Lego rileverà il museo di Madame Tussauds e il London Eye

Lego, non chiamateli più semplici mattoncini. Azienda danese di giocattoli nata oltre un secolo fa (1916) e che produce mattoncini assemblabili dal 1949. Sebbene abbiano assunto la forma attuale – vera impronta distintiva – solo a partire dal 1958.

Una storia non sempre facile, visto che, dopo circa un trentennio successivo di ottimo successo, arrivò la crisi dovuta a nuove attrazioni per bambini ed adolescenti: i videogiochi. Ma l’azienda danese, ormai diventata una multinazionale, ha saputo risollevarsi prima grazie alla collaborazione con Marvel, trasponendo nei suoi allegri mattoncini personaggi come Spider Man, gli Avengers e così via. E poi i film della Disney (da Star Wars ai Pirati dei Caraibi).

Oggi Lego è un brand di successo, che si sta espandendo con i suoi store in tutto il Mondo. Attraendo così anche i più piccoli e non solo i nostalgici dei decenni addietro.

Un brand così solido da permettersi perfino di rilevare il famoso Museo di Madame Tussaud’s – per chi non lo sapesse, quello famoso delle cere sito a Londra – nonché la London Eye – la ruota panoramica sempre a Londra che consente di vedere tutta la città -. In che modo tutto ciò? Rilevando Merlin, società quotata al London Stock Exchange, che peraltro detiene pure la proprietà del parco giochi italiano Gardaland.

Lego, i dettagli dell’operazione Merlin

In sostanza, l’operazione è venuta a costare alla multinazionale dei mattoncini ben 6 miliardi di sterline. Il tutto, grazie anche alla partnership col fondo Blackstone e con un fondo pensione del Canada. Il trio lancerà una Opa sulla società che verrà ritirata dalla Borsa.

In questo modo, Lego mette in pratica una regola fondamentale per chi vuole ampliarsi: la diversificazione. Infatti, se ad oggi tutto il suo business dipende dai mattoncini, l’azienda olandese vuole lanciarsi nel business dei parchi divertimenti.

Non a caso, proprio Merlin controlla anche Legoland, parco a tema Lego. Il quale in realtà fu ceduto da essa a Merlin nel 2005 ma ora che ne ha la possibilità, a pronta a riprendersi.

La multinazionale dei mattoncini ha ben capito che affidarsi ai soli mattoncini è molto difficile. Sia perché i giocattoli tradizionali vivono di ciclicità, sia perché la politica delle trasposizioni cinematografiche e fumettistiche costa non poco causa le licenze da dover pagare ogni volta.

C’è poi anche una ragione ambientale, molto in voga da qualche anno: la necessità di ridurre il consumo di plastica con cui sono fatti i 50 miliardi di mattoncini che produce ogni anno. Già comunque un passo green molto importante è stato fatto, riconvertendo in maniera ecocompatibile i mattoncini dalla plastica alla canna da zucchero.

Questa operazione ci tocca come detto anche da vicino: la proprietà delle giostre del lago di Garda passeranno da Londra a Billund, nell’entroterra della Danimarca.

Ecco in breve gli investimenti Lego

Madame Tussauds è un museo delle cere a Londra; ha musei più piccoli in un certo numero di altre grandi città. Fu fondato dalla scultrice di cera Marie Tussaud. Prima si chiamava “Madame Tussaud’s”; l’apostrofo non è più usato. Madame Tussauds è una grande attrazione turistica a Londra, che espone le statue di cera di personaggi famosi e storici, nonché personaggi famosi del cinema e della televisione.

La London Eye è una ruota panoramica situata sulla riva sud del fiume Tamigi a Londra. È la ruota panoramica più alta d’Europa ed è l’attrazione turistica più popolare nel Regno Unito con oltre 3,75 milioni di visitatori all’anno e ha fatto molte apparizioni nella cultura popolare.

La struttura è alta 135 metri e la ruota ha un diametro di 120 metri. Quando è stato aperto al pubblico nel 2000, era la ruota panoramica più alta del mondo. La sua altezza è stata superata dalla Star of Nanchang da 160 m nel 2006, dal Singapore Flyer da 165 metri nel 2008 e dall’High Roller da 167,6 m a Las Vegas nel 2014.

Supportato da un telaio A su un solo lato, a differenza delle ruote Nanchang e Singapore più alte, Eye è descritto dai suoi operatori come “la ruota panoramica a sbalzo più alta del mondo”.

Il London Eye offriva il più alto punto di osservazione pubblico a Londra fino a quando non è stato sostituito dal ponte di osservazione di 245 metri al 72° piano di The Shard, che è stato aperto al pubblico il 1° febbraio 2013.

London Eye è adiacente all’estremità occidentale dei Jubilee Gardens (precedentemente il sito dell’ex Dome of Discovery), sulla riva sud del Tamigi tra Westminster Bridge e Hungerford Bridge, accanto al County Hall, nel London Borough of Lambeth.

Legoland è una catena di parchi a tema per famiglie, che si concentra principalmente sul giocattolo Lego. Attualmente, come detto in precedenza, non sono interamente di proprietà di The Lego Group stesso; piuttosto sono di proprietà e gestiti dalla società britannica Merlin Entertainments.

Il Legoland Billund Resort ha aperto a Billund, in Danimarca, nel 1968, seguito dal Legoland Windsor Resort a Windsor, in Inghilterra nel 1996. Altri parchi aperti in Germania, Giappone, Malesia, Dubai e gli Stati Uniti (California e Florida). I parchi di New York, Corea del Sud e Shanghai sono attualmente in costruzione.

Gardaland è un parco di divertimenti situato nel nord est dell’Italia. Inaugurato il 19 luglio 1975, il resort comprende Gardaland Park, Gardaland Sea-Life e Gardaland Hotel. È adiacente al Lago di Garda, ma in realtà non si affaccia sull’acqua. L’intero complesso copre un’area di 445.000 m2 (4.789.940 piedi quadrati), mentre il parco a tema da solo misura 200.000 m2 (2.152.782 piedi quadrati). Mette in scena sia attrazioni tradizionali che spettacoli d’intrattenimento, attrae quasi 3 milioni di visitatori ogni anno.

Nel giugno 2005 Gardaland si è classificata quinta nei primi dieci parchi divertimenti del mondo con il miglior fatturato di Forbes Magazine, e secondo i dati del 2011 è l’ottava in Europa per numero di visitatori del parco.

LEAVE A REPLY