Fitch conferma Italia su Tripla B, causa l’alto debito pubblico

Il rating del debito sovrano dell’Italia è rimasto invariato a due tacche al di sopra della spazzatura da parte di Fitch Ratings. Che ha messo in guardia contro un livello estremamente elevato di indebitamento delle amministrazioni pubbliche e l’assenza di aggiustamenti strutturali di bilancio continua a rappresentare un rischio.

Il livello è stato confermato a BBB, mentre l’outlook è stato mantenuto negativo.

“La crescita del PIL si è arrestata, mentre l’incertezza della politica interna e la domanda esterna più debole hanno trascinato gli investimenti, mentre la crescita dei consumi privati ha perso slancio”, ha affermato Fitch nel suo rapporto. “Rimane un grado relativamente elevato di incertezza sulle previsioni fiscali oltre il 2019, legate alle dinamiche politiche”.

La decisione di Fitch di mantenere il rating di due gradini sopra il non investment grade fornirà un piccolo sollievo all’Italia, che ha cercato di rimbalzare da una recessione iniziata alla fine dello scorso anno. Il governo giallo-verde italiano ha promesso di portare avanti i suoi espansivi piani di budget per stimolare la crescita.

Il primo ministro Giuseppe Conte ha dichiarato in un comunicato che l’azione di Fitch “ha confermato la solidità dell’economia del nostro paese, che come previsto è il rallentamento economico che sta colpendo tutta l’Europa continentale”.

Le obbligazioni italiane hanno sofferto dopo l’entrata in carica dell’amministrazione lo scorso giugno. I costi di finanziamento del paese sono aumentati di mesi prima di un accordo sul bilancio del 2019 tra il governo di Conte e la Commissione europea.

La Commissione prevede che l’economia italiana crescerà dello 0,2% quest’anno, il ritmo più lento nell’area dell’euro a 19 nazioni.

Fitch ha detto che le differenze politiche tra i partner italiani della coalizione, il movimento populista Five Star e la Lega di destra, “e l’attuale assenza di un’agenda politica ben definita”, contribuiscono all’incertezza degli investitori.

L’Italia ha il più alto rapporto debito / produzione nella regione dell’euro dopo la Grecia. Il carico dell’Italia è salito lo scorso anno al 131,5%, secondo i calcoli di Bloomberg basati sui dati della Banca d’Italia. Fitch vede un aumento del debito delle amministrazioni pubbliche al 132,3% del PIL nel 2020 dal 131,7% nel 2018.

Fitch prevede una crescita del PIL dello 0,3 percento nel 2019, in calo dallo 0,8 percento del 2018, con una crescita degli investimenti che scende allo 0,4 percento dal 3,8 percento dell’anno scorso. Si aspetta un aumento del disavanzo delle amministrazioni pubbliche al 2,3% quest’anno dall’1,9% del PIL nel 2018.

A ottobre, Moody’s Investors Service ha declassato l’Italia a Baa3 o una tacca sopra a non investment grade, fissando le prospettive per l’affidabilità creditizia della nazione a “stabile”. Nello stesso mese, S & P Global Ratings ha fatto una mossa meno drastica mantenendo il voto BBB , due livelli al di sopra della posta indesiderata, mentre si riduce l’outlook a “negativo”.

Moody’s dovrebbe rivedere l’Italia il 15 marzo e S & P Global Ratings il 26 aprile.

Il governo rispetterà una scadenza del 10 aprile per l’approvazione del piano di bilancio, comprese le previsioni e gli obiettivi aggiornati per l’economia e il finanziamento pubblico, ha detto mercoledì il ministro delle finanze Giovanni Tria ai giornalisti a Roma. Tria attualmente non vede la necessità di un aggiustamento di bilancio per riflettere il peggioramento delle prospettive economiche.

Fitch chi è

Fitch Ratings Inc. è una delle “tre grandi agenzie di rating del credito”, le altre due sono Moody’s e Standard & Poor’s. È una delle tre organizzazioni di rating statistico riconosciute a livello nazionale (NRSRO) designate dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti nel 1975.

Fitch Ratings ha sede a New York, negli Stati Uniti. Hearst possiede il 100 percento della società dopo l’acquisizione di un ulteriore 20 percento per $ 2,8 miliardi il 12 aprile 2018. Hearst aveva posseduto l’80 percento della società dopo aver aumentato la sua quota di proprietà del 30 percento il 12 dicembre 2014, in una transazione del valore di $ 1,965 miliardi. La precedente partecipazione azionaria di Hearst era del 50% a seguito di espansioni su un’acquisizione originale nel 2006.

Hearst aveva acquisito congiuntamente Fitch con FIMALAC SA, che deteneva il 20 percento della società fino alla transazione del 2018. Fitch Ratings e Fitch Solutions fanno parte del gruppo Fitch.

L’azienda è stata fondata da John Knowles Fitch il 24 dicembre 1914 a New York come Fitch Publishing Company. Nel 1989, la compagnia fu acquistata da un gruppo che includeva Robert Van Kampen. Nel 1997, Fitch è stata acquisita da FIMALAC ed è stata fusa con la società londinese IBCA Limited, una filiale di FIMALAC.

Nel 2000 Fitch ha acquisito Duff & Phelps Credit Rating Co. (aprile) e Thomson Financial BankWatch (dicembre) con sede a Chicago.

Fitch Ratings è il più piccolo tra i “tre grandi” NRSRO, coprendo una quota più limitata del mercato rispetto a S & P e Moody’s, sebbene sia cresciuto con acquisizioni e si posizioni spesso come un “tie-breaker” quando le altre due agenzie hanno rating simile, ma non uguale, in scala.

Nel settembre 2011, Fitch Group ha annunciato la vendita di Algorithmics (software di analisi del rischio) a IBM per $ 387 milioni. L’accordo è stato chiuso il 21 ottobre 2011.

Cosa significa BBB di Fitch

I rating di credito a lungo termine di Fitch Ratings sono assegnati su una scala alfabetica da “AAA” a “D”, introdotti per la prima volta nel 1924 e successivamente adottati e concessi in licenza da S & P. (Anche Moody’s usa una scala simile, ma nomina le categorie in modo diverso.)

Come S & P, anche Fitch usa modificatori +/- intermedi per ogni categoria tra AA e CCC (ad esempio, AA +, AA, AA-, A +, A, A-, BBB +, BBB, BBB-, ecc.).

Grado d’investimento

  • AAA: le migliori aziende di qualità, affidabili e stabili
  • AA: società di qualità, un rischio leggermente più elevato di AAA
  • A: la situazione economica può influenzare la finanza
  • BBB: aziende di classe media, che al momento sono soddisfacenti

Non-investment grade

  • BB: più incline ai cambiamenti nell’economia
  • B: la situazione finanziaria varia notevolmente
  • CCC: attualmente vulnerabili e dipendenti da condizioni economiche favorevoli per far fronte ai propri impegni
  • CC: legami altamente vulnerabili e molto speculativi
  • C: molto vulnerabile, forse in bancarotta o in arretrato ma continua a pagare sugli obblighi
  • D: è inadempiente sugli obblighi e Fitch crede che in genere sarà inadempiente sulla maggior parte o tutti gli obblighi
  • NR: non valutato pubblicamente

LEAVE A REPLY