Federal Reserve: Poteri e Sistema

federal-reserve

Ben Bernanke ha presieduto l’ultima seduta della Federal Reserve: una sessione che è servita a far luce sulle strategie di tapering, e che è altresì servita per lasciare spazio alla donna che succederà al banchiere americano, Janet Yellen. Ma cosa è la Federal Reserve, e quali sono le sue funzioni?

La Federal Reserve è la Banca centrale degli Stati Uniti d’America e, pur con qualche evidente divergenza, può essere avvicinata alla struttura che ricopre la Banca centrale europea nel vecchio Continente.

Formalmente, la Fed è una agenzia pubblica indipendente dal governo statunitense, le cui decisioni non sono completamente autonome, e non sono ratificate da alcun organo di governo o di parlamento. Il sistema Fed è costituito da una agenzia governativa centrale (il Board of governors, che si riunisce a Washington ed è composto da 7 governatori nominati dal presidente degli Stati Uniti), da 12 governatori regionali, dal Federal Open Market Committee (FOMC), da alcune banche private che sottoscrivono azioni non trasferibili delle banche regionali, e diversi consigli consultivi.

Sia il consiglio centrale che le banche regionali hanno responsabilità particolarmente importanti nel comparto della vigilanza sugli intermediari e sulle loro attività, sull’offerta di servizi bancari e sulle decisioni monetarie. Tra le principali responsabilità vi è quella fondamentale per poter orientare i tassi di interesse sui mercati monetari e finanziari, rappresentata dalla possibilità di poter definire le operazioni di mercato aperto.

Su un piano prettamente storico, si tenga conto che il sistema della Federal Reserve non è sempre stato in grado di caratterizzare la politica monetaria degli Stati Uniti. La Fed è infatti nata solamente nel 1913 per volere del Congresso degli Stati Uniti, per poter rendere più stabile e sicuro il sistema finanzio e monetario della nazione. Quel che molti non sanno è che la prima Banca centrale risale addirittura al 1791 e che, 25 anni dopo, fu sostituita da una ulteriore forma di Banca centrale, rimasta in vita fino al 1836.

Tra il 1836 e il 1913 vi è stato il c.d. “free banking“, un periodo regolamentato parzialmente a livello locale dalle istituzioni monetarie dei vari Stati. Il passaggio dal free banking e al sistema della Banca centrale è stato determinato da eventi di particolare gravità, come le crisi bancarie riscontrate tra il 1870 e il 1910, e dalla volontà di esercitare una maggiore equità tra le banche della east coast (più influenti) e quelle del resto del Paese.

Responsabilità: Tutti gli autori, i collaboratori e i redattori degli articoli pubblicati su webeconomia.it esprimono opinioni personali. Tutte le assunzioni e le conclusioni fatte nei post ed ulteriori analisi di approfondimenti sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime, indici) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e/o raccomandazioni all'investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di investimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali.
Classe 1982, laureato in economia, specializzato in marketing internazionale, collabora con alcuni dei principali network editoriali italiani. Appassionato di finanza, presta servizi di consulenza editoriale dal 2002.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here