GBP / USD, il cambio continua verso il ribasso

La coppia GBP / USD è salita a 1,3270 giovedì, inghiottendo l’azione sui prezzi vista mercoledì dopo che il capo economista BOE Andy Haldane si è unito inaspettatamente al campo di rialzo dei tassi. Mentre scriviamo, la coppia è scambiata a 1,3296. Haldane è diventato falco per la prima volta da quando è entrato nel comitato di politica monetaria quattro anni fa e ciò ha aumentato le probabilità di un aumento di 25 punti base in agosto.

Quindi, il GBP probabilmente resterà un’offerta. Inoltre, le voci sui negoziati commerciali tra Cina e Stati Uniti potrebbero stabilizzare il sentimento di rischio nei titoli europei e statunitensi e il conseguente aumento della coppia GBP / JPY spingerà probabilmente il cambio GBP / USD. Quindi, GBP / USD potrebbe chiudere oggi sopra 1,3270, confermando un cambiamento tendenziale al ribasso a breve termine. L’unico rischio per la sterlina britannica deriva dal declino dei rendimenti dei titoli obbligazionari USA-Regno Unito a 10 anni, che continua a salire in modo positivo per l’USD nonostante il voto da falco di Haldane.

Per quanto concerne i livelli di resistenza e supporto, abbiamo:

Resistenza:

  • 1.3274 (10-day MA)
  • 1.3319 (4H 100MA)
  • 1.3385 (4H 200MA).

Supporto:

  • 1.3211 (support on 4-hour chart)
  • 1.3146 (June 20 low)
  • 1.3102 (previous day’s low)

GBP / USD, la fase ribassista potrebbe finire secondo UOB

Gli strateghi del gruppo UOB hanno suggerito che la fase ribassista di Cable (così come viene definito il cambio GBP/USD) potrebbe finire. Secondo la loro analisi delle 24 ore: “Il brusco calo a un minimo di 1.3102 e il successivo aumento più elevato che ha colpito un high overnight di 1.3270 non era chiaramente previsto. Mentre la forte ripresa sembra essere in vantaggio su se stessa, non vi è ancora alcun segno di debolezza e GBP ha spazio per andare oltre 1,3270. Detto questo, 1.3290 è un’altra forte resistenza e in questa fase, un guadagno sostenuto al di sopra di questo livello sarebbe una sorpresa.

Al ribasso, solo un ritorno al di sotto di 1.3175 indicherebbe che l’attuale pressione al rialzo si è attenuata (supporto minore è a 1.3210) “. 1-3 settimane successive:” Abbiamo evidenziato mercoledì (20 giugno, punto 1.3175) che mentre il l’outlook per GBP è ribassista, il livello maggiore a 1,3040 è “probabile fuori portata” e ha aggiunto che “1.3100 è già un forte sostegno”.

La coppia GBP ha toccato brevemente 1.3102 ieri prima di andare a sbattere contro un massimo notturno di 1,3270. Il massimo non è stato lontano dal livello di “stop-loss” di 1,3290 per la nostra visione al ribasso e sulla base dell’azione dei prezzi di ieri, una rottura di 1.3290 non sarebbe affatto sorprendente. In altre parole, l’attuale fase ribassista sembra essere vicina alla fine. Guardando al futuro, una rottura di 1.3290 non suggerirebbe un’inversione rialzista, ma l’inizio di una fase di consolidamento neutrale “.

Chi è UOB? Il parere di UOB non passa mai inosservato in quanto la United Overseas Bank Limited è un’organizzazione bancaria multinazionale di Singapore con sede a Singapore, con filiali che si trovano principalmente nella maggior parte dei paesi del sud-est asiatico. Fondata nel 1935 come United Chinese Bank (UCB) dall’imprenditore Sarawak Wee Kheng Chiang, la banca è stata costituita insieme ad un gruppo di uomini d’affari cinesi.

UOB fornisce servizi bancari commerciali e societari, servizi finanziari personali, servizi bancari privati e gestione patrimoniale, oltre a finanziamenti aziendali, capitale di rischio, investimenti e assicurazioni. Servizi. Ha 68 filiali a Singapore e una rete di oltre 500 uffici in 19 paesi e territori in Asia Pacifico, Europa occidentale e Nord America.

GBP / USD, Boe conferma tassi ma si sospetta che li aumenterà ad agosto

La sterlina britannica è quasi invariata nella sessione di giovedì. Nel commercio nordamericano, GBP / USD è scambiato a 1.3253, in aumento dello 0,62% sul giorno. Sul fronte del rilascio, il deficit di bilancio della Gran Bretagna si è ridotto a 3,4 miliardi di sterline, ben al di sotto della stima di 5,1 miliardi di sterline. La Bank of England ha mantenuto il tasso di riferimento allo 0,50%, ma tre politici hanno votato a favore di un rialzo, sorprendendo i mercati. Più tardi nel corso della giornata, il Governatore della BoE Mark Carney consegnerà osservazioni a un evento a Londra. Negli Stati Uniti, gli indicatori chiave degli Stati Uniti sono stati mescolati. Il Philly Fed Manufacturing Index è scivolato a 19,9 punti, il livello più basso da agosto. Ci sono state notizie migliori sul fronte dell’occupazione, poiché la domanda di disoccupazione è rimasta invariata a 218 mila, battendo la stima di 220 mila.

Oggi, venerdì 22 giugno, i membri OPEC si incontrano a Vienna. Non ci sono state sorprese in quanto la Banca d’Inghilterra ha tenuto il corso sui tassi di interesse, fissando il tasso di riferimento allo 0,50% per il sesto mese consecutivo. Tuttavia, i mercati si aspettavano che il voto sui tassi fosse di 7-2, quindi il voto di 6-3 è stato inaspettato e ha aumentato la sterlina britannica. I politici sembrano ottimisti sull’economia, affermando che il primo trimestre debole è stato un evento temporaneo.

L’atteggiamento da falco della BoE ha sollevato la speculazione secondo cui la Banca premerà il tasso di interesse al prossimo incontro politico di agosto. L’intensificarsi della battaglia commerciale tra Stati Uniti e Cina ha aumentato il dollaro USA, ma ha pesato sulla sterlina britannica. Il round più recente dello scambio tra Cina e Stati Uniti è iniziato venerdì, quando gli Stati Uniti hanno annunciato una tariffa del 25% su 50 miliardi di dollari in prodotti cinesi. Dopo che la Cina ha risposto con una identica mossa sulle importazioni statunitensi, il presidente Trump ha ora minacciato di imporre il 10% di dazi su circa 200 miliardi di dollari in prodotti cinesi.

Non sorprende che la Cina abbia minacciato di vendicarsi di questa ultima mossa. Trump ha anche minacciato di imporre tariffe sulle importazioni di acciaio e alluminio dall’Unione Europea, che colpisce direttamente i produttori britannici. Se la guerra commerciale continua, la sterlina potrebbe essere destinata a ulteriori venti contrari.

GBP / USD, per Commerzbank potrebbe testare area 1,3040

Karen Jones, responsabile dell’analisi tecnica della FICC presso Commerzbank, nota che Cable rimane sulla strada per testare la regione 1.3040. La coppia GBP / USD ha venduto nuovi minimi per l’anno e rimane in corso per il minimo di 1,3040 ottobre 2017. Tra qui e il ritracciamento del 50% a 1.2918 ci aspetteremmo di vedere una sorta di stabilizzazione e / o presa di profitto. Prendiamo nota dell’impostazione perfezionata del TD sul grafico settimanale e dobbiamo tenere conto di questa possibilità. Nota che il fallimento qui sarebbe considerato come il punto di rottura a 1,2580, il ritracciamento del 61,8% dal 2016 “.

“Il mercato rimane sulla difensiva in seguito al suo recente rifiuto da appena sotto il ritracciamento di Fibonacci del 23,6% a 1,3481. La resistenza iniziale è il 20mo giorno ma a 1.3318”.

GBP / USD segnali Forex di FX

Secondo Adam Lemon di Fx, i segnali di ieri hanno prodotto uno short trade eccellente e redditizio, con il livello di resistenza a 1.3217 che ha chiuso l’high right di ieri al pip, producendo quindi un bearish all’interno di un candelabro come segnale di ingresso. Il prezzo sembra ancora debole, ma è probabilmente saggio cercare almeno un’uscita parziale non appena il prezzo si avvicina ai livelli di supporto e rischia di invertire la rotta.

Rischio dello 0,75% per operazione:

a) Short trade

Le negoziazioni devono essere effettuate prima delle 17:00 ora di Londra, solo durante il successivo periodo di 24 ore. Entrata di TradeShort successiva a seguito di un’inversione dell’azione dei prezzi al ribasso sull’intervallo di tempo H1 immediatamente al successivo tocco di 1.3217. perdita 1 pip sopra l’altalena locale alta. Sposta lo stop loss per pareggiare una volta che il trade è di 25 pips in profitto. Elimina il 50% della posizione come profitto quando il prezzo raggiunge i 25 pips in profitto e lascia il resto della posizione a ride.

b) Long Trades

Lungo ingresso a seguito di un’inversione dell’azione di prezzo rialzista sull’intervallo di tempo H1 immediatamente dopo il tocco successivo di 1.3112 o 1.3057. Posizionare lo stop loss 1 pip al di sotto dell’oscillazione locale bassa. Spostare lo stop loss per pareggiare una volta che il trade è 25 pips in profitto. Togliere il 50% della posizione come profitto quando il prezzo raggiunge 25 pips in profitto e lasciare il resto della posizione a cavalcare. Il metodo migliore per identificare un classico “ribaltamento dell’azione dei prezzi” è per una candela orario da chiudere, come un pin bar, un doji, un outside o anche solo una candela inghiottita con una chiusura più alta. È possibile sfruttare questi livelli o zone osservando l’azione dei prezzi che si verifica ai livelli indicati.

GBP / USD Analisi

Lemon ammette di aver avuto un pregiudizio ribassista poiché stavamo vedendo più debolezza nella sterlina britannica e a causa della mancanza di acquisti, sembrava come se stesse per cadere ulteriormente. Questo ha funzionato molto bene, con il prezzo mantenuto in modo pulito dal livello di resistenza, dando un grande scambio breve. La Sterlina rimane più debole dell’Euro e l’USD è forte, suggerendo che il pregiudizio ribassista dovrebbe essere mantenuto. Tuttavia, la Banca d’Inghilterra darà presto il loro rapporto mensile che potrebbe produrre movimenti di prezzo volatili e imprevedibili. Ciononostante, continuo a preferire i trade brevi.

Un’altra cosa da tenere d’occhio se c’è un ulteriore calo del prezzo è l’acquisto a lungo termine, poiché si raggiunge il livello psicologico chiave di 1.3000. Questo potrebbe essere confluente con 1.1500 in EUR / USD che potrebbe produrre una brusca mossa nei confronti dell’USD. Non c’è nulla di importante, oggi, riguardo all’USD. Per quanto riguarda la GBP, ci saranno rilasci del riepilogo della politica monetaria della Banca d’Inghilterra e del tasso ufficiale della Banca a mezzogiorno di Londra. Il Governatore della Bank of England parlerà anche più tardi, alle 21:15.

GBP / USD, per Radobank il cambio arriverà a 1,28 a fine anno

Jane Foley, Senior FX Strategist di Rabobank, suggerisce di vedere il rischio che Cable si scambierà sotto GBP / USD 1.30 nei prossimi mesi e le previsioni di fine anno sono GBP / USD 1.28.

Citazioni chiave “Sulla base della speranza che Brexit portasse una certa chiarezza sul fronte politico, abbiamo previsto un tono migliore per la sterlina dopo il marzo 2019. I recenti eventi, tuttavia, suggeriscono una maggiore possibilità che il Regno Unito rimanga in una quasi accordo sindacale con l’UE fino a quando il Regno Unito non riuscirà a trovare un’alternativa praticabile. Ciò potrebbe significare che l’incertezza politica continua ben oltre il prossimo marzo”. “Le nostre previsioni secondo cui la sterlina britannica recupererà terreno in una prospettiva di 9-12 mesi potrebbero quindi rivelarsi ottimistiche. Detto questo, vediamo poco motivo per mettere in discussione la nostra opinione che la sterlina possa scendere ulteriormente nei prossimi mesi.”

“Considerata l’enorme quantità di incertezza politica nel Regno Unito attualmente, è stato sorprendente che la volatilità della sterlina non sia stata maggiore nelle ultime settimane.” “È probabile che molti partecipanti si siano ritirati in disparte a causa dell’enorme quantità di confusione derivante dagli eventi a Westminster. Se maggio perde il voto di oggi su Commons sulla Brexit, si può sostenere che un Brexit difficile sarebbe meno probabile. Tuttavia, per la GBP sarà difficile festeggiare un simile risultato quando allo stesso tempo la mano negoziale di May potrebbe essere indebolita, come del resto le sue prospettive di mantenere il suo lavoro abbastanza a lungo da vedere il processo Brexit.” “Mentre la politica continua a offuscarsi le prospettive per GBP, il cambio di orientamento offerto dalla BoE in questa primavera può essere associato a una gamba più bassa per la sterlina.”

“Mentre gli economisti di mercato sono stati più ottimisti riguardo a una mossa nel 2018, recenti sondaggi suggeriscono che anche loro stanno perdendo fede. Non solo la crescita del PIL nel 1 ° trimestre del Regno Unito è stata deludente con un’espansione debole dello 0,1% t / t, ma un maggiore incertezza politica potrebbe complicare il quadro dei valutatori.” “Riteniamo che EUR / GBP spingerà verso l’area 0,89 su un 3-6 vista Date le nostre previsioni bullish in USD, questo equivale a una caduta di cavi sotto il livello di 1.30 in questo orizzonte.”

Ricordiamo che Rabobank è una società multinazionale olandese di servizi bancari e finanziari con sede a Utrecht, Paesi Bassi. È un leader globale nel finanziamento di cibo e agricoltura e nel settore bancario orientato alla sostenibilità. Il gruppo comprende 129 indipendenti locali olandesi Rabobanks (2013), un’organizzazione centrale (Rabobank Nederland), e un gran numero di uffici internazionali specializzati e sussidiarie. Cibo e agroindustria costituiscono il principale obiettivo internazionale del gruppo Rabobank.

Rabobank è la seconda più grande banca nei Paesi Bassi in termini di attività totali. Uno scandalo del 2013 ha portato a una multa di $ 1 miliardo per pratiche commerciali senza scrupoli, che includevano la manipolazione dei tassi di cambio LIBOR in tutto il mondo. L’amministratore delegato Piet Moerland si dimise immediatamente come risultato.

In termini di capitale di classe 1, l’organizzazione è tra le 30 maggiori istituzioni finanziarie del mondo. A dicembre 2014, il totale attivo ammonta a 681 miliardi di euro con un utile netto di 1,8 miliardi di euro. Global Finance colloca Rabobank al 25 ° posto nella sua indagine sulle “banche più sicure del mondo”.

GBP / USD, l’influenza del falco Powell

GBP/USD è scambiato a un nuovo minimo di sette mesi, portato mercoledì al punto più basso da un commento da parte del presidente della Fed Powell, che ha affermato che il caso di “continui graduali aumenti del tasso del fondo federale è forte”. Parlando al Central Bank Forum di Sintra Powell ha sottolineato la forza dell’economia statunitense, mettendo altri due rialzi dei tassi dello 0,25% sul tavolo.

Dall’altro lato della coppia, la sterlina si è leggermente rialzata rispetto alle altre valute, ma al momento non è in grado di competere con il dollaro dilagante. La Banca d’Inghilterra ha due possibilità oggi di presentare le proprie opinioni sull’economia del Regno Unito e forse offrire ai trader sterlina una visione più chiara del futuro andamento dei tassi di interesse del Regno Unito. Il MPC annuncerà le loro ultime misure di politica monetaria alle 11:00 GMT senza cambiamenti previsti.

Il testo di accompagnamento potrebbe dare maggiore chiarezza prima che il mercato rivolga la sua attenzione al discorso annuale della Mansion House del governatore della BoE alla cena dei banchieri e mercanti di Lord Mayor, con il testo del discorso pubblicato alle 20:15 GMT.

La crescita, che dovrebbe rimanere debole nel secondo trimestre, e le opinioni aggiornate della Banca centrale sulla Brexit, potrebbero benissimo orientare a breve termine nella coppia GBP / USD.

Dopo la svalutazione di quasi il 9% rispetto al dollaro USA da metà aprile, Sterling si avvicina a una convergenza di supporto tra 1.30884 – ritracciamento di Fibonacci del 50% – e lo swing dell’8 ottobre a 1.30272. Un tono neutro o leggermente falco della banca centrale dovrebbe vedere questi livelli resistere nel breve periodo e forse vedere la coppia testare il cluster di resistenza da 1.33018 a 1.34581.

GBP / USD, tendenza al ribasso anche a causa dell’economia Britannica debole

La coppia GBP / USD è scambiata in calo dello 0,2% a circa 1,3250 livello rispetto al dollaro USA prima della riunione del comitato di politica monetaria della Banca d’Inghilterra (MPC) alle 11:00 GMT di giovedì.

Mentre è ampiamente previsto che il MPC manterrà il Tasso di cambio invariato allo 0,50% e il volume di attività p [pari a £ 435 miliardi, il tono della dichiarazione di politica monetaria di accompagnamento è cruciale per la direzione futura della Sterlina. Mentre il fondamentale economico per Sterling rimane poco cambiato rispetto al Rapporto sull’inflazione di maggio, non vi è alcun motivo per la Banca d’Inghilterra di modificare le sue prospettive accomodanti per i tassi d’interesse, soprattutto perché l’incertezza legata alla Brexit rimane in essere prima del vertice europeo della prossima settimana.

Con la mancanza di dati fondamentali questa settimana, il sentimento del mercato è guidato dal continuo divergenza della politica monetaria tra Stati Uniti e Regno Unito, che favorisce il dollaro USA. Mentre parlava al simposio dei banchieri centrali a Sintra, il presidente della riserva federale Jerome Powell è rimasto ottimista riguardo alle prospettive per l’economia statunitense, affermando che il mercato del lavoro statunitense non è abbastanza stretto da generare pressioni inflazionistiche che garantiscano una normalizzazione graduale dei tassi di interesse.

È probabile che il tono della Bank of England stia dalla parte opposta, mentre il Regno Unito è l’economia in crescita più lenta del G7 e con la Brexit a nove mesi. Tecnicamente, le prospettive per GBP / USD rimangono ribassiste.

Sul grafico giornaliero, la coppia GBP / USD si avvicina a 1.3100 e rappresenta il 50% di ritracciamento di Fibonacci del crollo post Brexit da 1.5020 a 1.1940. I principali oscillatori tecnici puntano verso il basso su un grafico giornaliero. Il crossover delle stelle morte della media mobile a 50 giorni e 100 giorni sul grafico giornaliero indica anche un ulteriore potenziale al ribasso per GBP / USD con 1.3100 che rappresentano il 50% di ritracciamento di Fibonacci del crollo post Brexit che rappresenta l’obiettivo immediato.

GBP / USD, resta incognita Brexit

Theresa May ha accolto favorevolmente il passaggio del disegno di legge sulla Brexit in Parlamento come “un passo cruciale” nel fornire una “Brexit agevole e ordinata”. I partecipanti hanno accolto l’emendamento alla proposta di legge dell’UE (prelievo) inviata dalla Camera dei Comuni, intendendo che il prossimo passo è ora destinato al Royal Assent, diventando legge. Il voto è passato per 319 a 303, dopo che gli aspiranti parlamentari ribelli di Tory hanno avuto assicurazioni che avrebbero avuto un significativo risultato.

Il premier ha detto che presto verranno forniti maggiori dettagli sul futuro del Regno Unito. La signora May ha detto: “I voti di oggi mostrano alla gente nel Regno Unito e all’Unione europea che i rappresentanti eletti in questo paese stanno continuando il loro lavoro e stanno dando seguito alla volontà del popolo britannico (…) Nelle prossime settimane pubblicheremo maggiori dettagli sulle nostre future relazioni proposte con l’UE in un Libro bianco, e riporteremo il Trade and Customs Bills alla Camera dei Comuni. Ma oggi è stato un passo importante nella realizzazione del voto per la Brexit, una Brexit che dà alla Gran Bretagna un brillante futuro, una Gran Bretagna nel controllo dei suoi soldi, leggi e confini.”

Il Regno Unito lascerà l’Unione europea il 29 marzo 2019 e si stanno svolgendo i negoziati per i termini della sua partenza. Il presidente Brexiteer Jacob Rees-Mogg ha detto a Sky News che la signora May parteciperà ora a un vertice dei leader dell’UE la prossima settimana “con la forza, con la capacità di dire che la legislazione di lasciare l’UE, ai sensi della legislazione dell’UE e del Regno Unito, è ora pienamente a posto”.

Dominic Grieve, leader degli aspiranti ribelli, che voleva assicurarsi che i parlamentari avessero il potere di fermare la partenza del Regno Unito senza un accordo, ha dichiarato che la “sovranità del Parlamento” è stata riconosciuta. Stephen Hammond, un parlamentare pro-UE che alla fine si schierò con il governo, suggerendo che i ministri avevano acconsentito a dare al Parlamento una “vera opinione” oltre ad altre concessioni. Il segretario al commercio internazionale Liam Fox disse che nulla era cambiato e l’opzione di un no affare Brexit era stato lasciato saldamente sul tavolo.

Ha detto che il governo ha dovuto “essere in grado di resistere nei nostri negoziati alla prospettiva di nessun accordo” altrimenti l’UE prenderebbe il sopravvento. Mercoledì sera, in seguito al voto dei Comuni, Leader della Lords Baroness Evans di Bowes Park ha detto che il disegno di legge UE (ritiro) è stato “discusso a lungo” ed è stato molto diverso a seguito degli emendamenti presentati dai Lord. I colleghi hanno approvato la proposta del governo senza un voto.

Il governo era preoccupato abbastanza di perdere. Potrebbe essere una concessione che solo i veri legislatori parlamentari comprendono, ma il Primo Ministro ha dovuto muoversi, ancora una volta, nonostante non volesse. E nonostante il fatto che ha fatto compromessi anche in modo insignificante, il voto era ancora relativamente vicino, certamente non abbastanza confortevole per il governo di rilassarsi presto.

E’ anche vero che i ribelli Tory, o potenziali tali, non erano disposti a prendere azioni drastiche in numero sufficiente per umiliare Theresa May. Il risultato del voto suggerisce che hanno i numeri ipotetici, ma i loro critici e i loro oppositori interni nel partito dei Tory si domandano se hanno davvero il coraggio di abbattere il governo in carica.

Il governo è stato in disaccordo con i Lord riguardo cosa succederebbe se il Regno Unito non riuscisse a raggiungere un accordo con l’UE, o se i parlamentari rifiutassero qualsiasi accordo il governo fosse d’accordo con l’UE. Il governo alla fine ha prevalso su una maggioranza di soli 16 parlamentari. Specialisti Tory – Ken Clarke, Anna Soubry, Sarah Wollaston, Heidi Allen, Antoinette Sandbach e Phillip Lee – si sono ribellati mentre quattro parlamentari laburisti hanno appoggiato il governo e altri sei parlamentari laburisti si sono astenuti. Tra cui Kelvin Hopkins, che siede come indipendente dopo aver subito la ritirata. Un deputato laburista, Naz Shah, ha votato su una sedia a rotelle dopo essere stato dimesso dall’ospedale, mentre Labour sostiene che i normali accordi che risparmiano deputati indisposti di dover entrare nella camera sono stati abbandonati.

Il dibattito si è incentrato su ciò che accade in tre scenari Brexit:

a) Se i parlamentari voteranno l’affare Brexit UK-UE

b) Se Theresa May annuncia prima del 21 gennaio 2019 che non è stato raggiunto alcun accordo

c) Se il 21 gennaio passa senza alcun accordo.

In queste circostanze, il governo ha detto che un ministro farà una dichiarazione in Parlamento, esponendo i prossimi passi proposti. I deputati voteranno quindi su questa affermazione. Il governo dice che questo voto dovrebbe essere “a condizioni neutrali”, con i parlamentari che prendono semplicemente nota di ciò che è stato detto.

Ma un emendamento appoggiato dai Lord lunedì è andato oltre, dicendo che i parlamentari dovrebbero “approvare” la dichiarazione del ministro. L’Unione europea ha ora ammesso che spetterà al portavoce dei Commons John Bercow decidere la questione in quel momento.

Dominic Grieve ha dichiarato che la questione del voto significativo è stata quella di dare “assicurazioni all’Assemblea e molte, molte persone nel paese sono preoccupate per questo processo e per come andrà a finire”.

Il sig. Grieve ha affermato di aver insistito su un paragrafo chiave nella dichiarazione del governo che ammette “è concesso ai parlamentari presentare proposte e discutere questioni di preoccupazione e che, così come la convenzione, sarà prevista l’ora parlamentare per questo”.

Un altro potenziale ribelle, Nicky Morgan, ha detto di non voler vedere la signora May “destabilizzata o indebolita” prima del vertice UE, ma ha avvertito di ulteriori battaglie per arrivare agli accordi commerciali e doganali del Regno Unito con l’UE.

Brexit, come dovranno regolarizzarci cittadini Ue in Uk

Il governo ha promesso di accelerare il processo di registrazione per i cittadini dell’UE che vogliono rimanere nel Regno Unito dopo la Brexit, con decisioni sulle richieste di rimanere nel paese ridotte da sei mesi a “pochi giorni”. Il Ministero degli Interni ha promesso che il processo di candidatura sarebbe “breve, semplice e facile da espletare” con una posizione predefinita di accettare piuttosto che rifiutare le domande. I candidati saranno chiamati a provare la propria identità, a non avere condanne , e che vivono attualmente nel Regno Unito. Le risposte saranno quindi confrontate con un database con l’obiettivo di dare la risposta più rapida possibile.

UK esorta l’UE a pubblicare piani per i cittadini britannici che vivono in Europa dopo la Brexit. Sajid Javid, il segretario dell’Home Office, ha dichiarato: “Con questo processo, stiamo raggiungendo il nostro impegno per garantire i diritti dei cittadini dell’UE che sono già in questo paese, contribuendo in tanti modi, stanno lavorando, stanno studiando, o facendo altro. “Vogliamo che rimangano e vogliamo rendere questo processo il più semplice possibile.”

Il processo si aprirà su base graduale entro la fine dell’anno e le applicazioni possono essere fatte online o smartphone, secondo un documento sulla “dichiarazione d’intenti” pubblicato dall’Home Office giovedì. Passaporti e fotografie possono essere pubblicati o scansionati dai proprietari di cellulari Android ma non da iPhone. Le applicazioni costano £ 65 per adulto, con metà prezzo per bambini. Ai cittadini dell’UE verrà rilasciato un numero identificativo, ma non una tessera fisica, che sarà loro richiesto di utilizzare per servizi pubblici come il servizio sanitario nazionale e, eventualmente, il controllo dell’occupazione e degli affitti immobiliari.

Negli ultimi 18 mesi ha subito continue critiche sul suo trattamento dei cittadini dell’UE, il Ministero degli Interni promette di offrire contatti “umani” a chiunque abbia bisogno di aiuto. Gli assistenti sociali saranno basati in biblioteche e le visite a domicilio saranno offerte a persone che sono domiciliate o in assistenza residenziale. I pensionati, le madri casalinghe e gli studenti hanno diritto a uno status regolare senza prova di reddito. I cittadini irlandesi non dovranno presentare domanda, ma dovranno fornire la prova di residenza se hanno coniugi non UE che desiderano rimanere nel Regno Unito.

È stato stimato che il Ministero degli Interni dovrà elaborare fino a 4.500 domande al giorno per passare attraverso 3,2 milioni di domande prima che il programma si chiuda nel giugno 2021. Tuttavia, i numeri potrebbero essere ancora più alti, con l’Home Office che dice che potrebbe esserci qualcosa come “3.2 milioni di domande fino a 3.8 milioni”. I candidati saranno invitati a presentare il passaporto o le carte d’identità insieme a un passaporto o una fotografia digitale e l’Home Office controllerà automaticamente i documenti Revenue and Customs (HMRC) e Department for Work and Pensions (DWP) per dimostrare che sono stati vivere nel Regno Unito.

Le fonti hanno detto che i registri fiscali e dei benefici non erano un’operazione di sorveglianza ma “una delega per la prova della residenza”. Chiunque abbia precedenti penali che comportino una condanna di più di 12 mesi rischia di essere respinto. I controlli sulla banca dati della polizia nazionale e gli elenchi degli osservatori saranno automatici ma i crimini del passato in Europa non saranno automatici.

Se i cittadini dell’UE non desiderano presentare domanda utilizzando il loro numero di assicurazione nazionale e i documenti fiscali, il Ministero degli Interni accetterà altre prove di residenza, comprese le tasse di imposta comunale, le dichiarazioni di affitto o di mutuo e le bollette. “La nostra posizione predefinita sarà quella di concedere lo status”, ha detto Javid alla sottocommissione per la giustizia del Lords UE.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY