Come investire su IOTA

Conviene investire su IOTA? Cos’è IOTA? Come funziona IOTA? Quando si parla di criptovalute, si pensa subito a Bitcoin. Del resto, è stata la prima (almeno come oggi le conosciamo). Ma anche perché ha il prezzo più allettante di tutte, giunto addirittura a quasi 20mila dollari a metà dicembre 2017. Per poi scendere a 3mila dopo un anno e stabilirsi intorno agli 8mila nel corso del 2019. Fluttuando però tra i 10mila e i 6mila dollari. Quest’ultima ormai considerata la soglia critica dai miners.

Seguono a debitissima distanza Ethereum e Ripple, rispettivamente seconda e terza nella classifica per capitalizzazione di mercato delle criptovalute.

Queste due criptovalute si distinguono poiché la prima ha dato vita ad un autentico ecosistema, parallelo a quello tradizionale. Dando vita ai rivoluzionari smart contract, contratti digitali adottabili per tutti i settori commerciali, burocratici e professionali.

Mentre la seconda viene considerata una criptovaluta anomala, in quanto fa venire a mancare due aspetti tipici delle criptovalute: collabora con banche e moneytransfer che l’hanno adottata per velocizzare ed economizzare le transazioni; la sua emissione è centralizzata, nei laboratori di San Francisco. Quindi non è realmente alternativa ai players economici tradizionali e non è decentralizzata.

Poi ci sono tante altre criptovalute, sebbene, se si voglia stringere il campo alle principali, occorre citare Litecoin, Ethereum Classic, Bitcoin Cash, Monero, Lumans, Tether, Binance Coin e qualcun’altra stabili nella Top 10.

Qui invece ci occupiamo di IOTA (denominata anche MIOTA, il suo token), in quanto criptovaluta molto particolare nel suo funzionamento e molto interessante per eventuali investimenti.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo delle criptovalute. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione, non solo su Bitcoin. Per saperne di più su questa piattaforma ti consiglio di visitare il sito ufficiale.

75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

IOTA cos’è

Cos’è IOTA (MIOTA)? Prima di investire su di un asset, è giusto conoscerlo meglio.

IOTA mira da essere la spina dorsale della blockchain del cosiddetto Internet of Things (IoT). Ricordiamo che quest’ultimo è il progetto che vede interconnessi tra loro esseri umani, oggetti, animali ed essere vegetali, mediante una connessione internet ultra veloce.

Sarà ad esempio possibile sapere quando una pianta dovrà essere annaffiata, quando il nostro cane dovrà uscire per i bisogni, quando il nostro frigo è vuoto, quanto tempo nostro figlio ha utilizzato lo spazzolino, gestire la manutenzione delle auto, le aziende potranno valutare il proprio magazzino, e così via. E così via.

Questa realtà iperconnessa sarà concretizzabile con il passaggio definitivo al 5 G, che tanto suggestiona, ma al contempo spaventa, per i suoi possibili danni alla salute delle persone. Nonché all’ambiente.

Il progetto è un esempio basato su blockchain di gestione intelligente dei dispositivi. Mentre l’Internet delle cose (IoT) continua a espandersi, stiamo osservando la necessità di interoperabilità e condivisione delle risorse.

Questo progetto consente alle aziende di scoprire nuovi modelli business-2-business da scambiare su un mercato aperto in tempo reale, senza commissioni. La piattaforma principale dietro il progetto e la criptovaluta è il registro di Tangle.

Si tratta di una blockchain scalabile, decentralizzata e modulare che può essere adattato per gestire qualsiasi cosa: dalle auto intelligenti alla larghezza di banda Wi-Fi. Di conseguenza, gli utenti di IOTA dovrebbero essere in grado di utilizzarla per noleggiare qualsiasi cosa con un chip.

In parole povere, IOTA può essere utilizzato per noleggiare immediatamente la potenza di elaborazione dei tuoi dispositivi intelligenti a persone di tutto il mondo. Tuttavia ha molte più aree di utilizzo.

IOTA come funziona

Come funziona IOTA ? Il progetto si definisce la spina dorsale della nuova economia delle macchine self drive. Come accennato in precedenza, la tecnologia principale qui è la blockchain Tangle. Tangle è competente nel regolare transazioni con commissioni zero. Tale libro mastro consente ai dispositivi di scambiare quantità esatte di risorse su richiesta, memorizzando allo stesso tempo i dati di sensori e data -logger.

Una delle caratteristiche del libro mastro Tangle che lo differenzia dal libro mastro blockchain è che si tratta di un “block less ledger”. Dato che ha meno la natura di un blocco, è anche scalabile e leggero. Poiché il libro mastro Tangle non utilizza blocchi, può trasferire valore senza commissioni. È un elemento inerente al sistema. Ciò porta a una rete peer-to-peer decentralizzata e autoregolata.

Infine, il ruolo pubblicizzato principale di IOTA è di aiutarci a gestire e sfruttare i dispositivi intelligenti in modo più efficiente. Crea un’economia delle cose, in cui possiamo anche condividere la potenza di elaborazione dei nostri dispositivi intelligenti in tempo reale.

Migliori piattaforme per investire in IOTA

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
fxtbCFD su Bitcoin e CriptovaluteSegnali gratuitiISCRIVITI
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovaluteISCRIVITI
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

IOTA storia

IOTA (MIOTA) è in circolazione da più tempo rispetto a molti dei progetti blockchain esistenti ad oggi e il finanziamento iniziale per il progetto è arrivato nel 2015, con una raccolta di 1.337 Bitcoin, per un valore di circa $ 500.000 col cambio dell’epoca.

Se è vero che questa cifra può suonare come bassa, in realtà crowdsales e ICO non erano molto comuni nel 2015. All’epoca tutti i quasi 3 quadrilioni di token IOTA sono stati emessi ai partecipanti crowdsale, nessuno riservato ai fondatori, agli sviluppatori o consulenti. Poiché non sono stati assegnati token per il team, la comunità ha donato all’incirca il 5% della fornitura totale di IOTA alla Fondazione IOTA e che è stato utilizzato come finanziamento per il progetto.

IOTA è una truffa?

Giusto porsi questa domanda. Non possiamo certo dire che questo progetto sia stato messo in piedi per truffare la gente. Tutt’altro. E’ avveniristico ed unico nel suo genere, dato che già guadava al futuro nel 2015 pensando alla Internet of Things. E ha lanciato una Blockchain diversa da quelle dominanti: Tangle appunto.

Inoltre, i suoi realizzatori e curatori sono noti. Anzi, nel 2017 è stata istituita la IOTA Foundation per supervisionare la ricerca, lo sviluppo e la standardizzazione di IOTA e la Thing’s economy.

I membri chiave della Fondazione IOTA sono i seguenti:

1. David Sonstebo

David è un imprenditore che ha co-fondato la Fondazione IOTA ed è co-presidente del suo Consiglio di amministrazione. Prima di IOTA, ha fondato una società di IP hardware invisibile che ha sviluppato un processore a bassa potenza per l’uso all’interno di dispositivi IoT.

2. Dominik Schiener

Dominik è un altro imprenditore che ha fondato diverse società prima di IOTA, tra cui Bithaus e Fileyy. È stato cofondatore della Fondazione Iota e ricopre il ruolo di copresidente nel consiglio di amministrazione.

3. Professor Serguei Popov

Il Professor Popov è il terzo membro fondatore di IOTA e fa parte del Consiglio di amministrazione della Fondazione Iota. È professore di matematica all’Università di Campinas a San Paolo, in Brasile. È l’autore del white paper IOTA e il creatore del Tangle.

4. Dr. Moody Alam

Dr. Alam è direttore della ricerca per IOTA. Ha una lunga esperienza di importanti team di ricerca ed è specializzato sia in sistemi decentralizzati che in intelligenza artificiale, con un dottorato in Intelligenza Artificiale Distribuita. È una recente aggiunta al team IOTA e in precedenza ha ricoperto numerosi incarichi nella ricerca scientifica dei dati.

5. Lewis Freiberg

Lewis è il capo dell’ecosistema di IOTA, che si occupa principalmente della promozione di una comprensione di IOTA e della sua tecnologia, nonché alla ricerca di innovazioni che coinvolgono IOTA. È stato nel settore della tecnologia di contabilità distribuita dal 2013, e in precedenza ha trascorso quasi un decennio nel settore del software commerciale.

6. Edward Greve

Edward è il capo dell’ingegneria per IOTA, che collega le varie discipline di matematica, informatica e business, per progettare la visione futura di IOTA. Prima di entrare a far parte della Fondazione IOTA, è stato ingegnere informatico per WillowTree e Glosssika.

7. Holger Kother

Holger ha trascorso la sua carriera in vari progetti IT presso aziende multinazionali negli ultimi 15 anni. Nel progetto IOTA si occupa di creare partnership tra la fondazione e gli integratori e i partner interessati all’utilizzo della tecnologia IOTA.

Conviene investire su IOTA?

Questa è un’altra domanda lecita. Come noto, i mercati finanziari sono altamente instabili, quindi nessuno può fare previsioni e chi dice il contrario vuole solo truffarvi. Men che meno con un asset altamente volatile come le criptovalute.

Tuttavia, si può sempre imparare qualcosa dal passato. Anche su IOTA.

Sebbene come visto IOTA sia nata nel 2015, è stata quotata in borsa solo a partire da giugno 2017. A quel tempo il token era scambiato tra $ 0,55 e $ 0,65. Il token era volatile dall’inizio, scendendo dai suoi livelli di apertura a soli $ 0,18 al mese dopo, quindi rimbalzando e superando $ 1 a metà agosto 2017.

Non poteva tenere il passo così alto e a novembre 2017 è tornato a $ 0,40, ma non è durato a lungo poiché a dicembre 2017 si è verificata una inversione di tendenza per l’intero mercato delle criptovalute.

Ha raggiunto il suo massimo storico di $ 5,69 il 19 dicembre 2017, e rapidamente è caduta metaforicamente parlando da quelle altezze. Anche così, ha faticato ed è riuscito a rimanere sopra $ 1 fino a luglio 2018.

Da lì è calato costantemente verso il basso toccando un anno dopo soli $ 0,265044. Ha concluso il 2019 ancora peggio, intorno agli 0,15 dollari.

Da ciò si evince che questa criptovaluta sta viaggiando su livelli poco entusiasmanti e rispetto alla spinta iniziale è uscita anche dalla fatidica Top 20.

Tuttavia, essendo un progetto avveniristico e visionario, potrebbe comunque essere un ottimo affare quando l’IOT prenderà finalmente il volo. E con esso, potrebbe e dovrebbe farlo pure il suo prezzo.

Acquistare ora IOTA (o MIOTA, come si chiama il suo token) potrebbe dunque rivelarsi un ottimo affare. Magari conservandolo attuando una strategia cassettista e attendere qualche anno quando potrebbe valere anche migliaia di volte quel prezzo.

Le nostre sono ovviamente previsioni “umane” ed in quanto tali fallibili. Non certo fatte per spingervi ad investire. Di seguito invece suggeriamo 3 Broker qualora abbiate deciso di farlo. Tutte con commissioni molto vantaggiose, tanto da essere user-friendly.

Investire su IOTA con eToro

Il primo Broker per investire sulla criptovaluta IOTA che vi suggeriamo è eToro (clicca qui per saperne di più). Piattaforma per il trading online che vanta quasi 11 milioni di utenti iscritti.

Etoro si lascia apprezzare per i tanti servizi che offre, oltre al fatto di avere regolare licenza CySEC. Il che vi mette a riparo da truffe.

Tra i servizi più interessanti di eToro troviamo il Copy trading, che permette di copiare quanto fanno i trader più esperti. Così da guadagnare senza avere esperienza in materia. I trader esperti a loro volta guadagnano con le commissioni su ogni trader copiante. Sono chiamati non a caso Popular trader.

Per aprire un account gratuito su eToro clicca qui.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri.

Investire su IOTA con Investous

Il secondo Broker che vi segnaliamo per investire su IOTA è Investous, Broker (clicca qui per visitare il sito ufficiale) che come eToro ha sede a Limassol e gode di licenza da parte della CySEC.

Offre la possibilità di fare trading tramite un sito web, o la piattaforma popolarissima MT4 o una app per smartphone e tablet. Offre 4 account diversi: Basic, Silver, Gold e Platinum, ognuno con proprie tariffe e vantaggi.

Per aprire un account gratuito su Investous clicca qui.

Come investire su IOTA con Plus500

Ultimo Broker che vi segnaliamo è Plus500 (clicca qui per visitare il sito ufficiale), anch’esso che vanta regolare licenza CySEC.

I calciofili potrebbero sentire familiare il suo nome, dato che Plus500 è sponsor di una squadra spagnola molto blasonata a livello mondiale: l’Atletico Madrid. E ciò è un’altra garanzia di trasparenza e sicurezza, dato che una squadra sportiva così blasonata difficilmente collabora e dà il proprio nome ad una società truffaldina.

Plus500 ci tiene particolarmente alla sicurezza dei propri trader, ponendo delle domande a loro sul trading e sui CFD in fase di registrazione.

Per aprire un account gratuito su Plus500 clicca qui.

80.5% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.
Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here