Imparare a fare trading online: come iniziare

trading

Come iniziare a fare trading online? Come imparare a fare trading online? Il trading online sta attirando sempre più persone, vuoi per il crescente interesse che le criptovalute stanno avendo in seguito ai valori fatti registrare dal Bitcoin nel 2017. Vuoi per la facilità con cui è possibile oggigiorno fare trading. Se i primi Pc sono stati introdotti verso la fine degli anni ‘80, prendendo il posto dei telefoni e della carta, oggi possiamo fare trading ovunque ci troviamo. A casa tramite Pc desk, al lavoro o in un parco o mentre facciamo una fila alle Poste tramite portatile, smartphone o tablet.

Le piattaforme di trading online, chiamate anche Broker, ovvero quelle che consentono di accedere ai mercati finanziari e fungono da ponte tra il trader e gli asset, offrono versioni app dei loro siti sempre più dettagliati e ben fatti. Oltre che accattivanti. Sebbene gli esperti consiglino sempre di fare le operazioni tramite Pc e di usare tablet e smartphone solo per controllare le proprie posizioni. Ed eventualmente uscire con uno stop loss o take profit.

Ma attenzione. Facilità di ingresso al trading online tramite le nuove tecnologie, non significa che il trading sia un gioco da ragazzi e faccia guadagnare facilmente. Anzi. Purtroppo in tanti stanno prendendo questa convinzione e si buttano a capofitto sul trading online senza avere la giusta formazione in materia. E proprio questo pressappochismo da “dilettanti allo sbaraglio” che sta facendo perdere molti soldi, sia perché si fa trading senza come detto le dovute conoscenze, sia perché stanno sorgendo continuamente piattaforme truffa. Che millantano di farci avere facili guadagni tramite software automatizzati mentre noi siamo al mare o in montagna, magari circondati da belle donne, ma in realtà non solo ci fanno guadagnare nulla, ma anche perdere i soldi immessi inizialmente sul conto.

Soldi che poi non rivedremo più dato che le società che gestiscono questi prodigiosi siti sono residenti in paradisi fiscali e le organizzazioni si perdono in mille rivoli. Quindi, perderemo anche i nostri soldi pure dietro regolare denuncia. Molti siti prendono il nome dal Bitcoin, proprio per sfruttare la crescente popolarità della criptovaluta prima in assoluto nata nel 2009. O prevedono nel loro nome altri termini ammalianti, che si riferiscono ad arricchimenti o facili guadagni.

Quindi, per iniziare a fare trading dobbiamo avere innanzitutto una adeguata formazione in materia. E poi affidarci a Broker seri ed affidabili, aventi regolare licenza CONSOB, la massima autorità in materia di vigilanza sui mercati finanziari; oltre che una serie di servizi in favore del trading alle prime armi. Su tutti, un Conto demo. Che consenta di fare trading da principianti senza rischiare i proprio soldi reali.

Fatta questa lunga e doverosa premessa, vediamo come iniziare a fare trading online ed imparare a fare trading online.

Trading online cosa significa

Cosa significa trading online? Dato che, come diceva Nanni Moretti, le parole sono importanti, partiamo dal dire cosa significa trading online. Con questo termine si intende quell’attività di investimento che avviene sui mercati finanziari, dove gli investitori, chiamati in gergo “trader”, possono comprare/vendere differenti asset, sfruttando svariati tipi di strumenti finanziari. E lo fanno tramite i succitati Broker, i quali traggono un guadagno dalla loro attività tramite lo spread.

Trading online: quanto si guadagna

Quanto si guadagna col trading online? Bella domanda. Ovviamente, dipende. Intanto vediamo come si guadagna. Dalla differenza tra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita dell’asset. Con quest’ultimo termine si intende titoli azionari, indici azionari, coppie di valute, materie prime. Ecco perché il trading online viene definita un’attività di tipo speculativa.

Speculazione” non è un concetto negativo, dato che significa analizzare, esaminare. E in seconda istanza, se siamo stati bravi, guadagnare. Speculare col trading online è del tutto legale quindi, ovviamente quando ci si affida a Broker legali.

Dunque, per dare una risposta alla fatidica domanda: quanto si guadagna con il trading online? La risposta è che dipenderà dalla bontà della vostra strategia di trading e da quanto potete investire.

Come fare Trading online

Come fare trading online? Il trader si pone 2 obiettivi:

  1. guadagnare il più possibile
  2. perdere il meno possibile

Ciò significa che fare trading online è rischioso e dunque diffidate da quelle piattaforme che vi millantano facili guadagni senza perdere nulla. Sono semplicemente truffatori. L’unico modo per non correre rischi col trading è quello di usare, come detto, un Conto demo. Molto utile quando si è agli inizi. Tuttavia, con il Conto demo non si guadagna neppure. Quindi è solo una simulazione per imparare, ma non il trading vero e proprio.

Pensare di fare trading online senza considerare di poter anche perdere, è praticamente impossibile. Anche i Guru del trading incassano sonore sconfitte e perdite. Solo che, avendo fatto molti soldi, riescono presto a recuperare o ne risentono poco. Se invece siete un capo di famiglia che a malapena arriva alla fine del mese o un disoccupato, vi diciamo subito di lasciar perdere. Il trading online è fatto per investirci il proprio surplus monetario, non soldi che dovremmo utilizzare per cose più serie.

Per mitigare le perdite, diventa importante avere una percentuale di guadagno superiore a quella di perdita: in tal modo nel lungo termine si potranno ottenere ottimi profitti. Attenzione poi a quanti vi diranno che col trading si guadagna soprattutto con la fortuna. Certo, una dose di fortuna serve sempre. Ma servono preparazione e strategia soprattutto.

Come imparare a fare trading online, leggere libri

Come iniziare a fare trading online? Abbiamo detto che per fare trading online occorre tanta formazione. Nei prossimi paragrafi ti daremo 3 dritte per formarti per iniziare a fare trading online. La prima è leggere dei libri interessanti sull’argomento. Forse la cosa potrebbe annoiarti, ma ricordati che ne vale della bontà dei tuoi risparmi e dei tuoi investimenti. Leggere dei buoni libri sul trading online può essere di grande aiuto.

1. Currency Trading for Dummies – di Mark Galant e Brian Dolan

Può essere definito come il miglior libro sulla negoziazione di valute per principianti. Al suo interno presenta una panoramica precisa su:

  • come funziona il mercato valutario
  • cos’è e come funziona l’analisi tecnica
  • suggerimenti di trading online su questioni pratiche che influenzano i vari

ma anche un approfondimento su asset quali:

  • valute
  • materie prime
  • indici
  • azioni

2. Day Trading and Swing Trading the Currency Market: Technical and Fundamental Strategies to Profit from Market Moves – di Kathy Lien

Questo testo viene considerato da tanti trader professionisti come un ottimo libro didattico sui fondamenti del day trading e dello swing trading. Molto utile anche questo per il trading sui mercati valutari. Affronta i seguenti temi:

  • prepararsi al day trading
  • delineare le basi dell’analisi tecnica e fondamentale in termini semplici anche per i meno esperti.

3. The Complete TurtleTrader – di Michael Covel

Questo libro racconta di un gruppo di trader alle prime armi, i quali si ritrovano nelle condizioni di seguire gli insegnamenti e la guida di un uomo straordinario: Richard Dennis. E’ solo grazie a lui che oggi hanno ottenuto un incredibile successo. In esso è possibile reperire pure una serie di informazioni inerenti alla storia delle 23 “Turtles”. Sono anche disponibili spiegazioni dettagliate su alcune strategie preziose utili al fine di fare soldi nei mercati finanziari.

4. New Trader, Rich Trader: How to Make Money in the Stock Market – di Steve Burns

Questo testo può essere utile anche per i trader che hanno già una certa conoscenza del trading. All’interno di questa guida, è possibile trovare pure informazioni utili sulle diverse insidie che ogni giorno i trader devono affrontare sui mercati finanziari. Per riconoscerle ed evitarle.

Il libro si caratterizza per il fatto che le tattiche di trading sono trasmesse sotto forma di un racconto immaginario, semplice da seguire e da ricordare, con i personaggi del Trader Nuovo e del Trader Ricco.

5. Monster Stocks: How They Set Up, Run Up, Top and Make You Money – di John Boik

Anche questa guida approfondisce il tema della compravendita di azioni.

Nello specifico, il libro tratta di una possibile tecnica di predizione. Si occupa di predire attraverso degli accorgimenti e delle tecniche ben dettagliate. Approfondisce poi alcuni titoli che si pensa conquisteranno il mercato azionario:

  • il Monster Stock
  • Google
  • Apple

6. A Trader’s First Book on Commodities: An Introduction to the World’s Fastest Growing Market – di Carley Garner

Si tratta di una guida introduttiva, che mette in luce quelle che sono le problematiche ma anche le caratteristiche del trading sulle materie prime. I mercati delle commodities hanno il proprio insieme di regole e sono i mercati più sensibili alle leggi della domanda e dell’offerta. Il libro riporta tutte le esperienze accumulate dall’autore negli anni. Molto ben strutturato, è consigliabile per tutti i trader alle prime armi con il trading online e soprattutto con le commodites (gergo british con il quale si identificano le materie prime).

7. Analisi tecnica dei mercati finanziari – Martin J. Pring

Guida completa ed indispensabile per tutti i trader alle prime armi. La spiegazione scorre chiara grazie anche all’utilizzo dei grafici. Infatti, il titolo dice tutto: questo libro analizza l’analisi tecnica, ovvero l’analisi dei grafici che esprimono l’andamento di un asset o più asset confrontati in una determinata time line. Il grafico generalmente più usato per la sua semplicità e completezza è il grafico a candele, detto anche candlesticks.

L’analisi tecnica si distingue dall’analisi fondamentale, in quanto quest’ultima prende in considerazione tutti quei fattori esogeni all’asset, che possono influenzarne l’andamento. Si pensi ad elezioni governative, un colpo di stato, una catastrofe climatica, un fungo che distrugge un raccolto, una guerra, l’inflazione, le politiche monetarie di una Banca centrale, un Cda di un’azienda, l’acquisto o lo scorporo di una controllata, ecc. Nella diatriba tra chi ritiene più importante l’analisi tecnica o l’analisi fondamentale, noi ci poniamo nel mezzo, dicendo ai nuovi trader che sono entrambi utili e vanno usate in modo interconnesso.

8. La serie Market Wizards di Jack Schwager

Si può definire questa guida come la più completa raccolta di interviste con i trader più importanti al mondo. Forse potrebbe apparire un po’ datata. Quindi? Potrebbe essere utile tenerla presente al fine di catturare perfettamente un momento nel tempo, comprendere come meglio si muovono i mercati. Quindi va presa come una guida per capire come i migliori trader di oggi lo siano divenuti partendo da zero.

9. Analisi fondamentale. Analisi di bilancio, costruzione di previsioni, metodologie di pricing – M. Adelaide Marchesoni

In questa guida è possibile trovare tutta una serie di informazioni sul metodo di comprensione e di valutazione corrente di un titolo corrisponde ai fair value o no. Dell’analisi fondamentale abbiamo parlato prima e ribadiamo il concetto che sia utile aggiungerla a quella tecnica.

10. Stan Weinstein’s Secrets For Profiting in Bull and Bear Markets – Stan Weinstein

Definito come il libro sui segreti di Stan Weinstein, lo consigliamo per trarre profitto tanto sui mercati «toro» che sui mercati «orso».

E’ stato uno dei primi libri su questo tema, ed il primo a quantificare uno dei concetti più importanti del trading: ovvero le 4 fasi in cui si muovono i mercati azionari.

Sebbene il libro sia datato 1988, al suo interno è possibile ancora trovare le migliori analisi, ancora attualissime e sempre aggiornate.

11. How to Make Money In Stocks – O’Neil

Questo libro sa bene che il trading online si basa sul’analisi dei grafici. Questo libro è molto utile per:

  • interpretare i grafici
  • analizzarli
  • saperli leggerli
  • ecc.

Al suo interno, sarà possibile trovare dei grafici collegati a delle annotazioni di O’Neil. Questi 2 elementi messi insieme danno la base del successo nel trading online. O almeno si spera.

12. Analisi tecnica dei mercati finanziari. Metodologie, applicazioni e strategie operative – John J Murphy

Definito come un vero e proprio Manuale accademico, è apprezzato da diversi anni per la sua qualità ed è anche considerato dai trader guru come la Bibbia dei mercati finanziari. Si parla anche qui dell’universo complesso della analisi tecnica.

13. The Intelligent Investor: A Book of Practical Counsel – Benjamin Graham

E’ il bestseller di Benjamin Graham, dato che ha istruito e ispirato centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo. La sua prima pubblicazione risale a quasi 70 anni fa (1949), ma ancora oggi è considerato come il fondamento e la guida all’investimento valida e rispettata da tutti i trader che non tramonta mai.

14. Japanese Candlestick Charting Techniques – Steve Nison

Tanti libri che spiegano i grafici a candela si sono ispirati a questo libro. In esso vengono spiegati:

  • i concetti base
  • i modelli più importanti legati alla creazione di grafici a candela

Probabilmente, ma pure molto, il migliore sui grafici a candela.

15. Lo Zen e la Via del Trader Samurai di Stefano Fanton

Sebbene questo libro possa essere interpretato come un libro semplice e scorrevole, in realtà è molto indicato per i trader che possiedono già una certa esperienza di trading, portandoli a riconsiderare l’approccio personale al trading. In quanto esso dà molto peso al fattore psicologico, molto importante nel trading.

16. Benjamin Graham: Intelligent investor

Tratta lezvarie strategie di investimento finanziario. Mette a nudo i possibili investimenti azionari ed obbligazionari. Vengono specificate 7 leggi base da seguire per ottenere e riuscire a valutare investimenti azionari certi. Per far ciò, occorre selezionare il titolo adeguato analizzando la dimensione dell’azienda emittente e la sua situazione finanziaria.

17 Warrent Buffet: l’investitore intelligente

Il libro di colui che viene considerato Il guru del trading, ma anche l’oracolo di Omaha. Cittadina dalla quale proviene. Warren Buffet viene spesso piazzato al primo posto tra gli uomini più ricchi del Mondo, sebbene nel 2017 sia stato superato dal creatore di Amazon Jeff Bazos. Il libro raccoglie le sue principali strategie. Warren Buffet è passato agli onori delle cronache anche per il suo giudizio apocalittico sull’asset del momento: il Bitcoin. Infatti, per egli si tratta di una bolla che presto esploderà e da cui si tiene lontano, in quanto priva di valore intrinseco, il quale viene dato dalla speculazione dei trader stessi.

18. Analisi tecnica dei mercati finanziari di J. Murphy

E siamo al terzo libro che si occupa di analisi tecnica, il che non può far sfuggire quanto essa sia importante. Ed una arma da sfruttare per avere successo nel trading. Non mancano riferimenti anche alle opzioni binarie, un modo molto semplice di fare trading.

Ricapitolando, il libro approfondisce i seguenti asset:

  • indici massimi e minimi
  • volume rialzista e bassista
  • tecnica candlesticks necessaria al fine di comprendere i grafici di mercato
  • intermarket analysis finalizzata a valutare i rapporti esistenti tra i diversi mercati finanziari azionari e quelli dei futures

I trader neofiti possono trovarlo utile anche perché viene loro spiegato su:

  • nuove tecniche di trading
  • nuovi sistemi computerizzati
  • gestione patrimoniale
  • market profite

19. Random Walk Down Wall Street di Burton G. MalKiel

Questo libro permette di approfondire e meglio conoscere i seguenti argomenti:

  • mercati azionari
  • fondi comuni
  • delle tecniche di investimento

20. I segreti per investire con l’oro. Fra storia e finanza alla scoperta del mercato aureo

Questo libro si occupa soprattutto di oro, altro asset verso cui Warren Buffet si tiene a distanza e sempre per le stesse ragioni enunciate per il Bitcoin. Il volume analizza le principali vicende storiche che hanno influenzato nel corso del tempo il prezzo dell’oro, con particolare riferimento all’analisi contestuale generale attuale. Il libro approfondisce perché l’oro sia decuplicato nel suo valore nei primi anni 2000, per poi perdere quasi un terzo del suo valore negli ultimi anni. E ciò spiega anche perché Buffet se ne tenga a debita distanza. Un asset ad alta volatilità, proprio come la prima criptovaluta lanciata nel 2009 dal misterioso Satoshi Nakamoto.

Sono riprese poi le analisi relative alla composizione della domanda e dell’offerta mondiale di oro. In modo da capire i fattori che incidono sul suo andamento.

Infine, nella parte finale del testo, vengono descritti i vari strumenti finanziari che possono essere utilizzati dai trader al fine di investire sull’oro (sia fisico che cartaceo). Questo libro quindi spiega l’importanza dell’oro all’interno di un portafoglio finanziario.

Come imparare a fare trading online, il Conto demo

Come iniziare a fare trading online? Molto importante al fine di formarsi per fare trading online è aprire un Conto demo. Come detto prima, si tratta di un conto con soldi virtuali al fine di non perdere i propri soldi con scelte dettate dall’inesperienza. Come sempre, oltre alla teoria, è sempre molto utile fare la pratica. Magari leggere qualche libro prima esposto per un paio di mesi e poi passare all’atto pratico. I Broker offrono vari tipi di Conto demo. Ci sono piattaforme per il trading online che offrono un Conto demo illimitato nell’importo ma con una certa scadenza. Altre che presentano un Conto demo illimitato a livello temporale ma entro un certo limite di importo. O, ancora, entrambi illimitati o entrambi limitati.

Infine, una ultima distinzione va fatta tra quei Conto demo usufruibili solo previa apertura di un Conto reale (quindi caricando soldi veri) o basta solo aprire un account demo.

Il Conto demo consente di fare trading sulle piattaforme proprio come si facesse trading sul serio, infatti molti Broker rendono agevole passare dal conto demo a quello reale e viceversa. Proprio per non far sentire la differenza. Del resto, un consiglio che diamo sempre, è quello di utilizzare il Conto demo con tutta l’emotività che ci metteremmo se i soldi fossero veri. Altrimenti, facendo scelte a cuor leggero pensando che i soldi tanto siano finti, finiremmo per fare scelte sbagliate quando faremo sul serio. Se vogliamo giocare a fare trading, ci sono dei siti ludici appositi. Il Conto demo va preso dunque con serietà.

Come imparare a fare trading online, il Copy trader di eToro

Come iniziare a fare trading online? Una terza valida opzione è il Copy trader di eToro. Broker attivo dal 2007, che da qualche anno ha introdotto la possibilità di copiare i trader vincenti. Un servizio molto utile per iniziare a guadagnare quando si è poco esperti, ma anche di imparare. Infatti, il Copy trader non va inteso solo come uno scopiazzamento, ma un modo per apprendere. Anzi, la posizione può anche essere modificata tramite Stop loss e Take profit, qualora decidiamo di chiuderla prima per non subire perdite o ricavi inferiori rispetto al trader esperto copiato.

Etoro ha affiancato anche dal 2017 il CopyFunds, che rispetto al Copy trader consente di copiare un intero paniere di asset. Divisi per tipologia. A gestirli un algoritmo automatico, che scarta gli asset che stanno andando male sostituendoli nel CopyFund con uno che sta andando meglio. Il CopyFunds insieme al Copy trader, forma il Social trading di eToro. Nel quale è presente anche una vera e propria Community di trader dove scambiarsi opinioni e consigli.

Ma tornando al Copy trader, come funziona? Partiamo col dire che questa funzione per imparare a fare trading è molto utile anche per non rischiare troppo. Infatti, copiando altri trader, il limite di denaro che può essere investito per ogni strategia è del 20% del capitale presente sul conto. Per trovare i trader vincenti, il Broker eToro ha sviluppato uno strumento di ricerca chiamato Discover People, prima denominato “GuruFinder”. Il quale consente di filtrare i trader disponibili da copiare in base alla loro esposizione, tasso di vincita e tasso di rischio medi. Ogni trader viene caratterizzato da una foto del profilo e dalle sue performance.

Va poi sottolineato il fatto che gli utenti non sono tenuti a pagare alcuna tassa per il servizio, eToro guadagna tramite gli spread dei beni scambiati. Oltre all’addebito dei costi di rollover per le transazioni lasciate aperte alla chiusura del mercato, proprio come fanno tutti gli altri broker.

I CopyTrader ci guadagnano in questo modo: quando un CopyTrader viene seguito, o “copiato“, da almeno 50 altri utenti, guadagna $350 al mese come bonus aggiuntivo da eToro. Più diventa popolare, più guadagna, con un tetto massimo del 2% annuo della somma dei fondi investiti dagli utenti che lo seguono. I CopyTrader ricevono poi un altro vantaggio: sconti sugli spread dei loro scambi fino al 100%.

Allo stesso Broker eToro conviene che i trader abbiano successo, dato che ci guadagna tramite spread. Inoltre, la concorrenza dei Broker presenti sul mercato è tanta, quindi ad una piattaforma non conviene perdere clienti. E sono quindi stimolati ad offrire loro tanti vantaggi e servizi.

Come imparare a fare trading online, i corsi di trading

Come imparare a fare trading online? Tornando alla teoria, esistono anche dei corsi di trading online. Esso serve per apprendere svariate nozioni legate al trading online, dalle fondamenta fino a tecniche avanzate. I corsi infatti, sono di solito classificati per “livello” di esperienza, e vanno dai corsi per principianti fino a quelli per esperti. Un po’ come accade, per farsi una idea, con i corsi di lingua straniera.

Quanto costa un corso di trading online? Anche qui dipende, da vari fattori: come da chi sono i relatori ed insegnanti fino al numero di lezioni previste. In genere, al discente vengono già forniti libri, file PDF e relativo materiale.

Esistono due tipi di corsi di trading online:

  • Corsi di trading “in classe”
  • Corsi di trading “online”

Il primo è quello tradizionale, come un corso all’Università, un corso teorico di guida o un corso di formazione. Il tutto avviene dal vivo, in una classe, insieme ad altri discenti e con la presenza di un docente o formatore.

Il secondo avviene interamente online. Questi corsi vengono gestiti e seguiti tramite computer e da remoto. Questo tipo di corso si suddivide a sua volta in 2 parti: in diretta streaming o offline. Nel primo caso, il corso è in diretta e lo si segue come si fosse in una classe. Nel secondo caso, invece, si attiva Play appena si ha tempo e voglia di farlo, in qualsiasi momento della giornata. Il video è sempre disponibile sul sito.

Il corso online offre il vantaggio di essere seguito a distanza, quindi ottimo per chi abita in periferia, lavora, ha persone a casa a cui badare. Tuttavia,a prescindere dalla natura fisica o virtuale del corso, ciò che realmente conta è la sua qualità. Non badate solo alla comodità che offre, ma soprattutto a cosa vi offre. Cercate le referenze dei docenti, la loro esperienza. Purtroppo le truffe fioccano anche per quanto concerne i corsi.

Quali sono i vantaggi di un corso sul trading online? I seguenti:

  • avere lezioni su misura
  • chiarire ogni dubbio/domanda immediatamente sul posto
  • un insegnante o tutor qualificato sempre al proprio fianco
  • approfondire gli argomenti seguendo un percorso chiaro e ben pianificato
  • materiale di studio già fornito sulle proprie esigenze
  • mettere subito in pratica ciò che si è appreso

Dove iniziare a fare trading online

Visto come imparare a fare trading online, vediamo dove iniziare a fare trading online. Come detto prima, affidatevi a Broker che abbiano regolare licenza CONSOB. Su questi troverete un Conto demo per fare pratica e la possibilità di fare trading tramite CFD, acronimo di Contract for difference. Traducibile proprio in Contratto per differenza. I Cfd sono strumenti finanziari con un duplice vantaggio: la semplicità e la convenienza. Infatti, rispecchiano l’andamento del loro sottostante senza acquistare direttamente l’asset. Ad esempio, possiamo speculare sull’oro tramite CFD, anziché portarci dei lingotti pericolosamente a casa o tenerli costosamente nella cassetta di una Banca. Oppure, possiamo speculare sulle azioni senza averle direttamente e far parte di un CDA.

Tramite i Cfd, è possibile operare su più mercati finanziari:

Ecco quindi i differenti asset con cui un trader può fare trading online:

  • coppie di valute mercato Forex
  • materie prime
  • mercati azionari
  • Indici azionari
  • metalli preziosi
  • criptovalute

Su quali Broker iniziare a fare trading

Come scegliere il Broker su cui imparare ed iniziare a fare trading? La scelta deve ricadere su quelle piattaforme per il trading online che non abbiano solo regolare licenza consob e un Conto demo, ma tanti altri servizi quali:

a) zero Commissioni e Spread basso: non deve prevedere commissioni sulle transazioni accollate all’utente, ed invece Spread vantaggiosi

b) Assistenza clienti: deve essere in italiano, disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Raggiungibile facilmente tramite chat integrata nella piattaforma, via mail e tramite numero di telefono.

c) Formazione: l’utente deve poter scaricare ebook, partecipare a webinar (seminari online), partecipare a incontri annuali che in genere si tengono nelle principali città italiane, seguire corsi e-learning fruibile quando si vuole sulla piattaforma

d) News sul mondo della borsa: l’utente iscritto deve essere aggiornato costantemente sui fatti salienti che riguardano la borsa e su quelle notizie che, anche indirettamente, possono influenzarla (si pensi a colpi di stato, virus che hanno distrutto un raccolto, epidemie, risultati elettorali, catastrofi ambientali, problemi informatici, ecc.)

e) Accesso a Grafici chiari e comprensibili: che ben raffigurino in modo chiaro l’andamento della borsa

f) App per trading mobile: il trading online deve essere svolto comodamente su dispositivi mobili. Quindi smartphone e tablet. Tramite app chiare e ben fatte.

g) Leva finanziaria: che consente di moltiplicare i propri guadagni. Attenzione però. Come moltiplica i vostri guadagni, automaticamente può moltiplicare anche le vostre perdite. Quindi va usato con parsimonia e compreso bene.

I Broker che ci sentiamo di suggerirvi per la loro affidabilità sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
itraderRegolamentato e autorizzatoGuide per fare tradingPROVA >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>

Consigli su come iniziare trading online

Ecco alcuni utili consigli per iniziare a fare trading online:

1) Studia i grafici

I grafici sono un ottimo strumento per in tempo reale le variazioni di prezzo degli asset ed operare di conseguenza. I grafici ci fanno capire anche il comportamento di un asset in un determinato lasso di tempo. E dalla sua storia potremmo intuirne il futuro. La time line può andare da 5 minuti, ad un’ora, ad un mese, sei mesi, un anno, 5 anni, 10 anni e così via.

2) Segui il Trend

E’ sempre importante seguire il trend, ossia la direzione del mercato. I trend sui mercati finanziari sono 3: rialzista, ribassista e laterale. Il trend offre la possibilità di capire dove stia andando il mercato. E andare contro facendo i coraggiosi, può portare ad ingenti perdite.

3) Fai molta Pratica

Abbiamo parlato più volte dell’importanza di fare pratica tramite un Conto demo. La teoria ha la sua importanza, ma la ha anche e soprattutto l’esperienza sul campo. Come in tutti i fattori.

4) Abbi le giuste aspettative

Le nostre aspettative devono essere realiste, non esorbitanti. Chi pensa di arricchirsi col trading nel giro di poco tempo, è meglio che lascia perdere. Almeno che non abbia una fortuna spacciata. Anzi, questo genere di trader neofiti rischiano di finire nelle fauci di piattaforme truffaldine che promettono proprio ciò a fronte di zero esperienza.

Accontentiamoci di poco soprattutto nei primi tempi, poi magari potremo pensare in grande.

5) Evita rischi maggiori delle tue possibilità

Occorre essere realisti anche nei soldi che si investono. Noi dobbiamo investire il nostro surplus di denaro, ossia quei soldi che abbiamo in più e possiamo permetterci di rischiare. Non certo quelli che dobbiamo utilizzare per acquistare medicinali, per pagare le bollette o le spese scolastiche o universitarie dei nostri figli. Meglio, quando si è agli inizi, partire con cifre basse, proprio perché siamo neofiti. Gli spacconi, come quello nel grande film con Paul Newman, non vanno lontani…

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY