Lavorare da casa: una utile guida per cominciare a guadagnare

come lavorare da casa

Le ricerche fatte sul web in merito a lavorare da casa sono sempre maggiori ed anche i siti che offrono molteplici soluzioni e opportunità per permettere di ottenere un guadagno attraverso il lavoro effettuato direttamente dalla propria abitazione.

Naturalmente i metodi per lavorare da casa possono essere molteplici e sicuramente non tutti sono attendibili o permettono di avere i frutti sperati. Sicuramente per lavorare da casa un mezzo che quasi sempre viene usato è internet fruito tramite postazione di personal computer, tablet, ecc.

Lavorare da casa tramite gestione di un blog

La gestione di un sito internet o di un blog è sicuramente una delle attività maggiormente utilizzate da tutti quelli che hanno intenzione di lavorare da casa. Tuttavia occorre ricordare che anche per svolgere questo tipo di lavoro occorrono diversi fattori che permettono di ottenere buoni risultati: in particolare occorre competenza, dedizione a tale tipo di lavoro, conoscenza delle materie trattate, ecc. Diffidate quindi dai siti che promettono facili guadagni in poco tempo e soprattutto senza conoscere minimamente la materia trattata: infatti è fondamentale che i contenuti trasmessi siano di elevata qualità e che pertanto al lettore vengano proposte informazioni puntuali e corrette.

Naturalmente per avere un guadagno tramite un blog è necessario che il sito abbia un certo numero di visite, anche se individuare la quantità delle visite non è semplice. In sostanza per avere dei guadagni significativi le visite giornaliere non dovrebbero essere inferiori a 1000 visite (naturalmente esistono anche blog che collezionano molte più visite, nell’ordine dei milioni mensili).

Per creare un flusso visite significativo è importante inserire all’interno del blog dei contenuti di qualità; in sostanza occorre pertanto individuare nicchie ben specifiche che possano catturare l’attenzione degli utenti. Per individuare tali tipi di nicchia è molto utile seguire un approccio professionale per la creazione del blog. In particolare per la redazione di un progetto occorre individuare diversi punti che devono essere valutati caso per caso.

L’individuazione della nicchia parte sicuramente dall’individuazione del bisogno ed infatti per poter generare flussi significativi di visite occorre soddisfare una esigenza concreta che interessi il maggior numero di persone possibili. Se il bisogno da soddisfare è anche la passione o un campo in cui il blogger ha esperienza avremo una situazione ideale.

Effettuato uno screening dei bisogni da soddisfare occorre verificare se tali tipi di nicchie sono comunque interessanti e se potrebbero generare significativi accessi al sito web. Occorre pertanto verificare se la nicchia abbia un numero considerevole di potenziali visitatori, quali siano le parole più ricercate, se la nicchia tenderà ad aumentare nel tempo (ad esempio per le novità tecnologiche molto spesso occorre un certo numero di mesi prima che siano diffuse alla maggior parte degli utenti), quali sono gli altri siti concorrenti che informano l’utenza sugli stessi contenuti.

Per scegliere l’argomento di cui scrivere ed informare l’utenza è possibile effettuare delle ricerche, o tenere conto anche del cosiddetto CPC medio, ossia della remunerazione media per la visualizzazione di pubblicità inerente un particolare argomento. Il capitolo della monetizzazione delle visite che vengono effettuate nei confronti di un blog è molto importante, ed in genere viene affrontato successivamente al raggiungimento di un certo numero di utenti all’interno del sito (come detto sopra i 1000 visitatori mensili rappresentano un numero indicativo).

lavorare da casa
Come lavorare da casa

Una volta scelto il settore su cui si intende informare il pubblico occorre materialmente creare il blog che dovrà successivamente essere inserito sulla rete web. Naturalmente, qualora non si posseggano le conoscenze informatiche per creare sa soli un blog, occorrerà fare affidamento su di una web agency in grado di realizzare il sito internet in questione. In particolare i professionisti del settore web si preoccuperanno di tutti gli aspetti tecnici ovvero di scegliere l’hosting che dovrà fornire le infrastrutture web (importante per quanto riguarda velocità di accesso al sito, spazio web messo a disposizione, affidabilità ecc.), creazione vera e propria del blog o sito internet (si potrà optare per diversi linguaggi di programmazione: wordpress, joomla, ecc.) struttura del sito, accessibilità, ecc.

Una volta che il sito è stato approntato ed è stato inserito sul web il blogger avrà il compito di curarne i contenuti tentando di inserire testi sempre più accattivanti e che generino sempre più traffico. Tale condizione è propedeutica all’inserimento di pubblicità o altri mezzi che saranno gli strumenti per fare in modo che il sito generi guadagni. Tra gli strumenti maggiormente utilizzati per generare guadagni abbiamo google adwords, e altri come Facebook ads, ecc.

Vediamo nel dettaglio quali sono i metodi più utilizzati per lavorare da casa:

  1. Pubblicità online – Come detto la pubblicità è uno dei metodi più utilizzati per generare guadagni online e fra i metodi più diffusi vi è google Adsense. Tale software permette di inserire dei messaggi pubblicitari che in genere hanno un tema comune con i testi riportati nel blog.
  2. Marketing Affiliativo – All’interno del blog compaiono dei collegamenti esterni che consentono di acquistare dei prodotti o dei servizi. In caso di acquisto di uno di questi il proprietario del blog riceverà una commissione calcolata in percentuale sul prezzo di acquisto;
  3. Vendita beni o servizi diretta: I proprietari di blog hanno anche la possibilità di vendere in maniera diretta prodotti o servizi in alternativa all’affiliate marketing. Naturalmente la vendita diretta presenta alcuni punti positivi, quali ad esempio guadagni più consistenti rispetto ad una affiliazione, ed aspetti negativi, come ad esempio avere un magazzino, correre rischi maggiori, ecc;
  4. Sponsorizzazioni: In questo caso il proprietario del blog guadagna grazie al pagamento da parte di un cliente per l’inserimento di pubblicità all’interno del sito. Il mezzo con cui viene effettuata la sponsorizzazione può essere differente (video, pubblicità statica, ecc.);
  5. E- commerce: In questo caso viene creato direttamente un sito che effettua vendita diretta di beni e servizi (il contenuto informativo è in genere minimo, visto che le notizie all’interno del sito sono ridotte al minimo);
  6. Dropshipping: E’ una tecnica di vendita simile all’e-commerce ma a differenza di quest’ultimo la vendita viene effettuata senza creare un magazzino di merce (pertanto gli acquisti di beni per la rivendita sono ridotti all’osso).

Tra i siti utili che permettono di ricercare dei lavori da effettuare online segnaliamo il sito Fiverr, un sito che consente di ricercare posizioni per effettuare un’ampia gamma di lavori (ad esempio scrivere titoli, effettuare traduzione, scrivere articoli, effettuare la trascrizione di file audio, ecc.). La caratteristica comune di tale tipo di lavori è quella che vengono offerti per un pagamento standard di 5 dollari. Per poter iniziare a proporre offerte di lavoro tramite Fiverr occorre innanzitutto registrarsi all’interno del sito (è possibile effettuare la registrazione attraverso i profili Google o Facebook) e poi successivamente proporre i propri servizi. Naturalmente è possibile offrire più di un servizio, offrire più volte lo stesso servizio, ecc.

Oltre il sito Fiverr anche altri portali internet possono permettere di guadagnare, uno tra i più usati negli ultimi tempi è proprio Instagram. Molte persone (alcune di queste hanno anche raggiunto un certo livello di notorietà) grazie ai migliaia di follower del profilo hanno un introito abbastanza considerevole. Per ottenere dei guadagni attraverso Instagram occorre naturalmente avere un discreto numero di follower (dell’ordine di diverse migliaia perlomeno) e successivamente occorre individuare un metodo per monetizzare tale tipo di traffico. Tra i siti che effettuano tale tipo di servizio segnaliamo SnapFluence o Instabrand, ovvero siti internet che mettono in contatto aziende che vogliono pubblicizzarsi con utenti di instagram abbastanza noti.

Per chi ha intenzione di sfruttare le opportunità dell’e-commerce è possibile avviare una piccola attività senza effettuare investimenti ingenti. Per chi realizza oggetti artigianali potrebbe essere utile il sito Etsy.com, ovvero un sito di caratura internazionale che permette di gestire un piccolo negozio on line all’interno del portale. I costi di gestione da pagare sono davvero vantaggiosi tenuto conto che tenuto conto che ogni inserzione costa all’incirca 20 centesimi di euro e la commissione da riconoscere al sito per i prodotti venduti si aggira attorno al 3,5 per cento. Il vincolo per poter utilizzare il sito Etsy è quello di mettere in vendita prodotti fatti esclusivamente a mano.

Naturalmente, per promuovere i propri prodotti o propri servizi, oltre al sito Etsy esistono anche diversi portali internet come Ebay, Amazon, Subito.it, ecc.

Scrittura articoli o Vendita E-book

La vendita di e-book (libri elettronici) rappresenta un ottimo modo per riuscire a lavorare da casa sfruttando le proprie passioni. La scelta dell’argomento che l’e-book deve trattare dipende da numerosi fattori: hobby, competenze, ecc. E’ possibile anche diffondere gli e-book in maniera gratuita ed i guadagni possono essere raggiunti tramite introiti pubblicitari o altro. Tra i siti che offrono la possibilità di mettere in vetrina i propri libri elettronici segnaliamo Lulu o Amazon.

Qualora si abbia come hobby la scrittura oltre ad e-book e’ possibile lavorare da casa attraverso la scrittura di articoli, tutorial o altro. Il cosiddetto copy writer (ovvero lo scrittore che si occupa di redigere i contenuti per dei siti internet) è un mestiere abbastanza diffuso su internet e si ha la possibilità di scrivere sia per siti di una certa rilevanza che per siti inseriti online da poco tempo. I tutorial forniscono informazioni e guide sui metodi per poter realizzare alcuni prodotti o servizi (celebre al riguardo il blog aranzulla che permette di consultare guide nel campo tecnologico).

Anche le recensioni o i sondaggi rappresentano un metodo per poter mettere a frutto le proprie passioni: su ciao.it si ha la possibilità di fornire opinioni su prodotti o servizi (opinioni che vengono remunerate con pagamenti da 0,05 a 0,2 euro).

LEAVE A REPLY