Joe Ross: chi è il trader di successo e quali sono i suoi libri più importanti

Chi è Joe Ross? Quali sono i migliori libri di Joe Ross? Qual è la migliore strategia di Joe Ross? Occhi azzurri, barba bianca, faccione simpatico, corpulento. No, non stiamo descrivendo il simpatico Babbo Natale, ma comunque un personaggio che ormai ha acquisito la stessa fama. Almeno tra i trader, diventandone un mito e un Guru. Parliamo di Joe Ross, trader dal 1957, il quale ha quindi superato con successo tutto quanto capitato in sessant’anni: la Guerra Fredda, lo scandalo Nixon, la caduta del muro di Berlino, l’11 settembre, le guerre in Medioriente, la crisi del 2008. Lui è sempre rimasto in piedi, certo delle sue certezze. Si è riparato dalle tempeste finanziarie col suo grosso ombrello fatto di conoscenze.

E allora conosciamo meglio chi è Joe Ross e il segreto del suo successo.

Chi è Joe Ross, la biografia

Joe Ross, come detto, ha iniziato nel 1957, quando aveva solo 14 anni. Laureato in Business Administration, presso la University of California a Los Angeles, si dedica soprattutto al mercato dei future. Ha altresì frequentato corsi di specializzazione in informatica presso la George Washington University a Norfolk nello stato della Virginia. Il suo successo che ha attraversato quasi tutte le epoche del dopoguerra, si basa sulla sua versatilità ad adattarsi ad ogni situazione di mercato, con un approccio a basso rischio al fine di ottenere profitti continui.

Un’ulteriore svolta Joe Ross la ebbe nel 1982, quando le nuove tecnologie resero possibile il daytrade dell’indice S&P 500, con i feed live; ottenendo così transazioni di successo passando dalla posizione di trader a tempo pieno a quella di trader dell’intraday (vale a dire posizioni con durata giornaliera). Fino a metà anni ‘80 è stato un trader individualista e solitario. Ma una grave malattia gli fece cambiare visione delle cose e decise di condividere la sua conoscenza con gli altri. Ottenne la guarigione nel 1988, dopodiché fondò la Trading Educators, col fine di insegnare agli aspiranti trader come ottenere profitti utilizzando il suo metodo. Un metodo che si basa semplicemente sulla realtà dei mercati e su un piano di trading che sia chiaro e disciplinato.

Tra le sue teorie più importanti occorre citare l’ormai famoso Ross hook (Uncino di Ross), la Legge Dei Grafici (The Law Of Charts) ed il Traders Trick Entry. Teorie che funzionano che si adattano ad ogni mercato e lasso temporale, consentendo al trader di individuare la migliore strategia con alte probabilità di successo. Per diffondere le sue teorie, ha scritto molti testi (ad oggi 7) come Day Trading e Ross Hook. Nei quali spiega nel dettaglio la sua strategia di trading intraday e come essere capaci di individuare il pattern specifico: appunto il Ross hook. Il suo motto è “fare il trader è il miglior lavoro del mondo”, poiché consente di vivere in ogni parte del Mondo e di operare su titoli azionari, future e Forex. E lui si è trasferito in un posto invidiabile come le Bahamas; dove, a parte lo splendore del posto, c’è una linea telefonica di bassa fattura. Ma Joe Ross va anche oltre le avversità tecnologiche, conseguendo lauti profitti pure lì.

Nella biografia di Joe Ross occorre aggiungere che è anche insegnante, vantando migliaia di studenti che provengono da ogni angolo del Globo. Molti dei quali divenuti poi buoni trader e comunque tutti soddisfatti del suo corso. Dunque, nel rispondere alla domanda chi è Joe Ross? Si può rispondere: un trader di successo e un ottimo insegnante di trading online.

Trading Educators di Joe Ross dove si trova

Dopo aver visto chi è Joe Ross e la biografia di Joe Ross, vi sarà sicuramente venuta voglia di seguire i suoi corsi di formazione. Dove si trovano le sedi della sua Trading Educators? Oggi le sue sedi sono sparse in tanti Paesi, soprattutto europei, anche in Italia:

  • Italia
  • Stati Uniti
  • Germania
  • Sudafrica
  • Scandinavia
  • Polonia
  • Romania
  • Moldavia
  • India
  • Cina

Trading Educators di Joe Ross opinioni e recensioni

In cosa consiste il corso della Trading Educators di Joe Ross? Di trasmettere ai discenti, potenziali traders, semplici nozioni che facciano guadagnare anche i trader alle prime armi, mediante la semplice comprensione dei meccanismi che regolano i mercati finanziari. Non mancano poi nozioni sul lato psicologico del trading online, riguardanti il money management e il risk management. Joe Ross sa bene che per fare il trading occorre anche il mindset mentale corretto, ma occorrono tempo, dedizione e tanto studio sui mercati finanziari.

Quali sono le opinioni e le recensioni su Trading Educators di Joe Ross? C’è chi afferma di aver ottenuto una percentuale di trade vincente del 80-82%; chi di aver abbandonato definitivamente il proprio vecchio lavoro e di fare il trader a tempo pieno, avendo guadagnato negli ultimi 6 mesi il 188% del capitale”; un altro ancora di aver fatto 37 operazioni realizzando 32 vincenti e 5 perdenti”; e chi di aver guadagnato in soli 2 mesi 5mila dollari sui futures americani partendo da un conto di 14mila euro. Trattasi di opinioni e recensioni però estratte dal sito ufficiale dell’istituto di formazione sul trading. Quindi vanno prese per ciò che sono e a scopo pubblicitario. Tuttavia, data l’esperienza sessantennale di Joe Ross e la stima diffusa di cui gode, non possiamo dire che si discostino del tutto dalla realtà. E di certo tale sistema non è lontanamente paragonabile alle tante truffe che si leggono sul web, di falsi Guru che millantano facili guadagni il cui nome stranamente cambia ad ogni versione in lingua diversa del sito.

Trading Educators Italia dove si trova

Trading Educators Italia opera dal 2004, con sede a Lugano (Svizzera). Il responsabile per Trading Educators Italia è Guido Albi Marini. Chi è Guido Albi Marini? Come si legge sul sito ufficiale Trading Educators Italia, Guido Albi Marini si è laureato in Economia e Commercio alla facoltà di Napoli. E’ stato Vicepresidente operativo, con delega all’attività di Borsa, della Banca della Provincia di Napoli ( banca di famiglia ) che ha poi quotato in Borsa al Mercato Ristretto di Milano. Approdato negli States, ha attivamente collaborato alla quotazione al Nasdaq di una società nel settore tecnologico di cui era anche un socio. Ha cominciato l’attività di trading in proprio a partire dal 2005, inizialmente quasi come un hobby e al fine di gestire le proprie risorse sempre in maniera libera. Plasmando le tecniche di trading adoperate al proprio carattere e visione.

I migliori risultati per Guido Albi Marini sono però giunti mettendo in atto le tecniche di Joe Ross, studiate attentamente dai libri che ha scritto. Per poi perfezionandole mediante il tutoring diretto dallo stesso guru del trading condotto negli Usa ed in Sud Africa con Alan Parry, del gruppo di docenti di trading su opzioni organizzato dalla Trading Educators. Questo corso ha affinato ulteriormente il suo sapere sul mondo del trading. Dall’ ottobre 2013 Guido Albi Marini, oltre a continuare a fare trading con successo, è diventato anche il rappresentante ufficiale ed unico nel nostro Paese e nella Svizzera Italiana di Joe Ross – Trading Educators. Nel dire chi è Guido Albi Marini, occorre aggiungere che proprio come Joe Ross, oltre ad essere un trader di successo, ha come obiettivo quello di consentire ai suoi studenti di vivere di trading, ma anche di imparare ad amare la professione del trader. Solo due volte l’anno traduce i corsi di Joe Ross e ne conduce di persona una parte.

Trading Educators Italia dove si trova e contatti

  • Dove si trova Trading Educators Italia? In Viale Stefano Franscini 16 – 6900, Lugano, Svizzera. Quali sono i contatti di Trading Educators Italia?Telefono: +39 06 56566072 (Italia), +41 22 5754059 (Svizzera)
  • Email: info@tradingeducators.education

Joe Ross libri più importanti

I libri di Joe Ross dove spiega le sue principali tecniche di trading sono facilmente reperibili online, sui siti di ecommerce. Ma siamo sicuri che non manchino sugli scaffali delle catene principali dedite all’editoria. Di seguito riportiamo quali sono i libri di Joe Ross più importanti e che conviene acquistare se si vuole provare ad emulare le sue orme.

Joe Ross biografia

In questo libro troverete riassunta tutta la vita di questo Guru del trading online. Conviene averlo poiché si capirà ancora di più qual è il segreto del suo successo, la malattia che ha cambiato la sua vita rendendolo più altruista, ecc. Dietro ogni trader si nasconde un uomo e per capire la sua tecnica occorre conoscere anche lui.

Day Trading di Joe Ross di cosa parla

Day Trading non costa poco: 147 euro. Ma il suo presso molto più alto della media dei libri in vendita (molti dei quali banali racconti o inutili biografie) contiene una spiegazione completa al fine di imparare quali sono i concetti del trading online base. Naturalmente a questa teoria va anche aggiunta la pratica. Il libro consente di capire quali siano i vari segnali di entrata per le trade principali, intermedi e minori. La tecnica operata è quella di entrata traders trick (conosciuta anche con l’acronimo TTE). Il testo mostra in maniera dettagliata dove vengono posizionati gli stop loss e dove vengono inseriti gli ordini di presa di profitto.

Perchè comprare Day Trading di Joe Ross? Per imparare a fare trading partendo da zero, giacché esprime le tecniche da operare con metodi semplici ed è possibile trovare al contempo tante info per muovere i primi passi. Il libro affronta questi argomenti:

  • pattern e legge dei grafici
  • stop a tempo e stop manuali
  • operatività su carta, per comprendere come deve essere svolto al meglio il trading
  • storie per risolvere problematiche di natura psicologica (abbiamo infatti già visto prima come il lato psicologico abbia un suo peso)

Spread Trading e Trading Stagionale di cosa parla

Altro libro interessante di Joe Ross è Spread Trading e Trading Stagionale, poiché illustra in maniera molto esaustiva come fare trading ma impegnando poco tempo. Lo Spread trading è ancora poco conosciuto, soprattutto nel nostro Paese. Tra i pochi adepti di questo modo di fare trading ricordiamo Lorenzo Sentino. E’ un sistema che impiega poco tempo poiché utilizza solo i dati a fine giornata, eppure porta profitti molto importanti.

Trading con il Ross Hook

Il libro dal titolo Ross Hook illustra invece in maniera pratica la tecnica principale di Joe Ross, la quale permette di massimizzare i profitti, ma al contempo rendendo minime le perdite. Anche questo libro costa non poco: 147 euro, ma potrebbe valerne la pena in quanto consente di capire in maniera veloce come filtrare i segnali e scegliere i migliori modi per entrare a mercato. Così da gestire al contempo anche trade individuando i punti di uscita migliori.

Broker dove fare trading

Naturalmente, e questo è un consiglio che dà anche Joe Ross, occorre mettere in pratica i suoi consigli su un broker affidabile. Una piattaforma di trading online che dia al trader registrato tanti servizi, che possiamo riassumere così:

  1. Un conto demo che consenta di fare pratica quando si è agli inizi, sebbene non bisogna prendere i successi delle operazioni fatte coi soldi virtuali come moneta contante. Infatti, non bisogna dimenticare che operando con soldi non reali, si tende ad agire con meno coscienza e preoccupazione, quindi si fanno anche scelte azzardate che coi propri soldi veri forse non si farebbero. Bene quindi esercitarsi con il conto demo, ma fate finta che quei soldi siano reali, altrimenti non ha senso
  2. Assistenza clienti che copra quante più ore della giornata possibili e almeno 5 giorni della settimana su 7 (cioè quando il mercato azionario è aperto). I trader devono poter contattare il servizio clienti per telefono, via chat, via Skype, via e-mail. L’assistenza clienti deve essere anche in lingua italiana
  3. Licenza CONSOB, che certifichi la messa in regola della piattaforma online. La Consob di fatto è la massima autorità garante sul mercato finanziario
  4. Spread e commissioni basse
  5. Social trading, che permetta di entrare in contatto con altri trader tramite una Community; che preveda il copy trading, per poter copiare (magari anche personalizzando) le strategie dei trader migliori. Etoro prevede anche il copyfunds trading, dove è previsto che si copi un intero paniere di strumenti finanziari, selezionati tramite un algoritmo matematico. Supervisionato comunque da una commissione di esperti

I broker consigliati per mettere in pratica gli insegnamenti di Joe Ross sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>

Come mettere in pratica teorie Joe Ross

Ma gli insegnamenti di Joe Ross sono davvero infallibili? Affermare una cosa del genere da parte nostra andrebbe contro le cose che abbiamo spesso ripetuto. Nel trading nessuno ha la palla di vetro e può sapere in anticipo cosa succede sui mercati finanziari. Ne tanto meno Joe Ross. C’è infatti chi, pur mettendo in pratica al menaito i suoi assunti, non otteneva i risultati sperati. Perchè? Sia in quanto talvolta il prezzo non segue sempre la regola della strategia, dato che talvolta il prezzo andava a rompere un determinato livello utile per l’entrata e poi tornasse indietro. Metaforicamente, come se ci fossero delle forze che – consapevoli dell’importanza di quelle strategie per tanti trader – andassero a caccia degli stop su determinati livelli. Ciò si verificava in determinati momenti della giornata e a certi livelli. Ancora, gli stop loss generati da tutte le strategie possono anche essere onerosi e non adatti a tutte le tasche.

Come ovviare a questi problemi? Occorre approcciarsi su pochi mercati, mediante uno studio che sia il più possibile maniacale ed attento. Come il cambio euro/dollaro, sterlina, Gold e Bund, e alcuni indici principali come Nasdaq, Dow Jones e Dax. Dopo che abbiamo studiato per bene le strategie decantate di Joe Ross, bisogna però adattarle a quanto si è rilevato analizzando i grafici e, ovviamente, al proprio conto. Fare insomma come un allenatore che, preparando la prossima partita, non solo impartisce ai propri calciatori durante la settimana i propri dettami tattici, ma li modifica anche in base all’avversario in campo. Un allenatore di calcio vincente è colui che sa anche essere flessibile, cambiare modulo e titolari anche e soprattutto a gara in corso.

Si può così ad esempio ridurre il timing dei grafici dopo aver analizzato quelli ampi con le regole di Joe Ross e a fare delle entrate in base alle sue stesse regole e ad altri rimbalzi su certi livelli importanti (si pensi alla cosiddetta “chiusura del giorno prima”). Poi da quanto emerge dalle nostre prove, dobbiamo annotarci come stanno andando le nostre strategie applicate per ogni sottostante, così da realizzare dei piani di trading in grado di indirizzarci nel nostro trading quotidiano. Scrivere quanto ci accade è utile per non dover ricordare tutto a memoria. Poi ovviamente le cose studiate possono essere anche modificate. Occorre migliorarsi costantenemente. Cosa che ha fatto sicuramente anche lo stesso Joe Ross, altrimenti non farebbe trading dal 1957. Quando era una cosa per pochi geni del calcolo e della strategia.

Cosa vogliamo dire con tutto ciò? Smontare la figura di Joe Ross? Per carità. Sarebbe un sacrilegio: il Trading senza Joe Ross sarebbe come Roma senza Colosseo, Parigi senza la Tour Eiffel, Londra senza Big Bang, New York senza la Statua della Libertà. Bensì, semplicemente dire che occorre rendere le strategie di Joe Ross proprie, personalizzarle, in base al proprio carattere, al proprio vissuto (sempre riguardo il trading), alle proprie forze economiche. E’ come un primo piatto, come gli spaghetti aglio ed olio. Ognuno li preparerà secondo una sfumatura diversa, sebbene gli ingredienti restino i medesimi. E’ un po’ come si consiglia per il copy trading: sebbene si possa copiare la strategia di un trader di successo, si possono anche apportare dei cambiamenti e personalizzarli. Anzi, è consigliato. Altrimenti diventeremo degli automi il cui conto dipende dalle azioni degli altri.

Non solo Joe Ross: altri migliori libri sul trading

Naturalmente, i libri di Joe Ross non sono gli unici in circolazione per approcciarsi al Trading in maniera vincente. Ecco di seguito altri libri molto interessanti:

Il manuale del trader idiota (P. Serafini – M. W. Soldini)

Il titolo senza dubbio è divertente e ad impatto. Trattasi di un ebook suddiviso in più volumi, accompagnato da alcuni video esplicativi di grande interesse. Può dare un buon punto di partenza per approfondire le proprie conoscenze di base nel mondo del trading online. E potrebbe essere un ottimo regalo di Natale o di compleanno ai trader alle prime armi. E’ stato realizzato in soli 6 mesi di tempo, ma è largamente considerato il libro più completo scritto da Paolo Serafini. Puntando l’attenzione sui time frame più adatti ad ogni pattern. Non manca poi una parte relativa alla gestione del rapporto rischio/rendimento, l’analisi di un nuovo pattern grafico, ecc. La cosa interessante del libro è che parte dal presupposto che non è facile vivere di trading, arricchirsi, svoltare facendo trading. Anzi, come direbbe Morandi: “uno su mille se la fa”. Tuttavia, considerando che moltissime persone ci sono riuscite, perchè non tentare seguendo i consigli degli autori? Ci sono anche gli esempi di 2 trader che ribadiscono questo concetto e provano a spiegare come sono riusciti ad ottenere il successo.

Lo Zen e la vita del trader Samurai (S. Fanton)

Come il libro di Serafini sopra descritto, un altro libro scritto da un autore italiano, con un titolo sicuramente accattivante è Lo Zen e la vita del trader Samurai. Trattasi di un libretto di istruzioni che punta soprattutto agli aspetti psicologici di fare il trader mediante un linguaggio coinvolgente e trasparente. Viene così confrontato il trader Samurai, tutto d’un pezzo, freddo e mosso dalle proprie regole, con il trader che invece vive in balia delle proprie emozioni. Naturalmente, il libro vuole far sì che il provetto trader diventi anch’egli un Samurai. Sebbene, al posto di una spada, abbia una tastiera.

I segreti del trading di breve termine (L. Williams)

Rispetto ai precedenti, qui siamo di fronte ad un libro più classico, come si evince già dal titolo. E’ rivolto a quanti vogliono appassionarsi agli investimenti di breve termine, sommando aspetti tecnici ad aspetti psicologici. Il volume si distingue per il fatto di essere ciclicamente aggiornato e vanta un linguaggio chiaro e diretto, comprensibile anche a chi non è un addetto ai lavori ma spera di diventarlo quanto prima.

Le migliori strategie di breve termine (L. A. Connors)

Con questo libro acquisterete un autentico caposaldo della formazione del trader. Non è molto recente ma è ancora molto valido complice l’ampiezza delle tecniche illustrate, gli esempi forniti e il linguaggio molto chiaro e ricco di suggerimenti pratici. Le migliori strategie di breve termine si concentra principalmente sullo sforzo del trading di breve termine, sia intraday che multiday (ma non oltre i 5 giorni). Quindi, è adatto ai trader che vogliono praticare il trading di breve termine. Pertanto, andrebbe poi integrato in altri testi, al fine di avere una visione più estesa.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY