Ftse 100 indice: cos’è, come funziona, storia, come fare trading

Cos’è l’indice FTSE 100? come funziona l’indice FTSE 100? Qual è la storia dell’indice FTSE 100? Come fare trading con l’Indice FTSE 100? A cosa serve l’Indice FTSE 100? Cosa significa Indice FTSE? Risponderemo a queste ed altre domande in questo articolo.

Per chi fa trading, conoscere l’indice FTSE 100 non è cosa da poco. Basta cominciare a dire che si tratta di un indice azionario delle 100 società più capitalizzate quotate al London Stock Exchange. L’indice è quotato dal 3 gennaio 1984 con un livello iniziale di 1000. FTSE è l’acronimo di ‘Financial Times Stock Exchange’. L’indice è gestito dal FTSE Group, una società ora indipendente che originariamente era nata come joint venture tra il Financial Times e il London Stock Exchange.

La Borsa di Londra è considerata una delle più importanti del Mondo e ciò avvalora ancora di più l’importanza di questo indice. Ma conosciamolo meglio di seguito.

Sommario

Indice FTSE 100 cosa significa

Cosa significa Indice FTSE 100? Come intuibile, FTSE è un acronimo, stante per Financial Times Stock Exchange. Mentre 100 sta per il numero delle prime cento società più capitalizzate del London Stock Exchange. Esse racchiudono l’80% della capitalizzazione di mercato dell’intera Borsa di Londra.

Si tratta di un Indice in quanto le racchiude tutte esprimendo una unica quotazione.

Indice FTSE 100 a cosa serve

A cosa serve Indice FTSE 100? Esso è un fondamentale indicatore dello stato di salute del mercato londinese. Oltre che ovviamente un importante asset sul quale fare trading.

Il livello dell’indice FTSE 100 interessa la maggior parte delle persone nel Regno Unito anche se non investono direttamente per se stesse: come i detentori di fondi pensione, i cui investimenti sono probabilmente investiti in titoli azionari del Regno Unito, il rendimento dell’indice influenza direttamente il rendimento che riceveranno . L’FTSE 100 è anche un riflesso abbastanza buono degli eventi economici e internazionali. Spesso cadrà in risposta ai mercati che cadono in tutto il mondo.

Indice FTSE 100 come funziona

Come funziona l’Indice FTSE 100? I componenti dell’indice sono stabiliti trimestralmente; le più grandi società dell’indice FTSE 250 sono promosse se la loro capitalizzazione di mercato le colloca tra le prime 90 aziende del FTSE 100. Ad esempio, in un periodo pre-crisi del 2008, alla fine del 2006la soglia per entrare era a 2,9 miliardi di sterline. Al 29 dicembre 2006 le 6 più grandi società che componevano l’indice erano BP, Royal Dutch Shell, HSBC, Vodafone, Royal Bank of Scotland e GlaxoSmithKline, che valevano più di 60 miliardi di sterline ciascuna.

Le società concorrenti devono soddisfare una serie di requisiti stabiliti dal Gruppo FTSE, inclusa la quotazione completa sulla Borsa di Londra con un prezzo in sterline o in euro sul Servizio di trading elettronico di borsa, che soddisfa determinati test di nazionalità, flottante e liquidità. Il trading continuo sul London Stock Exchange inizia alle 08:00 e termina alle 16:30 (quando inizia l’asta di chiusura) e vengono presi i valori di chiusura alle 16:35.

Negli indici FTSE, i corsi azionari sono ponderati in base alla capitalizzazione di mercato, in modo che le società più grandi facciano più differenza rispetto all’indice rispetto alle società più piccole.

Il fattore di rettifica del flottante libero rappresenta la percentuale di tutte le azioni emesse che sono prontamente disponibili per la negoziazione. Il fattore viene quindi arrotondato al multiplo più vicino del 5%. Per trovare la capitalizzazione fluttuante di una società, prima trovare la sua capitalizzazione di mercato (numero di azioni x prezzo delle azioni) quindi moltiplicare per il suo fattore fluttuante. La capitalizzazione a flottante, quindi, non include le scorte limitate, come quelle detenute dagli addetti alle società.

Indice FTSE 100 cos’è

Cos’è indice FTSE 100? L’indice Financial Times Stock Exchange 100, chiamato anche FTSE 100 Index, FTSE 100, FTSE, o, informalmente, il “Footsie”, è un indice azionario delle 100 società quotate alla Borsa di Londra con il più alto mercato capitalizzazione. È considerato un indicatore di prosperità per le imprese regolate dal diritto societario del Regno Unito. L’indice è gestito dal gruppo FTSE, una controllata del London Stock Exchange Group. nata come joint venture tra Financial Times e London Stock Exchange. Viene calcolato in tempo reale e pubblicato ogni secondo quando il mercato è aperto. L’FTSE 100 è composto in gran parte dalle 100 maggiori società qualificate del Regno Unito per valore di mercato completo.

Molte di queste sono aziende focalizzate a livello internazionale, tuttavia, quindi i movimenti dell’indice sono un indicatore abbastanza debole di come l’economia del Regno Unito sta andando e sono significativamente influenzati dai tassi di cambio della Sterlina.

Una migliore indicazione dell’economia britannica è l’indice FTSE 250, in quanto contiene una percentuale minore di società internazionali. Le società FTSE 100 rappresentano circa l’81% dell’intera capitalizzazione di mercato della Borsa di Londra. Anche se l’indice FTSE All-Share è più completo, il FTSE 100 è di gran lunga l’indicatore del mercato azionario del Regno Unito più utilizzato. Altri indici correlati sono l’indice FTSE 250 (che comprende le 250 maggiori società successive al FTSE 100), l’indice FTSE 350 (che è l’aggregazione di FTSE 100 e 250), l’indice FTSE SmallCap e l’indice FEDE Fledgling. FTSE All-Share aggrega FTSE 100, FTSE 250 e FTSE SmallCap.

Indice FTSE 100 società incluse

Quali sono le società incluse nell’indice FTSE 100? Come detto, l’indice è composto da 100 società, ma ci sono 101 elenchi, poiché Royal Dutch Shell ha quotate entrambe le azioni di classe A e B. Le azioni Schroders Non votanti sono state inoltre elencate fino al 1 ° giugno 2012, data di entrata in vigore delle norme più severe del FTSE.

Al momento della scrittura, le società incluse nell’Index sono le seguenti:

  1. 3i III Financial Services
  2. Admiral Group ADM Nonlife Insurance
  3. Anglo American plc AAL Mining
  4. Antofagasta ANTO Mining
  5. Ashtead Group AHT Support Services
  6. Associated British Foods ABF Food Producers
  7. AstraZeneca AZN Pharmaceuticals & Biotechnology
  8. Aviva AV. Life Insurance
  9. BAE Systems BA. Aerospace & Defence
  10. Barclays BARC Banks
  11. Barratt Developments BDEV Household Goods & Home Construction
  12. Berkeley Group Holdings BKG Household Goods & Home Construction
  13. BHP BLT Mining
  14. BP BP. Oil & Gas Producers
  15. British American Tobacco BATS Tobacco
  16. British Land BLND Real Estate Investment Trusts
  17. BT Group BT.A Fixed Line Telecommunications
  18. Bunzl BNZL Support Services
  19. Burberry BRBY Personal Goods
  20. Carnival Corporation & plc CCL Travel & Leisure
  21. Centrica CNA Gas, Water & Multi-utilities
  22. Coca-Cola HBC AG CCH Beverages
  23. Compass Group CPG Support Services
  24. CRH plc CRH Construction & Materials
  25. Croda International CRDA Chemicals
  26. DCC plc DCC Support Services
  27. Diageo DGE Beverages
  28. Direct Line Group DLG Non-life Insurance
  29. easyJet EZJ Travel & Leisure
  30. Evraz EVR Industrial Metals & Mining
  31. Experian EXPN Support Services
  32. Ferguson plc FERG Support Services
  33. Fresnillo plc FRES Mining
  34. GlaxoSmithKline GSK Pharmaceuticals & Biotechnology
  35. Glencore GLEN Mining
  36. GVC Holdings GVC Travel & Leisure
  37. Halma HLMA Electronic & Electrical Equipment
  38. Hargreaves Lansdown HL. Financial Services
  39. HSBC HSBA Banks
  40. Imperial Brands IMB Tobacco
  41. Informa INF Media
  42. InterContinental Hotels Group IHG Travel & Leisure
  43. International Airlines Group IAG Travel & Leisure
  44. Intertek ITRK Support Services
  45. ITV plc ITV Media
  46. Johnson Matthey JMAT Chemicals
  47. Just Eat JE. General Retailers
  48. Kingfisher plc KGF General Retailers
  49. Land Securities LAND Real Estate Investment Trusts
  50. Legal & General LGEN Life Insurance
  51. Lloyds Banking Group LLOY Banks
  52. London Stock Exchange Group LSE Financial Services
  53. Marks & Spencer MKS General Retailers
  54. Melrose Industries MRO Automobiles & Parts
  55. Micro Focus MCRO Software & Computer Services
  56. Mondi MNDI Forestry & Paper
  57. Morrisons MRW Food & Drug Retailers
  58. National Grid plc NG. Gas, Water & Multi-utilities
  59. Next plc NXT General Retailers
  60. NMC Health NMC Health Care Equipment & Services
  61. Ocado OCDO Food & Drug Retailers
  62. Paddy Power Betfair PPB Travel & Leisure
  63. Pearson plc PSON Media
  64. Persimmon plc PSN Household Goods & Home Construction
  65. Prudential plc PRU Life Insurance
  66. Randgold Resources RRS Mining
  67. Reckitt Benckiser RB. Household Goods & Home Construction
  68. RELX Group REL Media
  69. Rentokil Initial RTO Support Services
  70. Rio Tinto Group RIO Mining
  71. Rightmove RMV Media
  72. Rolls-Royce Holdings RR. Aerospace & Defence
  73. Royal Bank of Scotland Group RBS Banks
  74. Royal Dutch Shell RDSA Oil & Gas Producers
  75. Royal Mail RMG Industrial transportation
  76. RSA Insurance Group RSA Nonlife Insurance
  77. Sage Group SGE Software & Computer Services
  78. Sainsbury’s SBRY Food & Drug Retailers
  79. Schroders SDR Financial Services
  80. Scottish Mortgage Investment Trust SMT Equity Investment Instruments
  81. Segro SGRO Real Estate Investment Trusts
  82. Severn Trent SVT Gas, Water & Multi-utilities
  83. Shire plc SHP Pharmaceuticals & Biotechnology
  84. Sky plc SKY Media
  85. Smith & Nephew SN. Health Care Equipment & Services
  86. Smith, D.S. SMDS General Industrials
  87. Smiths Group SMIN General Industrials
  88. Smurfit Kappa SKG General Industrials
  89. SSE plc SSE Electricity
  90. Standard Chartered STAN Banks
  91. Standard Life Aberdeen SLA Financial Services
  92. St. James’s Place plc STJ Life Insurance
  93. Taylor Wimpey TW. Household Goods & Home Construction
  94. Tesco TSCO Food & Drug Retailers
  95. TUI Group TUI Travel & Leisure
  96. Unilever ULVR Personal Goods
  97. United Utilities UU. Gas, Water & Multi-utilities
  98. Vodafone Group VOD Mobile Telecommunications
  99. Whitbread WTB Retail hospitality
  100. WPP plc WPP Media

FTSE 100 come fare trading

Come fare trading con FTSE 100? Il consiglio è di farlo tramite una piattaforma di contrattazione (o Broker) che preveda l’utilizzo di CFD. Per quanto riguarda i CFD, questi fanno riferimento ai future FTSE 100 con scadenza più vicina al giorno di contrattazione. Se per esempio si negozia il 5 marzo, la data di scadenza prossima sarà il 31 marzo. I future FTSE100 hanno infatti scadenza trimestrale (marzo, giugno, settembre, dicembre).

Tramite i CFD è possibile ottenere risultati economici (profitti e perdite) proporzionali alla variazione di prezzo dei future che interviene sul mercato.

Come funziona un CFD? Si tratta di un contratto tra due parti, il trader ed un broker, che esprime la differenza di prezzo di un asset di mercato. Quest’ultima esprime quindi la differenza tra il prezzo di acquisto e di chiusura moltiplicato il numero di azioni specificate nel contratto. Si tratta di un modo di operare che ricalca molto quello che avviene nell’acquisto di azioni.

I prezzi indicati dal broker CFD sono molto simili al prezzo di mercato ed è possibile negoziare CFD ricevendo un addebito di una commissione.

Trading FTSE 100 migliori Broker

Quali sono i migliori Broker per fare trading sull’Indice FTSE 100? Meglio sempre scegliere Broker che abbiano regolare licenza Consob – massima autorità italiana di vigilanza sui mercati finanziari – o della CySEC – massima autorità a livello europeo – in quanto ciò mette a riparo i nostri soldi e i nostri dati sensibili (telefono, e-mail, domicilio, Iban, numero carta) da truffatori malintenzionati.

Oltre a regolare licenza, il Broker deve offrire al trader una serie di servizi:

  • Formazione
  • Conto demo
  • Assistenza clienti
  • Segnali di trading
  • Commissioni e spread favorevoli
  • Grafici chiari
  • Una app ben fatta

A nostro avviso, i Broker che offrono tali servizi sono:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>

FT 30 cos’è

Cos’è FT 30? Il più antico indice continuo nel Regno Unito è l’FT 30, noto anche come Financial Times Index o FT Ordinary Index (FTOI). È stato fondato nel 1935 e oggi è in gran parte obsoleto a causa della sua ridondanza. È simile al Dow Jones Industrial Average, e le società quotate provengono dai settori industriale e commerciale. Le società del settore finanziario e le azioni governative sono escluse. Dei componenti originali, quattro sono attualmente nel FTSE 100: Guest Keen & Nettlefolds (GKN), Tate & Lyle, Imperial Tobacco and Rolls-Royce. anche se la Rolls-Royce non è stata quotata continuamente e Imperial Tobacco è stata una sussidiaria di Hanson per un certo numero di anni.

ICI è stata rimossa quando è stata rilevata da Akzo Nobel nel gennaio 2008. Due delle società originali FT 30 sono ancora in tale indice: GKN e Tate & Lyle (l’appartenenza non è strettamente basata sulla capitalizzazione di mercato, quindi questo non significa che siano necessariamente tra le prime trenta società nel FTSE 100). Il miglior esecutore della formazione originale è stato Imperial Tobacco.

FTSE altri indici

Quali sono gli altri indici di FTSE? Il FTSE, o FTSE Group, è una società, simile a Standard & Poor’s, specializzata nel calcolo dell’indice. Mentre il FTSE non fa parte di nessuna borsa, i comproprietari sono la London Stock Exchange (LSE) e The Financial Times. FTSE è l’acronimo di Financial Times and Stock Exchange.

L’indice più conosciuto, tra i tanti di FTSE, è il FTSE 100, che è composto da titoli blue-chip quotati sulla LSE.

Tra gli operatori commerciali, le iniziali FTSE sono sinonimi dell’indice FTSE 100 o FTSE 100, ma FTSE ha un certo numero di indici e serie di indici.

C’è un numero prolifico di indici collegati al gruppo FTSE. Altri indici gestiti dal Gruppo FTSE comprendono i cosiddetti indici etici come l’indice FTSE4Good Global, che si concentra sulla responsabilità aziendale. Gli indici più popolari del gruppo FTSE, oltre a FTSE 100, sono FTSE 250, FTSE 350 e FTSE All-Share.

FTSE4Good Global

FTSE4Good Index Series è un insieme di indici ponderati per la capitalizzazione di mercato gestiti dal Gruppo FTSE (Financial Times Stock Exchange) per misurare le prestazioni delle società che soddisfano gli standard di responsabilità aziendale globalmente riconosciuti. La serie di indici FTSE4Good è progettata per fornire visibilità alle aziende che gestiscono i loro rischi sociali e ambientali, aiutando al tempo stesso gli investitori “etici” o socialmente consapevoli a evitare le società che non lo fanno.

Lanciata nel 2001, la serie di indici FTSE4Good è utile per gli investitori ESG (Environmental, Social and Governance) per il benchmarking e l’identificazione di singole società che aderiscono alle pratiche aziendali desiderate. Per essere inclusi negli indici FTSE4Good, le aziende devono, ad esempio, sostenere i diritti umani, avere buoni rapporti con le varie parti interessate, fare progressi per diventare sostenibili dal punto di vista ambientale, assicurare buoni standard di lavoro non solo per la propria azienda ma per le aziende che li forniscono come bene, e combattere la corruzione e la corruzione. Un comitato indipendente di esperti, in consultazione con le ONG (Organizzazioni non governative), accademici, enti governativi e investitori, sviluppa i criteri e aggiorna e rivede regolarmente la conformità ai loro standard ESG.

Le società escluse automaticamente dalle serie di indici sono le società del tabacco, i produttori di sistemi di armi nucleari, i produttori di sistemi completi di armi, le società di servizi impegnate nella produzione di elettricità dal nucleare e le imprese coinvolte nell’estrazione o nella lavorazione dell’uranio.

Le compagnie petrolifere e del gas non vengono liquidate a priori; invece, sono valutati in base ai loro sforzi per ridurre la produzione di combustibili fossili e far evolvere il loro business in operazioni più rispettose dell’ambiente. FTSE4 Good Index Series comprende sei indici di riferimento che coprono i principali mercati sviluppati, inclusi Stati Uniti, Giappone, Regno Unito, Australia e Unione Europea.

Inoltre, la serie comprende cinque indici negoziabili per gli investitori che desiderano un’esposizione immediata ed economica alle società ESG, in quanto sono colloquialmente noti.

Nel 2011 il comitato ha preso la decisione di includere Nestlé nella commercializzazione responsabile dei sostituti del latte materno dopo aver accertato che la società svizzera di prodotti alimentari e bevande soddisfaceva determinati criteri rigorosi. Dopo l’ultima revisione nel 2017 da parte del comitato, Nestlé ha mantenuto la sua inclusione nella serie di indici. Questo è uno status di cui la società è orgogliosa, e serve sia ai consumatori sia agli investitori che la società può essere considerata, almeno agli occhi del gruppo FTSE, offrire la sua formula di latte alle madri e ai loro bambini in un modo responsabile.

FTSE 250

L’indice FTSE 250 (/ fʊtsiː / FUUT-see) è un indice ponderato per la capitalizzazione costituito dalla 101a alla 350a più grande società quotata alla Borsa di Londra. Le promozioni e le promozioni per e dall’indice si verificano trimestralmente a marzo, giugno, settembre e dicembre. L’Indice è calcolato in tempo reale e pubblicato ogni minuto. Gli indici correlati sono l’Indice FTSE 100 (che elenca le 100 maggiori società), l’Indice FTSE 350 (che combina FTSE 100 e 250), l’Indice FTSE SmallCap e il FTSE Indice All-Share (aggregazione dell’indice FTSE 100, dell’indice FTSE 250 e dell’indice FTSE SmallCap). Un gran numero di società all’interno dell’indice sono fondi d’investimento. Al 30 settembre 2008, la capitalizzazione di mercato netta dell’indice FTSE 250 era di £ 161 miliardi (o il 13 per cento dell’indice FTSE 100).

Al momento della scrittura, le società che la compongono sono:

  1. 3i Infrastructure
  2. 888 Holdings
  3. AA
  4. Aberforth Smaller Companies Trust
  5. Aggreko
  6. Alfa Financial Software
  7. Alliance Trust
  8. Ascential
  9. Ashmore Group
  10. Assura
  11. Auto Trader Group
  12. Aveva
  13. Babcock International
  14. Baillie Gifford Japan Trust
  15. Bakkavör
  16. Balfour Beatty
  17. Bankers Investment Trust
  18. Barr, A.G.
  19. BBA Aviation
  20. BCA Marketplace
  21. Bank of Georgia
  22. Beazley Group
  23. Bellway
  24. Big Yellow Group
  25. B & M European Retail Value
  26. Bodycote
  27. Bovis Homes Group
  28. Brewin Dolphin Holdings
  29. British Empire Trust
  30. Britvic
  31. BTG
  32. Cairn Energy
  33. Caledonia Investments
  34. Capita
  35. Capital & Counties Properties
  36. Card Factory
  37. Centamin
  38. Charter Court Financial Services
  39. Cineworld
  40. City of London Investment Trust
  41. Clarkson
  42. Close Brothers Group
  43. CLS Holdings
  44. Coats
  45. Cobham
  46. Computacenter
  47. ContourGlobal
  48. ConvaTec
  49. Countryside Properties
  50. Cranswick
  51. Crest Nicholson
  52. CYBG
  53. Daejan Holdings
  54. Dairy Crest
  55. Dechra Pharmaceuticals
  56. Derwent London
  57. Diploma
  58. Dixons Carphone
  59. Domino’s Pizza
  60. Drax Group
  61. Dunelm Group
  62. Edinburgh Dragon Trust
  63. Edinburgh Investment Trust
  64. Electrocomponents
  65. Elementis
  66. Energean Oil & Gas
  67. Entertainment One
  68. Equiniti
  69. Essentra
  70. Esure
  71. Euromoney Institutional Investor
  72. F&C Commercial Property Trust
  73. F&C Global Smaller Companies
  74. FDM Group
  75. Ferrexpo
  76. Fidelity China Special Situations
  77. Fidelity European Values
  78. Fidelity Special Values
  79. Fidessa Group
  80. Finsbury Growth & Income Trust
  81. FirstGroup
  82. Fisher, James & Sons
  83. Foreign & Colonial Investment Trust
  84. G4S
  85. Galliford Try
  86. Games Workshop
  87. GCP Infrastructure Investments
  88. Genesis Emerging Markets Fund
  89. Genus
  90. Go-Ahead Group
  91. Grafton Group
  92. Grainger
  93. Great Portland Estates
  94. Greencoat UK Wind
  95. Greencore
  96. Greene King
  97. Greggs
  98. Halfords Group
  99. Hammerson
  100. HarbourVest Global Private Equity
  101. Hastings Group
  102. Hays
  103. Herald Investment Trust
  104. HICL Infrastructure Company
  105. Hikma Pharmaceuticals
  106. Hill & Smith
  107. Hilton Food Group
  108. Hiscox
  109. Hochschild Mining
  110. Homeserve
  111. Howden Joinery
  112. Hunting
  113. Ibstock
  114. IG Group Holdings
  115. IMI
  116. Inchcape
  117. Indivior
  118. Inmarsat
  119. IntegraFin Holdings
  120. Intermediate Capital Group
  121. International Public Partnerships
  122. Intu Properties
  123. Investec
  124. IP Group
  125. IWG
  126. Jardine Lloyd Thompson
  127. JD Sports
  128. John Laing Group
  129. John Laing Infrastructure Fund
  130. JPMorgan American Investment Trust
  131. JPMorgan Emerging Markets Investment Trust
  132. JPMorgan Indian Investment Trust
  133. JPMorgan Japanese Investment Trust
  134. Jupiter European Opportunities Trust
  135. Jupiter Fund Management
  136. Just Group
  137. KAZ Minerals
  138. Kier Group
  139. Lancashire Holdings
  140. LondonMetric Property
  141. Man Group
  142. Marshalls
  143. McCarthy & Stone
  144. Mediclinic International
  145. Meggitt
  146. Mercantile Investment Trust
  147. Merlin Entertainments
  148. Metro Bank
  149. Millennium & Copthorne Hotels
  150. Mitchells & Butlers
  151. Moneysupermarket.com Group
  152. Monks Investment Trust
  153. Morgan Advanced Materials
  154. Murray International Trust
  155. National Express Group
  156. NB Global
  157. NewRiver
  158. NEX Group
  159. OneSavings Bank
  160. On the Beach
  161. PageGroup
  162. Pantheon International
  163. Paragon Banking Group
  164. Pennon Group
  165. Perpetual Income & Growth Investment Trust
  166. Pershing Square Holdings
  167. Personal Assets Trust
  168. Petrofac
  169. Phoenix Group Holdings
  170. Playtech
  171. Polar Capital Technology Trust
  172. Polymetal International
  173. Polypipe
  174. Premier Oil
  175. Primary Health Properties
  176. Provident Financial
  177. PZ Cussons
  178. QinetiQ
  179. Quilter
  180. Rank Group
  181. Rathbone Brothers
  182. RDI REIT
  183. Redrow
  184. Renewables Infrastructure Group
  185. Renewi
  186. Renishaw
  187. RHI Magnesita
  188. RIT Capital Partners
  189. Riverstone Energy
  190. Rotork
  191. RPC Group
  192. Safestore
  193. Saga
  194. Sanne Group
  195. Savills
  196. Schroder AsiaPacific Fund
  197. Scottish Investment Trust
  198. Senior
  199. Sequoia Economic Infrastructure Income Fund
  200. Serco
  201. Shaftesbury
  202. SIG plc
  203. Sirius Minerals
  204. Softcat
  205. Sophos
  206. Spectris
  207. Spirax-Sarco Engineering
  208. Spire Healthcare
  209. Sports Direct
  210. SSP Group
  211. Stagecoach Group
  212. St. Modwen Properties
  213. Stobart
  214. Superdry
  215. Syncona
  216. Synthomer
  217. TalkTalk Group
  218. Tate & Lyle
  219. TBC Bank
  220. Ted Baker
  221. Telecom Plus
  222. Temple Bar Investment Trust
  223. Templeton Emerging Markets Investment Trust
  224. Thomas Cook Group
  225. TI Fluid Systems
  226. TP ICAP
  227. Travis Perkins
  228. Tritax Big Box REIT
  229. TR Property Investment Trust (two listings, both ordinary & sigma shares)
  230. Tullow Oil
  231. UDG Healthcare
  232. UK Commercial Property Trust
  233. Ultra Electronics Holdings
  234. Unite Group
  235. Vedanta Resources
  236. Vesuvius
  237. Victrex
  238. Vietnam Enterprise Investments
  239. VinaCapital Vietnam Opportunity Fund
  240. Virgin Money
  241. Weir Group
  242. Wetherspoon (J D)
  243. W H Smith
  244. William Hill
  245. Witan Investment Trust
  246. Wizz Air
  247. Wood Group
  248. Workspace Group
  249. Worldwide Healthcare Trust
  250. ZPG

FTSE 350

L’indice FTSE 350 è un indice del mercato azionario ponderato per la capitalizzazione di mercato che comprende le più grandi 350 società per capitalizzazione che hanno la loro quotazione primaria alla Borsa di Londra. Si tratta di una combinazione dell’indice FTSE 100 delle 100 maggiori società e dell’indice FTSE 250 della 250 più prossime ad esse.

L’indice è gestito da FTSE Russell, una controllata del London Stock Exchange Group.

L’FTSE 350 non è molto seguito. I termini “FTSE 350” o “FTSE 350 società” sono, tuttavia, utili per riferirsi a grandi società quotate britanniche quando si desidera includere società al di fuori dei primi 100.

FTSE All-Share

L’Indice FTSE All-Share, originariamente noto come FTSE Actuaries All Share Index, è un indice ponderato per la capitalizzazione, composto da circa 600 delle oltre 2.000 società quotate alla Borsa di Londra. Al 29 dicembre 2017 i componenti di questo indice ammontavano a 641 società (fonte FTSE Russell All-Share Index fact sheet). Mira a rappresentare almeno il 98% del capitale totale di tutte le società del Regno Unito che si qualificano come idonee all’inclusione.

La data di base dell’indice è il 10 aprile 1962 con un livello base di 100. Per qualificarsi, le società devono avere una quotazione completa sulla Borsa di Londra con un prezzo in sterline o in euro su SETS o SETSmm o una quotazione stabile in SEAQ o SEATS, e deve soddisfare una serie di altri requisiti di idoneità. FTSE All-Share è l’aggregazione dell’indice FTSE 100, dell’indice FTSE 250 e dell’indice FTSE SmallCap. L’indice è gestito da FTSE Russell, una controllata del London Stock Exchange Group.

London Stock Exchange cos’è

La London Stock Exchange (conosciuta anche con l’acronimo LSE) è una borsa situata nella città di Londra, in Inghilterra. A partire da dicembre 2014, la Borsa aveva una capitalizzazione di mercato di 6,06 miliardi di USD, rendendola la terza più grande borsa del mondo con questa misurazione (la più grande in Europa prima di Euronext). La Borsa è stata fondata nel 1801 e la sua sede attuale si trova in piazza Paternoster vicino alla cattedrale di St Paul nella città di Londra. La Borsa fa parte del London Stock Exchange Group. London Stock Exchange è una delle borse più vecchie del mondo e si può risalire alla sua storia andando indietro di oltre 300 anni.

Il London Stock Exchange Group è stato creato nell’ottobre 2007 quando la Borsa di Londra si è fusa con Borsa Italiana.

Il Royal Exchange era stato fondato dal finanziere inglese Thomas Gresham sul modello della Borsa di Anversa, come borsa valori. Fu aperta da Elisabetta I d’Inghilterra nel 1571. Nel corso del 17 ° secolo, gli agenti di cambio non furono ammessi nella Borsa Reale a causa dei loro modi rudi. Dovevano operare da altri stabilimenti nelle vicinanze, in particolare da Jonathan’s Coffee-House.

A quel caffè, un broker di nome John Casting iniziò a elencare i prezzi di alcune materie prime, come sale, carbone e carta, e i tassi di cambio nel 1698. In origine, questo non era un elenco giornaliero e fu pubblicato solo pochi giorni di la settimana. Questo elenco e attività sono stati successivamente spostati nella caffetteria di Garraway. Le aste pubbliche durante questo periodo furono condotte per la durata che una lunghezza della candela di sego poteva bruciare; queste erano conosciute come aste “by inch of candle”.

Con la crescita delle azioni, con l’arrivo di nuove società per la raccolta di capitali, la corte reale ha anche raccolto alcuni soldi. Queste sono le prime prove del commercio organizzato di titoli negoziabili a Londra.

LEAVE A REPLY