EUR / USD più stabile dopo recenti rialzi

La coppia EUR / USD ha iniziato la settimana invariata. Nella sessione europea di lunedì, la coppia è scambiata a 1,1424, in rialzo dello 0,04% giornaliero. Sul fronte del rilascio, non ci sono eventi importanti sul programma. L’attuale avanzo della zona euro è calato bruscamente a 16,9 miliardi di euro, al di sotto della previsione di 24,2 miliardi di euro. Questo ha segnato l’eccedenza più piccola da luglio 2014.

Martedì, l’eurozona pubblica i PPI e gli Stati Uniti pubblicano i permessi edilizi e inizia l’edilizia abitativa. In ottobre l’inflazione nella zona euro è migliorata. L’IPC finale dell’Eurozona è salito al 2,2% e l’IPC di Final Core è migliorato all’1,1%, entrambi in linea con le loro stime. Nell’ottobre 2017, l’IPC finale ha guadagnato l’1,7%. Allo stesso tempo, il calo dei prezzi del petrolio potrebbe significare che a dicembre la BCE rivedrà al ribasso le sue previsioni sull’inflazione.

Negli Stati Uniti, l’inflazione al consumo e il numero di spesa sono stati forti in Ottobre. Giovedì, gli Stati Uniti hanno pubblicato rapporti sulle vendite al dettaglio. Le vendite al dettaglio sono rimbalzate con un forte guadagno dello 0,7% in ottobre, dopo un calo di -0,1% un mese prima. Le vendite al dettaglio core sono aumentate dello 0,8%, dopo un guadagno dello 0,1% a settembre.

Mercoledì ci sono buone notizie dal fronte dell’inflazione, dal momento che i dati sull’inflazione al consumo degli Stati Uniti hanno superato le loro stime per ottobre. L’indice dei prezzi al consumo ha registrato un guadagno dello 0,3%, il suo maggior guadagno da gennaio. L’IPC core, che esclude i prezzi di cibo ed energia, è salito allo 0,2%, segnando un massimo di 3 mesi. Entrambe le versioni erano in linea con le previsioni.

L’IPC core è risultato superiore del 2,1% rispetto a un anno fa. I solidi dati dei consumatori indicano che la Fed rimane sulla buona strada per continuare ad aumentare i tassi di interesse. La Federal Reserve terrà la sua prossima riunione politica a dicembre, con le probabilità di un rialzo dei tassi di dicembre al 69%, leggermente inferiore rispetto alla scorsa settimana.

EUR/USD appuntamenti inizio settimana

Ecco i principali appuntamenti di inizio settimana del cambio Eur / Usd.

Lunedì (19 novembre)

  • 4:00 Conto corrente Eurozona. Stima 24.2B. 16.9B effettivi
  • 6:00 Rapporto mensile tedesco Buba
  • 10:00 Indice del mercato immobiliare NAHB degli Stati Uniti. Estimo 67
  • 10:45 Parla il membro USA del FOMC Williams

Martedì (20 novembre)

  • 2:00 PPI tedesco. Stima 0,3%
  • Tutto il giorno – Incontri ECOFIN
  • 8:30 Permessi di costruzione degli Stati Uniti. Stima 1.26M
  • 8:30 Inizio degli alloggi negli Stati Uniti. Stima 1.23M
  • 10:00 Parla il presidente tedesco di Buba Weidmann

EUR / USD in lieve calo dopo recenti guadagni

La coppia EUR / USD si muove verso il basso dopo il picco di venerdì sopra l’handle di 1.1400, ma sta lottando per mantenere i recenti guadagni rialzisti e sembra destinata a ritirarsi alle zone di supporto intraday dal livello di ritracciamento del 38.2% di Fibonacci.

Le ultime due settimane hanno visto la coppia EUR / USD in modalità rialzista di recupero, sostenuta da una linea di tendenza in rialzo a breve termine. Ma i guadagni sono probabilmente limitati dall’ultima altalena che non è riuscita a conquistare il manches 1.1500 all’inizio di novembre.

La linea di tendenza in ascesa a breve termine è anche dovuta a una rigida resistenza da una linea di tendenza in calo a medio termine negli ultimi due mesi. E la media mobile a 200 periodi attualmente arroccata a 1,1435, agisce come una ferma resistenza da quando il cambio è sceso al di sotto del indicatore critico a fine settembre.

EUR / USD, questa settimana i tori dovrebbero tenersi cauti

La coppia EUR / USD ha invertito un tuffo precoce a livello sub-1.1400 e rapidamente ha recuperato intorno ai 25-30 pips dai minimi giornalieri per raggiungere i massimi di 1-1 / 2 settimane nell’ultima ora. Il vicepresidente della Fed, Richard Clarida, ha offerto alcuni commenti accomodanti venerdì, affermando che i tassi di interesse si avvicinano a un tasso neutrale e hanno innescato una debolezza del dollaro USA su un’ampia base.

L’incertezza sul rialzo dei tassi, evidente da un tono più debole attorno ai rendimenti dei titoli del Tesoro USA, ha tenuto i tori dell’USD sulla difensiva ed è stato visto come uno dei fattori chiave per aiutare la coppia a costruire il forte rimbalzo della scorsa settimana dai minimi di luglio, oltre il 1.1400 maniglia.

L’uptick, tuttavia, sembra mancare di un forte follow-through in quanto gli investitori potrebbero essere riluttanti a piazzare scommesse aggressive in vista di una settimana cruciale per il bilancio italiano, dove l’UE dovrebbe avviare la procedura per emettere sanzioni contro il paese in difficoltà mercoledì.

Nel frattempo, gli ultimi commenti del governo italiano per bocca del sottosegretario per le regioni, Stefano Buffagni, dicono che i punti chiave del progetto di bilancio non cambieranno. Alzando così i rischi di una prospettivea di stallo e potrebbe mantenere un freno a qualsiasi rally per il maggiore. In assenza di importanti rilasci economici di mercato, sia dalla zona euro o dagli Stati Uniti, la coppia sembra più probabile che continui con la sua azione di consolidamento dei prezzi all’interno di un ristretto intervallo di negoziazione intorno al “manico” 1.1400.

Con una mossa sostenuta oltre la resistenza immediata di 1,1425-30, la coppia tenderà probabilmente a reclamare il marchio psicologico chiave 1.1500 con un ostacolo intermedio vicino alla regione 1.1460-65. Sul rovescio della medaglia, il livello di 1.1385 sembra ora proteggere l’immediato lato negativo, che in caso di rottura potrebbe accelerare verso la regione 1.1320-15 in rotta rispetto alla figura rotonda a 1.1300.

Broker per fare trading sul cambio EUR/USD

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiPROVA >>
Markets.comTrading CFD, tanti strumentiConto demoPROVA >>
plus500Servizio CFDDemoPROVA >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsPROVA >>
Xm.comBonus 25€Conti Zero spread!PROVA >>
AvaTradeForex, azioni, criptovaluteWebinar ed ebookPROVA >>
Responsabilità: L'autore dell'articolo pubblicato su webeconomia.it esprime le sue libere opinioni in merito alle analisi in oggetto. Dichiara che tutte le considerazioni fatte all'interno del post e le eventuali altre analisi sugli strumenti finanziari (valute, azioni, criptovalute, materie prime) sono soggettive e non devono essere considerate come incentivi e raccomandazioni di investimento. Le analisi e le quotazioni degli strumenti finanziari sono mostrate al solo scopo di informare e non per incentivare le attività di trading o speculazione sui mercati finanziari. Lo staff di webeconomia.it e gli autori degli articoli non si ritengono dunque responsabili di eventuali perdite di denaro legate ad attività di invstimento. Lo staff del sito e i suoi autori dichiarano di non possedere quote di società, azioni o strumenti di cui si parla all'interno degli articoli. Leggendo i contenuti del sito l'Utente accetta esplicitamente che gli articoli non costituiscono "raccomandazioni di investimento" e che i dati presentati possono essere non accurati e/o incompleti. Tutte le attività legate agli strumenti finanziari e ai mercati come il trading su azioni, forex, materie prime o criptovalute sono rischiose e possono comportare perdita di capitali. L'Utente, quindi, solleva lo staff di webeconomia.it e i suoi autori dalla responsabilità di qualunque perdita o danno subito legato ad attività di investimento che scaturisce dalla consultazione dei dati contenuti nel sito.

LEAVE A REPLY