Fondo Cometa: anticipo, riscatto, tutto ciò che occorre sapere

Trattasi di un fondo pensione per i metalmeccanici: vediamo come funziona, come aderire, quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Da oltre un ventennio ormai, quello delle pensioni è diventato un tasto dolente. A partire dagli anni ’90, infatti, i governi susseguitisi hanno cercato continuamente di cambiare il sistema, giacché con l’ingresso nell’Unione europea si è constato che esso fosse insostenibile. La prima radicale riforma è stata quella che porta il nome di Lamberto Dini, entrata in vigore nel 1995. L’ultima è la riforma che porta il nome di Elsa Fornero, del 2012, passata negativamente alla storia soprattutto per la questione esodati.

Cos’è il Fondo Cometa? Conviene? E come funziona?

In questa sede vogliamo darvi qualche delucidazione in merito al Fondo Cometa, considerato tra i più importanti fondi pensione italiani, riservato esclusivamente a quanti hanno un contratto di lavoro subordinato metalmeccanico.

fondo cometa
Una pubblicità del Fondo Cometa

Cos’è il Fondo Cometa

Il Fondo Cometa rientra nella categoria dei fondi pensione cosiddetti chiusi (o negoziali), chiamati così giacché nascono da accordi collettivi specifici tra lavoratori e datori di lavoro ed hanno lo scopo di garantire un tipo di pensione integrativa a quella prevista ordinariamente dall’Inps. Proprio perché quest’ultima non è più cospicua come un tempo.

Come tutte le pensioni integrative, anche il Fondo Cometa si basa su un’adesione spontanea del lavoratore, nonché su una contribuzione definita e a capitalizzazione individuale. Cosa vuol dire ciò? Che la mole dei contributi da versare sul fondo sono determinati dalla succitata contrattazione collettiva e che ogni aderente gode di una posizione individuale.

Meccanismo di contribuzione, e il Rendimento del Fondo Cometa

Una volta che si è deciso di aderire al Fondo Cometa, sarà conferito allo stesso il proprio Tfr in due percentuali diverse: tra il 40% e il 100% qualora il lavoro sia antecedente al 28/04/1993, altrimenti il 100%. Inoltre, oltre al Trattamento di fine rapporto, il dipendente può scegliere anche di versare un contributo ulteriore sottraendolo dalla propria busta paga. Ancora, se il contributo del lavoratore risulta pari o anche  superiore alla percentuale minima fissata tra le parti (stabilita all’1,2%), il lavoratore ha diritto anche al conferimento di un contributo da parte del datore di lavoro.

fondo cometa
Un altro slogan del Fondo Cometa

Fondo Cometa: vantaggi e svantaggi

Dopo aver visto cos’è il Fondo Cometa e come viene erogato da parte del lavoratore, passiamo all’analisi dei vantaggi e degli svantaggi scaturiti dalla sua adesione. Quanto ai primi, senza dubbio vi rientrano i benefici fiscali: infatti, i contributi versati in questa pensione integrativa possono essere dedotti fino ad un massimo di 5.164,57 euro. Inoltre, vantaggiosi sono i costi accollati al lavoratore rispetto ad altre pensioni integrative, nonché il fatto che il lavoratore ha il diritto di chiedere al proprio datore un contributo (se si verificano le condizioni succitate). Aspetto quest’ultimo assente negli altri fondi pensione esistenti sul mercato.

Ma il Fondo Cometa ha anche degli svantaggi. In primis, i rendimenti sono molto ridotti, pertanto sono sconsigliati per chi spera in forme di reddito cospicue. Altro aspetto da non sottovalutare è il fatto che i contributi versati vengono congelati fino a quando non si matureranno i requisiti per la pensione. Certo, il lavoratore può chiedere un importo in anticipo, ma solo in casi particolari alquanto delicati, altrimenti è molto difficile vedersi erogare il proprio capitale. Pertanto, prima di aderire, bisogna valutare bene quali siano le proprie effettive esigenze e ambizioni.

Telefono del Fondo Cometa

Il contatto telefonico del Fondo Cometa è reperibile nella Pagina Contatti di FondoCometa: il call center risponde al numero di telefono 02.255361 ed è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 18.00.