Hp rivoluziona i propri Pc, e investe maggiormente su privacy utenti

Poco dopo che Dion Weisler ha rilevato l’attività informatica di Hewlett-Packard Co. nel 2013, egli ha riunito le accuse rivolte all’azienda per esaminare quasi 40 dei suoi PC, un miscuglio di stili, dimensioni e colori sparsi in una sala conferenze. Voleva che i dipendenti si sentissero imbarazzati. “Non c’era nulla di più significativo di avere l’intero portfolio su un grande tavolo e costringendo il nostro team a guardarlo”, ha affermato Weisler in una recente intervista.

È diventato amministratore delegato di HP Inc., colosso nel business dei personal computer e delle stampanti che è emerso dalla scissione da Hewlett-Packard nel 2015. Concentrandosi su design più eleganti e macchine da gioco ad alte prestazioni, HP è riuscita a aumentare le entrate e inglobare quote di mercato da concorrenti più piccoli, anche se il mercato dei PC si è ridotto. La scommessa è stata pagata fino a quel momento, inviando le azioni di HP in rialzo del 77% a partire dalla scissione della società.

Con il mercato stagnante dei PC in gran parte concentrato in una manciata di giganti, le domande per HP riguardano quanto tempo può trovare la formula giusta e cosa succederà. HP è impostato per segnalare i risultati fiscali del secondo trimestre il 29 maggio. Analisti intervistati da S&P Global Market Intelligence prevedono ricavi salire del 10% a $ 13,58 miliardi, con un guadagno per azione aggiustato del 20% a 48 centesimi.

Quando Hewlett-Packard si è separata nel 2015, gli esperti hanno capito che HP Inc. sarebbe stata concentrata sui Pc, mentre Hewlett Packard Enterprise Co. è stata liberata per concentrarsi su mercati più interessanti come la vendita di servizi tecnologici aziendali. Negli Stati Uniti, solo Apple Inc. ha prosperato vendendo hardware e lo ha fatto innovandosi con gli smartphone. Mr. Weisler è rimasto bloccato in mercati sempre più ristretti con un marchio di hardware pesante, ma allo stesso tempo gran parte della crescita della tecnologia è stata generata dalle società Internet che vendono servizi, come Facebook Inc. e Google di Alphabet Inc.

Oggi, anche Apple sottolinea la crescita delle sue attività di servizi. Unio Capital LLC, che detiene 5,2 milioni di dollari in azioni HP, o circa il 4,5% del suo portafoglio, ritiene che ci sia ancora vitalità nel business dei PC dato che i datori di lavoro apprezzano la produttività dei lavoratori, ha detto John Allison, CEO della società di gestione patrimoniale di New York.

“Pensiamo che questa sia una società che si sta reinventando, quindi la crescita arriverà”, ha detto. Anche se il numero di PC spediti ogni anno in tutto il mondo è sceso del 9,1% dalla scissione di Hewlett-Packard, le consegne annuali di PC di HP sono salite del 5%, secondo la società di ricerche di mercato Gartner Inc. L’anno scorso, HP ha scavalcato Lenovo Group Ltd. per diventare il primo venditore di PC al mondo con una quota del 21% del mercato globale, rispetto al 18,2% del 2015.

A quel tempo, il fatturato annuale di HP derivante dal business dei PC è aumentato del 6% e il suo utile operativo è salito del 9%, contribuendo a tamponare un calo dell’11% dei ricavi e un calo del 18% del profitto operativo nel settore della stampa.

Quando il signor Weisler rilevò il business dei PC, i primi cinque produttori di PC detenevano il 59% del mercato globale, secondo Toni Sacconaghi, un analista di Sanford C. Bernstein. L’anno scorso, era invece del 71%. I principali concorrenti di HP, Lenovo, Dell Technologies Inc., Asustek Computer Inc. e Acer Inc., hanno anch’essi ampliato la loro quota di mercato.

Sacconaghi ha detto che si aspetta che i principali produttori di PC conquistino l’85% della quota di mercato “nel tempo”. I guadagni della quota di mercato di HP saranno difficili da sostenere, ha detto Mikako Kitagawa, analista di Gartner, che si aspetta che le spedizioni di PC siano piatto nel 2018 e calo di circa il 6% entro il 2021.

“Il vero successo della compagnia sarà misurato nel 2018”, quando i risultati sono confrontati con la forte crescita dell’anno precedente, ha detto. Mr Weisler ha riconosciuto che il consolidamento continuerà, ma si aspetta che HP diventi concorrente dei rivali più grandi. Per fare ciò, HP ha iniziato a utilizzare materiali di prima qualità per rendere i suoi PC più accattivanti e ha introdotto tecnologie come quella che attenua la luce visibile dello schermo di un laptop se vista da un angolo. Così che chi ci sta intorno da alcune prospettive non riescono a vedere cosa stiamo facendo.

Gran parte del successo di HP deriva dal rendere i PC “sexy” di nuovo, compresi i laptop che si convertono in tablet, ha detto Scott DeTota, vicepresidente di CDW Corp., che vende prodotti tecnologici alle aziende.

L’anno scorso HP ha anche superato Lenovo nelle vendite di PC. “Non è più il tuo portatile tradizionale dall’aspetto stantio”, afferma Mr. Weisler il quale ha detto di aver concentrato HP meno sui PC entry-level a “vuoto-calorie” e verso aziende con margini più elevati come le macchine da gioco, un mercato che HP aveva abbandonato anni fa, dove gli acquirenti pagavano i premi per le potenti piattaforme.

HP ha lanciato un nuovo marchio, Omen, nel 2016. Un PC Omen con componenti più costosi può costare più di $ 6.000. I PC di Google sono un business da 1 miliardo di dollari l’anno per HP, ha affermato Weisler. Questa è ancora una parte relativamente piccola del business PC di HP, che ha totalizzato 33,37 miliardi di dollari nel suo ultimo anno fiscale.

Ma per Mr. Weisler, rappresenta il tipo di mosse che HP deve fare in un mercato in appalto. Anche la stampa, il suo altro business legacy, ha un vantaggio finanziario. Nell’ultimo anno fiscale, il settore della stampa ha registrato entrate per 18,8 miliardi di dollari, circa il 56% delle dimensioni del business dei PC di HP. L’utile operativo di $ 3,2 miliardi è stato quasi il triplo di quello del segmento PC. Tuttavia, “è un altro mercato dubbio”, ha affermato Sacconaghi. “Non è chiaro se le persone stamperanno di più andando avanti”.

HP in Borsa

Ecco la quotazione attuale del titolo HP e la relativa quotazione in tempo reale:

Hp punta sui Pc di fascia alta

Nonostante la lenta crescita nel settore dei personal computer e l’elevato costo dei componenti, HP Inc. ha trovato il modo di prosperare. Il produttore di computer ha prosperato in condizioni difficili grazie ad un focus su PC premium, che ha permesso all’azienda di ottenere prezzi più elevati per i suoi dispositivi in un momento in cui i rivali scommettono sul mercato di fascia bassa.

HP ha continuato a spingere lunedì, quando ha annunciato una serie di nuovi modelli premium nei segmenti consumer e commerciale. Alcuni, come le versioni aggiornate del notebook EliteBook x360 1030 e Elite x2 1013 business staccabili, costano di più rispetto ai loro predecessori. Questi due modelli, che sono sul lato commerciale, presentano miglioramenti destinati ad attrarre i clienti aziendali i cui dipendenti lavorano al di fuori dell’ufficio.

Il modello x360, ad esempio, ha incorporato 4G LTE e l’incisione antiriflesso e X2 1013 ha uno schermo per la privacy integrato, che la settimana scorsa HP ha sostenuto in un briefing mediatico è stato il primo per la categoria rimovibile. Mentre x2 1013 non è bello come un iPad Pro, la sua tastiera rimovibile ha un notevole “viaggio”, il che significa che puoi sentire te stesso spingere i tasti verso il basso.

È un dispositivo serio che fa appello a chi fa il lavoro in movimento. Mike Nash, responsabile della strategia di portafoglio di HP, ha dichiarato a MarketWatch che HP ha iniziato a enfatizzare il premio i modelli sul lato aziendale, le aziende non vedevano molta distinzione tra le due categorie di computer di HP e finivano per acquistare modelli di consumo per i propri dipendenti.

È stato un male per gli affari di HP. Secondo Nash, significava anche che i dipendenti avevano finito per far funzionare i loro computer a casa perché non gradivano quello fornito dalla loro azienda, il che rappresentava un rischio per la sicurezza. Crede che HP abbia fatto progressi negli ultimi tre anni con la sua introduzione di dispositivi aziendali che i consumatori si sentono “all’altezza” dei loro computer domestici. “Il feedback che sentiamo dal sottosegmento millenario è che sceglieranno la società per cui lavorano sulla base di una serie di cose diverse”, ha detto Nash, e una di queste è: “quale tecnologia ottengo?”.

Attraverso la sua divisione consumer and commercial, HP ha presentato 11 nuovi prodotti o modelli lunedì. Il vasto portafoglio dell’azienda, che si estende oltre i dispositivi annunciati questa settimana, è in contrasto con quello dell’AAPL di Apple Inc., che ha essenzialmente tre modelli di laptop e tre desktop. Nash ha affermato che HP ha più curve di domanda da soddisfare rispetto a Apple.

“Quando vendi prodotti a clienti aziendali, non vogliono che le cose cambino ogni anno e vogliono che le cose progettuali siano molto più coerenti”, afferma Nash. Nel frattempo, i consumatori potrebbero non voler pagare di più per i dispositivi compatibili con le docking station di anni fa, abbastanza resistenti da essere rimbalzati in uno scompartimento, o impermeabili agli spettatori tramite uno schermo di privacy.

Naturalmente, la vasta gamma di prodotti per consumatori e imprese significa che HP ha ancora molto lavoro da fare per assicurarsi che le persone finiscano per scegliere quella giusta. Per quanto riguarda i consumatori, la società ha annunciato un nuovo computer portatile “super premium” Envy 13 con tecnologia “drop chin” che essenzialmente inclina la tastiera una volta aperto il computer, dando alla ventola più aria in basso.

HP ha anche lanciato un nuovo portatile Envy X360 da 15 pollici con una tastiera sul lato, che Nash ha detto che era popolare nel modello precedente. L’attenzione di Hp sul premium si è dimostrata una strategia vincente ultimamente, con un aumento del 18% negli ultimi 12 mesi , mentre l’indice S&P risale del 14%.

Hp, importante partnership con Disti Corporation per VR

HP Inc. ha annunciato oggi un’alleanza con DiSTI Corporation, un fornitore leader globale di soluzioni di sviluppo di interfacce uomo-macchina e VR avanzate, per soddisfare la crescente domanda di formazione VR ad alto impatto e redditività.

Le due società lavoreranno insieme per sviluppare soluzioni di formazione VR personalizzate per i clienti aziendali, con particolare attenzione alla manutenzione e alla formazione operativa per sistemi complessi come veicoli, aerei e attrezzature industriali. VR è diventato uno strumento di formazione efficace in molti settori e si prevede che cresca fino a un mercato da $ 18 miliardi 2022.

HP spera che il suo PC indossabile, lo Z VR Backpack, renderà l’allenamento molto più semplice e realistico con un’esperienza VR senza limiti. “HP consente alle aziende di sfruttare la tecnologia VR in modo da trasformare i flussi di lavoro e liberare l’innovazione. Lavorando con partner di spicco come DiSTI, reinventeremo il modo in cui i lavoratori di diversi settori fanno il loro lavoro, sia che operi con le attrezzature industriali più avanzate o che progettino e servano la prossima generazione di automobili”, ha dichiarato Gwen Coble, direttore, Workstations, Thin Client, Retail Solutions e Immersive Computing, EMEA, HP Inc.

“I dispositivi HP versatili e ad alta potenza, combinati con la piattaforma di sviluppo VE Studio DiSTI, consentiranno ai clienti di creare soluzioni di formazione VR convenienti che replicano in modo sicuro gli ambienti reali e i processi sono ricchi di dettagli.”

I clienti possono utilizzare la suite VE Studio di DiSTI per sviluppare le proprie applicazioni di formazione virtuale o far sì che i team di assistenza professionale DiSTI e HP assistano nella progettazione e nella realizzazione delle proprie soluzioni.

Hp spicca insieme a Realty Income Corporation nel trading

Fox Benjamin N, EVP, Portfolio & Asset Mgmt, hanno venduto 2.276 azioni della Realty Income Corporation (NYSE: O) in uno scambio avvenuto il 6 marzo 2018. Il titolo è stato venduto a un prezzo medio di $ 50,39 per azione, pari a una transazione del valore di $ 114.688. La vendita è stata resa pubblica in un documento depositato presso la SEC.

Inoltre, SVP, Acquisizioni Tomlinson Joel ha venduto 1.746 azioni di questo titolo in una transazione che ha avuto luogo il 10 novembre 2018. Il titolo è stato venduto a un prezzo medio di $ 56,45 per azione, per uno scambio totale di $ 98,562. Dopo la transazione, la SVP, Acquisizioni Tomlinson Joel detiene attualmente 13.167 parti del capitale sociale della società, che vale circa $ 688371.

Con l’ultimo movimento di questo prezzo azionario, è ora -12,94% dal suo massimo di 1 anno e superiore del 10,65% rispetto al suo prezzo basso di 1 anno. Negli ultimi sette giorni, la volatilità dei prezzi delle azioni di Realty Income Corporation è stata dell’1,29%, mentre la volatilità degli ultimi 30 giorni è stata dell’1,71%. Le azioni di questa azienda pubblica hanno anche un punteggio beta di 0,21. Quando il valore beta è inferiore / superiore a 1, può implicare che lo stock è meno / più volatile rispetto al più ampio mercato azionario. Una metrica che i trader sicuramente terranno sotto controllo.

Realty Income Corporation (NYSE: O) ha pubblicato di recente i suoi risultati trimestrali sugli utili giovedì 5/08/2018. La società ha pubblicato $ 0,79 utili per azione (EPS) per il periodo di tre mesi, superando la stima di consenso degli analisti di $ 0,78 per $ 0,01. L’organizzazione quotata ha registrato entrate per $ 318,30 milioni per il trimestre, rispetto alle previsioni medie degli analisti che richiedevano $ 307,96 milioni, superando la stima del consenso degli analisti.

Le azioni di Realty Income Corporation (O) sono crollate di -0,06%, pari a una perdita di – $ 0,030000000000001 per azione, per finire la sessione di negoziazione regolare a $ 52,28 di martedì 22/05/2018. Dopo aver iniziato la sessione a $ 52,18, le azioni di Realty Income Corporation hanno raggiunto $ 52,43 durante il giorno, mentre hanno toccato un minimo di 1 giorno di $ 52,11. Il volume degli scambi ha raggiunto 1.518.685 azioni contro il volume medio giornaliero di questa azione di 1,84 milioni di azioni, con un flottante totale di 283,66 milioni. Come conseguenza del calo dei prezzi, Realty Income Corporation ha ora un valore di mercato corrente di 14,89 miliardi.

HP Inc. (NYSE: HPQ) ha sottratto -0,09% al prezzo di negoziazione dalla chiusura della sessione più recente, passando dal prezzo di chiusura precedente di $ 22,09 a $ 22,07. Questo titolo è aumentato di valore dello 0,14% durante l’ultimo periodo di 7 giorni e ha registrato un guadagno del 3,23% negli ultimi 30 giorni. Negli ultimi tre mesi, il prezzo di questo titolo è cresciuto del 4,25%, e ha aggiunto 1,47% al suo prezzo durante gli ultimi sei mesi di negoziazione. HPQ ha dimostrato un aumento di prezzo annuale del 15,49%, mentre la sua performance di prezzo da inizio anno (YTD) è aumentata del 5,05%. Il prezzo di questo titolo è cambiato del + 7,14% rispetto al minimo di 90 giorni e si è ridotto del -10,83% rispetto al prezzo alto di 90 giorni.

Secondo l’indicatore composito, Trendspotter ha valutato il titolo HPQ come Acquista. A breve termine, HP Inc. (HPQ) ha un volume medio di 20 giorni pari a 6.895.750 azioni e gli indicatori a breve termine fissano il titolo HPQ a 0% Detenzione su base media. A medio termine, le azioni HPQ hanno un volume medio di 50 giorni di 8.683.802 azioni e gli indicatori a medio termine hanno dato un rating medio del 25% Sell, mentre nel lungo periodo lo stock HPQ ha un volume medio di 100 giorni di 9.540.908 azioni. In media, gli indicatori a lungo termine hanno valutato il titolo come il 67% di vendita. Il quadro generale di tutti gli indicatori a breve, medio e lungo termine fissa il titolo HPQ al 16% di vendita in media.

Recentemente, più broker hanno inviato report su HPQ. JP Morgan, ad esempio, aggiorna il suo rating sulle azioni di HP Inc. da “Neutral” a “Overwreight” in base a una nota di ricerca di lunedì 26 febbraio 2018.

Maxim Group ha reiterato il prezzo target per questo titolo da $ 25 a $ 27, dando allo stock una valutazione di “Hold”, come indicato in un rapporto di ricerca di venerdì 23 febbraio 2018. Goldman, d’altra parte, ha avviato un rating “Neutrale” su questo titolo, pubblicando un obiettivo di prezzo di $ 25 su azioni di le azioni di questa società in una nota di ricerca datata mercoledì 7 febbraio 2018.

In altre notizie relative al titolo HP Inc., l’82,94% delle azioni di HPQ sono detenute da istituti. Il numero totale di istituzioni che detenevano le azioni HPQ era 1.277, secondo il più recente riempimento SEC. Nel corso dell’ultimo trimestre, le azioni detenute dalle istituzioni ammontano a 1.361.315.607 azioni con una variazione netta di -19.790.074 azioni. Nel frattempo, 109 nuove istituzioni hanno acquistato le azioni di HP Inc. per la prima volta e 78 istituti hanno venduto tutte le loro partecipazioni nelle azioni ordinarie della società.

458 istituzioni hanno aumentato il loro investimento nel titolo HPQ e 539 istituzioni hanno ridotto il loro investimento negli stock di HP Inc. (HPQ) nell’ultimo trimestre.

Hp continua ad espandersi nelle stampanti

HP si è concentrata sulla stampa 3D e sull’immersive computing per l’evento di quest’anno in quanto ritiene che queste due aree siano pronte a rimodellare il settore produttivo globale da $ 12 trilioni. Inoltre, la società ha rivelato una serie di nuove applicazioni per la sua tecnologia di stampa 3D mentre esplora le tecnologie catalizzatrici della quarta rivoluzione industriale.

“La trasformazione digitale del settore produttivo da 12 trilioni di dollari sta cambiando il gioco per i designer, gli sviluppatori dei prodotti, i professionisti della produzione e della supply chain, creando enormi opportunità per l’ecosistema di stampa 3D” afferma Ramon Pastor, direttore generale di Multi Jet Fusion, ramo di HP Inc.

Le nuove applicazioni includono caschi più leggeri per la Pontifical Swiss Guard, merchandising personalizzato per PepsiCo, collettori del flusso d’aria per corse automobilistiche, macchinari industriali utilizzati nella costruzione di grattacieli e dispositivi di ortesi per migliorare la qualità della vita dei pazienti. Queste nuove applicazioni sono in collaborazione con il 3D Hub di International Additive Manufacturing (IAM), che riunisce aziende private, enti pubblici e organizzazioni R&D.

“In collaborazione con i nostri clienti, siamo orgogliosi di reinventare il modo in cui il mondo progetta, costruisce e guida nuove innovative applicazioni rese possibili con HP Multi Jet Fusion. Se aiuta la Guardia svizzera a proteggere il Vaticano o reinventare ciò che può essere fatto per un intero settore come l’ortopedia, le possibilità sono infinite”, ha detto Pastor.

In termini di espansione delle sue soluzioni Jet Fusion, la società ha annunciato che Protolabs ha aggiornato le sue sette stampanti HP Jet Fusion 3D per i sistemi HP Jet Fusion 4210 3D che cercano di soddisfare la crescente domanda di servizi di produzione 3D globali.

“La domanda di applicazioni di produzione stampate in 3D continua a crescere e la tecnologia Multi Jet Fusion di HP sta migliorando la nostra capacità di consegnare ai nostri clienti pezzi di qualità industriale in modo rapido ed economico”, ha affermato Vicki Holt, presidente e CEO di Protolabs.

“Espandendo la capacità dei nostri servizi HP Multi Jet Fusion e installando stampanti negli Stati Uniti e in Europa, soddisfiamo le esigenze della nostra base clienti globale e dimostriamo che la produzione su richiesta geograficamente distribuita è una realtà oggi.” ha anche rivelato che ZiggZagg, un fornitore 3D in Belgio, ha installato sei stampanti HP Jet Fusion 4210 3D per produrre parti per i propri clienti in tutti i mercati medicale, di consumo, automobilistico e industriale.

Nell’annuncio rientra anche Materalise, un’azienda che fornisce software e i servizi di produzione additiva per i mercati medici e industriali di HP. Le due aziende hanno stipulato un accordo con RSPrint per scalare una soluzione end-to-end 3D per progettare e produrre solette personalizzate.

Dopo l’annuncio di martedì, le azioni di HP hanno chiuso il trading a $ 22,07 in calo dello 0,09 percento in un periodo di negoziazione di un giorno. Il titolo ha un buyover moderato su TipRanks con un prezzo obiettivo analista di $ 25,75. Le azioni di Protolabs sono scese dell’1,89% e hanno chiuso il trading a $ 119,60, mentre le azioni di Materialise hanno chiuso la sessione di negoziazione del martedì a $ 12,43, in calo dello 0,72%.

Hp investe nella privacy e nella sicurezza

Non esiste assolutamente un’unica formula in grado di ripristinare la fiducia dei consumatori nelle aziende tecnologiche, in un momento in cui le violazioni dei dati diventano sempre più numerose, le minacce informatiche stanno peggiorando e le persone stanno monitorando i passi compiuti dalle aziende tecnologiche per garantire la propria vita digitale.

Secondo Shane Wall, Chief Technology Officer della stampa globale e del PC, la cosa più importante che le aziende tecnologiche possono fare è instradare la sicurezza tramite hardware fino ai dispositivi dell’utente finale. “Per un consumatore, l’acquisto di un dispositivo è una decisione sulla sicurezza, quindi dobbiamo assicurarci di costruire la sicurezza in anticipo per loro “, ha detto Wall durante l’HP Innovation Summit.

Wall, che è a capo degli HP Labs che si trova presso l’Innovation center all’interno dell’azienda, ha osservato che le aziende tecnologiche devono gettare le fondamenta della fiducia informatica in un mondo in cui i nuovi modelli di business stanno emergendo e cambiano rapidamente.

“Le minacce informatiche stanno per accelerare e peggiorare. Urbanizzazione e iper-globalizzazione, le minacce statich,e stanno aprendo la strada a minacce informatiche dinamiche e in tempo reale”, ha detto Wall. “Stiamo investendo nell’Intelligenza Artificiale (AI) per insegnare algoritmi per seguire le cose fondamentali e identificare le minacce alla sicurezza che non potevamo vedere prima”, ha aggiunto Wall.

Poiché il cybercrime sta diventando più sofisticato, le soluzioni di legacy security sono messe alla prova quando si tratta di proteggere i dispositivi degli utenti finali. Hp dispone di una gamma di PC e stampanti aziendali dotati di tecnologie cyber-resilienti di rilevamento, protezione e autoriparazione dagli attacchi.

Quando si parla di stampanti 3D, Wall ha affermato che un approccio olistico alla sicurezza può tenere lontane le vulnerabilità dalle stampanti 3D. “Sono ottimista a lungo termine per stabilire una sicurezza end-to-end per garantire che non solo la stampante 3D sia sicura, ma anche la catena di approvvigionamento e le parti sono sicure”, ha affermato. “Abbiamo bisogno di costruire le basi della fiducia e della sicurezza informatica in un mondo in cui i nuovi modelli di business sono emergenti e in rapido cambiamento “, ha osservato il funzionario HP. Wall è orgoglioso di rendere i PC e le stampanti HP sicuri con una sicurezza end-to-end.

“Le cyber-vulnerabilità colpiscono le persone. Tutti i dispositivi sono oggi connessi a Internet e la creazione di sicurezza end-to-end è la chiave per contrastare i piani degli hacker. Questa è un’occasione per riportare la fiducia della gente nella tecnologia”, ha affermato Wall. Secondo un recente rapporto Deloitte, le aziende hanno già mostrato diversi modi per sfruttare la stampa 3D o la produzione additiva (AM) con modifiche minime al loro prodotto o catena di approvvigionamento.

“Anche in questa fase più accessibile dell’uso di AM, i potenziali agenti di minaccia possono sfruttare la tecnologia per consentire economie di scopo. Le macchine sono intrinsecamente duali o addirittura multiuso, il che significa che un avversario può produrre beni legittimi durante l’orario lavorativo e convertirsi rapidamente in armi o altri contrabbando in seguito”, ha detto il rapporto.

L’impatto dell’AM sulla catena di approvvigionamento può avere implicazioni ancora maggiori per le autorità nazionali di sicurezza, ha aggiunto il rapporto Deloitte. Per Ramon Pastor, General Manager di Multi Jet Fusion, HP Inc., il mondo di oggi si trova ad affrontare sfide di sicurezza diverse. “Credo fermamente che la sicurezza debba andare più a fondo nell’hardware. Al momento abbiamo una sicurezza end-to-end a livello di ‘voxel’ (pixel 3D) che aiuta a rilevare le minacce alla sicurezza in ogni fase della produzione”, ha detto Pastor.

Hp chi è

La Hewlett-Packard Company è una multinazionale americana con sede a Palo Alto, in California. Ha sviluppato e fornito un’ampia gamma di componenti hardware e software e servizi correlati per i consumatori, le piccole e medie imprese (PMI) e le grandi imprese, compresi i clienti nei settori governativo, sanitario e dell’istruzione.

La società è stata fondata nel garage per auto a Palo Alto di William “Bill” Redington Hewlett e David “Dave” Packard, e inizialmente produsse una linea di apparecchiature di prova elettroniche. HP è stato il produttore leader di PC al mondo dal 2007 al secondo trimestre 2013, dopo il quale Lenovo è arrivata a una posizione di vantaggio su HP.

Si è specializzata nello sviluppo e nella produzione di computer, archiviazione dati e hardware di rete, nella progettazione di software e nella fornitura di servizi. Le principali linee di prodotto includevano dispositivi di personal computing, server standard aziendali e di settore, dispositivi di archiviazione correlati, prodotti di rete, software e una vasta gamma di stampanti e altri prodotti di imaging.

HP commercializzava i suoi prodotti direttamente alle famiglie, alle piccole e medie imprese e alle imprese, nonché tramite distributori online, rivenditori di elettronica di consumo e di forniture per ufficio, partner di software e importanti fornitori di tecnologia. HP ha anche servizi e attività di consulenza intorno ai suoi prodotti e ai prodotti dei partner.

Gli eventi della società di Hewlett-Packard hanno incluso lo spin-off dei suoi strumenti di misura elettronici e bio-analitici parte del suo business come Agilent Technologies nel 1999, la sua fusione con Compaq nel 2002, e l’acquisizione di EDS nel 2008, che ha portato a ricavi combinati di $ 118,4 miliardi nel 2008 e un nono posto nella classifica Fortune 500 nel 2009.

Nel novembre 2009, HP ha annunciato l’acquisizione di 3Com, con l’accordo che si chiuderà il 12 aprile 2010. Il 28 aprile 2010, HP ha annunciato l’acquisizione di Palm, Inc. per $ 1,2 miliardi. Il 2 settembre 2010, HP ha vinto la sua guerra di offerte per 3PAR con un’offerta di $ 33 per azione ($ 2,07 miliardi), che Dell ha rifiutato di eguagliare.

Hewlett-Packard ha diviso il business di PC e stampanti con i suoi prodotti aziendali e servizi su primo novembre 2015, con il risultato di due società quotate in borsa: HP Inc. e Hewlett Packard Enterprise. Nel 2017, Hewlett Packard Enterprise ha scisso la divisione Servizi per le imprese come DXC Technology e la sua divisione Software in Micro Focus.

LEAVE A REPLY