Mercati finanziari: cosa sono e come funzionano [2021]

In questa guida completa sui mercati finanziari ti spiegheremo cosa sono, come investire, se conviene e i migliori broker per farlo.

Grazie ai moderni strumenti informatici, entrare sui mercati finanziari è diventato molto semplice. Il problema però è quello di non subire perdite che potrebbero peggiorare la propria situazione anziché migliorarla.

O cimentandosi senza alcuna formazione, e quindi aprendo posizioni poi perdenti, oppure affidandosi a piattaforme truffa.

Dunque, procediamo e vediamo come investire sui mercati finanziari.

Una situazione di cui approfittare per investire sul titolo. Attualmente la soluzione migliore è quella di utilizzare il broker eToro. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi come quello del social trading che permettono di ricevere consigli per orientare con successo le proprie operazioni.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale .

67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Tra i broker consigliati per investire in Borsa eccone alcuni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy trading, CFD azioni
*67% dei trader perde soldi
Copy PortfolioISCRIVITI
CFD su azioni, demo gratisServizi di intelligenza artificialeISCRIVITI
Corso trading gratis, CFD azioniSocial tradingISCRIVITI
Bonus 25€Conti Zero spread!ISCRIVITI
Servizio CFD su azioni e indiciConto demo illimitatoISCRIVITI
Forex, azioni, criptovaluteSocial tradingISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Che cos’è il mercato finanziario

La definizione comune di mercato finanziario la definisce come un luogo dove è possibile vendere o acquistare strumenti finanziari.

Questi ultimi possono essere:

  • azioni
  • obbligazioni
  • derivati
  • quote di fondi
  • ecc.

I mercati finanziari hanno assunto ormai una conformazione virtuale, non essendo più luoghi fisici come un tempo.

Il primo mercato finanziario viene considerato quello presente nella ridente città belga Bruges, ad inizio 1500. Qui si acquistavano titoli rappresentati un credito o una merce in arrivo via mare. Ma non ancora disponibile materialmente. Per capirci, è come se la si prenotasse, si avesse su di essa un diritto di prelazione.

Cosa sono i mercati finanziari?

Tuttavia, una forma un po’ più vicina di mercato finanziario come lo intendiamo oggi lo troviamo sempre in Belgio, ma ad Anversa, nel 1532. In quel periodo cuore pulsante del commercio marittimo europeo. Ma anche finanziario, visto che vi trattavano in modo intenso anche i banchieri.

Via via, sempre più borse valori fiorirono nel vecchio continente, con quella inglese che forse resta il caso più importante ancora oggi. Dato che la “city” è rimasta uno snodo fondamentale per la finanza internazionale.

Abbiamo anche le prime rudimentali quotazioni azionarie, dato che partirono pure le negoziazioni di quote di imprese, che diventavano vere e proprie società per azioni. Anche grazie al colonialismo inglese ed olandese in diverse parti del Mondo.

Nel nostro paese, invece, i primi mercati organizzati nacquero durante il Medioevo e il Rinascimento. Importanti erano per esempio il Mercato nuovo di Firenze o il Rialto di Venezia. Sebbene la prima Borsa Valori italiana vera e propria vide la luce a Venezia nel 1600.

Da lì, il progetto fu emulato nel resto d’Italia. Con la Borsa valori di Milano, oggi la più importante in Italia, nata nel 1808.

👍 Cosa sonoLuogo dove è possibile vendere o acquistare strumenti finanziari.
💻 CaratteristicheRegolato dalla legge della domanda e offerta
💰Tipi di mercati finanziariForex, Azioni, Indici, Commodities
🥇Piattaforme per investire sui mercatieToro
🥇Broker con la migliore formazioneOBRinvest

Domanda e offerta

Tecnologia o meno, i mercati finanziari poggiano sempre sull’incontro tra domanda e offerta. Un braccio di ferro che sancisce i prezzi degli asset quotati. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Domanda nei mercati finanziari

In microeconomia, la domanda viene definita come “la quantità di consumo richiesta dal mercato e dai consumatori di un certo bene o servizio. Ad un preciso prezzo e quanto di quel bene o servizio acquisterebbero se tale prezzo variasse”.

In macroeconomia, invece, la domanda collettiva/aggregata “è l’insieme delle domande dei singoli consumatori in una nazione”.

La domanda viene influenzata da:

  • Prezzo del bene acquistato
  • Prezzo dei beni complementari e succedanei
  • Reddito del consumatore
  • Aspettative soggettive dei consumatori
  • Costo del denaro
  • Elasticità o la rigidità della domanda
  • Bisogni del consumatore

Offerta nei mercati finanziari

Per offerta, invece, si intende “la quantità di un certo bene o servizio che viene messa in vendita in un dato momento a un dato prezzo”.

L’offerta viene invece influenzata da questi fattori:

  • Costi di produzione
  • Tecnologia
  • Prezzi
  • Politiche governative

In base al numero di soggetti che offrono un determinato bene o servizio, abbiamo queste situazioni di mercato:

  • Monopolio: quando c’è un solo soggetto che vende un bene o un servizio
  • Duopolio: se i players sono solo 2
  • Oligopolio: quando i soggetti in concorrenza sono più di due ma comunque ancora pochi
  • Concorrenza perfetta: quando i proponenti sono molti ed è la situazione auspicabile per l’abbassamento dei prezzi finali
  • Cartello: avviene quando i soggetti offerenti, anziché farsi concorrenza tra loro, impongono gli stessi prezzi. Generalmente al rialzo (è quanto è accaduto per alcuni anni in Italia con le assicurazioni auto)

Possiamo anche avere offerte specifiche, per quantità e tempo limitato. Avremo:

  • Offerta individuale: si ha quando la quantità di un bene o servizio è specifico di un determinato momento e un certo prezzo
  • Offerta collettiva: insieme delle offerte individuali

Tipologie di mercati finanziari

Vediamo quali tipi di mercati finanziari abbiamo.

ETF

Gli Exchange traded fund sono fondi a gestione passiva, che raccolgono diversi asset sottostanti collegati ad una categoria o che rispecchiano come benchmark determinati indici azionari.

Gli ETF prevedono costi bassi, non essendo a gestione attiva. Inoltre, il fondo resta lo stesso anche durante la sua quotazione e non si basa sulla bravura del gestore di trovare in itinere gli asset migliori.

Gli ETF sono acquistabili tramite Contract for difference, CFD, diventandone sottostanti.

Altro vantaggio degli ETF è che non c’è alcun rischio nel caso in cui la società che li ha lanciati fallisce. Poiché il capitale espresso dall’ETF è slegato da quest’ultima.

Tra i colossi che gestiscono ETF più importanti troviamo The Verge e iShares (di BlackRock).

Forex

Il Forex – abbreviazione di foreign exchange market, talvolta abbreviato ancora di più nelle due lettere iniziale e finale (FX) – è il principale mercato finanziario del mondo per quanto concerne le transazioni.

Qui avvengono gli scambi tra valute diverse, dando vista a coppie valutarie, così suddivise:

  • Major
  • Minor
  • Exotic

Nel primo caso, la coppia vede sempre la presenza del dollaro americano al numeratore o al denominatore e di una delle coppie Minor.

Queste ultime, senza la presenza del Dollaro americano, si riferiscono a:

  • Euro (EUR)
  • Sterlina britannica (GBP)
  • Dollaro canadese (CAD)
  • Dollaro australiano (AUD)
  • Franco svizzero (CHB)

I players principali sul Forex sono banche centrali, banche commerciali, multinazionali, governi, ecc. Chiamati trader istituzionali.

Commodities

Per commodities si intendono le materie primarie, che si dividono in due categorie:

  • Hard
  • Soft

Nel primo caso, si tratta delle materie prime che, per il loro reperimento, necessitano di trivellare il sottosuolo. Quindi parliamo di petrolio, gas, metalli preziosi.

Nel secondo caso, invece, il loro reperimento avviene in superficie. Quindi parliamo di prodotti agricoli o derivanti dal bestiame.

Le commodities sono tradabili comodamente tramite CFD. In tre modi principali:

  • direttamente sul loro prezzo, in salita o in discesa
  • ETF, gli etf dedicati alle commodities
  • comprando o vendendo le azioni delle società che si occupano del loro reperimento, della loro lavorazione e della loro distribuzione

Derivati

Per derivato si intende un titolo finanziario con un valore dipendente o derivato da un’attività o un gruppo di attività sottostante. Si tratta di un contratto tra 2 o più parti in base all’attività o alle attività.

Il derivato diventa così un asset con un prezzo, che deriva da quello dei sottostanti. Che possono essere azioni, obbligazioni, materie prime, valute, tassi di interesse e indici di mercato.

I derivati possono essere negoziati su due tipi di borse:

  • over-the-counter (OTC): rappresentano buona parte dei derivati esistenti e non sono regolamentati
  • in borsa sono standardizzati

Obbligazioni

Le obbligazioni sono titoli che emettono le società per reperire capitali a mo’ di prestiti. Gli investitori o le banche acquistando questi titoli, riotterranno il capitale investito ad una determinata scadenza e ottenendo anche degli interessi.

Interessi che saranno alti o bassi in base al rischio e al rendimento. Anche le società di raiting possono valutare la misura degli interessi, come Standard&Poor’s, Moody’s e Fitch Ratings.

Anche il mercato delle obbligazioni si divide tra mercato primario e mercato secondario.

Mercato assicurativo

Sul mercato assicurativo operano le imprese attive nel settore dell’assicurazione e della riassicurazione.

Sui mercati assicurativi vengono emessi strumenti finalizzati al trasferimento dei rischi in capo ad un intermediario che provvede a ripartirli, secondo il meccanismo dell’assicurazione, tra i soggetti esposti allo stesso rischio.

Meno nota è la riassicurazione, uno strumento utilizzato dalle compagnie di assicurazione per assicurarsi a loro volta.

Infatti, viene utilizzato soprattutto nel caso in cui le compagnie assicurative non abbiano i mezzi necessari per indennizzare gli assicurati in caso di grandi disastri legati ad eventi di grandi dimensioni (catastrofi naturali, danni a catena, ecc.).

Dunque, la riassicurazione va vista come una assicurazione sull’assicurazione. Si può dire che anche le grandi compagnie finiscano per utilizzare questo strumento per reperire capitali.

Azioni

Sul mercato azionario sono scambiate le azioni delle società quotate in borsa.

E’ diviso in diversi segmenti, in base al momento in cui si acquista o si vende l’azione. O in base al fatto che lo scambio avvenga contattando direttamente la specifica società da cui si sta comprando. In questo secondo caso si parlerà del già citato mercato Over The Counter (OTC).

Una società si quota in borsa tramite IPO – initial pubblic offering – previa valutazione di tutta la documentazione da parte della società preposta al controllo dei mercati finanziari.

Le azioni fanno sì che una parte del capitale della società diventi pubblico e che chi le acquisti diventi partecipe delle decisioni della società tramite le assemblee degli azionisti. Sebbene non tutte le azioni diano questo diritto.

Broker finanziari per il trading online

Il trading online con i CFD è la strada migliore da perseguire per investire sui mercato finanziari. Ma quale broker scegliere? Ecco a nostro avviso i migliori:

  • eToro: offre una vasta platea di asset, una piattaforma user-friendly e servizi unici come il copy trading o il social trading.
  • OBRinvest: consente di scaricare eBook, seguire webinar online, scegliere tra 4 account diversi. Puoi anche ottenere i suggerimenti di Trading central.
  • Capital.com: se cerchi una piattaforma innovativa, con intelligenza artificiale integrata, ecco quella che fa per te. Non manca una app per fare pratica: Investmate.

Su cosa conviene fare trading?

Non c’è una risposta univoca. Gli asset su cui è possibile investire sono tanti, la “convenienza” di investire su di uno o sull’altro dipende dal periodo storico, dalle tue attitudini come investitore, dai capitali che hai a disposizione, dal tuo carattere.

Ci sono asset che per essere profittevoli hanno bisogno di investimenti più alti, come indici azionari o ETF.

Altri, che possono regalare grandi soddisfazioni per la loro volatilità anche con somme basse, come le criptovalute.

Altri asset ancora, meritano uno studio approfondito e multifattoriale. Quindi, occorre saper giostrare l’analisi tecnica e quella fondamentale. Si pensi alle azioni o alle materie prime.

Il discorso è molto semplificato, ma il consiglio principale resta quello di utilizzare broker come eToro e OBRinvest, poiché aiutano a comprendere bene i mercati.

Con eToro puoi fare simulazioni con un lauto conto demo da 100mila euro virtuali, oltre a copiare cosa fanno i trader migliori con il copy trading. O, ancora, vedere cosa fanno gli altri trader con il social trading.

OBRinvest ti permette di studiare tramite ebook da scaricare gratuitamente o webinar da seguire comodamente da casa organizzati da esperti. Oltre ad un conto demo anche esso con 100mila euro virtuali.

Capital.com dalla sua, ti offre una app dedicata all’esercitazione pratica senza rischi: Investmate. Oltre all’aiuto dell’intelligenza artificiale già integrata nelle piattaforme. Non manca poi il tradizionale conto demo.

Come funziona la Borsa in parole semplici

Come funzionano le Borse? Sulla borsa sono contrattate le azioni.

Quotidianamente, arrivano in Borsa ordini di vendita o di acquisto di azioni.

La Borsa è quindi un intermediario tra chi vuole vendere e chi vuole acquistare titoli.

In genere, si rivolge alla borsa chi vuole reperire fondi offrendo una parte del proprio capitale sociale rendendolo pubblico. E chi cerca di fare fortuna con investimenti che generino profitti.

Video sui mercati finanziari

Il video qui sotto spiega cosa sono i mercati finanziari e su cosa è possibile investire oggi:

Mercati finanziari, cosa sono e come investire oggi

Su quali asset è possibile investire oggi? Scopri cosa sono i mercati finanziari e su qualiMercati è possibile investire oggi grazie al trading online.
Mercati finanziari, cosa sono e come investire oggi Video caricato il 21/7/2021. Puoi vedere il video completo qui. Durata del video 10 minuti e 28 secondi..

Mercati finanziari: le domande frequenti

Cosa sono i mercati finanziari?

Si tratta di luoghi, ormai totalmente telematici, dove si incontrano domanda ed offerta relativa ad un determinato asset.

Conviene investire sui mercati finanziari?

Conviene farlo se si hanno capitali da poter perdere, se si ha la pazienza di formarsi e fare analisi accurate.

Quali sono i migliori broker per investire sui mercati finanziari?

Puoi provare broker come eToro, Capital.com e OBRinvest.

Mercati finanziari

Conclusioni

I mercati finanziari sono luoghi dove è possibile vendere o acquistare strumenti finanziari.

Hanno ormai assunto una forma virtuale grazie ai moderni strumenti informatici. Le prime forme rudimentali di borsa le abbiamo in Belgio ad inizio 1500, nella fattispecie, a Bruges e ad Anversa.

Puoi investire sui mercati finanziari tramite i contratti derivati CFD.