Finanziamenti online della Regione Lombardia: come richiederli

In questa sede vi illustreremo come accedere ai finanziamenti messi in campo nella regione lombarda

Sebbene fossero previsti fin dalla nascita della Costituzione, avvenuta come noto nel 1976, le Regioni sono entrate in vigore ed in funzione a tutti gli effetti dal 1970. Rappresentano, assieme ad altri enti locali quali comuni, province, città metropolitane, nonché allo stato centrale stesso, uno dei cinque fattori che costituiscono Repubblica Italiana. Ogni Regione è dotata di un proprio statuto, propri poteri e funzioni, stabiliti dall’art. 114, II comma della Costituzione. Negli anni si è spinto sempre più verso il cosiddetto federalismo, che ha dato a questi enti sempre maggiore autonomia decisionale. Oggi in Italia abbiamo venti regioni, di cui cinque dotate di uno statuto speciale che dà loro maggiore autonomia amministrativa; e una di queste, il Trentino-Alto Adige, vanta anche le uniche due province a loro volta amministrativamente autonome: Trento e Bolzano. Dato che ogni Regione ha la funzione di erogare finanziamenti per varie categorie di persone, oggi vi parleremo delle opportunità offerte da una delle regioni più popolate, ricche ed efficienti d’Italia: la Lombardia. Pertanto, vi presenteremo i finanziamenti online della Regione Lombardia e come poterne usufruire.

Finanziamenti online della Regione Lombardia: chi può beneficiarne

finanziamenti online della regione lombardia
L’entrata della Regione Lombardia

Come per tutte le Regioni, anche per la Lombardia sono previsti finanziamenti rivolti a soggetti diversi, con diverse finalità. Si pensi ai sostegni socioeconomici per le categorie sociali disagiate, al sostegno per lo sviluppo imprenditoriale, ai finanziamenti per l’ottimizzazione energetica delle strutture (per renderle in parole povere più ecosostenibili), allo sviluppo infrastrutturale. Un progetto molto importante bandito in questi anni è stato il Progetto Saturno, pensato per le imprese, promosso da Regione Lombardia, Camere di Commercio lombarde e Unioncamere Lombardia. Grazie a questo progetto sono stati stanziati oltre tredici milioni di euro di contributi al fine di creare nuove imprese sul territorio lombardo. A beneficiarne 7.666 soggetti, di cui sette su dieci tra Milano, Brescia, Bergamo e Varese. Spiccano poi le loro caratteristiche, per genere ed età: il 41% dei beneficiari ha tra i 31 e i 40 anni, il 7% supera i 50, prevalgono poi leggermente le donne (51%) sugli uomini. Dunque, è stato molto utile per i giovani e per le donne, in genere soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro.

Finanziamenti online della Regione Lombardia: dove consultarli

Le Regioni, come vi abbiamo già illustrato precedentemente, fungono da mediatrici tra l’Unione europea e gli attori locali, al fine di finanziare i progetti da essi presentati tramite i fondi strutturali europei. Bandendo degli appositi bandi. Veniamo ora ai siti dove poter consultare i bandi. Sul sito ufficiale della Regione Lombardia, nella sezione dedicata alle opportunità per giovani ed imprese. Poi ci sono le Camere di commercio, che a loro volta hanno dei siti dove guidano alla ricerca di finanziamenti. Si pensi alla Camera di Commercio di Milano, quella dunque del capoluogo di Regione; alla Camera di Commercio di Brescia, città ivi vicina; alla Camera di Commercio di Como, città che presenta anche un’importante vocazione turistica (per l’omonimo lago); alla quella  di Mantova, quest’anno capitale della Cultura; alla Camera di Commercio di Varese, a quella di Lodi, di Lecco, di Cremona, capitale dei violini, ed infine, alla Camera di Commercio di Bergamo. Molto utile è anche il sito di Unioncamere Lombardia, il quale riunisce tutte le camere di commercio regionali lombarde.