Legge bilancio, inserito anche Bonus famiglia da 400 milioni

Buone notizie per le famiglie italiane indigenti. Nella prossima, e tanto attesa legge bilancio, il Governo Renzi pensa anche di inserire un bonus per le famiglie da 400 milioni di euro aventi almeno due figli indigenti. Per riuscire a individuare quei nuclei familiari che ne hanno bisogno, si utilizzerà come indicatore sempre l’Isee, come noto, acronimo di Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Il quale negli ultimi anni è stato rivisto, riportando maggiori informazioni proprio per stanare quanti tentano di beneficiare di prestazioni sociali e agevolazioni pur non avendone bisogno. Si pensi al bonus bebè o la mensa scolastica gratuita. Vediamo nel dettaglio in cosa consisterà questo Bonus Famiglia inserito nella Legge bilancio.

Come sarà bonus famiglie in Legge bilancio

Come verrà inserito il bonus famiglie nella Legge bilancio? Abbiamo già detto che consisterà in 400 milioni di euro e occorrerà decidere la soglia di reddito, ancora in via di definizione. L’idea che sta balenando nelle stanze del Ministero dell’Economia è quello di farvi rientrare non solo le famiglie effettivamente povere ma anche quelle che sono sulla soglia della povertà. Quelle che vivono una condizione di precarietà economica e alle quali basta una spesa imprevista in più per mandarle sotto tale soglia. Famiglie sempre più numerose in Italia.

legge bilancioA insistere su questa voce nella prossima Legge bilancio è la parte che più sottolinea l’importanza della famiglia tradizionale, ossia  Area Popolare, della quale fanno parte, tra gli altri, il Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin e Enrico Costa. Ma anche il Premier Renzi è tornato ieri sulla necessità di una simil misura. Un meccanismo che diventi più sistematico è rimandato invece al 2018. Ultimo anno, salvo imprevisti, dell’esecutivo Renzi, che intende mettere mano anche all’Irpef. Tuttavia, Renzi non esclude che il bonus famiglie diventi qualcosa di stabile nella Legge bilancio già nel 2017.

Legge Bilancio discussa in anticipo

La legge bilancio potrebbe essere discussa dal consiglio dei ministri già dal prossimo weekend, dunque abbastanza in anticipo rispetto alla scadenza prefissata di giovedì venti ottobre. Termine entro cui inviare il testo completo per la discussione parlamentare. Il ministro Padoan, impegnato ieri a Washington, alla Cnn ha affermato che l’Italia si trova sul treno della crescita europea e prevede che nel giro di due anni finirà anche alla sua testa. La cosiddetta “minoranza Dem””, ovvero la parte del Partito democratico non in linea con il suo segretario Matteo Renzi, si auspica che nella Legge bilancio ci sia particolare attenzione per welfare e sanità. Il bonus famiglie da 400 milioni sembra andare su questa direzione.

  • Stefano Schiavon

    Il solito contentino, le solite promesse. Nel frattempo le famiglie, i giovani e il Paese affogano. Oltre 3 miliardi per gli anziani, appena 600 milioni per le famiglie, e questo da decenni. Sarebbe interessante capire il modello di società pensato dal PD, sarebbe interessante capire quale avanzati concetti antropologici e sociali guidano queste scelte…
    I giovani che abbiamo non trovano lavoro, non fanno famiglia e meno che meno figli, i vecchi aumentano e i giovani rimasti si dovranno caricare le spese di milioni di individui pieni di diritti. Ho appena consigliato ai miei figli di andarsene.