Investimenti binari: cosa sono le opzioni binarie e come si può guadagnare

opzioni-binarie

Da diversi anni anche il mercato finanziario italiano ha visto crescere in maniera particolarmente ingente le “scommesse” sulle opzioni binarie, investimenti binari di natura finanziaria che permettono all’investitore di poter guadagnare o perdere un ingente quantità di denaro in brevissimo tempo. Ma perchè le opzioni binarie si chiamano in questo modo? E quale è il loro funzionamento?

Perchè le opzioni binarie si chiamano proprio così

Partendo dal primo dei presupposti, ricordiamo come l’opzione binaria (o digitale) si chiami in questo modo perchè l’esito dell’investimento ha due soli risultati possibili: vincita (previsione corretta) o perdita (previsione non corretta).

Come funzionano le opzioni binarie?

Stabilito quanto sopra, possiamo introdurre le opzioni binarie definendole come una particolare categoria di opzioni dove il guadagno è limitato a un ammontare fisso (vincita) o nullo (perdita). In altre parole, il guadagno ottenibile attraverso le opzioni binarie è predeterminato al momento della “scommessa“, e non è valutabile in termini differenziali come invece avviene in altre forme di impiego.

Critiche alle opzioni binarie

Proprio per la caratteristica che abbiamo appena introdotto, le opzioni binarie sono state largamente criticate dai “puristi” degli investimenti finanziari. Il loro funzionamento somiglia infatti a una sorta di “gioco“, poichè richiedono scarsa conoscenza del mercato azionario, e prevedono un ritorno in caso di vincita relativamente basso.

In altri termini, alle opzioni binarie viene attribuita la principale critica di essere delle scommesse particolarmente ardue da “domare“, con la presenza di un unico, grande, vincitore: il banco (ovvero, il broker).

Ma quindi è bene stare alla larga dalle opzioni binarie?

Quanto sopra non equivale ad affermare che le opzioni binarie siano, già in partenza, degli investimenti da evitare. Il loro impiego – soprattutto all’interno di una panoramica più ampia di diversificazione – può ad esempio essere giustificato dal fatto che il loro rischio è relativamente contenuto: l’investitore può infatti scegliere liberamente quanto investire, ed essere conscio che non perderà altro capitale all’infuori di quello scommesso.

Inoltre, contrariamente alla maggior parte degli investimenti finanziari, con le opzioni binarie il guadagno è certo e predeterminato nell’ipotesi in cui la previsione del trader dovesse andare a buon fine. A quanto sopra, aggiungiamoci infine che le piattaforme di investimento nelle opzioni binarie sono davvero molto semplici da utilizzare, e che pertanto esse possono rappresentare una buona soluzione di scommessa finanziaria anche per i trader alle prime armi.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.
Classe 1982, laureato in economia, specializzato in marketing internazionale, collabora con alcuni dei principali network editoriali italiani. Appassionato di finanza, presta servizi di consulenza editoriale dal 2002.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here