Conviene investire nel 2017? Dove? In quali modalità?

investire nel 2017

Puntualmente ogni anno c’è sempre qualcuno che è a caccia di occasioni e cerca dove investire nel 2017 cercando di identificare possibili trend favorevoli e di far fruttare i propri guadagni. Partendo dalla premessa che non esiste l’investimento per eccellenza e che a guadagni rapidi corrispondo a rischi elevati, quello che conviene di più fare è documentarsi il più possibile e ponderare con la dovuta attenzione dove vogliamo andare a depositare i nostri soldi. La massima che si ripete a mò di cantilena è sempre la stessa: investi sempre una cifra che sei disposto e che puoi perdere. Non fidarti di nessuno e soprattutto considera fin da subito come “persi” quei soldi. investire nel 2017

Dove investire nel 2017

Secondo sondaggi di società demoscopiche sembra che si cominci a percepire una ricrescita e ad uscire da quel famoso periodo di crisi economica. Tuttavia se si zoomma e si va a parlare più da vicino con le famiglie media italiane, i problemi restano, per cui è ancora corretto parlare di crisi. In periodi come questi dunque: dove investire nel 2017?

Qui si iniziano a formare le diverse fazioni: c’è l’intramontabile promotore finanziario improvvisato che continua a consigliarti di puntare sul mattone, perché si sa, almeno hai il tuo bene lì, lo vedi e sei sicuro che non lo perdi. Ti dice di fare un’acquisto in una posizione strategica e di riaffitare l’immobile finché non avrai raggiunto break-even e andrai in profitto. Spesso però questi consiglieri dimenticano quanto sia elevata la pressione fiscale italiana e trascura questi come molti altri costi di manutenzione. Escludendo anche questi ultimi si trascura spesso il fattore più importante: quello umano. I soldi non entrano automaticamente, ma ci saranno una serie di famiglie in affitto per esempio. Queste stesse famiglie se sono in affitto e non possono permettersi un mutuo per pagare una casa propria, forse non sono in una condizione ottimale economica, per cui magari potrebbe risultare difficile anche riscuotere la nostra “passività”. Certo, non tutte le situazioni di affitti sono così, si può sempre affittare un super attico a un super ricco o l’intero piano di un’edificio a un’azienda per inserirci degli uffici, ma dubito che tu abbia a disposizione queste enormi fonti di liquidità, altrimenti non saresti andato a cercare su google dove investire nel 2017, ma avresti già saputo come fare.

Investire nel 2017 nel bitcoin

Un altro trend di cui si sente parlare per investire nel 2017 è quello del bitcoin, la “moneta virtuale”. E’ chiaro che ha avuto un andamento ultra crescente, ma non è detto che ciò continui per sempre. A giustificazione di ciò, il crollo avuto nella seconda settimana di gennaio, veramente inaspettato. Per cui anche in questo caso, chi davvero riesce a guadagnarci è chi è entrato per primo a livelli bassissimi su questa moneta e ha lasciato fermentare il tutto. Se dovete o volete proprio investirci, documentatevi bene e fatevi fare un’analisi sul suo andamento da un trader professionista. Un’analisi tecnica da cui trarre delle ipotesi, ma assolutamente di cui non dovrete fidarvi. L’andamento di qualunque indice, azione, valuta si sa che è anche fortemente influenzato da avvenimenti di origine geopolitica, per cui non avrebbe molto senso decidere di investirci ciecamente solo perché ci viene consigliato da qualcuno.

Investire nel 2017 nei prodotti per anziani

Secondo gli ultimi dati, l’umanità è sempre più vecchia e da qua ai prossimi 40-50 anni tenderà ad invecchiare sempre più, ma soprattutto aumenterà il tasso di longevità, ossia, grazie ad un miglioramento dello stile di vita globale, il tasso di morte medio sarà spostato più a destra nella linea temporale di ogni singolo individuo. Qual è il desiderio di ogni anziano? Rimanere più giovane. Qual è un problema di ogni anziano? La salute. Quindi cosa faranno a riguardo? Investiranno i propri soldi in farmaci o interventi chirurgici, integratori, volti a risolvere questi due punti.

Dove conviene investire nel 2017 allora? Nelle azioni di società farmaceutiche quotate in borsa e che si dedicano ad un target del genere, anche perché è il target con un maggiore potere di acquisto, per cui difficilmente potranno fallire società simili.

Investire in prodotti finanziari

Se andate in banca e trovate il classico consulente finanziario di turno, vi proporrà prodotti specifici con un certo rendimento annuo. Diffidate di quelli che promettono un tasso superiore al 5%. Già attorno al quattro risulta qualcosa di utopico per cui assolutamente non fidatevi e non lasciate i vostri risparmi in queste mani. Avete visto poi MPS e le varie situazioni delle banche? Certo c’è il nuovo Decreto Salva Banche, ma non si chiama mica Decreto Salva Investitori!

Esistono altri porti considerabili “più” sicuri, dove per “più” si intende, leggermente più sicuri e sono ad esempio i buoni fruttiferi postali o i prodotto assicurativi di investimento. Anche in questo caso però i rendimenti saranno minimi, per cui più che per far fruttare il vostro investimento, considerate il tutto come un salvadanaio dove andare a depositare i vostri risparmi con una maggiore sicurezza.

Investire nel 2017 su se stessi

L’investimento più sicuro che potrete fare. Formatevi o se avete un vostro prodotto, lanciatelo. Sicuramente non saranno soldi persi ma lezioni di vita e nuove skills ed abilità che andrete ad aggiungere alla vostra persona. Diffidate di tutti, ma mai di voi stessi.

LEAVE A REPLY