iPhone 6S: Force Touch, il funzionamento in un video

force touch iphone 6s

iPhone 6S verrà presentato il prossimo autunno, la Apple sebbene abbia qualche problema con Mac OS X, procede con la produzione del nuovo smartphone. Il nuovo device avrà quel qualcosa che manca all’attuale iPhone 6, tra cui il Force Touch, una delle feature che abbiamo conosciuto con Apple Watch ( smartwatch di ultima generazione della società di Cupertino). Sostanzialmente si tratta di un tocco sul display che se prolungato è in grado di eseguire alcune azioni.

Maximilian Kiener ha realizzato un concept di iPhone 6S “provando” il nuovo Force Touch sullo smartphone, ecco il video che non bisogna perdersi per capire, o almeno provare ad immaginare, il funzionamento che potrà essere introdotto sul nuovo device della società californiana. Ecco a voi il video di Force Touch su iPhone 6S:

Nel video potete capire l’utilità di questa nuova funzionalità all’interno del prossimo iPhone 6S, ovviamente se sarà confermata l’uso della tecnologia. Nel filmato è possibile vedere che l’utente clicca su un icona, precisamente quella del Bluetooth, succede che con una pressione più lunga si aprono le impostazioni del dispositivo relative proprio alla connettività.

Questa semplice azione apre a migliaia di nuove feature e azioni che possono essere eseguite sul nuovo iPhone 6S, oltre ai semplici comandi simili a quelli che avete appena visto, se ne potranno inventare tantissimi altri. Ovviamente, la notizia, va trattata sempre con i guanti in quanto non c’è, almeno al momento, nessuna conferma riguardo l’applicazione della tecnologia Force Touch all’interno del nuovo dispositivo.

Non ci resta che attendere ancora qualche mese per capire se effettivamente il nuovo device sarà in grado di eseguire quello che abbiamo visto nel filmato. Quel che è sicuro è che Force Touch o no, il nuovo iPhone 6S sicuramente sarà straordinario e dominerà il mercato come i suoi fratelli minori.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY