GBP / USD, sterlina ancora in affanno per mancati accordi su Brexit e confini irlandesi

Pound sta perdendo slancio nei confronti del dollaro USA e sembra abbassarsi. secondo un noto analista tecnico. In un briefing ai clienti di martedì 5 febbraio, Karen Jones con Commerzbank dice: “estrema cautela è giustificata” sul tasso di cambio GBP / USD. come “l’RSI giornaliero si sta riducendo e questo riflette una perdita di slancio al rialzo”.

“La coppia GBP / USD sta iniziando a erodere i 200 giorni MA. Tuttavia, il conteggio delle onde giornaliero di Elliott suggerisce un ritracciamento più profondo a 1.2940″, afferma Jones.

“Sotto 1,2940 permetterebbe lo slittamento a 1,2802 il 55 giorno ma potenzialmente 1,2669 / 62, il minimo di agosto”. Tuttavia, Jones avverte anche che i conteggi delle onde intraday di Elliott rimangono positivi “e per ora ci metteremo da parte”. Il tasso di cambio del dollaro è attualmente quotato a 1.3042, avendo iniziato la settimana a 1.3084.

Era stato il massimo di 1,3218 il 25 gennaio, che rappresenta il miglior tasso di cambio per i compratori del dollaro dall’ottobre 2018. Abbiamo visto il dollaro USA crescere negli ultimi giorni sulla scia di alcuni dati economici statunitensi migliori delle previsioni che suggerire ai mercati che potrebbero essere stati troppo pessimisti sull’economia degli Stati Uniti, e per estensione i suoi Dollar.

I mercati non si aspettano più alcun tasso di interesse da consegnare nel 2019 a causa di un rallentamento della dinamica economica, tuttavia questo punto di vista è in fase di revisione e potrebbe essere allineato con le aspettative della Fed per un massimo di due rialzi dei tassi nel 2019.

“Come per l’attuale dot-point, la Federal Reserve statunitense prevede altri due aumenti dei tassi nel 2019 che a loro volta vedranno la curva dei rendimenti UST di riferimento spostarsi verso l’alto causando un calo dei prezzi delle obbligazioni Anche se il mercato non prevede aumenti dei tassi nel 2019, riteniamo che la possibilità di un’inflazione aumenti e che la Fed riesca a fare uno o due ulteriori rialzi dei tassi sia ragionevolmente elevata “, afferma An ita Yadav. Il quale è il Responsabile della ricerca sul reddito fisso presso Emirates NBD. Un risultato che sarebbe di supporto al dollaro.

Cable tiene in rosso per il quarto giorno consecutivo e spinge il supporto psicologico a 1,30, dopo che il segnale ribassista è stato generato all’eventuale rottura. E chiude sotto il supporto chiave 200SMA (1.3041) il lunedì, oltre al completamento del modello di oscillazione guasto sul grafico giornaliero.

Martedì (gennaio 50,1 vs 51,1 f / c) ha aggiunto un tono negativo, poiché la coppia sta perdendo slancio rialzista e RSI / MACD giornalieri / sono diretti verso il basso. I trader possono affrontare un forte vento contrario a 1,30 zona di supporto (psicologico / in aumento 20SMA), come lento stocastico fortemente ipervenduto. Ma la prospettiva negativa rimarrebbe mentre i 200SMA rotti si rompono.

L’interruzione effettiva al di sotto di 1,3000 / 1,2979 (20SMA) segnalerebbe ulteriore debolezza e minaccerebbe tori più grandi, con violazione del perno di 1.2904 (Fibo 38.2% di 1.2397 / 1.3217 / 100SMA) necessario per confermare l’inversione e segnalare un ritracciamento più forte di una ascesa a 1.2397 / 1.3217.

Livelli di supporto e resistenza:

  • Res: 1.3041; 1.3090; 1.3114; 1.3160
  • Sup: 1.3000; 1.2979; 1.2904; 1.2881

Piattaforme per fare trading sul cross GBP/USD

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionCFD su Forex, Azioni, CriptovalutePiattaforma affidabilePROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy trading
66% dei trader perde soldi
Copy PortfolioPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

GBP / USD affonda per colpa di Brexit e mancanza di progressi sul Backstop

“Calpestare la lattina”, come si dice in gergo, è l’approccio del PM Mayit alla Brexit, che in gran parte i mercati hanno visto come un dato positivo. In quanto si è ritenuto che avrebbe dato al Regno Unito più tempo per trovare una soluzione Brexit morbida. Tuttavia, con il crollo dell’orologio, i mercati potrebbero tornare alla dura modalità Brexit e il tempo supplementare in Parlamento potrebbe essere più ampiamente utilizzato per preparare la Brexit entro il 29 marzo.

“Il calo del valore della GBP nel passato settimana suggerisce che gli investitori sono diventati un po ‘più cauti sui rischi Brexit “, hanno spiegato gli analisti di Rabobank.

Il punto chiave è il backstop. Il segretario Brexit Stephen Barclay e funzionari governativi di alto livello, discutono di accordi alternativi per il backstop irlandese questa settimana.

Il gruppo di lavoro per gli accordi alternativi si è incontrato lunedì per la prima volta da quando i parlamentari hanno votato per trovare un altro modo di evitare una dura soluzione sullo spinoso confine irlandese. E rischia di tornare a guardare alla tecnologia. Tuttavia, il Primo Ministro irlandese ha affermato che il Regno Unito stava esaminando idee che erano “già state respinte”.

Tuttavia, secondo le notizie della BBC, altre alternative che il PM discuterà con l’UE sono: un “operatore fidato” per evitare controlli fisici sulle merci che fluiscono attraverso il confine e un “riconoscimento reciproco” delle regole con l’UE. Si sta esaurendo, perché il Regno Unito dovrebbe lasciare l’UE alle 23:00 GMT di venerdì 29 marzo, quando scadrà il termine di due anni per i negoziati di ritiro attuati dal processo dell’articolo 50, e in questo momento, l’UE.

Tuttavia, il segretario della House Sajid Javid ha già detto che “la tecnologia esistente” potrebbe essere invece usata e parlando al Andrew Marr Show della BBC, ha detto: “Ho chiesto a Border Force mesi fa e mi consiglia di guardare quali soluzioni alternative sono possibili. E mi hanno mostrato chiaramente che non puoi avere confini duri con l’isola d’Irlanda e puoi usare la tecnologia esistente. E’ perfettamente possibile.

L’unica cosa che manca è un po ‘di buona volontà da parte europea. “Andando avanti per la settimana, avremo un numero di oratori della Fed come banche centrali e i dati saranno fondamentali.

Del resto, la BoE si riunisce il 7 febbraio (Regno Unito): “È probabile che l’MPC eviti i principali cambiamenti di opinione, con Brexit e l’aggiornamento annuale delle potenziali supposizioni di offerta che probabilmente rimarranno invariate. il PIL dovrebbe essere compensato dall’impulso del bilancio di novembre. Ma una curva dei future in rialzo potrebbe portare a previsioni di inflazione più elevate nei punti a due e tre anni”, hanno spiegato gli analisti di TD Securities.

“Nel complesso, ci aspettiamo che la sterlina scenda dal 12 al 14% circa su una Brexit “dura”, che porterebbe il “Cable” verso la zona 1.14 e la coppia EUR / GBP verso la parità”, hanno affermato gli analisti di Rabobank.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY