Expo: superata la soglia dei 20 milioni di biglietti emessi

Il Commissario unico di Expo, Giuseppe Sala, questa mattina ha annunciato ad Rtl 102.5 un importante traguardo: “Ieri abbiamo varcato la soglia psicologica dei 20 milioni di biglietti emessi, e intendo 20 milioni emessi con sigillo fiscale dalla nostra piattaforma ticketing, quindi certi”. Ha poi aggiunto che “sugli ingressi stiamo quasi arrivando verso i 19 milioni; è chiaro che in quest’ultima fase tanta gente che ha ancora il biglietto in tasca verrà. La notizia del giorno comunque è che abbiamo superato l’importante traguardo dei 20 milioni di biglietti emessi, poi buttiamoci comunque un po’ dietro le spalle i numeri e guardiamo ai contenuti di questa Expo. Ogni giorno è un momento di festa, di dibattito, di eventi”.
A proposito di eventi, domani ci sarà l’importante visita del Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-Moon, al quale verrà consegnata la Carta di Milano, e del Presidente Sergio Mattarella.

E non è finita qui. I visitatori, molto probabilmente, aumenteranno ancora in queste due ultime settimane di apertura. Continuano, infatti, le promozioni e le offerte. Ad esempio, i passeggeri di Alitalia che atterrano a Milano Linate e a Milano Malpensa, oppure che fanno il check-in a Roma, stanno ricevendo in questi giorni una busta con dentro due biglietti omaggio a data aperta da 39 euro l’uno. Più un invito a visitare il padiglione della compagnia aerea, che è “official global airlines carriers dell’Expo Milano 2015”.

Non tutti sono contenti. Codacons si scaglia, infatti, contro gli organizzatori per colpa delle code troppo lunghe. A soli quindici giorni dalla cerimonia di chiusura, ha inviato una diffida urgente in cui viene chiesta una “modifica immediata” delle modalità d’accesso all’esposizione universale e il rimborso di quanto già pagato in favore di chi è in possesso di ingressi non usufruiti. Secondo l’associazione dei consumatori è diventato quasi impossibile visitare la rassegna in quanto si parla di un’attesa media di 3 ore per l’accesso ai padiglioni, con picchi di 7 ore per quello del Giappone e di 6 ore per il Palazzo Italia.