Exor: bene Fca, Juve in perdita

Exor, la holding degli Agnelli, archivia il primo semestre con risultati in crescita. Bene Fca, Cnh e Ferrari. Juventus in perdita ma le stime di bilancio per la società bianconera sono positive.

Exor: i risultati semestrali

Semestrale in crescita per Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla le società Fca, Cnh Industrial, Ferrari e la squadra di calcio della Juventus.

Il gruppo presieduto da John Elkann ha archiviato il primo semestre dell’anno con un utile consolidato in rialzo a 916,3 milioni a fronte dei 430,3 milioni dell’analogo periodo dello scorso esercizio.

Il Nav è aumentato del 17,5 per cento a quota 17 miliardi di dollari rispetto alla fine di dicembre 2016.

Positiva la posizione finanziaria del gruppo, con un indebitamento netto sceso a 3,22 miliardi di dollari dai 3,42 miliardi di fine 2016.

In occasione della pubblicazione dei conti semestrali, Exor ha reso noto l’acquisto di un ulteriore 2,47 per cento dell’azienda di servizi petroliferi “Welltec”, raggiungendo così il 16,19 per cento del capitale.

Fca cresce, Juventus in rosso

Nel dettaglio delle singole controllate, un ruolo di primo piano è rappresentato da Fca che ha segnato utili nel semestre a quota 1,7 miliardi di dollari. Di questi 0,52 miliardi sono di competenza della holding.

Positiva anche Cnh Industrial che ha registrato un risultato netto di 249 milioni di dollari di cui 60,8 milioni da imputare alla capogruppo.

Bene anche Ferrari che ha archiviato il periodo con un utile di 260 milioni di dollari (61 milioni da destinare ad Exor).

La società calcio della Juventus ha invece chiuso il secondo semestre dell’esercizio con una rosso di 26,6 milioni, praticamente sugli stessi valori del precedente anno (-26,7 milioni).

Malgrado la perdita del periodo, si stima che l’intero esercizio del club risulterà positivo. Nel dettaglio, la società bianconera guidata da Andrea Agnelli ha archiviato il primo semestre con un utile di 72 milioni, dovuto principalmente alle cessioni, nella scorsa finestra estiva di mercato, dei giocatori Paul Pogba (venduto al Manchester United) e Alvaro Morata (ceduto al Real Madrid).

Il consiglio di amministrazione della Juventus si riunirà nel corso delle prossime settimane per approvare il bilancio 2016-2017 dal quale si avranno numeri più precisi ma da cui già si evince un ritorno all’utile, con un ammontare di ricavi atteso superiore ai 500 milioni.

Dopo la pubblicazione dei conti il titolo Exor cresce in Borsa del 3,2 per cento a quota 53,35 euro.

Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY