IBEX 35, cos’è e come fare trading con l’indice della borsa spagnola

Cos’è IBEX 35? Come fare trading con IBEX 35? perché è importante IBEX 35? Quali titoli contiene IBEX 35?

Partiamo dalle basi. Un indice azionario, noto anche come indice del mercato azionario, misura la media ponderata del valore di azioni selezionate che seguono l’indice per aiutare gli investitori e i trader a determinare il loro profitto sull’investimento del mercato.

Qual è la definizione di indice azionario? Un indice azionario misura la variazione in un mercato finanziario e rappresenta un portafoglio di negoziazione titoli su un particolare mercato.

Ci sono diversi indici azionari, ampiamente seguiti, come l’indice S & P 500, l’indice Dow Jones Industrial Average o l’indice Nasdaq Composite che misurano tutti i cambiamenti in diversi portafogli di titoli.

Gli indici azionari tracciano ciascun mercato in base all’ampiezza dell’indice e ai metodi di calcolo della media utilizzati per assegnare i pesi ai titoli in base alla loro capitalizzazione di mercato o al loro prezzo di mercato.

Uno dei più importanti indici azionari è lo statunitense S&P 500. La capitalizzazione di mercato di S & P 500 è di circa $ 19,09 miliardi, che rappresentano il 70% -80% della capitalizzazione totale del mercato azionario statunitense. Le prime 20 società dell’Indice rappresentano il 33% del suo totale. La loro capitalizzazione media è di $ 315,11 miliardi, con un valore massimo di $ 589,44 miliardi e un valore minimo di $ 170,08 miliardi.

Ma veniamo all’indice azionario di nostro interesse in questo articolo. L’IBEX 35 è il maggiore indice della Borsa di Madrid, la principale della Spagna. IBEX sta per Índice Bursátil Español e ha debuttato nel 1992. anno peraltro importante per la Spagna, in quanto si tennero le Olimpiadi di Barcellona, passate alla storia per aver trasformato la città in una popolare metà turistica, preferita soprattutto dai giovani.

L’indice IBEX 35 è gestito dalla Sociedad de Bolsas, una controllata della Bolsas y Mercados Españoles (BME). Una società che amministra il mercato dei titoli spagnoli, inclusa la Borsa di Madrid.

È l’equivalente spagnolo, tra gli altri, del FTSE MIB italiano, del succitato S&P 500, del FTSE 100 londinese, del CAC 40 francese e del DAX 30 tedesco.

Conosciamo più approfonditamente l’IBEX 35 e come è possibile investire.

Migliori piattaforme per fare trading sugli Indici di Borsa

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionTrading CFD e opzioni su BitcoinRendimenti elevatiPROVA>>
plus500CFD trading su BitcoinPiattaforma di qualitàPROVA>>
xmConti Zero spreadGuide e tutorialPROVA>>
etoroSocial trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalutePROVA>>

IBEX 35 cos’è

Cos’è IBEX 35? Come già accennato in precedenza, questo Indice si riferisce alla Bolsa de Madrid, come detto la principale borsa di Spagna. Partito nel 1992, l’indice è amministrato e calcolato dalla Sociedad de Bolsas, una sussidiaria di Bolsas y Mercados Españoles (BME), la società che gestisce i mercati mobiliari della Spagna (compresa la Bolsa de Madrid).

E’ un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato, il quale include 35 titoli spagnoli che risultano essere i più liquidi nella Borsa di Madrid. Viene inoltre rivisitato 2 volte l’anno. Ancora, il trading su opzioni e contratti futures su IBEX 35 è fornito da MEFF (acronimo di Mercado Español de Futuros Financieros), un’altra sussidiaria di BME.

IBEX 35 perché importante

Il significato e lo scopo dell’IBEX 35 è un “riassunto” dei prezzi delle società più rappresentative dell’economia spagnola. Per rendere più facile la comprensione, se ci venisse chiesto, ad esempio, se il prezzo delle azioni delle società spagnole è aumentato o è diminuito, potremmo fare due cose diverse:

1. Potremmo fare una lista con ciascuna delle aziende in Spagna, che sarebbe sicuramente una lista quasi infinita, molto lunga: “Telefónica è aumentata del 10%, Bankia è diminuita del 3%, CaixaBank è crollata, ecc …”

2. O potremmo riassumere e il riassunto più naturale sarebbe la media. Ma questo sommario con la media di tutte le aziende non rifletterebbe lo stato reale del mercato azionario, dell’intero mercato, perché ci sono aziende più importanti e aziende meno importanti. Telefónica, ad esempio, è enorme, come il Banco Santander, mentre altre aziende sono piccole.

Per dare un’immagine più accurata, viene creato un indice, in questo caso chiamato IBEX 35. Non a caso, IBEX 35 è la media di tutte le società, dove le aziende più grandi e più influenti hanno un peso maggiore rispetto a quelle più piccole.

IBEX 35 come funziona

Come funziona IBEX 35? IBEX 35 è la media di tutte le società, dove le aziende più grandi e più influenti hanno un peso maggiore rispetto a quelle più piccole.

Si chiama IBEX 35 perché questo indice è basato sulle 35 società più rilevanti in Spagna, che riflettono quasi tutti i settori dell’economia, delle banche, della tecnologia, dei prodotti medici e così via. E la parola IBEX è stata originariamente scelta da Iberia in riferimento alla Spagna e la parola Index, vale a dire una combinazione di queste due parole aggiunte al numero 35, in riferimento alle 35 società che compongono l’indice.

Due volte all’anno, in dicembre e giugno, un gruppo di consulenti dell’IBEX 35 decide quali saranno le35 società che faranno parte di questo indice. Questo è l’indice dell’economia spagnola.

Che cosa significa allora, quando si dice, ad esempio “oggi l’IBEX 35 è aumentato del 4%”. 35 aziende spagnole sono aumentate del 4%, sempre tenendo presente che maggiore importanza viene data alle grandi aziende, come Telefónica o Santander, e dando meno importanza alle società che non hanno un valore di mercato altrettanto elevato.

Ci sono molti indici di diversi gruppi di società, di solito ogni paese o ogni borsa ha il proprio indice. Ad esempio, l’indice della Borsa di New York, chiamato Dow Jones, è la sintesi di 30 diverse società industriali negli Stati Uniti. Ci sono altri Dow Jones, come la resurrezione di 30 diverse empresas industriales in Estados Unidos. Hay otros índices Dow Jones indici di società di servizi pubblici, di altri tipi. In Giappone, ad esempio, c’è l’indice Nikkei 225, che è la sintesi di 225 diverse società giapponesi.

Il periodo di controllo è il periodo completo di sei mesi prima di ogni riunione ordinaria e il successivo incontro del Comitato. Affinché un titolo sia candidato per l’inclusione nell’IBEX 35, deve superare determinati test minimi.

Il primo stabilisce che, affinché uno stock sia ammissibile, la capitalizzazione media di tale titolo sull’indice deve essere superiore allo 0,30% della capitalizzazione totale dell’indice medio durante il periodo di controllo (ciò comporta l’esclusione delle small cap).

Una volta superato questo test, il secondo test stabilisce che il titolo deve essere stato scambiato in almeno un terzo dei giorni di negoziazione durante il periodo di controllo. Se non supera questo test, la security potrebbe ancora essere scelta se fosse uno dei primi 20 titoli per capitalizzazione di mercato. In base a quanto precede, non è necessario che un titolo sia stato negoziato durante il periodo di controllo completo, a condizione che il suddetto titolo superi le prove di cui sopra.

IBEX 35 quali società vi fanno parte

Quali società fanno parte dell’IBEX 35? Fornire questo elenco diventa fuorviante in quanto, come detto, l’Indice viene rivisitato due volte l’anno. Quindi può cambiare continuamente. Comunque, al momento della scrittura, vi sono presenti le seguenti società:

– Abertis Infraestructuras (ABE)

– Acciona (ANA)

– Acerinox (ACX)

– Actividades de Construcción y Servicios (ACS)

– AENA (AENA)

– Amadeus (AMS)

– Arcelor Mittal (MTS)

– Banco de Sabadell (SAB)

– Banco Santander (SAN)

– Bankia (BKIA)

– Bankinter (BKT)

– Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (BBVA)

– CaixaBank (CABK)

– Cellnex (CLNX)

– Distribuidora Internacional de Alimentación (DIA)

– Enagás (ENG)

– Endesa (ELE)

– Ferrovial (FER)

– Gamesa Corporación Tecnológica (GAM)

– Gas Natural SDG (GAS)

– Grifols (GRF)

– International Airlines Group (IAG)

– Iberdrola (IBE)

– Inditex (ITX)

– Indra Sistemas (IDR)

– Inmobiliaria Colonial (COL)

– MAPFRE (MAP)

– Mediaset España Comunicación (TL5)

– MERLIN Properties (MRL)

– Red Eléctrica Corporación (REE)

– Repsol (REP)

– Técnicas Reunidas (TRE)

– Telefónica (TEF)

– Viscofan (VIS)

In linea di massima, comunque, le 4 società che vi troverete quasi sicuramente (salvo grossi problemi finanziari, i quali peraltro, data la loro importanza sarebbero allarmanti per l’economia dell’intero paese) sono le seguenti:

  • Santander Bank
  • Telefónica
  • BBVA Bank
  • Iberdrola

Può venire naturale chiedersi: le azioni che compongono l’IBEX 35 sono quelle delle 35 maggiori società spagnole? Non necessariamente. La scelta di una società da includere nell’IBEX 35 non dipende necessariamente dalle sue dimensioni, sebbene sia richiesta una capitalizzazione di mercato minima per poter beneficiare dell’ingresso nell’IBEX 35.

Molte grandi aziende che sono regolarmente negoziate in borsa, con ampi volumi di scambi giornalieri, appartengono all’IBEX 35, sebbene non a causa delle loro dimensioni, ma a causa della loro liquidità.

IBEX 35 conviene investire?

Conviene investire nell’IBEX 35? Generalmente, gli indici azionari rientrano nel novero di quegli asset dall’andamento stabile. Molto di più rispetto ad altri asset pronunciatamente più volatili (si pensi alle azioni o, ancora, di più, alle criptovalute). Ciò in quanto, come detto, un Indice azionario raccoglie le azioni delle migliori società di un Paese, facendone la media. Dunque, salvo clamorosi tracolli generali, la media tende sempre a ponderare le perdite

Pertanto, la risposta è sì. Ma sempre utilizzando questo Indice per diversificare il proprio portafoglio. ad esempio, utilizzandolo per controbilanciare asset più volatili.

La Spagna, peraltro, sta vivendo un’ottima crescita economica a partire dal 2012, con ottimi momenti nel corso del 2015.

IBEX 35 come investire

Come investire nell’IBEX 35? Il modo migliore è sempre farlo tramite i CFD, i contract for difference, offerti da Broker con regolare licenza .

I CFD consentono di ottenere guadagni (o perdite, in caso di previsione errata) dalla variazione del valore dell’intero indice, senza dover acquistare o vendere nessuna quota dei titoli azionari presenti. Il loro vantaggio è proprio quello di poter speculare su un asset senza possederlo direttamente (così come materie prime, metalli preziosi, Forex, criptovalute)

I CFD consentono un tipo di trading bi-direzionale, dato che consentono al trader due possibilità di scelta:

  • Long: sostiene il rialzo del valore dell’indice
  • Short: sostiene il ribasso del suo valore

Naturalmente, questa semplificazione lessicale non deve indurre a credere che il trading su IBEX 35 sia cosa facile. Occorre prepararsi molto, meglio se tramite un Conto demo e materiale formativo. Strumenti forniti in genere dai Broker stessi.

IBEX 35 migliori Broker

Quali sono i migliori Broker per investire su IBEX 35? A nostro avviso i seguenti:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionCFD su Forex, Azioni, CriptovalutePiattaforma affidabilePROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

 

 

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY