Guadagnare nel Forex con il Rollover

Il rollover nel mercato Forex è l’interesse pagato o guadagnato dall’investitore che mantiene aperta una (o più) posizione/i overnight. Mantenere una posizione aperta, praticamente, significa che se un trader vende 100.000 euro martedì, di regola questi sarebbe tenuto poi alla consegna della somma entro due giorni, mantenendo la posizione aperta invece questo decide di “rollare”, estendendo di fatto la data di consegna.

Ad ogni valuta è associato un tasso d’interesse interbancario overnight ed essendo il trading Forex operato da due parti ogni transazione coinvolge almeno due diversi tassi d’interesse. Tuttavia a dispetto di quanti pensino che tali tassi d’interesse siano basati sulle disposizioni delle banche centrali, questi vengono costruiti utilizzando forward points che si basano in gran parte sui tassi overnight con cui le banche prendono in prestito fondi non garantiti da altre banche.

Quanto detto si traduce in termini di guadagno (o di perdita) nel seguente modo: se il tasso d’interesse della valuta acquistata è maggiore del tasso d’interesse della valuta venduta allora si otterrà un incasso di rollover (così definito “roll positivo”); se di contro il tasso d’interesse della valuta acquistata sarà minore di quello dell’ammontare di moneta venduto, allora avverrà un pagamento di rollover (roll negativo). Il miglior metodo per sfruttare questa situazione proviene dal carry trade che è perfettamente applicabile in caso di disparità tra tassi d’interesse valutari e può consentire grandi incassi grazie anche all’ampia possibilità di leva finanziaria concessa dal mercato Forex.

Il rollover si configura quindi come un flusso di reddito supplementare rispetto ai normali guadagni in conto capitale. Per questo motivo si possono instaurare strategie che approfittano non solo delle plusvalenze ma anche degli interessi. I day-trader decidono infatti di lasciare aperte le posizioni più a lungo, quando è conveniente, per ottenere un interesse maggiore. Ancora il rollover può essere determinante nel caso “flat interest”, ovvero nel caso in cui il rapporto dei tassi tra una coppia di valute è previsto rimanere lo stesso per tutto l’anno; l’investitore infatti, può sfruttare il differenziale tra i tassi d’interesse e generare così un cospicuo profitto. Se per esempio, dopo attente analisi, si conviene che la coppia di valute euro-yen chiuderà l’anno con lo stesso valore, attraverso la leva finanziaria si può sfruttare questo vantaggio aumentando i ritorni. Un utile del 2% a causa del differenziale tra i tassi d’interesse può agevolmente divenire del 20% utilizzando un rapporto di leva di 10:1. Come noto però l’utilizzo della leva è di per sé assai rischioso e dunque necessita di una attenta utilizzazione onde evitare eccessive perdite che possono seriamente compromettere l’intero piano d’investimento.