, miliardi.

Diventare miliardari con le criptovalute si può: ecco la classifica pubblicata da Forbes, nella Top Ten spunta Chris Larsen. Non si tratta dei soliti Paperoni che si sono arricchiti con le loro imprese di famiglia o divi del cinema o star dello spettacolo, si tratta della Top List dei celebri cripto-milionari ovvero degli uomini che si sono arricchiti investendo, o meglio, speculando con le criptovalute.

Per il prossimo futuro, sicuramente questi miliardari entreranno definitivamente nella Top List degli uomini più ricchi a livello mondiale: date le premesse non ci resta che scoprire chi sono i Paperoni del mondo delle valute digitali ed iniziare ad investire in questi asset piuttosto promettenti, ma anche molto volatili.

Sommario

Top 10 List: i dieci Miliardari con le criptovalute

Ecco pubblicata la Top 10 List di Forbes che prende come riferimento tutti i Paperoni che sono riusciti a guadagnare almeno 350 milioni di euro investendo e speculando un criptovalute.

Nonostante la loro volatilità, le criptovalute sono asset digitali che possono essere considerati dei beni di “rifugio” promettenti e di grande valore aggiunto.

Ne è testimonianza questa classifica pubblicata da Forbes: ecco i primi 10 miliardari che hanno introitato capital gain davvero interessanti investendo in criptovalute digitali.

Svetta in classifica Chris Larsen, il fondatore di Ripple, business man e Angel Investor noto per aver co-fondato diverse startup tecnologiche della Silicon Valley, inclusa Piattaforma P2P.

Nel 1996 ha co-fondato la società E-Loan e nel 2006 ha co-fondato Prosper Marketplace; successivamente, nel 2012 ha co-fondato la società Ripple Labs, Inc., che ha battezzato sul mercato delle criptovalute Ripple. Dal 2015 Larsen riveste la carica di CEO.

Il 4 gennaio 2018, Forbes ha stimato il patrimonio di Larsen a $59 miliardi, davanti a Mark Zuckerberg e al quinto posto nella lista delle persone più ricche del mondo. Il mese di febbraio 2018 Forbes lo ha encomiato come “la persona più ricca sul mercato delle criptovalute“.

Al secondo posto si piazza Joseph Lubin, imprenditore canadese che ha fondato diverse società tra cui l’Ethereum con sede in Svizzera, la famosa piattaforma di criptovaluta decentralizzata.

Inoltre, Lubin ha fondato ConsenSys, una società di produzione di software con sede a Brooklyn e nel mese di febbraio 2018, Forbes ha stimato il suo patrimonio netto tra uno e cinque miliardi di dollari.

Terzo sul podio dei miliardari con le criptovalute Changpeng Zhao, fondatore e CEO di Binance, nota piattaforma per lo scambio delle criptovalute.

La neonata Binance conta un volume di 1,4 milioni di transazioni al secondo e attrae oltre 6 milioni di utenti, rendendola la più grande piattaforma di Exchange a livello planetario.

Nessun Exchange oggi può gestire il volume generato da Binance“, commenta il suo fondatore, Changpeng Zhao, il cui patrimonio oscilla tra 1,1 e 2 miliardi.

In quarta posizione i gemelli 36enni Cameron e Tyler Winklevoss, che nel febbraio 2008 intentarono una causa civile contro Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, per furto di proprietà intellettuale, e a fronte di una richiesta di 600 milioni di dollari ne ottennero 65.

Nel 2004 i gemelli avevano avuto l’idea di lanciare un social network universitario per i soli studenti di Harvard al quale avevano dato nome di HarvardConnection.

Quando Zuckerberg venne chiamato per sviluppare l’idea, licenziò i gemelli e diede vita a Facebook: ad oggi i due fratelli hanno un patrimonio che oscilla tra i 900 milioni e 1,1 miliardi.

Quarto in classica Matthew Mellon, discendente della famiglia Bank of New York Mellon ed accumulatore di Ripple, ex Presidente del comitato finanziario del Partito Repubblicano di New York.

Qualche anno fa ha iniziato ad investire e a speculare in criptovalute; la sua famiglia ha cercato di dissuaderlo, immaginando che fosse una perdita di soldi. Mellon ha investito circa $2 milioni per acquistare criptovalute, in particolare Ripple.

Quinto in classifica Brian Armstrong, 35enne fondatore di Coinbase, la famosa società di scambio di asset digitali con sede a San Francisco in California (Stati Uniti) fondata a giugno 2012.

Sesto in classifica dei Paperoni con le criptovalute Matthew Roszak, 45enne co-fondatore di Bloq, società che fornisce soluzioni tecnologiche blockchain per le imprese globali.

Nelle ultime tre posizioni della Top 10 List sono posizionati Anthony Di Iorio, 43enne fondatore di Ethereum e Brock Pierce, presidente di Bitcoin Foundation ed ex stella del cinema.

In decima posizione della classifica è posizionato Michael Novogratz, CEO di Galaxy Digital, ex manager di hedge fund, è stato socio di Goldman Sachs, dove ha trascorso molto tempo lavorando all’estero.

Conviene investire in criptovalute?

La Top 10 List pubblicata su Forbes consente di fare delle considerazioni in merito alla convenienza nell’investimento in criptovalute digitali.

Le valute digitali sono il nuovo bene “rifugio” su cui investire ed ottenere interessanti guadagni; tuttavia occorre prestare la dovuta attenzione al fatto che la loro quotazione è soggetta a fluttuazioni e volatilità.

Investire in un solo asset digitale è molto rischioso e può comportare la perdita di tutto il capitale in un’istante: un consiglio ed un buon insegnamento che la finanza ci insegna è diversificare sempre gli investimenti ed ottimizzare il rapporto rischio/rendimento.

LEAVE A REPLY