McDonald: il segreto per guadagnare? Non è l’hamburger, ma la colazione!

mcdonald

C’è qualcuno che difficilmente ha risentito della crisi, stiamo parlando di McDonald che ha registrato utili per 1,28 miliardi di dollari. Superate addirittura le stime previste dagli analisti.

Qual è il segreto di McDonald per guadagnare?

Qual è il segreto assoluto che ha portato a una crescita di tutti i ristoranti McDonald, perfino di quelli aperti da appena un anno? A pelle verrebbe da rispondere, gli hamburger, ma la verità è un’altra: sono le colazioni! Si può partire da una basica scelta di “cappuccino e cornetto” pagando meno che in un alcuni bar, solamente 1,70€. mcdonald

McDonald sul mercato azionario

Grazie a questo aumento dei profitti anche il titolo sul mercato azionario ne ha risentito, infatti ogni azione ha subito un aumento di 10 centesimo arrivando a 1,50 dollari.  Steve Easterbrook, amministratore delegato e presidente del gruppo ha così commentato:

I clienti oggi sono informati e richiedono una scelta e una varietà maggiore quando mangiano fuori casa. Ecco perché stiamo evolvendo l’esperienza in McDonald’s al fine di fornire una maggiore qualità e cibo e bevande per tutte le tasche.

 

 

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY