Azioni Iliad in crescita: la società si espande in Italia e in Polonia

La holding del miliardario Xavier Niel ha aumentato la quota di Iliad Group che controlla a oltre l’84%. In quanto ha lanciato formalmente un’offerta di acquisto ai restanti investitori di minoranza.

In un aggiornamento pubblicato all’apertura della sua offerta di acquisto da 3,1 miliardi di euro, HoldCo II di Niel ha annunciato di aver già detenuto o assunto impegni per l’84,13 per cento delle azioni di Iliad. Ciò si confronta con il 71 percento controllato da Niel quando ha annunciato la proposta di acquisizione a luglio.

Il regolatore del mercato azionario francese Autorite des Marches Financiers (AMF) ha già approvato i documenti relativi alla proposta.

L’operazione dovrebbe andare definitivamente in porto alla fine di questo mese, a quel punto se HoldCo II controllerà più del 90% del capitale di Iliad. La società avvierà una procedura di squeeze out per acquisire il resto.

Nell’annunciare la sua intenzione di acquisire il resto della società, Niel ha affermato che essere una società privata le consentirebbe di apportare “rapidi cambiamenti e grandi investimenti” necessari per la fase successiva del suo sviluppo verso “un attore leader nelle telecomunicazioni in Europa”.

Attualmente la soluzione migliore per investire in Borsa è quella di sfruttare i CFDs utilizzando broker come Capital.com. Si tratta di un broker autorizzato con servizi innovativi che permettono di orientare con successo le proprie operazioni.
Per saperne di più sui servizi di Capital.com clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Iliad aumenta i propri investimenti in Italia,

Iliad Group ha accettato di investire una somma non divulgata nello spin-off fisso di Telecom Italia FiberCop, un passo che la coppia ha descritto come un’accelerazione della digitalizzazione dell’Italia.

In un comunicato, Telecom Italia ha spiegato che l’accordo definisce la partecipazione di Iliad al progetto, che mira allo sviluppo della sua rete fissa secondaria, dagli armadietti alle case dei clienti.

Inoltre, Iliad otterrebbe l’accesso alla rete primaria in fibra di Telecom Italia.

Telecom Italia ha salutato la mossa come una dimostrazione dell’impegno di Iliad a investire nella digitalizzazione dell’Italia per fornire “connettività di alta qualità con offerte semplici e trasparenti”.

L’interesse di Iliad ha anche dimostrato l’efficacia di un modello di co-investimento FiberCop che, secondo Telecom Italia, ha accelerato gli sforzi per chiudere il digital divide nazionale.

FiberCop si rivolge al 75% delle aree sottoservite del paese da coprire entro il 2025.

Lo spin-off è stato lanciato ad aprile per agire come un’unica rete in fibra. Telecom Italia è l’azionista di maggioranza, con partecipazioni anche di KKR Infrastructure e operatore di fibra Fastweb e ISP Tiscali che ha concordato un investimento.

Iliad Italia ha espresso interesse ad aggiungere servizi fissi alla propria offerta nel 2020, attraverso un accordo con Open Fiber.

Iliad: brutte notizie da Orange

Tuttavia, non buone notizie per Iliad arrivano dalla madrepatria transalpina.

L’unità francese di Iliad Free Mobile, infatti, ha subito un duro colpo da Orange dopo aver terminato le discussioni su un accordo di condivisione della rete mobile a causa delle differenze nelle visioni di implementazione del 5G.

In una dichiarazione, Orange ha affermato che i colloqui con Free Mobile sono iniziati alla fine del 2020 in seguito alla chiusura di un’asta per lo spettro 5G. Ha spiegato che ha chiamato una battuta d’arresto a causa di “una divergenza nella strategia di distribuzione”.

Orange ha aggiunto che la qualità della sua rete “è una priorità”, citando i dati del regolatore Arcep che l’ha posizionata in cima a questa metrica nell’ultimo decennio.

L’operatore ha anche mirato a fornire connettività in fibra a “due terzi dei 24 milioni di case collegabili che sono già state costruite” in Francia.

Nel novembre 2020, Reuters ha riferito che il CEO di Iliad Thomas Reynaud aveva indicato che la società era interessata a concordare un accordo di condivisione della rete con Orange, affermando che avrebbe portato alla parità con i rivali SFR e Bouygues Telecom, che avevano una partnership che copriva il 70% della popolazione.

Orange e Free Mobile hanno un accordo di roaming nazionale che durerà fino alla fine del 2022.

Ad onor del vero, Free Mobile, controllata di Iliad, è diventata la quarta rete mobile in Francia ad annunciare il lancio commerciale del 5G.

La società di telecomunicazioni ha affermato che la sua rete 5G ha già 5.255 siti attivi in tutta la Francia, il che consente al vettore di coprire quasi il 40% della popolazione complessiva del paese.

Free Mobile ha anche affermato che la sua rete 5G copre già aree rurali, città e paesi.

Per la sua rete 5G, Free Mobile utilizza frequenze nella banda 700 MHz e frequenze nella banda 3,5 GHz che Free ha acquisito nell’asta dello spettro francese nel 2020.

L’operatore ha affermato che il suo spettro attuale consente un’ampia copertura e una buona ricezione indoor grazie alle cosiddette basse frequenze (700 MHz), nonché velocità ultraveloci, grazie a 70 megahertz nella banda media (3,5 GHz).

Free Mobile ha inoltre evidenziato che utilizza principalmente apparecchiature europee per lo sviluppo delle sue reti 4G e 5G.

La scorsa settimana, l’operatore rivale Bouygues Telecom ha annunciato la disponibilità del 5G a Marsiglia e ha affermato che la sua copertura ha già raggiunto 67 città con una popolazione di oltre 50.000 abitanti dal lancio commerciale dei suoi servizi 5G il 1 dicembre.

La società di telecomunicazioni ha affermato che il lancio del 5G ha raggiunto oltre 1.000 comuni in tutto il paese.

L’operatore francese ha dichiarato che prevede di raggiungere la copertura nazionale entro la fine del 2021. L’attuale fase di lancio si baserà sulle bande da 3,5 GHz e 2,1 GHz.

Iliad punta al monopolio in Polonia

Iliad è però anche pronta all’invasione della Polonia. No, non parliamo della tragica emulazione di quanto fece Hitler quasi un secolo fa, ma del fatto che la compagnia francese che ha già recentemente acquistato l’operatore mobile polacco Play, ha dichiarato di aver fatto un’offerta indicativa per l’intero operatore Internet fisso polacco UPC di Liberty Global.

L’offerta per il 100% delle azioni di UPC Poland conferisce alla società un valore aziendale di 7,3 miliardi di zloty (1,90 miliardi di dollari), ha affermato Iliad.

Iliad ha affermato che la valutazione dell’offerta si basava sui guadagni stimati al lordo di interessi, tasse, ammortamenti (EBITDA) di 782 milioni di zloty nel 2021 per UPC Polonia.

“In linea con la nostra ambizione di diventare un vero attore convergente in Polonia, stiamo attualmente esaminando diverse opzioni per la nostra attività a banda larga”, ha detto l’amministratore delegato di Iliad Thomas Reynaud in una telefonata con gli investitori.

Un’opzione è la “potenziale acquisizione di un player a banda larga sul mercato polacco”, ha affermato Reynaud, citando l’approccio del gruppo a UPC Poland.

Un’altra opzione sarebbe quella di istituire la società a banda larga di Iliad per implementare la tecnologia della fibra ottica in Polonia, ha affermato.

Quotazione di Iliad in Borsa

Vediamo come sta andando il titolo di Iliad in Borsa:

Azioni Iliad: conclusioni

Abbiamo visto le ultime notizie sul titolo Iliad. Se volete investire su queste azioni vi segnaliamo la nostra guida su come comprare azioni Iliad.

Se volete investire nel frattempo sulle azioni in maniera sicura vi consigliamo eToro, un broker legale ed utilizzato in tutta Europa.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui ed iniziando a investire in azioni.
67% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro