Investimenti sicuri 2019: i migliori e come ottenere rendimenti elevati

Quali sono gli investimenti sicuri del 2019? Quali sono i migliori investimenti del 2019? Come ottenere elevati rendimenti dagli investimenti nel 2019?

Prima di iniziare, occorre fare una premessa. Con il sostantivo “sicuro”, intendiamo un investimento che non sia una truffa, ma che viene svolto in maniera legale e senza promesse di rendimenti assurdi. Quindi, non è da confondere con l’altro significato di sicuro, ossia collegato all’idea di rendimento certo.

Non esistono investimenti sicuri in tal senso. Anzi, chi vi parla di una cosa del genere, senz’altro vuole truffarvi. Diffidate da chi vi dice che farà fruttare i vostri soldi in maniera veloce, rendendovi un milionario. Senza chiedervi granché, se non di sborsare una certa cifra, perché il resto farà il sistema.

In genere, questo tipo di truffe hanno la forma delle piattaforme di trading online automatizzato. Che vi chiedono di ricaricare il conto e il resto lo farà il sistema per voi. Senza che sia necessario che dobbiate formarvi in modo teorico (leggendo libri e seguendo corsi) e pratico (tramite un Conto demo).

Si tratta sicuramente di una truffa, anche perché, col trading CFD, fatto in modo legale e controllato, i trader retails subiscono perdite che toccano mediamente fino all’89%. Queste piattaforme sono gestite da società con sede legale nei paesi cosiddetti Paradisi fiscali. Chiamati così in quanto offrono protezione fiscale a chi porta i propri capitali lì.

Purtroppo, anche fare una denuncia diventa inutile proprio per quel motivo. Sebbene vada sempre fatta in quanto occorre rendere noto alle autorità competenti certe malefatte.

Del resto, con l’esplosione del Bitcoin nel corso del 2017 e la proliferazione di app per smartphone e tablet, in molti si sono avvicinati al trading online nella speranza di risolvere i propri guai finanziari. Finendo però solo per aggravarli.

Un altro modo per investire male i propri soldi sono i cosiddetti Schema Ponzi (dal nome dell’italiano immigrato negli Usa che lo ideò), ideati da un vertice che fa introdurre nuove persone nel sistema convincendoli di fare un grande affare. E di portare a loro volta nuovi affiliati. In realtà, il guadagno non arriva da una vendita di prodotti tangibili o finanziari, ma proprio dall’immissione di nuovi polli da spennare.

Alla fine, il sistema crolla prima o poi su se stesso.

Come investire quindi in modo sicuro nel 2019? Lo vediamo di seguito, partendo proprio dal trading.

Investimenti sicuri 2019, il trading online

Partiamo proprio dal trading online. Ricordiamo che il trading online, abbreviato in inglese TOL, è un modo di interagire per l’utente con la Borsa. Da remoto (a casa, in un parco, al bar), mediante strumenti tecnologici (con il Pc, tramite smartphone o tablet).

Ha fatto il suo esordio in Italia nel 1999, dopo essere stato regolamentato dal “Nuovo Regolamento Consob di attivazione del Testo Unico dei mercati finanziari“. Ricordiamo che la Consob è l’organismo istituito ad inizio anni ‘70 per conferire al controllo sui mercati finanziari una indipendenza politica. Di fatto, prima della nascita della Consob, questo ruolo era materia del Ministero delle Finanze.

Il trading online è possibile tramite i Broker. Come vengono definite le piattaforme per investire sui mercati. Quelli che una volta erano persone in giacca e cravatta sempre al telefono e davanti al Pc (figura che avrete sicuramente visto qualche volta nei film), oggi diventati siti online.

Sui quali scegliere:

  • l’asset su cui investire (azioni, indici azionari, materie prime, metalli preziosi, criptovalute, Forex)
  • l’importo che volete investire
  • visualizzare lo storico dell’asset tramite grafici
  • ottenere assistenza telefonica o via chat
  • la Leva finanziaria per moltiplicare i propri guadagni (sebbene sia uno strumento pericoloso, di fatto definito arma a doppio taglio, visto che come moltiplica le vincite, moltiplica anche le perdite)
  • strumenti come il take profit e lo stop loss, per stoppare una scommessa quando il rialzo è troppo alto o idem il ribasso
  • segnali di trading, per ottenere suggerimenti via sms su quando è il momento migliore per entrare nel mercato
  • Conto demo, per fare pratica quando si è alle prime armi, senza rischiare i propri soldi reali
  • Formazione tramite eBooks, webinar, corsi di formazione e-learning

Ecco i migliori:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

I Broker che vantano regolare licenza CONSOB consentono il trading tramite CFD, acronimo di Contract for difference. Si tratta di strumenti derivati mediante i quali si scambiano altri prodotti finanziari, senza che si possiedano direttamente. E ciò è un grande vantaggio soprattutto per quei beni tangibili scomodi da possedere (oro, petrolio, ecc.).

Ma non solo. I CFD sono comodi anche per investire in azioni. Comprare azioni in Borsa potrebbe essere complicato a causa del loro prezzo elevato, o perché non disponibili o perché necessitano di eccessiva burocrazia. Con i CFD, invece, i trader possono usare la piattaforma negoziando sul prezzo dello strumento finanziario.

I CFD devono il loro nome al fatto che lo strumento negoziato (che sia un’azione, un indice, una criptovaluta, etc.) verrà scambiato mediante le reali condizioni di mercato. Mentre l’eventuale profitto o perdita rispecchierà con precisione la differenza tra i prezzi di acquisto e vendita del prodotto finanziario stesso. Proprio come accade nella Borsa valori.

I CFD vengono negoziati fuori mercato (il cosiddetto mercato OTC) e consentono agli investitori di trarre vantaggio dal rialzo (la cosiddetta posizione long) o dal ribasso (di contro, la cosiddetta posizione short) del prezzo degli strumenti sottostanti.

Broker sicuri: eToro

Oltre a tutti questi servizi elencati, ci sono Broker che hanno servizi peculiari, come eToro che offre il Social trading. Dove è possibile confrontarsi con altri trader a mo’ di Forum. Il Copytrading, grazie al quale il trader neofita può iniziare a imparare copiando letteralmente ciò che fanno i trader più esperti e vincenti (chiamati non a caso Popular Investor). Il CopyFund, che invece permette di copiare interi panieri di asset, selezionati da algoritmi ma supervisionati da esperti in “carne ed ossa”.

Etoro vanta oltre 10 milioni di iscritti, proprio perché introduce sempre novità accattivanti.

Clicca qui per fare trading con eToro e aprire un conto demo.

Disclaimer: eToro è una piattaforma multi asset che consente dio investire sia in azioni che in criptovalute, e di fare trading sui CFDs.

Considera che i CFD sono strumenti complessi con un alto rischio di perdere denaro dovuto alla leva finanziaria.75% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro.

Criptoasset non sono regolati e possono subire ampie variazioni di prezzo, dunque non sono appropriati per tutti gli investitori. Il trading di criptoasset non è regolamentato da alcuna normativa Europea.

Le performance passate non sono indicatori di risultati futuri. .

Broker sicuri: 24option

Un altro Broker che si lascia apprezzare per un servizio in particolare è 24Option. Nato inizialmente per il trading di opzioni, poi dismesso 3 anni fa (anticipando il ban generale verso questo tipo di investimento ritenuto pericoloso per la sua apparente facilità). In particolare, 24Option si fa apprezzare per i segnali di trading, molto accurati in quanto elaborati dal Trading Central, una società specializzata in materia.

24Option però si fa apprezzare anche per la piattaforma di trading online creata appositamente da questo Broker. E ritenuta dagli addetti ai lavori superiore alla media delle piattaforme. Molto ricca e personalizzabile. Comunque, per i fedeli della popolarissima MT4, questo Broker offre anche questa opzione.

Clicca qui per investire con 24option.

Investimenti sicuri 2019, trading con Plus500

Altro Broker che vale la pena citare è Plus500. Questo Broker gode di una serie di licenze per poter operare. Oltre che della Consob, anche da parte della CySEC (acronimo di Cyprus Securities and Exchange Commission), considerata la più influente a livello europeo.

Plus500 offre due tipi di account:

  • un account demo, che non ha limiti di tempo e può essere aperto gratuitamente
  • un account live che richiede un deposito minimo di 100 euro.

La leva per i conti forex ha un livello massimo di 1:30, come da ultime disposizione del MiFID II, andate in vigore dal primo agosto 2018.

Plus500 offre una piattaforma di trading proprietaria completa e facile da usare e software di analisi tecnica. La piattaforma di trading consente al trader di operare in più mercati dalla stessa schermata e fornisce quotazioni in tempo reale per tutti i suoi prodotti.

Puoi negoziare CFD su Forex, materie prime, criptovalute, azioni, indici, ETF.

La piattaforma di trading Plus500 è disponibile in quattro versioni diverse:

  1. scaricabile su Pc
  2. web-based, che consente al trader di accedere alla piattaforma da qualsiasi altro computer
  3. App per iOs, smartphone Windows e Android
  4. App per Apple Watch

Vari e comodi i metodi di deposito e prelievo, mentre l’assistenza clienti è sempre attiva via mail o chat (24/7).

Clicca qui per investire col broker Plus500.

Investimenti sicuri 2019, Conto deposito

Un’alternativa al trading online è il Conto deposito. Magari anche vincolato, ma che allo stato attuale garantiscono tassi di interesse alquanto bassi, dell’1% lordo. Comunque, l’offerta del mercato è molto varia e non mancano promozioni allettanti temporali finalizzate ad acquisire nuovi clienti.

Dove investire in modo sicuro nel 2019, i beni rifugio

Un tipo di asset che non passa mai di moda sono i cosiddetti beni rifugio. Quei beni che per la preziosità dei materiali con cui sono fatti, presentano un buon modo per ripararsi quando il mercato finanziario è “in tempesta”. Tra questi troviamo:

  • Oro
  • Argento
  • Platino
  • Pietre preziose
  • Diamanti

Investimenti sicuri 2019, gli immobili

Un altro investimento che non passa mai di moda è quello degli immobili. Che ultimamente è in ripresa. E’ possibile investire sia in Italia che all’Estero, puntando soprattutto in quelle località che hanno potenzialità future. E potrebbero diventare ad uso turistico e residenziale.

L’apertura di un centro commerciale nelle vicinanze, della stazione ferroviaria o di una metro, la realizzazione di stabilimenti balneari, possono aumentare il valore di un immobile magari pagato poco al momento dell’acquisto.

La Gran Bretagna sta diventando un’ottima possibilità di fare affari, visto che la Brexit ha comportato un deprezzamento degli immobili.

Investimenti sicuri 2019, l’importanza della diversificazione

Un modus operandi che occorrerebbe tenere sempre presente è quello della diversificazione degli investimenti. In modo che profitti e perdite si controbilanciano. Investire in settori diversi, possibilmente non correlati tra loro.

Inoltre, vale sempre la pena ricordare che ogni tipo di investimento porta con sé un alto grado di rischio. E più questo è elevato, più sarà alto il profitto. Quindi, tutto dipende da quanto potete e volete rischiare.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY