Libretti di risparmio postale: convengono?

libretto postale
Un libretto postale, come investire in Poste italiane

Se stai pensando e valutando di sottoscrivere i libretti di risparmio postale è bene capire che cosa siano, quali sono i vantaggi ascrivibili, le tipologie e se convengono.

Sul mercato del risparmio esistono differenti prodotti tra cui conto bancario, conto deposito, libretti di risparmio bancario e postale che possono essere valutati e presi in debita considerazione per chi ha accumulato un capitale e somme liquide risparmiate.

Per molti decenni fra gli strumenti di risparmio prediletti dal popolo italiano sono stati i libretti di risparmio postale ideati da Poste Italiane. e finalizzati ad accumulare risorse risparmiate.

I libretti di risparmio postale vantano una storia di oltre 140 anni e sono emessi da Cassa depositi e prestiti S.p.A. e garantiti dallo Stato italiano.

Collocati da Poste Italiane dal 1875 i libretti postali convengono ancora? Quali sono i vantaggi per i risparmiatori? Scopriamolo meglio su questa guida dedicata alla gestione del risparmio.

Libretti postali: convengono?

Con una storia ultracentenaria, i Libretti postali emessi da Poste Italiane sono ancora ad oggi uno degli strumenti di gestione del risparmio ambiti dal popolo italiano.

Perché esercitano ancora un tale fascino? Semplicemente perché i risparmi sono garantiti dallo Stato italiano e non comportano alcun costo di apertura, chiusura e gestione, ad eccezione degli oneri di natura fiscale.

Inoltre, rispetto ai conti deposito o ad ogni altro strumento di risparmio bancario sono maggiormente convenienti, meno onerosi e godono di una buona reputazione.

L’offerta commerciale dei libretti postali è stata ampliata da Poste Italiane SpA proprio per fare fronte alle diverse esigenze dei risparmiatori e per dare la possibilità alla clientela di beneficiare di diversi strumenti di gestione del risparmio a seconda della fascia di età e delle funzionalità richieste.

I libretti postali ad oggi convengono in quanto Poste Italiane SpA è un intermediario che si è inserito a pieno titolo sul mercato creditizio, finanziario, assicurativo, previdenziale e di gestione del risparmio alla stregua di ogni banca o società di gestione dei risparmi.

Dinanzi all’ondata di crisi che investe il comparto bancario, Poste Italiane sta acquisendo ed erodendo sempre più quote di mercato alle banche.

Se affidare i propri risparmi alle banche è diventato estremamente rischioso, in conseguenza dell’ondata di crack (caso delle Banche Venete, il dissesto di Banca Etruria, Banca Marche, Carife, CariChieti, etc.) che hanno interessato il comparto bancario, ciò non vale e non riguarda il caso Poste Italiane SpA, il quale risulta un intermediario maggiormente affidabile e più solido dal punto di vista patrimoniale e finanziario.

Tipologie di Libretti Postali

In linea con l’evoluzione del mercato del risparmio e con le esigenze della clientela risparmiatrice, Poste Italiane SpA ha approntano diverse tipologie di Libretti Postali per la gestione ad hoc dei propri risparmi.

Libretto Smart

Si tratta di un prodotto di risparmio estremamente personalizzabile e flessibile che garantisce ai clienti di beneficiare di un tasso di interesse più elevato rispetto a quello previsto sulle somme libere.

Con Libretto Smart si possono gestire i risparmi anche direttamente e comodamente da App, Risparmio Postale Online e sportelli ATM. Basta aderire all’Offerta Supersmart e portando a scadenza l’accantonamento si ottiene un tasso di interesse più elevato rispetto ad altri prodotti offerti sul mercato.

Inoltre, puoi trasferire denaro dal tuo conto corrente al tuo Libretto Smart con un semplice bonifico bancario.

Per aprire un Libretto Smart basta recarsi in ufficio postale e porta con te un documento di identità valido e il codice fiscale.

Libretto Ordinario

Canonico prodotto di gestione del risparmio, il Libretto Ordinario offre alla clientela la sicurezza di un prodotto garantito dallo Stato italiano che ha sostenuto da sempre il risparmio delle famiglie italiane.

Il risparmiatore può versare e prelevare somme, anche con la Carta Libretto, a costo zero e senza canone. Basta aprire il libretto in forma dematerializzata per compiere ogni operazione in modo veloce e sicuro.

Si può accreditare la pensione direttamente sul Libretto Ordinario e, con l’assicurazione gratuita, non si deve più temere il furto di contante quando si preleva. L’assicurazione copre fino ad un massimo annuo di 700 euro. Gli interessi maturano dal giorno del versamento e fino alla data dell’estinzione del Libretto, con capitalizzazione annua al 31 dicembre.

Il Libretto Ordinario assicura un tasso nominale annuo lordo dello 0,01%, in vigore dal 18 febbraio 2016.

Libretto dedicato ai minori

Il Libretto dedicato ai minori aiuta fin da piccoli ad essere responsabilizzati e ad essere maggiormente sensibilizzati sulla gestione del risparmio.

Con il Libretto destinato ai minori sii aiuta figli e nipoti a realizzare i loro sogni e a costruire il loro futuro, un po’ alla volta, anche con piccole somme.

IO CRESCO, IO CONOSCO e IO CAPISCO sono le tre principali “varianti” sottoscrivibili. IO CRESCO è il libretto dedicato ai bambini tra 0 e 12 anni, per avvicinare i più piccoli al risparmio; IO CONOSCO è dedicato ai ragazzi tra 12 e 14 anni per versare e prelevare piccole somme e IO CAPISCO è dedicato ai ragazzi tra 14 e 18 anni per versare e prelevare somme adeguate alla loro età abituandoli a gestire i propri risparmi.

Libretto giudiziario

Il Libretto giudiziario è il libretto che espleta una funzione di natura cautelare, serve per il deposito di somme di denaro derivanti da procedimenti giudiziari (pignoramenti, sequestri, ecc.) e può essere aperto esclusivamente su richiesta dell’autorità giudiziaria.

È possibile versare e prelevare solo presso gli uffici abilitati, situati in località sede di Tribunali, Corti d’Appello o Uffici di Conciliazione. Assicura un tasso nominale annuo lordo dello 0,01%.

Regime fiscale sul Libretti di risparmio postale

I Libretti di risparmio postale come quelli bancari e i conti corrente sono soggetti all’applicazione dell’imposta di bollo ed hanno una tassazione sugli interessi pari al 26%.

L’Imposta di bollo è pari a 34,20 euro per persona fisica e pari 100 euro per persona giuridica; non è dovuta per persona fisica quando la giacenza media annua è inferiore a 5.000 euro.

Laddove il cliente sia titolare di più Libretti di risparmio postale e venga superata la giacenza media annua di 5.000 euro, l’imposta di bollo fissa è pari a 34,20 euro.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY