Forex: Euro si rafforza su Dollaro. Prezzi e stime

L’Euro si rafforza sul dollaro nelle ultime sedute forex, con il cambio che rivede quota 1,16. Il mercato ritiene possibile la fine del rally del biglietto verde a seguito dall’acuirsi delle tensioni commerciali tra gli Usa e la Cina. Non tutti gli analisti sono però d’accordo su un simile scenario.

Euro in recupero sul dollaro

Negli ultimi mesi la questione sui dazi commerciali dell’amministrazione Trump e la politica restrittiva della Federal Reserve hanno sostenuto le quotazioni del dollaro, il cui valore si è apprezzato nei confronti delle principali valute.

In previsione però di nuovi interventi al rialzo dei tassi Usa programmati dalla stessa Fed entro il 2019, una parte degli investitori sarebbe indecisa se “scommettere” ancora sulla divisa americana.

Diversi infatti gli analisti che ritengono la corsa rialzista del biglietto verde oramai giunta al capolinea, salvo inattesi cambi di strategie della banca centrale statunitense.

Una serie di fattori che spingono il cambio euro dollaro nuovamente al di sopra della soglia di 1,16 mentre si registra simultaneamente la flessione del cross dollaro/yen a quota 111.

Da segnalare anche il rialzo del rapporto tra euro e sterlina ai massimi delle ultime due settimane, a 0,8951.

Dollaro previsioni

Non tutti sono d’accordo sulla fine del rally del dollaro dopo che la stessa valuta ha raggiunto i livelli massimi nell’ultimo anno.

È quanto sostengono gli esperti di Swissquote, mettendo in risalto che il principale fattore di forza del biglietto verde proviene dalla debolezza delle altre principali valute.

Sterlina in difficoltà a causa della Brexit, lo Yuan preso di mira da Donald Trump, un Euro non ancora così stabile tanto da non convincere appieno gli investitori in un suo recupero.

Il dollaro Usa ancora oggi domina il mercato delle valute ed il suo trend al rialzo non mostra attualmente alcun elemento che possa far ritenere sia destinato a terminare nel breve.
È quanto sottolineato dagli esperti della banca elvetica.

Jamie Dimon, Ceo di JPMorgan Chase, di recente si è detto anche lui ottimista sul dollaro, evidenziando proprio la debolezza delle altre principali valute.

Al momento la coppia EUR/USD viene scambiata in rialzo a 1,1615 dopo aver toccato i suoi massimi di giornata a 1,1701 nel corso della sessione Usa.


L’Euro guadagna anche nei confronti della Sterlina Inglese, in progresso dello 0,4 per cento a 0.8963, e sullo Yen Giapponese, in crescita dello 0,36 per cento a 129,16.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY